Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


Loreto, doppio arrivo: torna Accattoli e in porta c'è Prisciandaro

Il giovane difensore rientra a titolo definitivo dopo varie esperienze, l'estremo difensore arriva dalla Sardegna. Omar Pigliacampo ai saluti

LORETO. Doppio colpo in entrata per il Loreto che si assicura Accattoli e Prisciandaro. Un doppio arrivo per completare l’organico agli ordini di Francesco Moriconi, una rosa che ha un età media che sfiora i 23 anni senza considerare due atleti, classe 2003 e 2004 che effettueranno la preparazione con la prima squadra.

Arriva a titolo definitivo Nicholas Accattoli (foto) classe 2001 difensore centrale, partito dal settore giovanile lauretano, nel suo curriculum vanta due anni con l’Ancona, altrettanti con la Sambenedettese ed ha partecipato agli juniores nazionale con la Recanatese, dopo tanta esperienza nelle giovanili, per Accattoli un ritorno a casa. A completare il parco dei portieri arriva Nicolò Prisciandaro classe 1988 che nella passata stagione ha giocato nella Prima categoria della Sardegna, il nuovo estremo avrà anche l’incarico di preparatore dei portieri sia della prima squadra che del settore giovanile agonistico.

Ai saluti
Omar Pigliacampo che dopo cinque anni in cui ha onorato con grande impegno e serietà professionale la maglia del Loreto, non ha trovato l’accordo con la società ed è alla ricerca di nuovi stimoli in altre piazze, la società in toto, con in primis il presidente Andrea Capodaglio ringrazia Omar per i cinque anni passati insieme e per l’attaccamento dimostrato al Loreto e fa un in bocca al lupo per le sfide future sperando più avanti di ricontrarsi.


Giovanni Pespani

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/08/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13309 secondi