Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Edizione provinciale di Ancona


Free Image Hosting at FunkyIMG.com

FC Osimo: una grande scalata interrotta dal Coronavirus

La società del presidente Carletti dovrà rinunciare ai sogni di alta classifica, ma ringrazia comunque tutta la squadra per l'entusiasmo dimostrato nel corso della stagione

OSIMO. Che fine avrà questo disgraziato campionato con questa pandemia in corso? Probabilmente la stagione è finita visti i rumors che arrivano dalla Federazione e da tutto il mondo del calcio dilettantistico. Infatti non si sa come riprendere e da dove, quindi tanti interrogativi si pongono tutti gli addetti ai lavori del calcio. Non si può in alcun modo riprendere l'attività agonistica vista la situazione generale del paese in cui il "mostro" non è stato ancora sconfitto e le paure di una ripresa aleggiano su tutti e ci si domanda: ma quando finirà? Questo campionato 2019-20 sarà ricordato per la chiusura anticipata del torneo e molte squadre vedranno svanire i loro sogni in quanto gli sforzi fatti fin qui da società, tecnici, giocatori sarà probabilmente vanificato da una situazione di estrema emergenza che ha costretto tutti a fermarsi per salvaguardare la salute di tutta la comunità.

In questa situazione di estrema incertezza l'Fc Osimo prova a stilare un bilancio del percorso fatto fino alla 22^ giornata. L'anno è cominciato con grandi entusiasmi sia societari che di obiettivi e i giocatori si sono messi subito a disposizione dimostrando tutta la loro professionalità e il loro attaccamento alla maglia. Si inizia e subito grandi problemi da affrontare in quanto con il rifacimento del campo Santilli la dirigenza ha dovuto organizzare allenamenti e partite fuori dal proprio stadio girovagando per la provincia in cerca di un campo per le partite. Prima Offagna e giocare di domenica non era la soluzione idonea, ma tant'è altri campi a disposizione non c'erano e quindi sacrifici per tutti e i ragazzi hanno dimostrato grande attaccamento alla maglia e fare sacrifici giocando di domenica, con ragazzi che avevano una famiglia e quindi disagio per tutti e malgrado questo l'avvio era stato scoppiettante con due vittorie consecutive contro Palombina e Maiolati, per poi pareggiare col Castelbellino tra le mura amiche e il secondo tonfo con il Polverigi che dopo il 3-0 di Coppa ripeteva il risultato alla quarta giornata. Da qui iniziavano degli scricchioli in casa giallorossa e dopo sei gare la società decideva con grande coraggio e molta sofferanza di fare il cambio di manico. Via Moschini e al suo posto Graciotti e l'ambiente si è un po rasserenato anche se gli strascichi di questo cambio non sono stati subito smaltiti, ma i ragazzi hanno subito smaltito la botta e l'armonia è ritornata con allenamenti più sereni e gare da affrontare con lo spirito giusto, formando un gruppo che si è cementato gara dopo gara e ha ricominciato a salire posizioni di classifica terminando il girone di andata con 21 punti.

Il girone di ritorno iniziava col pareggio di Palombina dove la vittoria sfumava al 93' penalizzando i giallorossi che avevano disputato una gara eccellente e dalla seconda altro trasferimento di campo, si va a Villa Musone ma si gioca di sabato e in questo campo l'Fc Osimo conosce solo vittorie e cadono squadre sbasonate come Montoro, Castelfidardo Polverigi Maiolati poi arriva il coronavirus e tutto si ferma proprio nel momento migliore dei giallorossi che si portano in zona playoff con entusiasmo e la crescita esponenziale di un gruppo che malgrado le difficoltà di allenarsi e disputare le gare è stato sempre encomiabile, capendo le difficoltà societarie in cui il presidente Carletti ha operato sempre per il meglio e la soluzione migliore per venire incontro alle esigenze dei ragazzi, che ritornavano a giocare di sabato e disputando gare egregie cementando un gruppo che piano piano si era formato, dove tutti correvano per tutti e tutti si aiutavano e capitan Stabile, malgrado i suoi infortuni, infondeva coraggio e ottimismo ai suoi compagni. Lo score fino alla sosta forzata diceva dieci vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte, ma col risultato che nel girone di ritorno solo Castelfrettese e Castelbellino avevano fatto meglio incamerando rispettivamente 20 e 18 punti con l'Fc Osimo a 16. Quindi una grande crescita di risultati sotto la guida di Graciotti che ha infondato nel giocatori fiducia e professionalità e tutti si sono dimostrati pronti alla causa malgrado i tanti svantaggi derivati dai numerosi cambi di campo per allenamenti e partite. Un grazie di cuore da parte del presidente Carletti e di tutto lo staff dirigenziale per quanto i ragazzi hanno dimostrato appartenza alla maglia e agli obiettivi preposti all'inizio.

Ora come andrà a finire? Questo non lo sa nessuno ma al primo posto c'è la salvaguardia della salute di tutti e i ragazzi meritano un grande encomio per l'impegno messo in campo e tutta la rosa per il loro comportamento, che ha portato poi a gioire dei risultati sul campo dove hanno messo in campo tutta la loro dedizione e credere del progetto societario, che purtroppo si è fermato sul piu bello. Vista l'incertezza del momento si può senz'altro dire che il prossimo campionato l'Fc Osimo sarà presente anche se con notevoli esborsi finanziari a cui tutti dobbiamo tenerne conto, per il momento difficile che ci si prospetta davanti, e la dirigenza cercherà in ogni modo di essere presente per un futuro decisamente migliore per raggiungere quei risultati che tutta la rosa giallorossa ha messo in campo. Quindi ci si sente in dovere di ringraziare tutti i dirigenti, il tecnico Graciotti e un grazie particolare va a tutta la rosa che si è cementata nel tempo ottenendo risultati di prestigio e che stavano portando alla realizzazione del sogno di sostare nelle zone alte della classifica.

Purtroppo un mostro di questa portata ha negato il sogno di tutti salvaguardando però la salute di ognuno e fa piacere ricordare che una delle prime scelte fatte allo scoppiare dell'epidemia è stata quella di sospendere ogni attività sportiva e agonistica, perchè la salute di ogni atleta giallorosso veniva prima dei risultati sportivi. Ora non ci resta che attendere le decisioni che arriveranno agli organi federali, ma siamo convinti che la stagione purtroppo è finita proprio nel miglior momento della squadra ed è questo il vero rammarico di tutta questa brutta situazione. Comunque vada l'Fc Osimo il prossimo anno ci sarà e si spera che tutti gli atleti capiscano e recepiscano le difficoltà che la società ha fatto e continuerà a fare dopo la fine di questo inferno e che il prossimo anno si possa ricominciare con tutti i ragazzi, che in questa stagione hanno dimostrato di credere nel progetto societario e soprattutto nel gruppo che loro stessi hanno creato e che la società sicuramente confermerà tutti in blocco.
(V. G.)

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 25/04/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



UFFICIALE. Anconitana - Lelli: il matrimonio continua

L’US Anconitana riparte da Marco Lelli (foto) confermato anche per la prossima stagione. Come già dichiarato anche a fine febbraio dal Presidente Stefano Marconi il mister non tornava sulla panchina biancorossa solo per concludere il campionato. Bensì per aprire un nuovo ciclo.La “stretta di ma...leggi
09/07/2020

UFFICIALE. Simone Pazzaglia torna sulla panchina del Fabriano Cerreto

Ora è ufficiale: il Fabriano Cerreto ha scelto Simone Pazzaglia in panchina. Per il tecnico si tratta di un importante ritorno nella società cartaia che contribuì a portare per la prima volta in Serue D grazie al successo negli spareggi nazionali. Un doppio successo nella fase nazionale che però non permise al tecnico di Serravalle d...leggi
08/07/2020

UFFICIALE. Passatempese: OK di Busilacchi. Tante conferme in rosa

PASSATEMPO DI OSIMO. Primi passi all'insegna della continuità in casa della Passatempese in vista della prossima stagione, nella quale disputerà ancora il campionato di Promozione. Nei giorni scorsi la dirigenza, capitanata dal presidente Mauro Staffolani, ha incontrato sia lo staff tecnico che i calciatori, ricevendo da tutti la più ampia ...leggi
06/07/2020

Il presidente Baleani blinda mister Lauro: "Resta a Castelfidardo"

CASTELFIDARDO. "Lauro via da Castelfidardo? Tutte bufale". Il presidente Franco Baleani al Corriere Adriatico smorza sul nascere le voci che da qualche giorno hanno iniziato a circolare sul possibile addio del tecnico Maurizio Lauro (foto). "Lauro resta a Castelfidardo, siamo stati a cena insieme anche tre giorni fa. Penso sia normale che abbia ricevut...leggi
27/06/2020

Montecchiari: "Penalizzata nei ripescaggi, ma l'Anconitana non molla"

ANCONA. I criteri di ripescaggio stilati dalla Lega Nazionale Dilettanti penalizzano e non poco l'Anconitana, essendo per media punti agli ultimi posti della graduatoria. I biancorossi del presidente Stefano Marconi non sono comunque intenzionati a dire addio alle speranze di risalire in quarta serie, come ha detto al Corriere Adriatico il segretario generale ...leggi
20/06/2020

Marchegiani punzecchia i Portuali: "Avrei preferito vincere sul campo"

SAN PAOLO DI JESI. “Se la Federazione decide che i Portuali Ancona meritano di salire in Promozione, accetteremo il verdetto. Personalmente avrei preferito vincere il campionato sul campo”. Il presidente Romolo Marchegiani (foto) non darà battaglia per sovvertire, quali che siano, le decisioni del palazzo. La sua Sampaolese era secon...leggi
16/06/2020

"Jesina, retrocessione meritata. Ora si faccia piazza pulita"

Riceviamo e pubblichiamo l'ultimo comunicato del gruppo "...Eppure il vento soffia ancora...", tifo organizzato della Jesina Calcio. La Jesina Calcio con una società inadeguata e una squadra costruita da incompetenti si è meritata la retrocessione. Il covid-19 ha fermato giustamente un campionato che non aveva senso co...leggi
25/05/2020

San Biagio: partono i lavori per i nuovi spogliatoi del campo Manuali

OSIMO. Il presidente Gianni Cecati è riuscito a sbloccare l’iter per avviare il cantiere dei nuovi spogliatoi al "Lorenzo Manuali" a San Biagio di Osimo. Si tratta di due prefabbricati che andranno a servire il campo da calciotto in erba sintetica inaugurato quattro anni fa. In questo modo il campo principale manterrà autono...leggi
15/05/2020

La GLS Dorica gioca d'anticipo: termo-scanner e locali sanificati

ANCONA. David Urbinati (foto) è il vicepresidente della GLS Dorica, formazione del girone D di Terza categoria."Stiamo trascorrendo giornate intere a progettare come si potrebbe far ripartire l’attività - sottolinea - già prima della sospensione totale ci siamo mossi acquistando termo-scanner e ...leggi
13/05/2020

Scarponi (San Marcello): "Abbiamo voglia di ripartire"

SAN MARCELLO. Fausto Scarponi (foto) è il presidente del San Marcello, formazione del girone C di Seconda categoria. "A livello personale ho passato abbastanza bene i due mesi di chiusura forzata con un po' di ansia ad ogni decreto per capire quando si potesse ripartire", ci racconta. Presidente, in caso di stop definitivo come dovr&agrav...leggi
12/05/2020

Cerasa: "In futuro spazio ai giovani e più attenzione al budget"

CASTELFIDARDO. Come neo promossa stava occupando le zone alte della classifica, dimostrandosi una delle sorprese del campionato di Promozione girone A. Stiamo parlando della Vigor Castelfidardo, un giusto mix di esperienza e gioventù guidato dal tecnico Luca Manisera. Lo stop dovuto all'emergenza sanitaria ha lasciato un po' di amaro in bocca, viste...leggi
05/05/2020

Corneli, con 5 allenamenti a settimana è pronto alla ripartenza!

FILOTTRANO. La Filottranese rimane alla finestra in attesa di capire se ci sarà, o meno, la ripresa del campionato. Il campionato di Promozione, come tutto il calcio regionale, attende di capire quale sarà l'epilogo di questa stagione: i ragazzi di mister Marco Giuliodori si sono tenuti in forma in questo periodo, con delle sedute personalizzate a casa, per farsi ...leggi
04/05/2020

"L'FC Vigor Senigallia poteva finire il campionato molto bene..."

SENIGALLIA. Sono ancora giorni difficili per tutti in casa FC Vigor Senigallia, ma non ci si perde d’animo. Tra allenamenti a casa e in giardino e qualche videochiamata, giocatori e staff si tengono sempre aggiornati. Per capire meglio come sta passando questa quarantena forzata, abbiamo contattato il capitano Nicola Vitali (foto) che ci tranquillizza sul...leggi
30/04/2020

Appolloni: "Giravano cifre assurde! Si tornerà a puntare sui giovani"

Cristian Appolloni (foto) è il direttore generale del Sassoferrato Genga, formazione che lo stop per l'emergenza Covid-19  ha congelato all'ultimo posto in Eccellenza.Direttore, innanzitutto come stai vivendo questo momento?"Ho approfittato del lockdown per riposarmi e per dedicarmi alla famiglia, visto che fra ...leggi
28/04/2020

Mosconi: "Jesina in vendita ma senza acquirenti non la lascerò morire"

COMUNICATO UFFICIALE JESINA CALCIO."In merito alle voci, corroborate da dichiarazioni fuorvianti lasciate da esponenti di Società sportive del territorio, riguardanti la situazione della Jesina Calcio, la proprietà nella persona del Sig. Gianfilippo Mosconi (foto) precisa quanto segue: “Spiace leggere affermazioni che non corrispondono...leggi
28/04/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,19164 secondi