Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


image host

Le società di Prima D in coro: "Ecco le nostre proposte per ripartire"

I presidenti hanno lanciato le loro idee: "Iscrizione gratuita, contributi a fondo perduto per chi ha settore giovanile, deduzioni e agevolazioni fiscali oltre a contributi ai Comuni per manutenzione o messa a norma degli impianti"

C’è tantissima incertezza e confusione sulle sorti del calcio dilettantistico e in questo contesto interviene l’iniziativa congiunti di diversi presidenti del Fermano e dell’Ascolano con proprie iniziative e proposte, soprattutto si tratta di società partecipanti alla Prima categoria D.

In questo momento di confusione ed incertezza in merito alle sorti del calcio dilettantistico marchigiano, segnaliamo l’iniziativa di diverse società del Fermano e dell’Ascolano, in particolare le partecipanti al girone D di Prima categoria. Una richiesta concreta di sostegno che arriva da una parte di società che durante l’emergenza si sono mosse spesso anche con gesti di solidarietà e al servizio della collettività, confermando che la priorità assoluta è il superamento della crisi prima salutare e poi economica.

“Alla luce del grande lavoro svolto nel corso degli anni, ed anche in questo difficile periodo storico, noi presidenti vorremmo che tutto il movimento possa avere un futuro e che questo tessuto sportivo, senza scopo di lucro, possa sopravvivere. E’ nostra intenzione continuare ad operare nella promozione sportiva e sociale nelle nostre piccole realtà urbane, spesso dell’entroterra ed alcune nelle zone del “cratere del sisma 2016”, permettendo a tutti i cittadini, in particolare i più giovani, di praticare sport a costi assolutamente contenuti. Siamo consapevoli che dopo questa dolorosa pandemia molte cose dovranno cambiare, e per fare in modo che il calcio possa continuare ad esistere, anche nelle nostre zone, ci permettiamo di proporre alcune soluzioni che possano per lo meno mitigare il devastante impatto del COVID-19 nel settore:

Definire al più prestito la chiusura della stagione 2019/2020 con i relativi esiti e programmare un calendario per la ripartenza della nuova stagione, per quanto possibile, stabilendo le misure da adottare per il contenimento della diffusione del rischio COVID-19, per consentire alle società una programmazione tecnico-economico-finanziaria per le attività ed eventuale adeguamento delle strutture sportive da parte dei gestori e/o dei Comuni. Tale aspetto risulta fondamentale poiché si potrebbero presentare criticità nelle strutture esistenti e tempi lunghi per adeguamenti, che potrebbero compromettere l’iscrizione ai campionati di molte società;

Iscrizione totalmente gratuita ai vari campionati dilettantistici, ivi inclusi costi per spese di gestione e tesseramenti, sia per le prime squadre che per i settori di base e giovanili;

Rimborso di tutte le spese relative a prestazioni sanitarie (non previste in passato) che dovremo sostenere nei nostri impianti nei mesi a seguire, come ad esempio le varie igienizzazioni quotidiane e sanificazioni, dispositivi di protezione, le visite mediche, l’acquisto di materiale sanitario (mascherine per i tesserati ad esempio o i misuratori di temperatura), nonché il materiale di allenamento personalizzato e non ultimo le coperture assicurative per tutelarsi civilmente da eventuali danni provocati dal COVID-19.

Un contributo a fondo perduto a tutte le società calcistiche che hanno il settore di base e giovanile, al fine di valorizzare l’importante funzione educativa e sociale che sarà messa a rischio dalla moltiplicazione dei costi. A nostro avviso sarebbe utile prendere in considerazione anche un eventuale aiuto finanziario alle famiglie, molte delle quali a causa del virus, non potranno più permettersi di pagare, anche se minima, la quota di partecipazione ai costi sostenuti dalle società.

Inoltre riteniamo fondamentale il ruolo dei Comitati Regionali e della Federazione che in questo momento così complicato per l’intero mondo dilettantistico, devono sottoporre agli organi istituzionali proposte che allo stato dei fatti risultano essenziali al fine del proseguimento delle nostre attività, ed in particolare:

Deduzione fiscale del 150% del costo delle sponsorizzazioni destinate al calcio dilettantistico (in analogia al “super ammortamento” degli investimenti) da parte delle poche “eroiche” aziende che saranno in grado sostenere il circuito, a causa del completo stop delle attività produttive, diminuzioni di fatturato e delle negative previsioni economiche per i prossimi anni;

Agevolazioni fiscali per le società sportive (per almeno un triennio) sul regime Iva del settore con esenzione totale dell’Iva sui costi e incameramento totale dell’iva sui ricavi; 

Contributi da elargire ai Comuni per la conduzione e manutenzione ordinaria degli impianti comunali, spesso gestiti poi dalle società sportive locali, che le mantengono e efficientano migliorando le infrastrutture pubbliche con lavoro di volontariato e molto spesso anticipando le risorse economiche necessarie.

Contributi a fondo perduto per l’adeguamento e messa a norma degli impianti sportivi esistenti, spesso obsoleti e privi di condizioni che assicurino il rispetto delle normative igienico-sanitarie ed accoglienza del pubblico.

Le nostre sono proposte dettate dal buonsenso e dall’esperienza maturata spesso in tanti anni di attività nel mondo del calcio. Siamo certi che il documento possa essere una buona base di discussione ed anche uno spunto di riflessione per il Comitato Regionale e per la Federazione, chiamati nei prossimi giorni a prendere delle decisioni che potrebbe, mai come adesso, rivelarsi fondamentali per il futuro del calcio dilettantistico”.  

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 11/05/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Maltignano deluso. Pizzingrilli: "Senza i playoff non c'è gusto!"

MALTIGNANO. Continuano le prese di posizione delle società, dopo le dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi dal Presidente del Comitato Regionale Paolo Cellini, sulla possibilità che non vengano disputati i playoff alla fine della stagione regolare. Vuol far sentire la sua voce anche il Maltignano Calcio, iscritto al campionato di ...leggi
23/09/2020

MERCATO. Francesco Calilli è tornato al Montalto

MONTALTO DELLE MARCHE. Il Montalto riabbraccia uno dei protagonisti dell'ultima parte della scorsa stagione, prima dello stop forzato dovuto all'emergenza covid-19. Torna a vestire la maglia giallorossa, anche per il prossimo campionato di Prima Categoria, Francesco Calilli (foto), giocatore che era stato prelevato nel mercato di dicembre dal Monterubb...leggi
23/09/2020

MERCATO. Gran colpo del Colli: torna Omar Giorgio dalla Fermana

Importante rinforzo di mercato per l’Atletico Azzurra Colli, che rende noto il ritorno dalla Fermana del centrocampista Omar Giorgio (foto). Classe 2001, in grado di giocare con la stessa efficienza sia mezzala che trequartista, torna nella batteria degli uomini a disposizione di Peppino Amadio, dopo le due presenze contro Fabriano Cerreto e Fors...leggi
23/09/2020

MERCATO. Atletico Ascoli: una conferma e un altro arrivo

ASCOLI PICENO. A pochi giorni dall'inizio della nuova avventura in Eccellenza, arrivano altri due colpi di mercato da parte dell'Atletico Ascoli. Il primo è la riconferma del difensore 2002 Leonardo Eleuteri che prosegue il suo cammino con la maglia dell'Atletico Ascoli per la terza stagione consecutiva. Perno nello scorso campionato del...leggi
22/09/2020

Un caso di positività tra i Giovanissimi dell'Atletico Azzurra Colli

La società Atletico Azzurra Colli comunica che un proprio tesserato, appartenente alla categoria Giovanissimi, è risultato positivo a Covid-19. Il ragazzo, che risulterebbe essere stato contagiato in ambito familiare, è in perfette condizioni, asintomatico, e si trova in isolamento domiciliare, nella propria abitazione. "Come società - scrive...leggi
22/09/2020

MERCATO. Un centrocampista under per il Colli: ecco De Luca

L'Atletico Azzurra Colli ingaggia il centrocampista centrale Raffaele De Luca (foto). Proviene dal Castelnuovo, dove ha giocato la scorsa stagione. Classe 2002, quindi fuoriquota, andrà a rimpolpare la casella degli under di Peppino Amadio. Dotato di generosità e corsa, si allenava già da diverse settimane con la squadra....leggi
21/09/2020

Monticelli, allarme rientrato: tamponi negativi per squadra e staff

Il Monticelli comunica che tutti i ragazzi del gruppo Esordienti e lo staff sottoposti ai tamponi sono risultati negativi al Covid 19; ciò fa ben sperare per il futuro e per il proseguo della stagione sportiva. La società invita tutti a continuare a tenere alta la guardia e rispettare tutte le regole di prevenzione. Gli allenamenti continueranno secondo gli orari ...leggi
21/09/2020

MERCATO. Montefiore cambia portiere: Giovannini saluta, torna Mori

MONTEFIORE DELL'ASO. Cambio tra i pali del Montefiore. Il portiere ascolano Matteo Giovannini lascia i granata dopo due stagioni, a lui va un grande in bocca al lupo per il futuro da parte della società. La dirigenza è subito corsa ai ripari ufficializzando il ritorno del classe '97 Nicolas Mori. Il portiere massignanese, nat...leggi
17/09/2020

MERCATO. Alessio Rosa torna a Centobuchi: c'è l'Atletico

CENTOBUCHI. L'Atletico Centobuchi piazza il colpaccio ufficializzando l'ingaggio di Alessio Rosa (foto). Per l'esperto centravanti si tratta di un graditissimo ritorno in una piazza dove è stato protagonista dal 2005 al 2007 nei campionati di Eccellenza e Serie D. "Torno con lo stesso spirito di 15 anni - le prime parole di Alessio Rosa - con la...leggi
16/09/2020

MERCATO. Atletico Ascoli: ecco Jacopo Ciarmela

Nuovo ed importantissimo arrivo in casa Atletico Ascoli. Ad impreziosire la truppa di mister Filippini è l'ascolano doc Jacopo Ciarmela (foto), classe '98.Nasce e cresce esterno offensivo ma nelle sue esperienze ha ricoperto anche i ruoli di mezz'ala e attaccante puro.Cresciuto nelle giovanili dell'Ascoli fino ad arrivare ai Giovanis...leggi
15/09/2020

MERCATO. Monticelli, chi si rivede! Ufficiale Armando Marozzi

ASCOLI PICENO.  Ora è ufficiale. Il Monticelli ha trovato la sua punta di diamante: Armando Marozzi (nella foto con il presidente Francesco Castelli) classe ’91 sarà il nuovo numero 9. Ritorno a casa per Marozzi, visto che l’attaccante ascolano ha vestito la maglia biancoazzurra nella stagione 2...leggi
14/09/2020

Offida. L'Ass. Capriotti non ci sta: "No a speculazioni sul Covid!"

OFFIDA. Alla presa di posizione sulla gestione del Covid-19 del presidente Stracci, pubblicata ieri sera sul nostro portale, risponde oggi l'Assessore allo Sport Cristina Capriotti (foto). Di seguito riportiamo integralmente la nota che ci è pervenuta. "C’è bisogno di serietà, coerenza e rispetto” - cos&igr...leggi
14/09/2020

MERCATO. Monticelli: a centrocampo c'è Mirco Pietrucci

Altro colpo in entrata messo a segno dal Monticelli. Si tratta del centrocampista classe ’94 Mirco Pietrucci (nella foto con il ds Spinelli). Centrocampista esterno negli ultimi anni ha giocato prevalentemente in Abruzzo in Eccellenza con la Santegidiese, Promozione con Controguerra e Sant’Omero; è torna...leggi
14/09/2020

Stracci risponde all'Amministrazione di Offida: "Chiediamo rispetto!"

OFFIDA. Si accende la discussione tra l’Amministrazione Comunale di Offida e la locale Società Sportiva presieduta da Giovanni Stracci. In questi ultimi giorni, con la città investita da alcuni casi di Covid-19, sono apparse su alcuni organi di stampa alcune prese di posizione da parte degli Amministratori Comunali, poco gradite dai dirigenti dell'Of...leggi
14/09/2020

Il Grottammare torna in campo: tamponi negativi al Covid

La S.S.D. Grottammare Calcio 1899 intende far chiarezza circa la notizia trapelata in questi giorni inerente la positività al Covid-19 di un familiare di un tesserato. Appresa la notizia, la società ha tempestivamente sospeso, per motivi precauzionali, l’attività sportiva della prima squadra e sottoposto tutti i calciatori, staff tecn...leggi
13/09/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,14286 secondi