Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Edizione provinciale di Macerata


Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

"Estorsione a una donna", arrestato calciatore di San Severino Marche

Ricattata con un fotomontaggio, ma alla consegna dei soldi sono arrivati i Carabinieri. In manette anche due presunti complici

«Se non mi dai 5mila euro, ti rovino». Così una giovane donna sarebbe stata ricattata da un conoscente. Ma invece di cadere nel baratro, si è rivolta ai carabinieri e ha chiesto aiuto. Ed è così che l’altra notte sono finiti in manette tre uomini, accusati di estorsione. Ma ora loro potranno dare la loro versione sulla vicenda. Nei guai sono finiti Matteo Mulinari, 33enne di San Severino, piuttosto conosciuto anche come calciatore in provincia, Andrea Ignazi, 46enne residente a Montegranaro (con un precedente per guida in stato di ebbrezza), e Stefano Palasciano, 59enne originario di Roma ma da tempo residente nel Fermano. Mulinari è stato portato in carcere a Montacuto, mentre gli altri due sono agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Le indagini sono partite pochi giorni fa, dopo che una donna si è rivolta ai carabinieri di Civitanova per chiedere aiuto: un conoscente avrebbe iniziato a minacciarla di divulgare delle foto che, secondo lui, l’avrebbero messa nei guai. La giovane si è spaventata ma non ha perso la lucidità: invece di farsi incastrare nel ricatto, è andata dai carabinieri di Civitanova e ha raccontato tutto. Ha detto che da tempo, con una serie di messaggi tramite WhatsApp e via mail, era oggetto delle minacce da parte del 33enne, che avrebbe continuato a pretendere da lei 5mila euro, se non voleva veder distrutta la sua immagine. Così, con la direzione del procuratore capo Giovanni Giorgio e del sostituto Enrico Barbieri, sono iniziate le indagini per chiarire cosa stesse accadendo. Si è deciso di organizzare una trappola: la ragazza ha dato appuntamento al ricattatore vicino al Multiplex di Piediripa, dove gli avrebbe consegnato la borsa con i soldi. Lunedì sera si è presentata all’appuntamento. Lì avrebbe trovato Palasciano, a cui avrebbe consegnato i soldi mentre Ignazi faceva da palo. Consegnata la borsa con i 5mila euro, lei se ne è andata e sono entrati in scena i carabinieri, che avevano seguito tutto. Hanno recuperato i soldi, con le banconote segnate, e hanno bloccato i due. Poco dopo, non lontano da lì fermo a bordo del suo Suv, hanno bloccato anche Mulinari, che da lontano – per l’accusa – aspettava la fine della consegna. Tutti e tre sono stati portati alla caserma dei carabinieri di Macerata dove, pur con le cautele anticontagio, fino all’alba di ieri sono stati interrogati dal pm Barbieri. Assistito dall’avvocato Simone Pagnanini, Mulinari ha preferito avvalersi della facoltà di non rispondere. Gli altri due invece, con l’avvocato Simone Santoro, hanno dato la loro versione: Mulinari avrebbe organizzato tutto, coinvolgendo gli altri due in virtù dei rapporti personali che c’erano tra loro. Palasciano e Ignazi hanno anche parlato di altre estorsioni simili che Mulinari, a suo dire, avrebbe messo a segno, e di altre già in progetto. Nel corso della perquisizione, sono stati anche sequestrati dei foto-montaggi, che sarebbero stati l’arma del ricatto contro la giovane donna. Ora i tre dovranno comparire in tribunale per dare la loro versione al giudice. Mulinari nel frattempo – la cui famiglia è piuttosto conosciuta a San Severino e non solo, anche per una azienda di cui lui comunque ha venduto tutte le quote da tempo – si è rivolto anche all’avvocato Giancarlo Giulianelli.
(FONTE: Il Resto del Carlino)

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 27/05/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Felicioli ed il Covid-19: "Sono stato sempre asintomatico"

Gian Filippo Felicioli (foto), difensore del Venezia che aveva contratto il Covid-19, ha raccontato la sua esperienza attraverso il sito ufficiale del Venezia dopo la guarigione: “Ieri ho sostenuto il mio primo allenamento individuale; sono inevitabilmente indietro di condizione, ma la mia speranza è quella di poter dar...leggi
07/07/2020

Sindaci del cratere pronti a restituire la fascia tricolore

"Siamo pronti a restituire le fasce tricolori al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, se il pacchetto di misure per le zone terremotate non verrà reinserito nel dl 'Rilancio', dopo che è stato bocciato dalla Commissione bilancio della Camera": a dirlo all'ANSA è il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, che spiega di parlare anche a nome di Sandro Sborgia...leggi
06/07/2020

Ruba le offerte in chiesa, ladro sorpreso dal parroco

MONTEFANO - Ruba le offerte all’interno della Madonna del Carmine nella chiesa di San Donato a Montefano e poi minaccia il parroco che lo aveva sorpreso.A finire nei guai e un 41enne di origini campane già noto alle Forze dell’ordine. L’uomo è stato denunciato dai carabinieri per furto e violazione del divieto di ritorno ne...leggi
03/07/2020

Civitanova scoperta schoc, rinvenuto cadavere: morto da due anni

Scoperta chock a Civitanova Alta, in una abitazione abbandonata di vicolo dell’Arco, dove è stato trovato lo scheletro di un uomo. Sono stati gli operai che, per conto dei proprietari, sono andati a svuotare il casolare per iniziare i lavori di ristrutturazione, a rinvenire i resti di Giuliano Pagnanini. Alla sua identità i carabinieri sono risaliti gra...leggi
17/06/2020

Gian Filippo Felicioli positivo al Covid-19

E’ il maceratese Gian Filippo Felicioli (foto) il giocatore del Venezia risultato positivo al tampone per il Covid19. A rendere pubblica la notizia attraverso il proprio sito è la stessa società lagunare. “Venezia FC comunica che il calciatore risultato positivo al quinto e sesto ciclo di tamponi è Gian Filippo Felicioli. Il giocatore a...leggi
17/06/2020

Coronavirus, focolaio all'Hotel House di Porto Recanati

PORTO RECANATI. Altri tre abitanti dell’Hotel House sono risultati positivi al Covid-19. Il dato è emerso nelle ultime ore dopo i 41 tamponi eseguiti nei giorni scorsi nel palazzone multietnico. Salgono quindi a cinque le persone contagiate nel condominio: 3 senza sintomi e due con sintomi minori. Per i soggetti positivi, tutti già messi in quarantena, è in programma ...leggi
15/06/2020

Guarisce dal coronavirus e festeggia i 100 anni di vita

RECANATI. Prima ha avuto la meglio sul coronavirus, poi ha tagliato l’invidiabile traguardo dei cento anni. Sono stati in molti, conoscenti ma anche suoi ex studenti, a congratularsi con la recanatese Teresita Giunchi Campagnoli, che martedì scorso ha festeggiato sia il secolo di vita che la guarigione dal coronavirus, che aveva contratto nei primi...leggi
11/06/2020

Speleologo di Pollenza bloccato a 260 metri di profondità

POLLENZA. È prigioniero da domenica pomeriggio a 260 metri di profondità sulle montagne che dominano il lago di Como il 41enne maceratese Alessandro Cegna, bloccato all’interno dell’Abisso dei giganti, un sistema carsico che si sviluppa per chilometri sotto il Pian del Tivano molto noto tra gli appassionati di speleologia di tutta Europa. ...leggi
09/06/2020

Civitanova Marche. L'ospedale Covid è già vuoto e chiude!

  L'ospedale Covid di Civitanova Marche, la cosiddetta "astronave" costata 12 milioni di euro e voluta dalla Regione Marche per affrontare l'emergenza coronavirus, chiuderà domani, 5 giugno. Ad oggi infatti la struttura, allestita su un'area di 5.436 metri quadrati alla Fiera di Civitanova Marche, ospita un solo pazien...leggi
04/06/2020

Niente giornali: i Comuni dell'Alto Maceratese scrivono a Mattarella

Ancora bloccata per “antieconomicità” la consegna dei giornali a Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, i comuni scrivono al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (foto). Una situazione questa che perdura da ormai quasi quattro anni, cioè dal terremoto del 2016. Da allora nei tre ...leggi
01/06/2020

Post sisma: l'AIC dona 100 mila euro al Comune di Pieve Torina

Pieve Torina è di nuovo al centro della straordinaria generosità attivatasi sin da subito dopo il terremoto del 2016. In tanti infatti, tra associazioni, fondazioni, imprese, privati cittadini, hanno manifestato in più occasioni una grande vicinanza alla popolazione del comune maceratese per sostenere la ricostruzione e la ripartenza di un’intera comu...leggi
13/05/2020

Viola la clausura per omaggiare i partigiani, multato l'ex sindaco!

Aveva voluto rendere omaggio ai caduti della Resistenza, ma è stato multato per aver violato le restrizioni anti Covid l’ex sindaco di Belforte del Chienti (MC) Roberto Paoloni (foto). Il giorno della festa della Liberazione era andato al monumento ai caduti "per un saluto e un semplice momento di silenzio". Poi aveva pubblicato un post sulla sua pagina Facebook al...leggi
08/05/2020

Bertolaso: Covid-19 più pericoloso dei terroristi delle Torri Gemelle

CIVITANOVA MARCHE. "Il coronavirus è un nemico più pericoloso dei terroristi che hanno abbattuto le Torri Gemelle". Lo ha detto Guido Bertolaso a Civitanova Marche dove è giunto per seguire la realizzazione dell'ospedale dedicato alla lotta al Covid 19. Bertolaso ha rinnovato l'appello agli italiani di restare a casa, "perché l'emergenza non è finita". "...leggi
19/04/2020

Per 10 anni ruba la pensione del cugino: danno di 790 mila euro

CAMERINO. Per dieci anni un operaio senegalese si è appropriato della pensione di invalidità del cugino, percepita a seguito di un grave infortunio sul lavoro avvenuto nel 2009, e quantificata complessivamente in 790mila euro se sommata al risarcimento. Lo hanno scoperto i finanzieri della Tenenza di Camerino che, a conclusione di un'attività delegata dalla Procura di Macer...leggi
08/04/2020

Cingoli, mascherine e guanti obbligatori per entrare nei negozi

CINGOLI. Da sabato nel territorio di Cingoli è scattato l’obbligo di indossare le mascherine e i guanti per entrare nei negozi, nelle farmacie, nei supermercati e in ogni esercizio pubblico. Lo ha disposto l’amministrazione comunale, dopo che i volontari della Croce Rossa locale hanno terminato la distribuzione delle 11mila mascherine acquistate dal Comune per garantire alla ...leggi
06/04/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,09941 secondi