Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

L'IPOTESI. Allo studio gironi corti o campionati di sola andata

Questo lo scenario nel caso di una ripartenza tardiva della stagione 2020-2021. In forse anche le coppe regionali

Al momento è solo un'ipotesi sostenuta soprattutto dai Comitati regionali della FIGC del nord Italia, chissà se verrà ratificata nel prossimo Consiglio Federale in programma venerdì ma slittato a data da destinare. Di cosa si tratta? Va precisato che una ripartenza "regolare" a settembre della stagione 2020-2021 dipende solo dall'evoluzione della pandemia, ma non si esclude anche un possibile via a ottobre-novembre o addirittura a gennaio 2021. Tra le ipotesi, in caso di ripartenza tardiva, ci sono quella di accorciare i gironi (meno squadre, meno turni di campionato) o addirittura campionati di sola andata. Anche la sorte delle coppe regionali è in forse, non è esclusa nemmeno qui una modifica del format per accorciarne la durata. Di sicuro ci saranno sconti sulle iscrizioni, verranno scalate le somme per i mesi non goduti quest’anno e saranno prese misure analoghe per quanto riguarda cartellini e assicurazioni. Non solo, in caso di un intervento economico del Governo (i 400 milioni promessi dal ministro Spadafora al momento sono solo un annuncio), l’iscrizione alle stagioni 2020/2021 e 2021-2022 potrebbero essere gratuite.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 06/05/2020
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,32932 secondi