Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

La finestra di casa utilizzata come bancomat della droga

Arrestato un giovane marocchino che agli arresti domiciliari, spacciava comodamente dalla sua abitazione

Era agli arresti domiciliari, ma con assoluta tranquillità e sfrontatezza spacciava dalla finestra della sua abitazione, come fosse lo sportello di un bancomat. Gli uomini della squadra mobile di Fermo, nei giorni scorsi, hanno arrestato un uomo di 30 anni originario del Marocco, che era stato già condannato agli arresti domiciliari. Questo però non aveva frenato l’esuberanza del puscher, che non solo si era allontanato dalla sua abitazione noncurante delle limitazioni imposte, ma continuava a spacciare.

Sono stati gli uomini della polizia ad accorgersi di quanto stava accadendo nell’abitazione di Torre San Patrizio comune dell’entroterra Fermano. Il giovane uomo aveva passato dalla finestra della sua abitazione al piano terra, una bustina di plastica contenente una sostanza bianca in cambio di denaro contante, la cosa ha fatto subito scattare i controlli. Dopo una prima perquisizione sul davanzale della finestra è stato trovato un bilancio di precisione e una dose di un grammo di cocaina già confezionata. L’uomo è stato arrestato e trasferito nel carcere di Fermo e dovrà rispondere di evasione e di possesso di droga ai fini di spaccio.  

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 16/10/2020
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,07432 secondi