Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Slider


<< precedente   successiva >>   

La passione batte il dolore: Bonci para un rigore con un dito rotto

Questa storia potrebbe essere raccolta in un libro dedicato ai portieri, i numeri 1 ma anche i 12, quelli che non corrono tanto ma che debbono avere sempre le spalle larghe perché quando gli avversari segnano, beh, la colpa è sempre un po' la loro.Gianluca Bonci (foto), classe 2002, da sempre tesserato Junior Pergolese, terzo portiere della prima squadra che milita in Terza categoria ma number one della Juniores Under 19.Si gioca per il campionato provinciale (domenica 6 ottobre) fuori casa in quel di Sassocorvaro (vedi il calendario del campionato).Siamo nel secondo tempo, il risultato è fermo sullo 0-2 per la squadra ospite.Baruffa in area, tiro, Bonci si tuffa, parata ma… un giocatore avversario calpesta malauguratamente la sua mano destra. Dolore, tanto dolo...leggi
18/10/2019, La Redazione , Slider

Sei campionati vinti, 319 gol, 43 anni, è Roberto Pizzichini: "Avanti"

Quarantatrè anni e non sentirli, come dimostrato ampiamente sabato quando ha realizzato il gol del 2-1 con i suoi Portuali Ancona nello scontro al vertice di Prima categoria B con il Cupramontana, poi vinto per 3-1. Stiamo parlando di Roberto Pizzichini (foto, vedi scheda), attaccante classe 1976, cresciuto calcisticamente nell’Ancona, dove ha fatto tutta la trafila dai Pulcini fino alla Primavera. “Sono stati anni fantastici – dice Pizzichini a Il Resto del Carlino – poi al momento di passare in prima squadra, che all’epoca era in Serie B, non sono stato confermato e ho cominciato a girare”. 319 i gol segnati, sei i campionati vinti di cui cinque in Seconda categoria (due al Varano, uno ciascuno con Offagna, Portuali e San Biagio) ed uno in Prim...leggi
17/10/2019, La Redazione , Slider

COPPA ITALIA e COPPA MARCHE. RISULTATI

COPPA ITALIA ECCELLENZA – Quarti di finale Qualificate Atletico Gallo Colbordolo – Forsempronese 0-5 andata Forsempronese – Atletico Gallo Colbordolo 2-2 ritorno FC Vigor Senigallia – Fabriano Cerreto 2-2 andataFabriano Cerreto - FC Vigor Senigallia 1-1 ritorno Anconitana – Valdichienti Ponte 3-0 a tavolino  andata Valdichienti Ponte – Anconitana 1-2 ritorno San Marco Lorese – Porto d’Ascoli 1-0 andata Porto d’Ascoli – San Marco Lorese (mer 23/10 h 18,00) ritorno   COPPA ITALIA PROMOZIONE – Ottavi di finale Qualificate LMV Urbino – Gabicce Gradara 1-0 andata Gabicce Gradara – LMV Urbino 3-1 ritorno Villa San Martino – Ba...leggi
16/10/2019, La Redazione , Slider

Portiere para tutto con una mano rotta: stoico Mazzini

In campo per 70 minuti con una mano rotta. In un  ruolo dove le mani sono essenziali. Si tratta di Davide Mazzini (foto), 19 anni, portiere dell’Atletico Gallo Colbordolo. Una storia tutta da raccontare. Sabato scorso il Gallo impegnato a Colli del Tronto aveva il titolare della porta, Lorenzo Cappuccini, squalificato, quindi toccava a scendere in campo al giovane Mazzini, classe 2000. In panchina vista l’assenza anche del terzo portiere influenzato veniva aggregato un ragazzino classe 2003. In pratica tutte le speranze (legittime vista la bravura del ragazzo) erano riposte su Davide Mazzini. Inizia la partita e al 7’ Bartolini del Gallo va in gol su un assist al bacio di Ridolfi. Al 25’ in un contatto con un avversario Mazzini prende una gran botta alla mano. ...leggi
16/10/2019, Andrea Cesca, Slider

Massimo Ciocci, cuore nerazzurro: non dimentica l'amico Alberto!

"Amici per sempre..." ha postato il 30 dicembre 2018. E in quella foto stava con Massimo Ciocci, ex golden boy dell'Inter (memorabile la sua doppietta nel 4-2 alla Roma del 27 marzo 1988), originario di Corridonia (MC). Nei giorni scorsi ha scosso tutti la vicenda personale di Alberto Rivolta, ex difensore dell’Inter dei record guidata da Giovanni Trapattoni. Il classe ’67 ha infatti raccontato il dramma con il quale convive ogni giorno da diversi anni: "Ho avuto modo di far parte dell’Inter dei record, quella del Trap e di Zenga, di Matthäus e Riccardo Ferri. Ero riserva, vero, ma nella stagione dello scudetto, 1988-1989 almeno una presenza l’ho fatta, e la gente mi associa a quella squadra. Perciò tanti tifosi si sono ricordati di me, con affetto, ora ...leggi
15/10/2019, La Redazione , Slider

Un titolo, la gara, gli sfottò. Anconitana-P.d'Ascoli corre sui social

E' il vecchio derby Ancona - Ascoli che si ripresenta sotto altra veste, leggi Anconitana - Porto d'Ascoli (anche se quest'ultima è una località di San Benedetto del Tronto). Ad accendere la miccia ci ha pensato alla vigilia della sfida il tecnico del Porto d'Ascoli (nonchè assessore al Comune di Ascoli Piceno) Nico Stallone: "Io ascolano tento il colpo al Del Conero" (titolo riportato dal Corriere Adriatico). Fin qui ci sta, classica dichiarazione per caricare squadra e ambiente. Poi arriva la partita vera. Si gioca, nervosismo durante e al termine dell'incontro (il dorico Battistini ha detto che nel tunnel ha ricevuto una manata da Stallone), al triplice fischio è 4-2 per la formazione dorica. Il derby allora si sposta sui social e sulla pagina Facebook del pr...leggi
14/10/2019, La Redazione , Slider

Le 900 panchine. Il Comandante Giuseppe Santoni sempre presente!

POTENZA PICENA. Quando si raggiungono le 900 panchine in carriera ed ancora c'è davanti una lunga strada da percorrere, significa che si è fatto e si sta facendo qualcosa di davvero importante. Nella gara del campionato di Promozione B di ieri tra Potenza Picena e Monterubbianese, Giuseppe Santoni (foto) ha potuto festeggiare questo traguardo prestigioso e per molti difficilmente raggiungibile. Allora mister, 900 panchine a fine carriera sono un discorso, ma raggiungerle a 56 anni ha quasi dell'incredibile.“Diciamo che ho iniziato molto presto, la prima esperienza come allenatore-giocatore a Muccia dove vincemmo il campionato di Terza categoria. Da allora tante soddisfazioni e tante realtà tutte comunque belle ed appassionanti”. Se potessi tornare indietr...leggi
14/10/2019, La Redazione , Slider

"I 4 gol a 38 anni? Sto bene, ma più forte di tutti è Mastronunzio"

Quattro gol in cinque partite. Enrico Bartolini (foto), attaccante dell’Atletico Gallo Colbordolo, non si smentisce. La squadra di pesarese comanda la classifica del campionato d’Eccellenza e il suo bomber è vicecapocannoniere nella classifica dei marcatori dietro Salvatore Mastronunzio (a quota 5).“Sta andando tutto bene, è un momento positivo – afferma l’attaccante originario di Forlimpopoli, che compirà 38 anni il mese prossimo – A parte la settimana scorsa che abbiamo preso quattro gol a Montefano, io lo considero un episodio negativo, niente di più. Noi siamo partiti per fare un altro tipo di campionato, abbiamo altri obiettivi, non quello di rimanere primi in classifica per tutto il campionato. Abbiamo un’otti...leggi
14/10/2019, Andrea Cesca, Slider

Il Sindaco di Monte S.Giusto Gentili entra a gamba tesa su Pantanetti

MONTE SAN GIUSTO. Il sindaco di Monte San Giusto Andrea Gentili (foto a sinista) interviene per replicare all’ex patron della Sangiustese, Antonio Pantanetti (foto a destra), che ha additato il primo cittadino come principale responsabile per il trasloco in riva all’Adriatico del sodalizio rossoblù (leggi l'articolo). “Il Sindaco e l’Amministrazione Comunale in questi anni si sono impegnati oltre le proprie competenze per trovare una soluzione per la condivisione del centro sportivo di Villa San Filippo – attacca Gentili -  Purtroppo non è facile mettere d’accordo i dirigenti, fra le altre cose al tempo la Sangiustese risultava inadempiente con il canone, ci sono stati dei contenziosi. L’amministrazione, mi preme sottolinear...leggi
12/10/2019, Andrea Cesca, Slider

La sfida di Giudici: "Ripatransone la squadra più giovane d'Italia"

RIPATRANSONE. Tiziano Giudici (foto) nell'ambiente calcistico regionale e non solo, è un personaggio che ha saputo conquistare la stima e l'apprezzamento di tutti gli addetti ai lavori. Le sue straordinarie avventure alla guida della Cuprense, la Coppa Italia Regionale vinta con la Fermana, fino all'approdo al professionismo alla guida della Sangiustese in Seconda Divisione, sono solo alcuni dei suoi prestigiosi risultati come allenatore. Dalla stagione scorsa il mister ha deciso di rimettersi in gioco in una nuova esperienza, alla guida dell'Avis Ripatransone nel campionato di Seconda categoria. “Nell'estate del 2018 quando sono arrivato – ci dice Giudici - abbiamo costruito una squadra con pochi mezzi, che tutto sommato ha finito per disputare una un torneo pi&ug...leggi
11/10/2019, La Redazione , Slider

<< precedente   successiva >>