Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Promozione Girone B 2019/2020


Prima di aggiungere i marcatori assicurati che siano presenti le rose di At. Centobuchi e di Corridonia

At. Centobuchi Corridonia
2 : 1
 

Commento


Atletico Piceno: Calvaresi Vittorio, Oddi, Plebani, Picchini, Spinelli, Calvaresi Matteo (90’ Fagotti), Ruggieri (74’ Alessandrini), Giovannini, Gatti, Grilli, Valentini (91’ Mascitti). A disp.: Rossi Mattia, Corradetti, Traini. Allenatore: Fusco
Corridonia: Monachesi, Tentella, Cody, Troini, Grassi, Ilari, Pizzarullo, Tudisco, Afrapt, Ribichini, Taglioli. A disp.: Carducci, Rossi, Albani, Cittadoni, Rita, Padron, Bajrami. Allenatore: Ciarlantini

Arbitro: Serenellini di Ancona (Ascarini – Cosignani)
RetI: 6’ Afrapt, 62’ Gatti, 90’ Giovannini (rigore)
Espulso: 84’ Gatti

PORTO D’ ASCOLI: Vittoria meritata ma sofferta per i ragazzi di Mister Fusco contro un avversario che si e’ solo difeso. L’Atletico subisce un gol a freddo per un grosso errore difensivo, tra giocatori e portiere che non si intendono, arriva Afrapt e con un pallonetto mette dentro. Da quel momento inizia un continuo pressing dei locali, ma il pallone sembra che non voglia entrare. Nel secondo tempo il tema della partita non cambia, locali sempre in attacco ed ospiti che si difendono con il portiere Monachesi autore di 4/5 autentici miracoli. Al 62' finalmente Gatti riesce a rompere l'incantesimo, mentre al 75’ il palo ferma il tiro del nuovo arrivato Valentini, a portiere battuto. L'ingiusta espulsione di Gatti non spegne l'ardore dei giovani locali ed allo scadere il successo arriva su rigore calciato magistralmente da Giovannini. Vittoria sofferta fino alla fine quindi ma meritata, contro un avversario che ha tirato solo un paio di volte verso la porta di Calvaresi. Troppo poco per portare via un risultato positivo.

(Claudio Fares)