Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


image host

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Viola la clausura per omaggiare i partigiani, multato l'ex sindaco!

Paoloni aveva contestato l’amministrazione di Belforte: "Ignorato il 25 Aprile". Ora chiede un incontro con il prefetto

Aveva voluto rendere omaggio ai caduti della Resistenza, ma è stato multato per aver violato le restrizioni anti Covid l’ex sindaco di Belforte del Chienti (MC) Roberto Paoloni (foto). Il giorno della festa della Liberazione era andato al monumento ai caduti "per un saluto e un semplice momento di silenzio". Poi aveva pubblicato un post sulla sua pagina Facebook allegando una foto e scrivendo che non aveva trovato né fiori né corone di alloro, accusando l’amministrazione di non aver celebrato il 25 Aprile. Ma secondo quanto accertato dalla polizia locale dell’Unione montana Monti azzurri, per quell’uscita l’attuale capogruppo della minoranza ha violato il decreto #iorestoacasa . E lunedì Paoloni ha ricevuto la sanzione amministrativa: una multa da 533 euro, se pagata entro i primi sessanta giorni, ridotta a 373 euro se pagata entro i primi trenta.
Rispondendo a Paoloni il sindaco di Belforte Alessio Vita, dopo aver fornito la propria versione sulla festa spiegando che quello non è un monumento alla Resistenza, "ma ai caduti di tutte le guerre, celebrati il 4 novembre, non ci sono nomi di partigiani", aveva annunciato che la polizia locale avrebbe fatto accertamenti. E così è stato.
"Per prima cosa – afferma ora Paoloni – ho chiesto un’audizione al prefetto Iolanda Rolli: spero voglia incontrarmi e spero comprenda le mie motivazioni . Ho sentito il mio avvocato. Poi, eventualmente, se fosse necessario faremo ricorso. La sanzione descrive quello che io ho fatto e dichiarato. Non devo nascondere nulla, sono consapevole del gesto: per me andavo fatto, ritengo necessaria e giusta quella commemorazione. Credo nei valori dell’antifascismo fin da bambino e, come consigliere di minoranza, in forma privata, da solo, con guanti, mascherina e autocertificazione sono andato al monumento. Lo testimoniano le telecamere di videosorveglianza. Tutto si è svolto in una decina di minuti, sono partito in auto da casa e sono tornato. Non ho messo in pericolo altre persone. Si era creato un vuoto istituzionale e sono andato io; non credo si debba rendere omaggio solo nei luoghi in cui è avvenuto un eccidio e lì comunque ci sono anche le vittime della Seconda guerra mondiale e del nazifascismo. Quel giorno non sono andato né a fare jogging né al cimitero a trovare un defunto. Ho ricevuto tanti attestati di solidarietà, dopo la multa, persino persone che si sono offerte di fare una colletta. Le ringrazio, non c’è bisogno. Non voglio fare la vittima: voglio solo far capire i motivi del mio gesto, da consigliere comunale e antifascista, al prefetto".
(Fonte: Il Resto del Carlino)

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 08/05/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Post sisma: l'AIC dona 100 mila euro al Comune di Pieve Torina

Pieve Torina è di nuovo al centro della straordinaria generosità attivatasi sin da subito dopo il terremoto del 2016. In tanti infatti, tra associazioni, fondazioni, imprese, privati cittadini, hanno manifestato in più occasioni una grande vicinanza alla popolazione del comune maceratese per sostenere la ricostruzione e la ripartenza di un’intera comu...leggi
13/05/2020

Bertolaso: Covid-19 più pericoloso dei terroristi delle Torri Gemelle

CIVITANOVA MARCHE. "Il coronavirus è un nemico più pericoloso dei terroristi che hanno abbattuto le Torri Gemelle". Lo ha detto Guido Bertolaso a Civitanova Marche dove è giunto per seguire la realizzazione dell'ospedale dedicato alla lotta al Covid 19. Bertolaso ha rinnovato l'appello agli italiani di restare a casa, "perché l'emergenza non è finita". "...leggi
19/04/2020

Per 10 anni ruba la pensione del cugino: danno di 790 mila euro

CAMERINO. Per dieci anni un operaio senegalese si è appropriato della pensione di invalidità del cugino, percepita a seguito di un grave infortunio sul lavoro avvenuto nel 2009, e quantificata complessivamente in 790mila euro se sommata al risarcimento. Lo hanno scoperto i finanzieri della Tenenza di Camerino che, a conclusione di un'attività delegata dalla Procura di Macer...leggi
08/04/2020

Cingoli, mascherine e guanti obbligatori per entrare nei negozi

CINGOLI. Da sabato nel territorio di Cingoli è scattato l’obbligo di indossare le mascherine e i guanti per entrare nei negozi, nelle farmacie, nei supermercati e in ogni esercizio pubblico. Lo ha disposto l’amministrazione comunale, dopo che i volontari della Croce Rossa locale hanno terminato la distribuzione delle 11mila mascherine acquistate dal Comune per garantire alla ...leggi
06/04/2020

Autogol di Ciarlantini: una corsetta costa la carica di vicesindaco!

CALDAROLA. Una corsetta di troppo costa il posto in giunta al vicesindaco (ormai ex) di Caldarola Giovanni Ciarlantini (foto), un passato da allenatore di diverse squadre del territorio e vice di Massimo Ciocci alla Civitanovese.Ciarlantini infatti è stato "pizzicato" (e multato di 560 euro) per una corsetta di quasi 30 chilometri “nelle vicinanze di casa&rdq...leggi
01/04/2020

A Tolentino "Andrà tutto bene" è un'opera d'arte

TOLENTINO. Il mantra "Andrà tutto bene", disegnato ed esposto sui balconi di tutta Italia, a Tolentino è diventato un'opera d'arte. Il pittore Enzo Grassettini ha realizzato e appeso fuori dalla sua abitazione un dipinto con un arcobaleno che campeggia sul disegno centrale dove è stata riprodotta la Torre degli Orologi, uno dei simboli della città, che viene abbracci...leggi
30/03/2020

Falso disinfettante contro il Covid-19: denunciato imprenditore

CIVITANOVA MARCHE. Frode nel commercio di prodotti igienizzanti: denunciato il titolare di una ditta di Civitanova. Gli uomini delle Fiamme Gialle della città rivierasca, guidati dal capitano Tiziano Padua, hanno scoperto degli strani affari dell’azienda dopo un’attenta analisi dei social network e del marketplace di Facebook, inserendo come chiave di ricerca alcune delle par...leggi
25/03/2020

Canil: "Siamo in emergenza ma c'è chi aumenta i prezzi del 500%!"

Mauro Canil (foto) è il presidente del Matelica e titolare di un gruppo di otto imprese con la Fidea capofila. "Il nostro gruppo prosegue l’attività produttiva - sottolinea in un'intervista a cronachemaceratesi - siamo inseriti nella filiera farmaceutica ed è dunque considerato un settore strategico. Massima l’att...leggi
24/03/2020

"C'è il Coronavirus, ho fatto scorta di marijuana". Arrestato!

"C’è il Coronavirus, ho voluto fare una scorta di marijuana". Così si è giustificato un 27enne di Civitanova, trovato con 140 grammi di sostanza, dopo che ieri pomeriggio la Guardia di finanza lo ha sorpreso a Montecosaro, in auto con la fidanzata. I militari lo hanno fermato per un controllo, ma quando gli hanno chiesto di scendere dall’auto il ragazzo ha prova...leggi
18/03/2020

Coronavirus, dramma a Cingoli: "Anziani isolati nella casa di riposo"

CINGOLI. È come se dal balcone delle Marche si vedesse l’Italia intera. Ai funerali della signora Isolina, c’era la sua primogenita con il marito, un nipote, e altre due persone che non ricorda nessuno, neppure il prete che ha officiato una funzione durata un quarto d’ora appena. Era una donna benvoluta, che nella vita aveva allevato i figli e dispensat...leggi
18/03/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,16758 secondi