Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Slider


<< precedente   successiva >>   

Emanuele Fermani, 8 campionati vinti e un "no" alla Triestina in B...

“Il campionato non è ancora terminato, solo alla fine deciderò cosa fare”. Emanuele Fermani (foto), classe 1977, difensore del Valdichienti Ponte, si racconta a il Resto del Carlino. Ha indossato le maglie di Grottese, Sangiustese, Morro d’Oro, Castelfidardo, Recanatese, Tolentino, Lorese, San Marco Lorese. Quest’anno con il Valdichienti Ponte ha vinto l’ennesimo campionato. “Ne ho conquistati otto” dice. Quale ricorda con maggiore affetto?“Quando con il Castelfidardo siamo andati in Eccellenza. Quell’anno siamo stati quasi sempre secondi, poi abbiamo infilato nove vittorie di fila passando avanti al Vismara. L’anno dopo siamo saliti in Serie D”. Cosa l’ha spinta in questi anni ad andare avanti?“N...leggi
23/04/2019, Andrea Cesca, Slider

LA STORIA. Michele Luzi: "Il mio anno in Cina ad insegnare calcio"

Michele Luzi, classe 1978, da Fossombrone alla Cina, con il calcio come filo conduttore. Spinto dalla passione per il mondo del pallone e per quella dei viaggi Michele tra l’Aprile del 2017 ed il Marzo del 2018 è stato protagonista di un viaggio unico nel suo genere, pieno di aneddoti e curiosità che hanno arricchito il suo bagaglio sia dal punto di vista umano, che da quello puramente sportivo. Oggi ricopre il ruolo di allenatore di due squadre nel settore giovanile dell’Urbania calcio e proprio ad Urbania lo abbiamo incontrato per farci raccontare la sua magica esperienza nel mondo cinese. Allora Michele, cosa ti ha spinto ad intraprendere questo viaggio? «Principalmente due fattori. La voglia di viaggiare e conoscere nuove culture, e la passione per il c...leggi
20/04/2019, La Redazione , Slider

Orsolini: l'ascolano tra la salvezza del Bologna e il sogno Juve

Sta diventando sempre più interessante la lotta per non retrocedere in Serie A, con squadre come il Bologna, l’Empoli, l’Udinese ed il Cagliari impegnate in questo rush finale che si annuncia ricco di sorprese e di colpi di scena. Proprio nel Bologna, squadra allenata da mister Sinisa Mihajlovic, gioca uno dei calciatori che in questo finale di campionato può fare la differenza in positivo per la squadra rossoblù. Stiamo parlando di Riccardo Orsolini, giovane ascolano che in questa prima stagione da protagonista in Serie A, dopo l’avventura con l’Atalanta, sta dimostrando di essere uno dei prospetti più interessanti del panorama calcistico nazionale. Nonostante le difficolt&agra...leggi
19/04/2019, La Redazione , Slider

INTERVISTA. Zannini: "A Potenza Picena vissuta un'annata strepitosa!"

POTENZA PICENA. Si chiuderà il prossimo 25 aprile la stagione del Potenza Picena nel girone B del campionato di Promozione, ma quando manca ancora una gara al termine, i giallorossi possono già andare fieri di una posizione in classifica di tutto rispetto. Una salvezza tranquilla ed anche una piccola possibilità, ora sfumata, di agganciare le posizioni che contano. Abbiamo tracciato un bilancio sulla stagione in compagnia di mister Gianfranco Zannini (foto), dalla scorsa estate sulla panchina del Potenza Picena. Lei mister mancava dal calcio degli over da circa 10 anni, quali sensazioni ha provato nel momento in cui ha avuto la possibilità di allenare in un campionato come la Promozione?“Veramente non ho mai staccato, negli ultimi anni ho lavorato con set...leggi
19/04/2019, La Redazione , Slider

"Voglio restare al Tolentino e aprire un ciclo come Castori"

TOLENTINO. "Spero che mister Castori sia orgoglioso di me per questo successo. Nel corso dell’anno mi è stato vicino e mi ha dato tanti consigli: questa vittoria è stata anche la sua". Queste le parole del tecnico del Tolentino Andrea Mosconi (foto) il giorno stesso della vittoria del campionato. Ma Mosconi si spinge oltre riguardo il tecnico di San Severino Marche, oggi alla guida del Carpi, ma condottiero del Tolentino dal 1992 al 1998 con la promozione in Interregionale e poi in Serie C2. "Voglio fare con il Tolentino un ciclo simile a quello fatto da Fabrizio Castori - ha detto al Corriere Adriatico - io voglio restare, ora tocca alla società. In giro girano voci di un possibile mio approdo all'Anconitana: mi fa piacere però ripeto, ma voglio continuar...leggi
18/04/2019, La Redazione , Slider

SERIE D. Matelica non molla. Castelfidardo retrocesso in Eccellenza

Il turno infrasettimanale del girone F di Serie D ha registrato l'ennesima riapertura alla corsa al vertice. Il Cesena è stato fermato in un rocambolesco pareggio per 2-2 contro il San Nicolò Notaresco, romagnoli beffati dal pareggio al 91' di Kevin Candellori. C'è ancora speranza per il Matelica che con la vittoria per 4-2 contro la Savignanese, firmata da una tripletta di Damien Florian, ha accorciato le distanze di 3 punti dai bianconeri. Saranno decisive quindi le due giornate rimaste per decidere chi salirà in Serie C.  C'è il primo verdetto invece per quanto riguarda la zona retrocessione, riguarda il Castelfidardo che nonostante il 3-3 contro la Vastese non evita la matematica retrocessione in Eccellenza. Per i biancoverdi non saranno suffici...leggi
18/04/2019, La Redazione , Slider

Vadese doc e figlio d'arte: 300 volte Andrea Baldelli

SANT'ANGELO IN VADO. Con la rete segnata nei minuti finali nella gara di sabato scorso tra Peglio e Vadese, Andrea Baldelli (vedi scheda) raggiunge il prestigioso traguardo di 300 reti segnate in carriera in partite ufficiali.Il punto conquistato contro il Peglio consente inoltre alla Vadese di evitare i playoff del girone A, in quanto pur mancando una gara al termine del torneo, la squadra giallorossa con 62 punti si colloca seconda e distacca la terza in classifica (vedi) di ben 14 lunghezze. Per Andrea Baldelli, classe 1980, si tratta di una doppia soddisfazione, ulteriore prova del valore del "Topo", così soprannominato a Sant'Angelo in Vado.Figlio d'arte (il padre Fausto bucava le reti avversarie tra gli anni '60 e '70) e vadese purosangue Andrea ha realizzato anche nella ...leggi
16/04/2019, La Redazione , Slider

Cossinea in 1^ cat: parlano gli artefici di una storia straordinaria

COSSIGNANO. La Cossinea scrive la storia! Potrebbe sembrare la solita frase retorica, invece sabato scorso è accaduto davvero qualcosa di incredibile. Vincendo una gara non facile di campionato, la squadra di un piccolo comune dell'entroterra ascolano, si è guadagnata con una gara di anticipo, l'accesso al prossimo campionato di Prima categoria. Per la prima volta nella sua storia, quasi quarantennale, la squadra di calcio di Cossignano, paesino con meno di 1000 abitanti, disputerà un torneo così importante. Per ripercorrere, almeno in parte, le vicende di questo sodalizio, abbiamo voluto sentire quelli che sono stati gli artefici di un'impresa indimenticabile.  Partiamo dal vertice della società: il presidente Quintilio Silvestri (foto a sx). &ldqu...leggi
16/04/2019, La Redazione , Slider

NOVITA'. Marcheingol.it sbarca in tv!

Le notizie di Marcheingol.it si potranno leggere su schermi da 50 pollici installati all'interno delle più importanti (e frequentate) mense, sale di attesa e poliambulatori delle Marche. Al momento schermi LCD sono stati installati nelle mense di "Primo Piatto" di Civitanova Marche e Piediripa di Macerata, colosso maceratese della ristorazione rapida e low cost che recentemente ha chiuso l'accordo con Loriblu per l'affitto del Diamante, e in alcuni poliambulatori del Maceratese ma il progetto andrà a coinvolgere anche altri esercizi commerciali e anche i territori del Fermano e dell'Ascolano. Sono migliaia i lettori che già possono informarsi sulle notizie del territorio (dalla cronaca all'attualità) e vedere le ultime news di calcio direttam...leggi
15/04/2019, La Redazione , Slider

IL CASO. Ahi Frascaro! Questione di cm... e il Matelica s'indigna

Di certo non è stata particolarmente fortunata la doppia esperienza a distanza di sette giorni nel girone F di Serie D per il signor Emanuele Frascaro (foto) della sezione di Firenze. Eh già, perché il fischietto toscano è incappato, anche non per sua colpa diretta, in un doppio errore dal peso specifico decisamente alto per l’esito finale del torneo. Guai a parlare di malafede o sospetti vari. Semplicemente un doppio errore, dello stesso fischietto, chiamato a dirigere in appena una settimana le due pretendenti al successo finale. Tutto inizia sette giorni fa in Matelica-Jesina. Sul punteggio di 2-2 viene concesso un calcio di rigore alla Jesina con il contatto avvenuto, seppur di pochi centimetri, all’esterno dell’area di rigore. Jesina che ...leggi
15/04/2019, La Redazione , Slider

<< precedente   successiva >>