Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Promozione Girone B 2019/2020


Prima di aggiungere i marcatori assicurati che siano presenti le rose di Futura 96 e di Aurora Treia

Futura 96 Aurora Treia
0 : 2
 

Commento


FUTURA 96: Verone, Marzan, Vitellozzi, Conte, Smerilli, Drammeh, Gianluca Murazzo (86’ Malaspina), Fiumaroli (58’ Mannozzi), Angelini (52’ Giuliani), Bracciotti, Spinozzi. All. Calvà

AURORA TREIA: Palmieri, Cervigni (72’ Bisi), Conti, Romagnoli (65’ Carnevali), Verdicchio, Ballini, Fratini (68’ Carbonari), Alex Di Francesco, Chornopyshchuk, Ariel Di Francesco, Capenti. All. Passarini

Arbitro: Stachura di San Benedetto del Tronto - Assistenti: Chirico (AN) e Dervishi (SBT)
Marcatori: 19’ Romagnoli, 88’ Chornopyshchuk
ote: 77’ espulso Marzan

Capodarco – Vanno agli ospiti dell’Aurora Tria i 3 importanti punti in palio nel delicato scontro salvezza. In virtù del successo i maceratesi guadagnano matematicamente il diritto alla categoria, mentre i padroni di casa dovranno fare qualche altro punto nelle due gare che mancano alla fine. Partita dai due volti, nel primo tempo una sola formazione in campo, i locali forse hanno risentito dell’importanza della posta in palio, lasciando campo ai calciatori dell’Aurora che non si sono certo fatti pregare. Oltre alla rete siglata da Romagnoli al 19’, il tabellino annota un palo centrato da Ariel Di Francesco, due ottime opportunità per il fratello Alex ed un paio di interventi salva-risultato compiuti dal portiere Verone, che in pratica da solo ha tenuto aperta la partita. Diverso il discorso nella ripresa quando i ragazzi di Calvà sono scesi in campo con un piglio diverso. Subito una grossa occasione per Spinozzi che al 48’, in mezza rovesciata fa gridare al gol i propri tifosi. La Futura ha continuato per tutta la ripresa a macinare gioco, senza riuscire tuttavia ad impensierire la munita ed attenta difesa ospite. Ci ha provato in un paio di circostanze, su punizione, anche Bracciotti ma oggi evidentemente le polveri erano bagnate.