Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


image host

image host

LA STORIA. Il grande lavoro di Adriano Pistolesi per la 4^ categoria

Il tecnico ascolano sempre in prima fila per un movimento che intende avvucinare al calcio i ragazzi diversamente abili

ASCOLI PICENO. Cresce sempre di più l'interesse verso la 4^ categoria, il campionato disputato dai ragazzi diversamente abili. Nella regione Marche quando si parla di questo argomento, il primo nome che viene in mette è senza alcun dubbio quello di Adriano Pistolesi, responsabile tecnico dell'Ascoli for Special. Un signore tenace e generoso, dall'entusiasmo contagioso, sempre in prima fila per un torneo che porta nel cuore. Abbiamo ripreso una sua intervista rilasciata a Quartacategoria.it nella quale mette in risalto i punti salienti della sua grande passione.

Si è conclusa un’altra stagione a tinte bianconere e stiamo per ripartire con un nuovo anno intenso e ricco di novità. Un tuo bilancio personale e cosa ti aspetti per i prossimi mesi?
“Anche quest’anno il bilancio non può che essere assolutamente positivo. Al di là dei risultati ottenuti dalle singole squadre abbiamo visto i ragazzi crescere e migliorare negli anni. Sono diventati ancor più bravi in campo e sempre più rispettosi e socievoli fuori dal perimetro di gioco. La partecipazione è notevolmente aumentata e grazie al lavoro di tutta Quarta Categoria, che ringraziamo, ora l’idea di uno sport di inclusione non è più solo un sogno, ma si è trasformato in una bellissima e solida realtà. Mi aspetto di continuare in questa direzione sempre insieme con entusiasmo e voglia di fare. Inoltre, spero che la nostra squadra possa coinvolgere ragazzi della città in questa bellissima favola. Perché lo sport è di tutti, nessuno escluso”.
Che esperienza è invece per i ragazzi sia dal punto di vista sportivo che umano?
“Per i ragazzi l’attività calcistica è fondamentale, perché li aiuta a confrontarsi e sentirsi parte di un gruppo. Sono una squadra e rispecchiandosi ognuno nell’altro si annullano le diversità. Nello specifico della nostra squadra, inoltre, possiamo dire che i ragazzi sono aumentati e che è stata una soddisfazione bellissima centrare il secondo posto nel nostro torneo regionale. Dal punto di vista sportivo e umano è stata una stagione che ci ha regalato soddisfazioni, sorrisi ed emozioni. Questo è uno dei tanti motivi per cui dico sempre che Quarta Categoria è un torneo che porto nel cuore”

Cosa rappresenta Quarta Categoria per Adriano Pistolesi?
“Una bellissima realtà in grado di regalare emozioni uniche a ragazzi assolutamente straordinari. Ci tengo a sottolineare come Quarta Categoria sia riuscita a dare spazio ad un mondo che fino a qualche anno fa era sommerso e tenuto in disparte ed a dare visibilità a tante piccole realtà come la nostra che da anni si impegnano ogni giorno con questi ragazzi per farli crescere (in campo e fuori). La considero come una grande famiglia, dove al primo posto viene sempre messo il benessere del ragazzo e lo si vede direttamente sul campo. Ne è la testimonianza il Presidente della Lega B, il Dott. Mauro Balata, quando è venuto a trovarci ad Ascoli Piceno a fine stagione per farci sentire la sua vicinanza e affetto. Tutte cose non scontate”.
Ci racconti un po’ la tua squadra? E quanto si sente la tua impronta?
“L’Ascoli For Special nasce quasi dieci anni fa con il nome di Facciamo Goal alla Disabilità, grazie all’idea di un gruppo di mister e dirigenti visionari che hanno voluto far nascere questo progetto e all’aiuto della Dott.ssa Enrica Nisi e della Totti Soccer School. La squadra negli anni è cresciuta tantissimo. I ragazzi hanno fatto progressi che né i genitori né i docenti scolastici pensavano possibili. I nostri ragazzi si sono trasformati da squadra ad un vero gruppo di amici. Cene, compleanni, uscite tutti insieme sono diventati all’ordine del giorno per loro e anche per noi! Ma tutto questo non sarebbe mai stato possibile senza l’impegno e la forza di tutti: la Polisportiva Borgo Solestà, che ha dato origine al progetto e ogni anno si impegna perché possa ripartire con maggior spinta e vigore e tutto lo staff tecnico di mister, insegnanti, psicologi e assistenti. Senza lo staff questo progetto non esisterebbe. Quindi, per tornare alla domanda iniziale, posso dire che c’è poco della mia impronta. C’è invece una piccola parte di ognuno di noi”.

L’affiliazione con l’Ascoli Calcio quanto è importante per i ragazzi?
“Importantissima, direi. Ogni volta che i ragazzi e lo staff dell’Ascoli Calcio vengono a trovarli per loro è un’emozione indescrivibile. Indossare quella maglia è un onore con una storia lunga 120 anni. Si sentono parte qualcosa di unico e speciale e la indossano come una seconda pelle! Sono orgogliosi di quei colori. La giornata del 4 maggio scorso vissuta con la presentazione di tutta la squadra davanti ai tantissimi tifosi presenti allo Stadio Del Duca davanti alla nuova Tribuna intitolata a Carlo Mazzone resterà indelebile nei cuori. È un sogno continuo e non vogliamo svegliarci”.
Ultima: si scaldano i motori in vista della nuova stagione sportiva. Sei pronto?
“Non vedo l’ora di ricominciare! Ho già tante idee da realizzare!”. Non avevamo dubbi… infaticabile, unico, Adriano!

 

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 17/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




UFFICIALE. La Cuprense ha scelto: panchina a Matteo Marcaccio

CUPRA MARITTIMA. L'attività del dopo Covid-19 alla Cuprense ripartirà con un nuovo allenatore. Dopo la seprazione consensuale nei giorni scorsi con Francesco Carbone, la società del presidente Claudio Stipa ha annunciato l'ingaggio di Matteo Marcaccio (foto). Il giovane tecnico vanta importanti trascorsi con Sangiustese, Fermana, C...leggi
30/05/2020

UFFICIALE. L'Atletico Azzurra Colli riparte da Peppino Amadio

Un breve post social per una conferma che andava semplicemente annunciata. L'Atletico Azzurra Colli ha comunicato di aver trovato l'accordo per la conferma in panchina dell'allenatore Peppino Amadio (foto). Classe 1971, già sulla panchina rossoazzurra nella stagione 2012-2013, Amadio è subentrato a stagione in corso il campionato passato ...leggi
28/05/2020

Ex calciatore e dirigente muore a soli 40 anni

MONSAMPOLO DEL TRONTO. La comunità di Monsampolo del Tronto piange la prematura scomparsa di Lorenzo De Laurentis (foto), per anni calciatore e dirigente della Vis Stella. L'uomo è venuto mancare nella serata di ieri all'ospedale di Ascoli Piceno, dove una terribile malattia lo ha portato via a soli 40 anni. Oltre ad essere un appassionat...leggi
20/05/2020

Le società di Prima D in coro: "Ecco le nostre proposte per ripartire"

C’è tantissima incertezza e confusione sulle sorti del calcio dilettantistico e in questo contesto interviene l’iniziativa congiunti di diversi presidenti del Fermano e dell’Ascolano con proprie iniziative e proposte, soprattutto si tratta di società partecipanti alla Prima categoria D. In questo momento di confusione ed incertezza in merito alle sorti de...leggi
11/05/2020

Castelli: "Il Monticelli fa parlare di sè a livello nazionale"

ASCOLI PICENO. “Il Monticelli è una grande famiglia e lo sta dimostrando in questo momento di difficoltà.” Con queste parole il presidente Francesco Castelli (foto) vuole ringraziare tutto il mondo Monticelli. “Sappiamo che il momento non è facile per nessuno, soprattutto per una società di provincia come noi. Per...leggi
11/05/2020

P.d'Ascoli, Massi: "Prima squadra e vivaio, aspettiamo le direttive"

«Penso che il campionato sia ormai chiuso». È l'opinione del presidente del Porto d'Ascoli Vittorio Massi (foto) che sull'eventuale esito aggiunge: «Spero che riparta da dove è finito, oppure che venga annullato». «I giocatori scalpitano che vogliono entrare al campo per allenarsi, ma ovviamente al momento non è possibile»...leggi
06/05/2020

Acciaroli (Forcese): "Ripartire senza la quota di iscrizione"

FORCE. Ferdinando Acciaroli (foto) è il presidente della Forcese, formazione del girone H di Terza categoria che lo stop per Coronavirus dopo 19 giornate ha "congelato" al 3° posto. Presidente, innanzitutto come stai vivendo questo momento di lockdown?"Lo sto trascorrendo come spero la maggior parte delle persone...leggi
30/04/2020

Pepe Gervais: "Castoranese pronta per la Seconda categoria"

CASTORANO. Pepe Gervais (foto) è il presidente della Castoranese, squadra capolista del girone H di Terza categoria. Come stai vivendo questo momento di lockdown?"Come la maggior parte delle persone sono a casa, cercando di rispettare tutte le direttive, sperando che tutto possa procedere per il meglio così da tornare alla normalit&...leggi
21/04/2020

"Atletico Ascoli in Eccellenza? Eravamo sulla strada giusta..."

ASCOLI PICENO. Mario Marzetti (foto) è il direttore sportivo dell'Atletico Ascoli, formazione capolista in Promozione B. Come stai vivendo questo stop forzato?"Lo sto vivendo a casa cercando di rispettare al massimo le direttive perchè ritengo importante essere in linea con quello che ci chiedono in modo da rendere più facile...leggi
20/04/2020

Perugini: "Altro che ripartire, qui si rischia un lungo stop"

COMUNANZA. “Stiamo vivendo una situazione surreale” ci dice Remo Perugini (foto), presidente del Comunanza, da noi raggiunto telefonicamente durante questa forzata pausa casalinga. In merito alla discussione che si accesa nei giorni, circa una eventuale ripresa dell’attività agonistica a livello dilettantistico, la posizione de...leggi
20/04/2020

Drago: "Stagione da annullare. Il calcio dopo il virus? Finito"

CUPRA MARITTIMA. Come vive Maurizio Drago (foto), presidente della società Real Cuprense (Seconda categoria G), questo momento di lockdown per il Coronavirus?"Lo vivo con molta tristezza, il campo indubbiamente manca, soprattutto per noi che abbiamo questa passione nel sangue". Presidente, la sua squadra viaggiava in zona p...leggi
08/04/2020

Coronavirus: morto Roberto Tomassetti, padre di Anthony

Il Coronavirus colpisce anche la famiglia di Anthony Tomassetti, difensore dell'Atletico Ascoli. Il Covid-19 ha portato via a soli 52 anni il padre Roberto Tomassetti (foto). L'uomo era ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di San Benedetto del Tronto. Roberto era vice presidente della Croce Azzurra di Monte Urano e Sant'Elpidio...leggi
05/04/2020

La ricetta di Manoni: "Budget minimi per giocatori e allenatori"

GROTTAMMARE. Scommettere sui giovani non rappresenterebbe una novità per Manolo Manoni (foto), da tre stagioni alla guida del Grottammare in Eccellenza. "Molte aziende faranno fatica a restare in piedi e non penseranno a sponsorizzare le società - dice al Corriere Adriatico - i presidenti dovranno costruire organici con budget m...leggi
02/04/2020

Fioravanti: "D'ora in poi si punterà di più sui giocatori del vivaio"

La pandemia e la conseguente crisi economica non incideranno più di tanto sul calcio marchigiano, questo il pensiero di Giovanni Fioravanti (foto), presidente dell'Atletico Azzurra Colli che ipotizza però un cambio d'inversione gestionale. "Le società stringeranno i denti e poche alzeranno bandiera bianca - dice al Corriere Adriati...leggi
31/03/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,13857 secondi