Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Edizione provinciale di Ancona


Fiumana (AIC): "Al momento i numeri ci dicono che si può giocare"

Il Responsabile per il Centro Italia dell'AssoCalciatori è del parere che ancora ci siano le condizioni per andare avanti regolarmente. I problemi non si risolverebbero fermando il calcio dilettantistico

Sono giorni febbrili per il movimento calcistico regionale, prese di posizione, pareri talvolta anche contrapposti, ma la speranza di tutti di poter tornare a giocare un calcio libero dal pesante condizionamento del Covid-19. Abbiamo voluto sentire oggi anche il parere dell’AssoCalciatori (AIC), interessata a seguire con i suoi tesserati l’evolversi della situazione nella nostra regione. Insieme ad Andrea Fiumana (foto), Consigliere dell’Associazione e Responsabile per il Centro Italia sia dei calciatori dilettanti, sia di quelli professionisti, abbiamo provato a fare un punto della situazione.

Lei che è stretto contatto con i ragazzi, come valuta questo periodo?
“Per usare un eufemismo diciamo che il momento non è dei più felici, tuttavia ci tengo a sottolineare che il calcio dilettantistico non è certamente più pericoloso, rispetto ad altri sport. Mi sembra di percepire, verso questa disciplina, un accanimento che considero eccessivo e non vorrei che passasse l’idea che non giocando le partite si risolverebbero tutti i problemi”.
Chiaramente la preoccupazione del contagio incide su questa visione.
“La salute delle persone deve essere il bene primario da salvaguardare ad ogni costo, questo è un principio indiscutibile. Allo stesso tempo però, chiediamo che venga tenuta nel dovuto conto l’importanza che il calcio riveste in tutto il tessuto socio economico italiano”.

In questo momento chi vuol giocare sembra voglia esporre se stesso e gli altri a dei grossi rischi. Lei crede sia così?
“No, nella maniera più assoluta. Ricordiamo che agli atleti e alle società è stato chiesto di fare dei sacrifici, anche economici, per ridurre al minimo il rischio di contagio. Io giro molto e sono sempre a diretto contatto con tante realtà, ebbene sto vedendo sia da parte dei dirigenti, quanto dei calciatori, un impegno ed una costanza nell’applicazione dei vari protocolli che lascia abbastanza tranquillo sul decorso della pandemia in questo ambiente”.
Lei quindi ritiene che il Covid-19 a livello sportivo non sia pericoloso?
“Ci sono dati chiari che dimostrano come l’incidenza del contagio nel nostro sport sia effettivamente molto bassa. La stessa FIGC sottolinea che non ci sono evidenze sul fatto che il calcio dilettantistico sia particolarmente pericoloso per il diffondersi della pandemia. I numeri sono a disposizione di tutti ed anche nelle Marche non mi sembra che tra gli addetti ai lavori ci sia un’ecatombe”.
Negli ultimi giorni comunque la curva dei contagi si sta alzando in maniera preoccupante.
“Chiaramente nel caso tali numeri dovessero crescere e la curva del contagio continuasse a salire, saremmo i primi ad accettare eventuali decisioni delle autorità, ma al momento crediamo sia meglio andare avanti, mentre chiudere tutto sarebbe una forzatura. Le società hanno fatto e stanno facendo molto, i ragazzi si controllano di frequente e, come dicevo, il contagio resta entro limiti molto bassi, continuare a giocare non mi sembra, al momento attuale, un rischio sproporzionato”.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 23/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Amici (Jesina): "Eccellenza, una barzelletta. Che si fa col mercato?"

JESI. Il campionato di Eccellenza ancora non conosce il suo destino. Duro il commento di Gianfranco Amici, dg della Jesina: "E' una barzelletta - sottolinea al Corriere Adriatico -. Ma come è possibile, dal Direttivo della Lnd del 5 febbraio ad oggi, che la Figc non abbia avuto modo di trasmettere questa necessità. Tutto questo è a...leggi
24/02/2021

Anconitana, Recchi deluso: "A questo punto dicessero basta!"

ANCONA. Il nulla di fatto del CONI sull'Eccellenza ha deluso le aspettative dell'Anconitana. "A questo punto dicessero basta, anche per una questione di correttezza nei confronti dei ragazzi – il commento di Antonio Recchi (foto), direttore generale dei dorici, a Il Resto del Carlino -. Non c’è una logica, è il classico ...leggi
24/02/2021

Castelfidardo, Perpapaj e il saluto militare dopo il gol: il motivo

CASTELFIDARDO. Dalle Marche alla Lombardia, poi Piemonte, Molise e ritorno nelle Marche. In cinque anni Denis Perpepaj ha fatto quasi il giro d’Italia. Ora è al Castelfidardo e domenica contro il Montegiorgio ha siglato il primo gol in maglia fidardense, il secondo in totale in Serie D. L’esultanza con il saluto militare?&nb...leggi
23/02/2021

Marina, allarme giovani: "Hanno perso troppi mesi"

MARINA. Il tecnico del Marina Nico Mariani (foto) evidenziare le proprie preoccupazioni sul futuro dei settori giovanili. «Qualcuno pensava che il Marina non volesse ricominciare la stagione, in realtà lo faremmo anche domani – ha affermato a Il Resto del Carlino -. Saremo pronti a qualunque evenienza, ma non nascondo di essere preoccupato: ...leggi
20/02/2021

Casaccia: "Auspico una ripresa in estate dei settori giovanili"

Nelle riunioni che in questi giorni sono state tenute dalla Figc Marche con le società di Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza categoria spesso non si è tenuto conto di una tematica determinante sotto molteplici punti di vista: quella dei giovani. I settori giovanili sono fermi da tempi immemori, tanti ragazzi (che non disputano le categorie per cos&igra...leggi
20/02/2021

MERCATO. Rinforzo in difesa per il Castelfidardo: Andrea Bilotta

Andrea Bilotta è in nuovo giocatore del Castelfidardo. Classe 1999, difensore centrale ma all’occorrenza anche esterno, è cresciuto nelle giovanili del Cosenza, dov’è stato compagno di squadra del terzino biancoverde Andrea Santangelo, partendo nei giovanissimi fino ad arrivare alla Berretti. Un’esperienza che...leggi
18/02/2021

SERIE D. Rinviata Vastogirardi - Castelfidardo

Rinviata la gara valida per la 10^ giornata del girone F di Serie D tra Vastogirardi e Castelfidardo. Avverse condizioni meteo (neve) in terra molisana alla base del motivo di non disputare la gara mercoledì 6 gennaio.La partita si aggiunge ai rinvii di...leggi
05/01/2021

SERIE D. Salta anche Notaresco - Castelfidardo

Salta anche la gara dell'8^ giornata tra San Nicolò Notaresco e Castelfidardo allo stadio Savini. I biancoverdi di mister Lauro sono ancora alle prese con il Covid ed hanno riscontrato un numero di casi di positività superiori al minimo previsto dal protocollo. La partita è stata rinviata a data da destinarsi....leggi
19/12/2020

Il Castelfidardo fermo anche domenica: i positivi salgono a 6

CASTELFIDARDO. Salgono a 6 i positivi al Coronavirus al Castelfidardo, la squadra non potrà giocare domenica contro la Vastese. Il campionato di serie D ricomincia questo fine settimana, ma la formazione di mister Lauro sarà costretta a rinviare la ripartenza, che a questo punto si prospetta per il 20 dicembre in occasione della trasferta con il San Nicol&ogr...leggi
09/12/2020

L'Osimo Stazione riparte: oggi e giovedi 2 sedute di allenamento

OSIMO. Ripartono le attività per l’Osimo Stazione Conero Dribbling. Sono previste infatti due sedute di allenamento facoltative questa settimana.I ragazzi di mister Gianluca Fenucci si alleneranno individualmente, in rispetto di tutte le nuove normative emanate dal nuovo Dpcm. Non si potrà usufruire degli spogliatoi quindi i raga...leggi
10/11/2020

Roberto Mancini positivo al coronavirus

E' del tardo pomeriggio la notizia della positività al Covid-19 di Roberto Mancini (foto). Il tecnico jesino, commissario della Nazionale Italiana è asintomatico ed in isolamento. In sua assenza, il suo posto da primo allenatore è stato preso dal vice Alberico Evani....leggi
06/11/2020

La Real Cameranese interrompe le sedute di allenamento

CAMERANO. Sono state momentaneamente interrotte le sedute di allenamento della Real Cameranese in seguito alla pubblicazione del nuovo Dpcm. Per quanto riguarda lo start del campionato di Seconda Categoria è attualmente fissato per il prossimo 10 gennaio."La voglia di tornare a fare lo sport che amiamo è tanta, speriamo che tutto t...leggi
06/11/2020

Vigor Senigallia: stop alla prima squadra. Avanti il settore giovanile

SENIGALLIA. La società Vigor Senigallia comunica che si sono interrotte le sedute di allenamento individuale della prima squadra. Proseguiranno al momento le attività del settore giovanile. In seguito alla pubblicazione del nuovo Dpcm, è sicuramente difficile pensare di allenarsi non potendo garantire l’uso degli spogliatoi per lavarsi a fine ...leggi
05/11/2020

Baleani: "Stop della Serie D? Per ora solo voci, domenica giochiamo"

"Abbiamo tutti sentito questa voce di un possibile sto al campionato di Serie D, ma non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione ufficiale". Queste le parole al Corriere Adriatico del presidente del Castelfidardo Franco Baleani (foto), in merito a un possibile stop di un mese della quarta serie, al fine di rimettere in pari le classifiche giocando solo ...leggi
04/11/2020

La Vigor Senigallia ha ripreso oggi gli allenamenti

SENIGALLIA. L’FC Vigor Senigallia non vuole fermarsi. La voglia di scendere in campo è tantissima e lo stop del campionato di Eccellenza non getta nello sconforto il club rossoblu. Per questo la società ha deciso che da oggi ricominceranno gli allenamenti individuali: si parte alle ore 14 quando mister Aldo Clem...leggi
03/11/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,19383 secondi