Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Promozione Girone A 2018/2019


Prima di aggiungere i marcatori assicurati che siano presenti le rose di GabicceGradara e di Vigor C. Fidar

GabicceGradara 0 : 0 Vigor C. Fidar
 

Commento


ASD GABICCE GRADARA:Palazzi, Lavanna (28'st Alessandri), Ceramicola, Sabattini, Ferrani, Costa, Cesaroni (36'st Ruggeri), Tebaldi, Rossi, Muratori, Terenzi (44'st Tafuro).

A DISP. Alessandrini, Simoncelli, Grieco, Fabbri. ALL. PAOLO CANGINI.

VIGOR CASTELFIDARDO: Martino, Cervellini, Franzoni, Pucci, Ortoloani, Carini, Cerusico, Magi, Pennacchioni (30'st Gigli), Daidone, Piccini.

A DISP. Alessandroni, Quintili, Maggiori, Digniani, Bartolomei, Gigli, Mossotti, Marincioni. ALL. Maurizio Marincioni

ARBITRO: Andrea Morici di Jesi Assistenti: Mattia Gasparri e Vincenzo Procentese di Pesaro.

Amm. Pucci, Carini, Cervellini, Pennacchioni, Ferrani (G), Martino.

RETI:18'st rigore parato di Alessandro Rossi

Esordio sotto il segno X per il Gabicce Gradara che sfodera una buona prova nonostante le defezioni e le condizioni proibite dettate dal clima, al cospetto di un compatto Vigor Castelfidardo, ne scaturisce una gara piacevole dinnanzi ai numerosi tifosi. Primo tempo più vivace con la matricola a trazione anteriore, al 22' è infatti Cesaroni a cercare la via del gol con un piatto sul primo palo che chiama in causa Martino. Sugli sviluppi dell'azione Ferrani vede l'inserimento di Rossi, il cui colpo di testa è facile preda dell'estremo bianco blu. Al 28' giunge la replica del Vigor Castelfidardo: Magi proietta la sfera sul secondo palo, Ortolani in tuffo manca di un soffio l'inzuccata. Al 43' ancora ospiti questa volta con Cervellini che prova a sorprendere Palazzi dalla trequarti, il portiere rossoblu si rifugia in angolo. Sui titoli di coda della prima frazione la punizione di Carini, complice una deviazione, colpisce la traversa, a raccogliere la sfera è Cerusico che apre troppo il compasso spedendo sul fondo. Meno vivaci i successivi 45 minuti che vedono al 18 il rigore conquistato da Rossi e poi, battuto dallo stesso, sventato da Martino che ne intuisce la traiettoria. Si lotta per lo più a centrocampo con le squadre più allungate, nel finale c'è il tentativo da parte degli ospiti con Magi che viene chiuso in scivolata da Costa, poi torna la pioggia a far da padrone, con il match che si chiude sullo 0 a 0.