Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Tutti gli articoli scritti da: Andrea Cesca


<< precedente   successiva >>   

Il Ravenna esonera Giuseppe Magi

Giuseppe Magi non è più l’allenatore del Ravenna (Serie C girone B). Al tecnico pesarese, che in carriera ha allenato anche Vis Pesaro, Maceratese e Sambenedettese,  è stata fatale la sconfitta nel derby con il Cesena per 4 a 0.   “La Società desidera ringraziare sinceramente il tecnico per la profonda dedizione e l’instancabile impegno profusi, affrontando una sfida complessa quale guidare la squadra in una stagione ricca di difficoltà e di incognite come quella in corso - si legge nel comunicato diramato dalla società - Dal primo, all’ultimo giorno di lavoro, non sono mai mancate le doti umane, le competenze professionali e la volontà di dare il massimo alla causa giallo...leggi

17/11/2020, Andrea Cesca, Calcio PRO
Nome: Andrea
Cognome: Cesca
Data di nascita:
Mail:
Telefono:
Residenza:
Professione:
Curriculum:

Positivo al Covid va al supermercato: multa e denuncia penale

  Si reca in un supermercato di Fabriano (Ancona) per fare la spesa, ma è un soggetto positivo al Coronavirus. Le forze dell’ordine, chiamate dagli esercenti, avvisati a loro volta da un avventore che era a conoscenza della positività al Covid dell’uomo, lo hanno bloccato e portato nella sua abitazione. Per lui è stata elevata la sanzione amministrativa prevista e si sta valutando se è possibile procedere anche con una denuncia penale. I locali del supermercato sono stati chiusi e sanificati: l’ingresso interdetto, nessun altro cliente è potuto entrare, per tutto il tempo necessario. (fonte www.corriere.it)...leggi

16/11/2020, Andrea Cesca, SPECIALE CRONACA

Simone Pazzaglia e quella volta che disse no a Maurizio Sarri

La quinta ed ultima giornata di campionato fin qui disputata è andata in scena il 25 ottobre. La ripresa del torneo, Covid-19 permettendo, è prevista per il 10 gennaio. Già da ora si sa che l’Eccellenza Marche dovrà recuperare sei partite, rinviate a causa della pandemia. Nel frattempo la Lega Nazionale Dilettanti ha deciso di annullare Coppa Italia, play-off e play-out.“La priorità a mio avviso è terminare il campionato in maniera regolare, disputando sia il girone di andata che quello di ritorno – afferma Simone Pazzaglia, allenatore del Fabriano Cerreto – Se sarà necessario si potrà giocare anche a giugno e nella prima parte di luglio. Personalmente avrei preferito fare anche play-off e play-out, ma se quest...leggi

16/11/2020, Andrea Cesca, Slider

Sospeso fino al 3 dicembre il campionato di Serie C

Si ferma anche il campionato di calcio femminile di Serie C. E’ questa la decisione assunta dalla Lega Nazionale Dilettanti che organizza il torneo.Il Dipartimento Calcio Femminile, nel privilegiare la tutela della salute di calciatrici, dirigenti e addetti ai lavori visto il numero crescente di Regioni classificate a maggior rischio di diffusione dei contagi (c.d. zone rosse ed arancioni), ha disposto lo stop all’attività agonistica fino al 3 dicembre prossimo.Le calciatrici potranno comunque continuare ad allenarsi come indicato nelle FAQ del Dipartimento per lo Sport del Governo, riportate di seguito, relative all’attività dilettantistica in merito al DPCM del 03 novembre 2020. Gli atleti e altri operatori coinvolti in attività a livello federale ...leggi

12/11/2020, Andrea Cesca, CALCIO FEMMINILE

Sibilia ai presidenti: "Subito 3.000 euro, modifiche al protocollo"

Il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia (foto) ha scritto una lettera a tutte le società di Serie D. Il numero uno della LND si è concentrato sulla questione rimborsi, annunciando un contributo di 3mila euro per le spese sanitarie di questi mesi. “Preg.mo Presidente,il momento storico che stiamo attraversando è di quelli particolarmente difficili, preoccupanti e delicati. Poiché l’attività ad oggi sostenuta, ha comportato ulteriori sacrifici rispetto a quelli previsti, con la presente La informo che la Lnd in accordo con il Coordinatore Luigi Barbiero e il Consiglio del Dipartimento Interregionale, hanno provveduto a stanziare come peraltro già anticipato, attingendo alle proprie risorse, un contributo economico di...leggi

11/11/2020, Andrea Cesca, Slider

Crespi: "Salvo perché sano. Improponibile far ripartire i dilettanti"

“Mi sono salvato perché sono sano, non ho altre patologie. Avevo una carica virale altissima”. Antonio Crespi (foto), 53 anni, allenatore dell’Urbino, a distanza di un mese è ancora positivo al Covid-19. "I primi giorni i sintomi sono stati abbastanza forti, sono dovuto andare in ospedale a Fano per fare accertamenti – racconta Crespi, che lavora come ispettore del lavoro a Fano per l’Asur - Il Covid-19 mi ha colpito a livello articolare, avevo forti dolori al petto che limitavano l’apertura della cassa toracica.  Per fortuna gli esami effettuati non hanno evidenziato nulla di grave e dopo ventiquattro ore sono tornato a casa. Dopo una decina di giorni i dolori sono scemati, ma a distanza di un mese sono ancora positivo. Da trenta gior...leggi

10/11/2020, Andrea Cesca, Slider

Primi screzi fra Maceratese e Matelica, galeotto fu uno striscione

Cominciano ad affiorare i primi problemi di convivenza all’Helvia Recina, stadio storico della Maceratese (di proprietà del Comune) che da quest’anno ospita anche le partire casalinghe del Matelica. Galeotto fu lo striscione modificato dal custode dell’impianto, Franco Carciofi, che in assenza delle partite della Maceratese (il campionato di Promozione è stato sospeso fino al nuovo anno a causa della pandemia) ha deciso di apportare una modifica. Dietro ad una delle due porte del campo di gioco, anziché la scritta a tinte biancorosse SS Maceratese si legge da qualche settimana SS Matelica. Forse un gesto di benvenuto da parte del custode, che ha però mandato su tutte le furie il presidente della Maceratese Alberto Crocioni. Tanto da spingere il...leggi

08/11/2020, Andrea Cesca, Slider

Lauro: "Il protocollo va cambiato: troppa differenza tra Serie C e D"

“Tante squadre hanno giocato poco a causa delle partite rinviate. Se lo stop al campionato di Serie D è stato dato per consentire i recuperi e rimettere tutti alla pari, ritengo sia giusto. Resta sempre il problema del protocollo, che secondo me è da cambiare. Rischiamo di ritrovarci punto a capo quando dovremo ricominciare”.  Per l’allenatore del Castelfidardo, Maurizio Lauro (foto), è necessario dunque intervenire sul protocollo: “C’è troppa differenza fra Serie D e Serie C. Da noi si saltano partite anche per un presunto caso di positività, basta che un giocatore abbia la febbre e la partita viene rinviata. Servirebbero i tamponi e si stabilisca con quanti casi di positività al Covid-19 una squadra non pu&ogra...leggi

06/11/2020, Andrea Cesca, Slider

SERIE D. Allenamenti sospesi al Campobasso!

Si profila un nuovo rinvio nel campionato di Serie D girone F. Il Campobasso ha deciso di interrompere gli allenamenti dopo che nel gruppo squadra sono emerse alcune positività sospette al Covid-19. Con ogni probabilità la partita in calendario domenica prossima con il San Nicolò Notaresco non si potrà giocare. Di seguito il comunicato diramato dal sodalizio molisano. “La società Campobasso Calcio comunica che, a seguito di screening interno effettuato con tamponi rapidi, sono emerse all’interno del cosiddetto ‘gruppo squadra’ alcune positività sospette che dovranno essere accertate dalle autorità sanitarie competenti. Per questo motivo tutte le attività della prima squadra risultano temporaneamente sospese&r...leggi

04/11/2020, Andrea Cesca, ALTRE NEWS

"Recanatese favorita, Tolentino outsider. Castelfidardo farà bene"

"Bisogna giocare, in qualsiasi modo”. Guido Di Fabio non ha dubbi. L’allenatore del Castelnuovo Vomano, che nelle Marche ha scritto pagine indelebili sia da giocatore che come tecnico, non vede di buon occhio uno stop al campionato di Serie D. “Secondo me è il caso di andare avanti, dipendesse da me continuerei a giocare” afferma l’allenatore di Martinsicuro “provando a risolvere le situazioni che si presentano. E’ vero che sono state rinviate diverse partite, ma già mercoledì sono in programma diversi recuperi. Va giocato. Un altro blocco significherebbe perdere tutto il lavoro fatto". Mister Di Fabio, quali sono gli obiettivi del Castelnuovo Vomano nel campionato di Serie D?“Dobbiamo mantenere la categoria. Siamo una n...leggi

02/11/2020, Andrea Cesca, Slider

<< precedente   successiva >>   
Change privacy settings