Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Edizione provinciale di Ancona


Topa: "Il Moie Vallesina ha rispettato le regole, ma ora ci fermiamo"

Ora probabilmente non ci sono le condizioni per andare avanti. Con 21 gare da giocare si potrebbe ripartire anche a gennaio

MOIE. Un campionato di Promozione che non ha fatto in tempo a partire e già si ritrova stoppato fino al prossimo 24 novembre. Appena disputata la prima giornata, è arrivata la decisione di bloccare tutto per circa un mese, confidando in una decrescita dei numeri relativi alla pandemia. Una situazione anomala e difficile da affrontare, sulla quale abbiamo voluto sentire l’opinione di un addetto ai lavori come il Direttore Sportivo del Moie Vallesina (Girone A) Federico Topa (foto).

Sicuramente stiamo vivendo un momento delicato e questo non è certo un periodo facile per chi deve prendere decisioni, a tutti i livelli. In queste circostanze – sottolinea il diesse - si finisce spesso per scontentare molte persone, non è un lavoro semplice, ma certamente alcune cose potevano e dovevano essere affrontate diversamente. Soprattutto era necessaria più chiarezza nelle comunicazioni tra le società ed il Comitato Regionale. Sinceramente non so se al momento si potesse continuare, forse era più giusto iniziare prima. Ma adesso poco importa.
Noi ci siamo sempre adattati a quello che ci veniva detto, anche perché, una volta messi in pratica tutti i protocolli per il settore giovanile, farlo per la prima squadra è stata una pura formalità. Nel rispetto della primissima decisione della FIGC che era di far partire la Promozione il 20 Settembre, abbiamo iniziato la preparazione poco dopo Ferragosto e non ci siamo mai fermati”.

“Ora però abbiamo sospeso gli allenamenti e aspettiamo di vedere cosa succederà. Anche dal punto di vista economico – continua il dirigente - valuteremo come comportarci. Abbiamo fatto dei patti chiari e di sicuro abbiamo a che fare con persone assolutamente intelligenti. Troveremo la soluzione più giusta per tutti, ma è chiaro che fare previsioni ora è impossibile. La cosa più importante è che la situazione sanitaria si ammorbidisca, quando il Covid-19 morderà di meno sarà più semplice programmare il futuro. Speriamo di riprendere al più presto, anche perché amiamo questo sport. Sabato scorso abbiamo potuto rivivere un briciolo di calcio e devo dire che è stata una sensazione piacevole. Visto il continuo aumento dei contagi, non credo ci siano le condizioni per ripartire entro Natale, comunque con 21 partite da giocare, eventualmente ci sarebbe tutto il tempo per portare a termine il campionato anche ripartendo a Gennaio. Altrimenti – chiude Topa con una simpatica battuta – vorrà dire che accetteremo la cristallizzazione di una classifica che, per differenza reti, ci vede primi e quindi in Eccellenza!”.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 27/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...




Il Covid colpisce il Castelfidardo

CASTELFIDARDO. Il Covid colpisce il Castelfidardo. Tre giocatori sono positivi, ma la squadra continua regolarmente ad allenarsi perchè i tamponi dei giocatori sono risultati negativi. Ora il Castelfidardo attende il ritorno in campo per il 6 dicembre. ...leggi
26/11/2020

Marco Strappini: "Non so se basterà giocare anche in estate"

In casa Jesina salta anche la possibilità di tornare in campo il 3 gennaio per il recupero con l'Urbino. Ha dato un suo parere al Corriere Adriatico il tecnico dei leoncelli Marco Strappini (foto): "Per ora ci alleniamo seguendo un programma a casa. Secondo me purtroppo in questo momento nessuno ha una visione seria, sia di quello che doveva...leggi
23/11/2020

Marconi: "Riportare Mastro e Rizzato ad Ancona? Si può fare"

In questa lunga sosta si torna anche a parlare di suggestioni di mercato. E Stefano Marconi, presidente dell'Anconitana, ha confermato un'indiscrezione dei giorni scorsi. Queste le sue parole a Radio Tua Ancona, nella trasmissione Punto Biancorosso: "Se mister Marco Lelli dovesse chiedermi di prendere Salvatore Mastronunzio e Simone Rizzato non avrei nessun...leggi
19/11/2020

Fenucci: "Osimo Stazione lavora su condizione atletica e psicologica"

“Trovare i giusti stimoli in questo periodo è difficile, ma dobbiamo lavorare per salvaguardare la condizione sia atletica che psicologica”. Questo il concetto chiave emerso dalle parole di mister Gianluca Fenucci (foto). L’Osimo Stazione Conero Dribbling ha infatti ripreso le attività la scorsa settimana, svolge...leggi
16/11/2020

Qui Biagio Nazzaro: Malavenda boccia il 'modello Veneto'

CHIARAVALLE. Il 'modello Veneto' con un campionato fatto di sole gare di andata? "I campionati vanno iniziati e finiti con andata e ritorno, inventarsi regole strane non serve a nulla". Questa la risposta al Corriere Adriatico dell'alle...leggi
16/11/2020


Nuovo Direttore Generale all'Anconitana!

La U.S. Anconitana comunica di aver inserito nel proprio organigramma Societario, con la carica di Direttore Generale, il Sig. Antonio Recchi (foto).Di seguito il curriculum del nuovo Direttore Generale: - 2015 maggio-ottobre consulente sportivo Fc Ceahlaul serie A Romania- 2013 (apr-giu) Campobasso consulente sportivo Lega Pro II&d...leggi
11/11/2020

LUTTO. Morto il padre di Daniele Degano. Il cordoglio del San Biagio

E' venuto a mancare nelle ultime ore il padre di Daniele Degano, ex calciatore professionista, oggi tecnico del San Biagio in Prima Categoria. La società si unisce al dolore del suo allenatore: “La famiglia biancorossa si stringe al dolore dell’allenatore della Prima squadra, Daniele Degano, per l’improvvisa scomparsa dell...leggi
10/11/2020

SERIE D. Castelfidardo vincente sul terreno della Matese

Matese - Castelfidardo 1-3MATESE: Bruno, Delicato, Setola, Costantino, Riccio, Albanese, Masi, Di Lullo, Ricci, Abreu, Negro. A disp. Perretta, Russo, Masotta, Minicucci, Langellotti, Barbato, Riccio, Ciotola, Tretola, Barone. All. UrbanoCASTELFIDARDO: David, Cusimano, Mataloni, Di Dio, Puca, Zeetti, Capponi, Fermani, Njambè, Giampaolo, Braconi. A d...leggi
01/11/2020

Matteo Rossi: "Una sola giornata? Assurdo. Sarà difficile recuperare"

"Ci siamo allenati per due mesi e ci siamo fermati dopo una sola giornata. Non credi sia andato a vantaggio né CR Marche né delle società". Questo è il pensiero di Matteo Rossi, tecnico del Moie Vallesina che ha parlato al Corriere Adriatico. "Lo stop non è stato certo una sorpresa. Capisco che non è facile pre...leggi
31/10/2020

MERCATO. Il Castelfidardo dà il bentornato a D'Ercole

CASTELFIDARDO. L'attaccante classe '99 abruzzese Ferdinando d'Ercole (foto), dopo una brevissima parentesi al Real Giulianova, torna a vestire la maglia del Castelfidardo. La scorsa stagione ha giocato sempre nel girone F di Serie D con l'Olympia Agnonese. Un trasferimento ultimato a poche ore dal termine del mercato e che sarà sicuram...leggi
30/10/2020

Rossini: "Peccato ma è giusto così. Ora bisogna organizzarsi"

BARBARA. Un ottimo esordio stagionale per il Barbara nel girone A di Promozione, i ragazzi di mister Ciattaglia offrono un’ottima prestazione e superano il Villa San Martino. Purtroppo la gioia per la vittoria è durata poco visto che nelle ore successive il nuovo Dpcm emanato dal Governo ha bloccato l’attività dilettantistica rinviando...leggi
29/10/2020

Federiconi: "Nelle decisioni l'Eccellenza andava trattata come la D"

SENIGALLIA. Franco Federiconi ha ancora voglia di Vigor Senigallia e non sarà un altro lockdown a fermarlo. Il presidente lo ammette, anche se non nasconde gli assilli di questo momento così delicato. Presidente, il nuovo blocco l'ha demotivata?«No, entusiasmo e passione sono intatti ma non posso nascondermi le...leggi
29/10/2020

Gubinelli (Ds Fabriano Cerreto): "Temo un nuovo slittamento"

FABRIANO. Sospesi anche gli allenamenti, il Fabriano Cerreto ferma l'attività di prima squadra e settore giovanile. "La situazione è molto confusa - afferma il direttore sportivo Sergio Gubinelli (foto) al Corriere Adriatico -. A mio avviso non è facile ripartire fra un mese, anzi immagino che si arriverà ad un rinvio di altre ...leggi
29/10/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,12267 secondi