Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Promozione Girone B 2019/2020


Prima di aggiungere i marcatori assicurati che siano presenti le rose di Pinturetta e di Chiesanuova

Pinturetta Chiesanuova
1 : 0
 

Commento


PINTURETTA: Vallesi Luca, Verdecchia, Cardinali, Vergari Eros, Vallesi Matteo (60’ Camerlengo), Vergari Alessandro, Cicchini, Mancini, Rakipi (65’ Postacchini), Spagna (90’ Alessandrini), Dragjoshi. All. Birilli (squalificato)

CHIESANUOVA: Natali, Belelli, Rango, De Santis, Aquino, Aringoli, Chiaraberta, Morettini, Rapaccini (75’ Santoni), Ferrini (65’ Picchio), Pasqui. All. Travaglini

Arbitro: Gorreja di Ancona Assistenti: Alesi (AP) – Pagliari (FM)

Marcatotore: 82’ Spagna

PORTO SANT’ELPIDIO. Vittoria di enorme valore quella conseguita dalla Pinturetta ai danni di una quotata Chiesanuova. Con una gara tuttocuore, i ragazzi del presidente Verdecchia riescono nel finale ad avere la meglio sui maceratesi. Al fischio d’inizio parte fortissimo il Chiesanuova, che con un’azione in velocità dopo appena 30 secondi sfiora la rete, con un pallonetto di Rapaccini che termina poco fuori. Scampato il pericolo, i locali cominciano a tessere la loro tela e la partita si gioca prevalentemente a centrocampo, con le due difese che hanno costantemente la meglio sugli attaccanti. Da segnalare un’azione in velocità di Spagna al 40’, conclusa con un tiro ben parato da Natali. Nella ripresa la gara continua sullo stesso ritmo, senza che vengano mai create azioni degne di nota. Quando tutto lascia pensare ad un pari a reti bianche, arriva il gol vittoria: azione sulla sinistra di Dragjoshi, che pesca defilato in area Camerlengo, palla indietro per l’accorrente Spagna che piazza il pallone all’angolino, imparabile per il pur bravo Natali.