Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Seconda Categoria Girone F 2017/2018


Prima di aggiungere i marcatori assicurati che siano presenti le rose di Belfortese e di Castelraimondo

Belfortese 1 : 2 Castelraimondo
 
  • Gol di Cagnucci Diego

Commento


ASD Belfortese: Gatti, Cartechini, Pietrangeli (80’ Coperchio), Cuccagna, Battellini, Biondi, Canesin (75’ Zenobi), Quadraroli, De Ronzi, Tarquini, Frapiselli. A disposizione: Losego, Maggi, Angeletti, Pierluigi, Micucci.

Allenatore: Battellini.

 

ASD Folgore Castelraimondo: Tafa B.,  Rocchegiani, Micucci O., Passarini, Sparvoli, Di Filippo, Macovei, Campetella F. (70’ Lori), Biordi (65’ Salvatori), Nebel, Cagnucci (80’ Brachetta). A disposizione: Tesei, Fabiani, Aguzzi, Castellini.

Allenatore: Amore.

 

Arbitro sig. Buschittari della sez. di Macerata.

 

Reti: 30’ Cagnucci (F), 37 ‘ Cartechini (autogol), 75’ Zenobi (B).

 

Si conclude con una preziosa vittoria l’esordio in campionato della Folgore Castelraimondo che conquista 3 punti su un campo sempre ostico per i castellani contro una neopromossa che non ha mai mollato sino alla fine dell’incontro. Pronti via e la Folgore si rende subito pericolosa con Macovei che conquista palla e fa proseguire Nebel che giunge sul fondo e mette un cross al bacio per Biordi che colpisce debolmente di testa e Gatti neutralizza facilmente. Al 27’ è Biordi che si porta sul fondo e crossa per Cagnucci che rientra in area e fa partire un tiro che viene ribattuto dalla difesa locale. Al 30’ giunge ancora la sfera a Biordi che mette una palla tesa in area sulla quale si avventa di testa Cagnucci con Gatti che in tuffo prende la palla quando aveva ampiamente superato la linea di porta e la ributta fuori con il direttore di gara che dopo un attimo di incertezza decreta giustamente la rete per gli ospiti. I locali subiscono il colpo e la Folgore potrebbe realizzare ulteriori reti. Al 32’ Micucci O. effettua un cambio di gioco che trova libero in area Macovei che colpisce in diagonale con la sfera che sfiora il palo e termina sul fondo. Un giro di lancette e Nebel recupera palla a centrocampo e fa proseguire sulla fascia Macovei che trova in area la testa di Biordi che manda la sfera di poco sopra la traversa. Al 37’ giunge il raddoppio dei ragazzi di Amore. Macovei batte un angolo teso in area con Cartechini che sfortunatamente mette di testa alle spalle del proprio portiere. Al 40’ si vedono i locali con la punizione di De Ronzi con Tafa B. che interviene in due tempi. Si va al riposo con il doppio vantaggio ospite. Al rientro sembra ripetersi il copione della prima frazione di gioco ed invece la Belfortese alza il proprio baricentro e mette in difficoltà i biancoazzurri. Al 47’ Campetella F. effettua una gran conclusione dalla distanza con Gatti che in tuffo devia in angolo. Al 51’ De Ronzi conclude ancora per i locali con Tafa B. che deve intervenire in due tempi. Al 56’ punizione di Quadraroli che pesca in area Pietrangeli lasciato colpevolmente solo, ma il difensore locale non trova la porta e manda sul fondo. 63’ gran contropiede della Folgore che mette Biordi a tu per tu con l’estremo locale e batte a colpo sicuro, ma Gatti riesce a neutralizzare. Al 75’ i locali accorciano le distanze con il neoentrato Zenobi che sfrutta al meglio la prima palla che gli giunge da un rimpallo trafiggendo l’estremo ospite. Da qui alla fine le due squadre si affronteranno alla ricerca del gol, ma le difese avranno la meglio sugli attacchi. Dopo 5’ di recupero giunge il triplice fischio finale con le formazioni in campo che hanno dato tutto e con gli ospiti che tornano a casa con il bottino pieno conquistato su un campo che sarà ostico per tutti.

 

                                                                                                                   Mauro Micucci.