Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


Denunciato per bigamia, rischia una condanna a 5 anni

Si era spostato prima in Italia poi in Tunisia

Finisce in tribunale per bigamia. E’ la storia di un uomo di 52 anni di origine tunisina residente a Camerano (Ancona), che avvia le pratiche per il matrimonio ma i responsabili del Comune si accorgono di qualche anomalia. Nel 1992 aveva contratto matrimonio con una donna di Camerano e si era quindi stabilito nel territorio per mettere su famiglia. Dalle nozze con l'italiana sono nati anche due figli, oggi adulti. Nel corso degli anni la coppia però è andata in crisi e si è separata, ma di fatto non hanno mai divorziato. L’uomo però non ha avuto grossi patemi, tornato in Tunisia, si è voluto risposare ancora, violando però la legge.

 

Infatti, l’uomo si è risposato in Tunisia il 21 giugno del 2018 con una connazionale. I documenti sono arrivati solo nel 2019, a proprio a seguito della scoperta, è partita la denuncia per bigamia, e la comunicazione dell’accaduto alla prima moglie, che si è costituita parte civile. La donna rivendica un risarcimento di 20.000 euro come danni morali, oltre al pagamento delle spese di mantenimento mai pagate dopo la separazione. Il caso quindi è finito in Tribunale, l’uomo al momento è irreperibile e vive in Tunisia, ma rischia una condanna fino a cinque anni di carcere.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 17/05/2023
 

Altri articoli dalla provincia...




Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,06774 secondi