Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pesaro Urbino


Enrico Foglietta, promessa del calcio, muore a soli 16 anni

PESARO. Dolore e sconcerto per la scomparsa a soli 16 anni di Enrico Foglietta (foto), promessa del calcio pesarese, punto di forza della scuola calcio Juventus del Santa Veneranda prima della scoperta della scoperta della malattia che lo ha portato via nel giro di qualche mese. Durante la sua lotta non sono mancati i messaggi si supporto di tutti i suoi amici e dalla stessa Juventus: Marchisio tra una degenza e l’altra gli aveva mandato un video di incoraggiamento, Chiellini una sua maglia autografata.

Enrico era una grande promessa del calcio, una passione trasmessagli dal papà che a sua volta aveva calcato i campi dilettantistici e che giocava anche nei Gentlemans, il gruppo di amatori formato anche da ex atleti. In particolare il sedicenne aveva giocato nel Muraglia, poi era passato all’Academy Santa Veneranda, la scuola Juventus che il presidente del club Mario Morazzini aveva istituito proprio per favorire la crescita dei giovani ed indirizzarli, ove avessero le doti necessarie, nel calcio dilettantistico e professionistico. Fisico possente, prestanza atletica e buona tecnica, giocava a centrocampo ed era uno dei talenti della formazione arancione degli Allievi con la quale aveva incominciato regolarmente la stagione. A vederlo spesso, da bordo campo, il fratello diversamente abile che per lui era un punto di riferimento. Poi l’improvvisa e drammatica diagnosi che lo ha allontanato dai campi di gioco. Enrico era tornato a vedere una partita a Santa Veneranda, tra un periodo di convalescenza e l’altro, salutato con affetto da tutto l’ambiente che gli ha voluto bene fino all’ultimo e che ha cercato di stare vicino alla famiglia con discrezione, come ha potuto a cominciare dal presidente Mario Morazzini.

"Perdiamo un ragazzo buono, umile, eccezionale, capace, una promessa del calcio, uno di quelli che poteva arrivare. La notizia ci ha sconvolti. Vogliamo esprimere come società tutta la nostra vicinanza alla sua famiglia, a nome del presidente e di tutti noi", dice Giancarlo Serafini, dirigente del Santa Veneranda. Il suo allenatore Luca Spendolini lo ricorda così: "Perdiamo un ragazzo d’oro, che tutti vorrebbero avere, con doti umane e tecniche eccellenti, con una grande potenzialità calcistica, un futuro campione. La situazione del fratello lo ha reso persona e uomo migliore. Il figlio che tutti vorrebbero avere".
(Fonte: il Resto del Carlino)

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da Andrea Cesca il 09/07/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Ecco i 30 nuovi consiglieri della Regione Marche

Il giorno dopo il clamoroso ribaltone elettorale nelle Marche, che ha portato il centrodestra per la prima volta alla guida della regione, Francesco Acquaroli è già al lavoro e detta le priorità nella conferenza stampa post voto. Ma oggi è anche il giorno degli eletti della ripartizione dei seggi in consiglio regionale, per cui c'è grande fermento....leggi
22/09/2020

Tir percorre 5 chilometri sulla pista ciclabile fra Pesaro e Fano

Alla guida della motrice di un Tir completamente ubriaco, percorre 5 chilometri sulla pista ciclabile. Potrebbe sembrare divertente, ma così non è stato per i protagonisti di questa vicenda avvenuta la notte fra giovedì e venerdì fra Pesaro e Fano. Il conducente di una motrice di un Tir, un veronese di circa 50 anni, in preda ai fumi dell’alcool, cercando di to...leggi
12/09/2020

Muore un 18enne dopo un incidente con il suo scooter

Si è spezzata, per un banale incidente in sella al suo scooter, la vita di un giovane 18enne pesarese. L’incidente è avvenuto circa alle 23,30 di giovedì lungo la strada Interquartieri di Pesaro, il giovane stava guidando il suo scooter quando per cause in corso di accertamento da parte della polizia locale, ha perso il co...leggi
29/08/2020

L'onorevole Morani invita Chiara Ferragni al palazzo Ducale di Urbino

Non è passato inosservato il successo ottenuto in termini di promozione, la visita della famosa influencer Chiara Ferragni al Museo degli Uffizi, tanto che ora sono molti i centri culturali pronti a contendersi la famosa imprenditrice. Anche le Marche, stanno provando a fare altrettanto proponendo una visita al palazzo Ducale di Urbino. L’ultima notizia è quella lanc...leggi
22/07/2020

Anche Roberto Burioni legge Marcheingol.it!

Anche Roberto Burioni (foto) legge Marcheingol.it. Il noto virologo e divulgatore scientifico, nato a Pesaro, ha commentato la nostra notizia dell'addio di Loris Ferri dalla presidenza della Fermignanese. "Complimenti e grazie di tutto. Ad maiora" il post di Burioni, grande appassionato di calcio e tifoso della Lazio.VEDI SOTTO ...leggi
14/07/2020

Papa Francesco telefona ai sanitari di Pesaro: "Siete degli eroi"

In risposta a una lettera inviatagli da un'infermiera, papa Francesco ha telefonato al Dipartimento di prevenzione dell'Area Vasta 1 di Pesaro per ringraziare e benedire gli operatori che hanno affrontato l'emergenza Covid. Lo rivela su Facebook il sindaco Matteo Ricci. "Il Pontefice - riferisce Ricci - ha detto: 'Siete degli eroi perché non vi siete nascosti sotto il le...leggi
23/06/2020

10 sanitari dall'Ucraina a Marche Nord

Sono in arrivo a Pesaro gli operatori sanitari del contingente ucraino messo a disposizione dalla Protezione Civile per supportare l'azienda ospedaliera Marche Nord impegnata ormai da 40 giorni nell'emergenza Corona Virus. Per Marche Nord sono a disposizione complessivamente dieci operatori di cui quattro infermieri (due di terapia intensiva e due terapia non intensiva) e sei medici (due aneste...leggi
04/04/2020

Fano, azienda del cinema inventa dispositivo per respiratori manuali

FANO. Di lavoro creano macchinari per muovere le telecamere. Prodotti per il cinema che da Fano sono stati usati anche a Hollywood. Da qui l’idea di mettere in funzione respiratori meccanici per i malati di coronavirus, il tutto con una pinza meccanica che aziona il ventilatore. Ecco l’...leggi
31/03/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,11670 secondi