Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


Civitanova Marche. L'ospedale Covid è già vuoto e chiude!

Costato 12 milioni, è durato 2 settimane. Ad oggi ospita un solo paziente su 84 posti letto disponibili

 

L'ospedale Covid di Civitanova Marche, la cosiddetta "astronave" costata 12 milioni di euro e voluta dalla Regione Marche per affrontare l'emergenza coronavirus, chiuderà domani, 5 giugno. Ad oggi infatti la struttura, allestita su un'area di 5.436 metri quadrati alla Fiera di Civitanova Marche, ospita un solo paziente su 84 posti letto disponibili (42 di terapia intensiva e altrettanti di semi-intensiva). L'uomo è risultato negativo ai due tamponi ai quali è stato sottoposto e domani mattina verrà trasferito nel reparto di rianimazione dell'ospedale da cui proveniva, quello di Camerino: qui trascorrerà gli ultimi giorni di degenza sotto osservazione prima di essere dimesso. A prendersi cura di lui fino ad oggi sono stati almeno un medico, due infermieri e un Oss per ciascuno dei tre turni lavorativi (mattina, pomeriggio e sera): dodici operatori sanitari al giorno sottratti agli altri ospedali del territorio per badare a un solo paziente, ai quali vanno aggiunti addetti delle pulizie, tecnici e altre maestranze necessarie per far funzionare correttamente l'"astronave".

Per questo motivo non ci sono più ragioni per mantenere l'"astronave" aperta. Ad ammetterlo la Direzione Medica Ospedaliera dell'Area Vasta 3 (provincia di Macerata) che ha diramato una comunicazione ai sanitari: "Visto l'andamento dell'epidemia di covid-19 e il trasferimento  e il trasferimento dell'ultimo paziente dal covid hospital, ente fiera di Civitanova Marche, previsto per domani, venerdì 5 giugno, si sospendono tutte le attività in essere, compresi gli appalti e i noleggi, a partire dalle 20 del 5 giugno. Rimane operativa solo la ditta delle pulizie fino al ripristino della struttura pulita". Insomma, l'ospedale covid di Civitanova domani sera chiuderà dopo poco più di due settimane dalla sua inaugurazione.

Il covid center di Civitanova Marche è stato esplicitamente ispirato a quello di Milano e la Regione Marche l'ha realizzato coinvolgendo Guido Bertolaso, consulente anche della Regione Lombardia tornato appositamente in fretta e furia dall'Africa. La struttura è costata circa 12 milioni di euro, 5 dei quali sono stati donati dalla Banca d'Italia, e i fondi sono stati amministrati dall'Ordine dei Cavalieri di Malta tra non poche polemiche. L'inaugurazione è avvenuta il 16 maggio e da quel momento solo una manciata di persone affette da covid-19 è stata curata nell'"astronave". Ad oggi, secondo i dati comunicati dal Gores (Gruppo Operativo Regionale Emergenza Sanitaria), sono cinque i ricoverati nei reparti di terapia intensiva di tutta la regione: uno a Civitanova Marche (negativizzato), uno a Fermo e tre ad Ancona. I nuovi positivi, invece, sono tre e nessuno di loro è in condizioni critiche.

L'apertura del covid hospital era stata accompagnata da non poche critiche: 232 anestesisti e rianimatori marchigiani (su un totale di circa 300) avevano cercato di convincere i vertici della regione a rinunciare alla "grande opera" per ragioni strettamente sanitarie: "Trasferire i pazienti critici Covid da ospedali sicuri, dove hanno ricevuto finora le cure necessarie, ad un ospedale che non sappiamo se possa rispettare i criteri di sicurezza adeguati in un periodo che ormai è palesemente al di fuori dell’emergenza data dal picco della epidemia, è da irresponsabili. Dopo aver fronteggiato la reale ondata covid senza esitazione e senza esserci sottratti alle nostre responsabilità, pur di fronte al rischio dato anche da frequenti pecche organizzative, riteniamo ingiusta nei nostri confronti la possibilità che, in mancanza di personale volontario, alcuni di noi possano essere costretti a lavorare al Covid-Fiera accampando una finta esigenza ‘emergenziale’ che sembra nascondere una reale necessità politica".

L'appello di medici, infermieri e Oss, per mesi osannati come eroi, è però rimasto inascoltato: non trovando un numero sufficiente di volontari disposti a trasferirsi a Civitanova Marche i vertici dell'Asur Marche hanno fatto ricorso alle precettazioni obbligando i medici, attraverso ordini di servizio, a lavorare nell'ospedale-fiera, struttura distante cinque chilometri dal "vero" ospedale più vicino. Per questo un rianimatore aveva parlato esplicitamente, in un'intervista a Fanpage.it, di lazzaretto: "Non mi sembra un'idea illuminata quella di realizzare un lazzaretto moderno; con dodici milioni di euro la Regione Marche avrebbe potuto potenziare le strutture sanitarie già esistenti, metterle in rete tra loro e magari recuperare alcuni degli ospedali chiusi negli ultimi anni". È la stessa opinione di centinaia di altri anestesisti rianimatori marchigiani che la Regione, tuttavia, ha preferito ignorare.

(Fonte: fanpage.it)

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 04/06/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Macerata, contagiati sul lavoro da Covid 19: raffica di denunce

Da gennaio fino al 30 giugno scorso sono state 264 (192 donne e 72 uomini) le denunce di infortunio sul lavoro da Covid-19 presentate all’Inail di Macerata, due delle quali con esito mortale. La maggior parte ha riguardato persone d’età compresa tra i 50 e i 64 anni (128), seguite da quelle tra 35 e 49 anni (78), da 18 a 34 anni (51), e oltre i 64 anni (7). Quelle del Macerat...leggi
21/07/2020

Va a fare l'esame per la patente con l'auricolare: beccato!

Va a fare l'esame teorico per prendere la patente con un auricolare Bluetooth color carne e un telefono cellulare, smascherato dall'esaminatrice. Nei guai un uomo di 38 anni, residente a Monte San Giusto, di origini indiane. È successo nella mattinata di ieri, intorno alle 10. Poco prima l'uomo si era presentato alla Motorizzazione civile, come privatista, per sostenere l'esame teorico p...leggi
21/07/2020

Felicioli ed il Covid-19: "Sono stato sempre asintomatico"

Gian Filippo Felicioli (foto), difensore del Venezia che aveva contratto il Covid-19, ha raccontato la sua esperienza attraverso il sito ufficiale del Venezia dopo la guarigione: “Ieri ho sostenuto il mio primo allenamento individuale; sono inevitabilmente indietro di condizione, ma la mia speranza è quella di poter dar...leggi
07/07/2020

Sindaci del cratere pronti a restituire la fascia tricolore

"Siamo pronti a restituire le fasce tricolori al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, se il pacchetto di misure per le zone terremotate non verrà reinserito nel dl 'Rilancio', dopo che è stato bocciato dalla Commissione bilancio della Camera": a dirlo all'ANSA è il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, che spiega di parlare anche a nome di Sandro Sborgia...leggi
06/07/2020

Ruba le offerte in chiesa, ladro sorpreso dal parroco

MONTEFANO - Ruba le offerte all’interno della Madonna del Carmine nella chiesa di San Donato a Montefano e poi minaccia il parroco che lo aveva sorpreso.A finire nei guai e un 41enne di origini campane già noto alle Forze dell’ordine. L’uomo è stato denunciato dai carabinieri per furto e violazione del divieto di ritorno ne...leggi
03/07/2020

Civitanova scoperta schoc, rinvenuto cadavere: morto da due anni

Scoperta chock a Civitanova Alta, in una abitazione abbandonata di vicolo dell’Arco, dove è stato trovato lo scheletro di un uomo. Sono stati gli operai che, per conto dei proprietari, sono andati a svuotare il casolare per iniziare i lavori di ristrutturazione, a rinvenire i resti di Giuliano Pagnanini. Alla sua identità i carabinieri sono risaliti gra...leggi
17/06/2020

Gian Filippo Felicioli positivo al Covid-19

E’ il maceratese Gian Filippo Felicioli (foto) il giocatore del Venezia risultato positivo al tampone per il Covid19. A rendere pubblica la notizia attraverso il proprio sito è la stessa società lagunare. “Venezia FC comunica che il calciatore risultato positivo al quinto e sesto ciclo di tamponi è Gian Filippo Felicioli. Il giocatore a...leggi
17/06/2020

Coronavirus, focolaio all'Hotel House di Porto Recanati

PORTO RECANATI. Altri tre abitanti dell’Hotel House sono risultati positivi al Covid-19. Il dato è emerso nelle ultime ore dopo i 41 tamponi eseguiti nei giorni scorsi nel palazzone multietnico. Salgono quindi a cinque le persone contagiate nel condominio: 3 senza sintomi e due con sintomi minori. Per i soggetti positivi, tutti già messi in quarantena, è in programma ...leggi
15/06/2020

Guarisce dal coronavirus e festeggia i 100 anni di vita

RECANATI. Prima ha avuto la meglio sul coronavirus, poi ha tagliato l’invidiabile traguardo dei cento anni. Sono stati in molti, conoscenti ma anche suoi ex studenti, a congratularsi con la recanatese Teresita Giunchi Campagnoli, che martedì scorso ha festeggiato sia il secolo di vita che la guarigione dal coronavirus, che aveva contratto nei primi...leggi
11/06/2020

Speleologo di Pollenza bloccato a 260 metri di profondità

POLLENZA. È prigioniero da domenica pomeriggio a 260 metri di profondità sulle montagne che dominano il lago di Como il 41enne maceratese Alessandro Cegna, bloccato all’interno dell’Abisso dei giganti, un sistema carsico che si sviluppa per chilometri sotto il Pian del Tivano molto noto tra gli appassionati di speleologia di tutta Europa. ...leggi
09/06/2020

Niente giornali: i Comuni dell'Alto Maceratese scrivono a Mattarella

Ancora bloccata per “antieconomicità” la consegna dei giornali a Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, i comuni scrivono al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (foto). Una situazione questa che perdura da ormai quasi quattro anni, cioè dal terremoto del 2016. Da allora nei tre ...leggi
01/06/2020

"Estorsione a una donna", arrestato calciatore di San Severino Marche

«Se non mi dai 5mila euro, ti rovino». Così una giovane donna sarebbe stata ricattata da un conoscente. Ma invece di cadere nel baratro, si è rivolta ai carabinieri e ha chiesto aiuto. Ed è così che l’altra notte sono finiti in manette tre uomini, accusati di estorsione. Ma ora loro potranno dare la loro versione sulla vicenda. Nei guai sono...leggi
27/05/2020

Post sisma: l'AIC dona 100 mila euro al Comune di Pieve Torina

Pieve Torina è di nuovo al centro della straordinaria generosità attivatasi sin da subito dopo il terremoto del 2016. In tanti infatti, tra associazioni, fondazioni, imprese, privati cittadini, hanno manifestato in più occasioni una grande vicinanza alla popolazione del comune maceratese per sostenere la ricostruzione e la ripartenza di un’intera comu...leggi
13/05/2020

Viola la clausura per omaggiare i partigiani, multato l'ex sindaco!

Aveva voluto rendere omaggio ai caduti della Resistenza, ma è stato multato per aver violato le restrizioni anti Covid l’ex sindaco di Belforte del Chienti (MC) Roberto Paoloni (foto). Il giorno della festa della Liberazione era andato al monumento ai caduti "per un saluto e un semplice momento di silenzio". Poi aveva pubblicato un post sulla sua pagina Facebook al...leggi
08/05/2020

Bertolaso: Covid-19 più pericoloso dei terroristi delle Torri Gemelle

CIVITANOVA MARCHE. "Il coronavirus è un nemico più pericoloso dei terroristi che hanno abbattuto le Torri Gemelle". Lo ha detto Guido Bertolaso a Civitanova Marche dove è giunto per seguire la realizzazione dell'ospedale dedicato alla lotta al Covid 19. Bertolaso ha rinnovato l'appello agli italiani di restare a casa, "perché l'emergenza non è finita". "...leggi
19/04/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10140 secondi