Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


Fontane chiuse nella città delle cento torri per evitare sprechi

Le scarse precipitazioni invernali hanno spinto alla razzionalizzazione

Siamo appena alla metà di maggio, ma la crisi idrica nell’Ascolano è già un problema. Nelle ultime settimane sono iniziati i primi razionamenti da parte del consorzio idrico Ciip e dei Comuni, monte fontane pubbliche sono già state chiuse per evitare sprechi, come sono iniziati anche i razionamenti notturni. La questione però oltre all’aspetto tecnico, ha interessato anche quello urbano ed estetico della città delle cento torri, infatti molti cittadini insistono nel sostenere che offrire ai turisti una città senza le fontane storiche non è decoroso.    

 

 “Il problema è già noto - dice Massimo Tonelli del Ciip – in questo territorio permane il codice rosso al terzo stadio, tanto è vero che continuiamo ad utilizzare gli impianti di soccorso. Purtroppo, la stagione invernale non è stata generosa né di nevicate né di precipitazioni piovose abbondanti e pertanto siamo costretti a fare i conti con le conseguenze dei cambiamenti climatici sommate alle problematiche del sisma. E questo non ci consente di riaprire con leggerezza tutte le fontane sul territorio. Le fontane pubbliche presenti sul territorio sono tante. Stiamo cercando di fare aperture centellinate”.

 

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 19/05/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



Per garantire i servizi sanitari saranno attivati le Uca

Si chiameranno Uca (Unità di Continuità Assistenziale), ma il personale sarà lo stesso: dal 30 giugno scade la legge che aveva previsto l’impiego dei medici Usca. “La Regione ha chiesto – ha spiegato l’assessore Filippo Saltamartini -  la proroga fino al 31 dicembre 2022, ma la richiesta ancora non è stata accolta”. Per queste ...leggi
01/07/2022

Aggredita e violentata una giovane appena uscita dal lavoro

Aggredita e violenta da un uomo intorno all’una nella notte fra lunedì e martedì in prossimità dello stadio Ballarin a San Benedetto del Tronto. Sono questi i fatti raccontati da una ragazza poco più che maggiorenne appena uscita dal lavoro che dopo l’aggressione prima si è recata al pronto soccorso per le cure, poi ha denunciato l’accaduto a...leggi
01/07/2022

Crisi idrica, la Regione invita i Comuni a razionalizzare

La Regione Marche invita tutti i comuni del territorio ad adottare chiusure generiche per evitare lo spreco di acqua e razionalizzare questo bene cosi prezioso a causa della siccità. E’ stato l’assessore regionale all'ambiente Stefano Aguzzi, durante la riunione del Comitato di Protezione civile, a cui hanno partecipato anche i rappresentanti delle cinque Prefetture, dei 5 At...leggi
30/06/2022

La Regione stanzia un fondo per sostenere la pesca

La Regione Marche ha stabilito i criteri per la creazione di un fondo del valore complessivo di 500.000 euro, destinato a sostenere il sistema della pesca colpito dal caro del carburante. Come stabilito nella normativa, i ristori alle imprese saranno suddivisi in base alla stazza delle singole navi. Le domande potranno essere presentate, fino al 29 luglio, dalle imprese con imbarcazioni iscritt...leggi
29/06/2022

Turista muore sulla spiaggia a causa di un malore

Malore fatale in spiaggia per un turista di circa  80 anni, la morsa di calore che sta stringendo l’Italia continua. Stava molto probabilmente cercando di combattere la calura di questi giorni con una passeggiata sul bagna asciuga della spiaggia di Cupra Marittima, quando si è accasciato al suolo. Immediatamente i bagnini si sono prestati per i primi soccorsi e richiesto l&rsq...leggi
27/06/2022

Contro la siccità la Regione pensa alla razionalizzazione

Se non arriveranno delle precipitazioni utili ad allentare la stratta della siccità, sarà necessario adottare contromisure come il razionamento nell’erogazione dell’acqua nella ore notturne. Probabilmente arriverà entro la fine di giugno un’ordinanza regionale che avrà la funzione di gestire le risorse idriche su tutto il territorio. “Nei pros...leggi
23/06/2022

23 comuni si uniscono per rilanciare il territorio

Saranno 23 i comuni coinvolti nella Valdaso nel “Green Community”, il progetto di cooperazione promosso in sinergia tra Gal Fermano e Gal Piceno presentato lo scorso 14 giugno presso la Cantina Valdaso di Montalto Marche alla presenza di istituzioni, imprese locali e professionisti di settore. “Questo è un territorio abituato a lavorare in maniera sinergica e che s...leggi
22/06/2022

Partono oggi gli esami di maturità nelle Marche

L’ultima tappa prima delle tanto sospirate vacanze estive, per gli studenti delle Marche sono iniziati gli esami. Una prova istituzionale sia per il diploma di scuola media, che per la maturità negli istituti superiore per valutare la preparazione e la maturazione dei ragazzi, ma anche una cerimonia di passaggio che segnerà la vita di tanti studenti: per quelli delle scuola ...leggi
22/06/2022

Crisi idrica, il consigliere regionale Cesetti chiede attenzione

"Di fronte ai continui allarmi lanciati dalla Coldiretti sull’emergenza siccità e sulle gravi ripercussioni che potrebbero abbattersi sul settore agricolo marchigiano, la Regione Marche non può continuare a far finta di nulla. E le stesse parole del presidente del Consorzio di bonifica Claudio Netti sui rischi di una crisi idro-potabile sull’intero territorio regionale...leggi
21/06/2022

Sono 5.000 i profughi ucraini giunti nelle Marche

Sono 5.000 profughi ucraini arrivati nelle Marche dall’inizio della guerra, si tratta principalmente di donne, bambini e anziani che vanno ad aggiungersi ai 1.820 migranti già presenti nei centri di accoglienza e 1.084 nei centri Sai della Regione. Questi i dati aggiornati al 30 maggio, evidenziati dalla Cgil.  “Chiediamo alla Regione - commenta Rossella M...leggi
18/06/2022

Parte l'edizione 2022 del progetto 'Ci sto a fare fatica'

Al via l'edizione 2022 di "Ci Sto?Affare Fatica! – Facciamo il bene comune" il progetto estivo di cittadinanza attiva giovanile finanziato dalla Regione Marche e coordinato da CSV Marche ETS (Centro servizi per il volontariato), alla terza edizione, presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa. Ottima la risposta da parte dei Comuni: sono ben 61 quelli che hanno aderito al...leggi
15/06/2022

Nei guai per corruzione 7 imprenditori e un funzionario della Regione

Presento giro di tangenti per un appalto destinato alla manutenzione dei fiumi, sette imprenditori delle provincie di Ancona, Ascoli Piceno e Arezzo sono finiti ai domiciliari e un funzionario della Regione Marche direttamente in carcere. E’ questo l’esito di alcune misure cautelari disposte dal Gip del Tribunale di Ancona, nell'ambito di un'indagine dei carabinieri forestali inizia...leggi
15/06/2022

Elezioni nelle Marche, ci sarà bisogno del ballottaggio nelle città

La gara elettorale che ha visto impegnati 17 comuni delle Marche ha raccolto i primi risultati, ma per i grandi centri ci vorrà il ballottaggio. A Fabriano Daniela Ghergo superando il rivale Roberto Sorci, è la nuova sindaca della città anconetana. A Jesi, a spuntarla è stato Lorenzo Fiordelmondo. A Civitanova Marche spunta il ballottaggio fra Fabrizio Ciarapica e Mi...leggi
14/06/2022

I quesiti del referendum non superano il test delle urne

L’affluenza alle urne per il referendum è bassissima tanto da non raggiungere il quorum, fanno eccezione i 17 comuni delle Marche chiamati a rinnovare le amministrazioni comunali, oggi si avranno i nomi dei nuovi amministratori e di eventuali ballottaggi. Che i 5 quesiti posti dal referendum sul tema della giustizia non fossero tanto popolari fra la popolazione, specie in questo mo...leggi
13/06/2022

Il sistema della pesca ancora in sciopero per il caro carburante

Dopo alcuni tentativi di tornare a lavoro i pescatori a causa del caro carburante tornano in sciopero. Ad annunciarlo Francesco Caldaroni, presidente delle marinerie d'Italia e Apollinare Lazzari, presidente dell'associazione produttori pesca di Ancona. “Nelle Marche siamo di nuovo fermi – spiega Caldaroni – stessa cosa avviene in Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia, f...leggi
09/06/2022


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,13248 secondi