Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

IL PROTAGONISTA


<< precedente   successiva >>   

In campo a 52 anni: ecco il giocatore più "anziano" delle Marche!

Se consideriamo anche la Terza categoria nessuno batte il primato del portiere Lamberto Boranga, tornato tra i pali della Marottese a 75 anni (vedi articolo). Ma, dalla Terza in su fino all'Eccellenza, il primato di giocatore più "anziano" sceso in campo spetta a un altro portiere, Simone Del Moro (foto), 52 anni il prossimo 17 giugno, che nell'ultima partita di campionato del Rapagnano contro lo United Civitanova (Seconda categoria E) è entrato al posto di Malloni al 40' del secondo tempo. Rispetto a Del Moro i vari Pittaluga (44 anni, dell'Osteria Nuova) o Petrella (46, del Pianello Vallesina) sono pargoli. Del Moro, residente a Montegiorgio e di professione metalmeccanico, è al Rapagnano in veste di preparatore dei portieri da tre stagioni. La sua carriera calci...leggi
31/05/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Dalla Serie A albanese al Muraglia: Stambolliu fa subito centro!

Il Muraglia riassapora la Seconda categoria a distanza tre anni (vedi la classifica di Terza categoria B). E lo fa con un tecnico che a detta di molti merita ben altre categorie. Lui è Nikollaq Stambolliu (foto), originario dell'Albania ma da vent'anni nelle Marche e papà di Alen, 18 anni, centrocampista dell'Atletico Gallo tra le più belle promesse del calcio regionale. Nikollaq in patria è un idolo, ha giocato dieci anni in Serie A con Durazzo e Tirana e in più ha in tasca il patentino Uefa A, conseguito nel 1999 con un corso eseguito da Romeo Benetti. Prima di stabilirsi a Pesaro per motivi di lavoro (vive nei pressi di Villa San Martino), ha giocato e allenato anche in Sicilia (Promozione ed Eccellenza). Poi l'arrivo nelle Marche e tante stagioni ...leggi
23/04/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Si è messo in evidenza alla "Friends Cup", lo vuole Guardiola al City!

La prima edizione del Torneo Internazionale "Friends Cup" organizzata dalla Usd Monteluponese è stata vinta dai ragazzi dell'Rcd Espanyol che hanno messo in mostra un bellissimo calcio e soprattutto un ragazzo dalle doti straordinarie, Adrian Bernabe Garcia, classe 2001, praticamente un piccolo Messi. Il ragazzo è poi passato al Barcellona. La notizia di oggi è che il ragazzo ha informato il club catalano che non ha intenzione di firmare il contratto da professionista con la sua attuale squadra. Dietro questa decisione ci sarebbe il Manchester City di Pep Guardiola, che ha convinto il 16enne a trasferirsi in Premier League lasciando in anticipo la Catalogna. Grande soddisfazione da parte di Maurizio Linardelli, responsabile organizzativo della Friends Cup e ...leggi
18/04/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Ironman Acciaccaferri: avvocato, campione Master e in porta a 50 anni

ASCOLI PICENO. Un ironman che si divide tra studio legale, campo di calcio e pista di atletica. Pierluigi Acciaccaferri (foto), 50 anni il prossimo 28 maggio, da due mesi è tornato in campo a difendere la porta della JRVS Ascoli, anche se nell'ultima partita a Capodarco contro la Futura ha rimediato un cartellino rosso per aver preso la palla con le mani fuori dalla sua area di competenza. Ma questo è un dettaglio rispetto alla grandezza del personaggio. Acciaccaferri cresce calcisticamente nelle giovanili dell'Ascoli, erano gli anni '85, '86 e '87, con lui, ruolo portiere, anche Antonio Aloisi. Poi va a Perugia per frequentare l'Università di Giurisprudenza e in Umbria gioca con il Gualdotadino dove vince il campionato di Promozione, campionati anche in Toscana ...leggi
10/04/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

LA STORIA. In gol dopo due anni: favola a lieto fine per Luca Cognigni

FERMO. I calvari calcistici hanno spesso a volentieri un lieto fine. Ieri è stato il turno di Luca Cognigni (foto), attaccante classe 1990 che, dopo due anni di operazioni al ginocchio, è tornato alla rete con la maglia della Fermana, squadra della sua città. Tutto inizia in un Ancona-Sudtirol 4-3: Cognigni, allora capitano della squadra dorica allenata da Fabio Brini, ha appena messo a segno una tripletta d’autore. Invece di portarsi il “pallone a casa” a pochi istanti dal termine arriva l’intervento deciso da parte di Tait e il ginocchio che fa crack. Un’operazione non basta perché nel ginocchio resta una vite e quindi si deve tornare sotto i ferri: insomma, un calvario che termina con il ritorno in campo quest’anno con la F...leggi
05/04/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Ahmed Modou Faye: giocava scalzo a Petriolo, è una stella della Spal

Ha compiuto 16 anni il 6 marzo scorso, e la sua storia (vedi articoli uno, due), bellissima, si arricchisce di nuovi particolari. Giocava scalzo, ora per due anni è sotto contratto con la Spal, che alla scadenza deciderà se riscattare o meno il ragazzo e fargli firmare un contratto da vero calciatore. Gioca nell'Under 16, ruolo attaccante centrale ed esterno, l'anno passato è stato capocannoniere, in questa stagione ha già realizzato una decina di reti, segnando a tutte le big del campionato. Il sogno di Ahmed Modou Faye (in foto nel cerchio rosso), ragazzo senegalese scovato a Petriolo da Fabio Liseri (foto sotto), ex presidente della locale squadra San Marco, si sta concretizzando sempre più: "L'ho trovato scalzo che giocava in mezzo alla strada e or...leggi
20/03/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Francesco Conte, cuore di Capitano: "Davide Astori sempre con noi"

La partita di Promozione B tra Atletico Azzurra Colli e Futura 96 non passerà alla storia per il risultato (0-0) ma per il gesto del capitano della formazione fermana Francesco Conte (vedi scheda) che ha indossato una maglia commemorativa in onore di Davide Astori. "Ci tenevo a fare questa dedica perchè questo dramma mi ha colpito molto – il commento di Conte – tra me e il giocatore della Fiorentina oltre a condividere la stessa passione per il calcio ci lega anche il fatto di essere genitori di bambini magnifici e la sua bimba (Vittoria, 2 anni, ndr) ha potuto vivere e conoscere troppo poco il suo papà". Applausi!...leggi
12/03/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

INTRAMONTABILE RUANI: 50 anni! "E pensare che a 33 volevo smettere..."

CASETTE VERDINI. Era il mese di luglio quando scorrendo l’elenco dei convocati del Casette Verdini, squadra partecipante al campionato di Prima categoria girone C, il mister ha inserito Oreste Ruani (foto), 51 anni il prossimo 24 agosto, pronto per una nuova stagione da secondo portiere e come primo per quel che riguarda la Coppa Marche 1. Festeggiatissimo dai compagni di squadra per i suoi 50 anni compiuti che non dimostra assolutamente, fisico integro da vero atleta pronto a stupire quando inforca i guanti e si sistema tra i pali. Come mai tanta voglia di sacrificarsi ancora?“Perché il calcio è uno sport bellissimo ma allo stesso tempo difficilissimo. Praticarlo quando uno raggiunge la soglia dei cinquantanni é ancora più bello perchè riesc...leggi
21/02/2018, Enrico Scoppa, IL PROTAGONISTA

"Fondatore, giocatore, presidente e mister". Burani è il...Piobbico

Fondatore, giocatore, presidente, allenatore: si porta quattro ruoli sulle spalle ma non ne sente affatto il peso. Benedetto Burani (foto), 55 anni, ha una bella storia da raccontare: nel 1990 il Piobbico veleggia in Interregionale, tanti ragazzi del posto non hanno spazio per giocare e lui (insieme ad amici) fonda il Piobbico 90. Da 28 anni questa società ha fatto della socialità e dell'aggregazione una bandiera di cui andar fieri. Da qualche anno Burani non gioca più (ruolo centrocampista), è diventato presidente e da anni siede in panchina; in questa stagione allena un bel gruppo di ragazzi che nel girone A di Terza categoria va in campo per divertimento senza l'assillo della classifica. In quasi tre decenni il Piobbico 90 ha sempre militato in Terza catego...leggi
20/02/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

In porta a 50 anni. La favola di Ferruccio Rondina

“Come nelle favole” parafrasava Vasco, ma come nelle favole è la storia di un giovanotto classe 1967, all’anagrafe Ferruccio Rondina da Mondolfo, ma ormai fanese d’adozione. Il ragazzo, appese le scarpette al chiodo da oltre dieci anni, calca ancora i campi coi guantoni infilati, insegnando il nobile ruolo di portiere, a partire dai ragazzini alle prime armi fino ad adolescenti con la barba. La passione infinita lo porta finanche a giochicchiare in partitella in quel di Cuccurano tra un allenamento e un altro, quando c’è da rimpiazzare uno dei due ragazzi in rosa. Ed è proprio qui che lo senti e lo vedi ancora fanciullo, pronto a tutto pur di vincere e trascinare i suoi. Vincere quella pseudo sfida e schernire simpatica...leggi
19/02/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

<< precedente   successiva >>