Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

SPECIALE CRONACA


<< precedente   successiva >>   

Dopo aver fallito l'esame di guida per 7 volte tenta il raggiro

Dopo essere stato bocciato per sette volte all’esame di guida, tenta di truffare gli esaminatori con l’aiuto di un complice, l’unico obiettivo ottenere la patente. E’ quanto avvenuto in una scuola guida della provincia di Ascoli Piceno, dove un uomo di 39 di origini campane residente da tempo nel Fermano, ha deciso di sostenere per l’ennesima volta (questa era l’ottava), l’esame teorico per la patente di guida B. Un test che sembrava insormontabile all’uomo che esasperato, ha deciso di infrangere le regole. Dopo essersi munito di auricolare e una mini telecamera, con l’aiuto di un complice collegato tramite Bluetooth, si faceva suggerire le risposte. Il comportamento insolito dell’uomo ha finito però per insospettire gli e...leggi
18/09/2020, La Redazione , SPECIALE CRONACA

Una classe di 25 ragazzi di Ancona finisce in quarantena

L’avvio del nuovo anno scolastico si annuncia tutto in salita, dopo il primo caso di Coronavirus all’interno di una scuola, ora un’intera classe di un istituto superiore è stata messa in quarantena. Partiamo però con ordine, il primo caso risale a qualche giorno fa nel territorio di Ascoli Piceno, dove in seguito agli opportuni controlli, anche la fidanzatina del giovane è risultata positiva ed è stata messa in quarantena. Ben più complessa la situazione che si è verificata presso l’Istituto Savoia Benincasa di Ancona, dove tutta la classe 25 ragazzi e 5 docenti sono stati messi precauzionalmente in quarantena, dopo che un alunno è risultato positivo ai controlli tramite tampone. Il giovane sarebbe entrato a scuola r...leggi
18/09/2020, La Redazione , SPECIALE CRONACA

Proseguono i lavori per la costruzione del nuovo rifugio Tito Zilioli

Tornerà a nuova vita il rifugio Tito Zilioli, sito sul Monte Vettore in prossimità del suggestivo valico di Forche di Presta. Stanno proseguendo i lavori per la ricostruzione del rifugio edificato nel 1960 e danneggiato dal sisma del 2016. Nei giorni scorsi i lavori hanno subito una forte accelerazione con la consegna in quota dei materiali attraverso l’ausiulio di un elicottero. L’opera è stata resa possibile grazie anche al finanziamento della Fondazione Carisap, si tratta di una struttura il legno di pochi metri quadrati, ubicata all’altitudine di 2.250 metri, sito in una zona di grande valore paesaggistico oltre a svolgere una funzione di accoglienza per le eventuali situazioni di emergenza. Il progettista ha realizzato una struttura che possa sp...leggi
17/09/2020, La Redazione , SPECIALE CRONACA

Ascoli Piceno: primo caso di studente positivo al Covid 19!

Primo caso di studente positivo al Covid 19 in provincia di Ascoli Piceno. È un ragazzo che frequenta l’Ipsia Sacconi ed è stato a scuola lunedì e martedì. Ieri ha accusato sintomi sospetti e si è sottoposto al tampone che in serata ha dato esito positivo. Gli ispettori del Dipartimento di prevenzione hanno subito avviato la ricerca della catena dei contatti avuti dallo studente e tutti i compagni di classe sono stati contattati ieri sera assieme ai relativi professori di sezione. Probabile la quarantena con l’avvio della didattica a distanza. In precedenza al liceo scientifico Orsini era scattato l’allarme per uno studente che presentava sintomi febbrili. Subito isolato nell’aula Covid il ragazzo è stato sottoposto alla pro...leggi
17/09/2020, La Redazione , SPECIALE CRONACA

Oseghale: "Non ho ucciso Pamela", prosegue il processo Mastropietro

Si è tenuta ieri nel Tribunale di Ancona, la prima udienza d’Appello per l’omicidio di Pamela Mastropietro, la giovane di 17 anni fatta e pezzi e trovata in una valigia il 30 gennaio del 2018 nella campagna di Macerata, a carico di Innocent Oseghale 32 anni nigeriano, condannato in primo grado all’ergastolo per omicidio volontari, aggravato dalla violenza sessuale e occultamento di cadavere. Il giudice Maria Cristina Salvia, dopo aver esposto una relazione dei fatti, ha aperto il confronto. “Non ho ucciso Pamela – sono le uniche dichiarazioni di Innocent Oseghale -. Voglio pagare per quello che ho fatto ma non l'ho uccisa”. Su di lui lo sguardo fisso della mamma di Pamela, Alessandra Verni. Nella sostanza dei fatti, è stata respinta l...leggi
17/09/2020, La Redazione , SPECIALE CRONACA

Pauroso incendio al porto di Ancona con esplosioni e fumo denso

Notte di paura per i cittadini di Ancona e dei paesi limitrofi a causa di un incendio divampato nel porto dorico. I vigili del fuoco sono accorsi in forze da tutti i distaccamenti della regione, infatti 16 squadre si sono date costantemente il cambio per domare le fiamme, che hanno invaso diversi capannoni nel settore della cantieristica navale. A rendere le operazioni ancora più pericolose alcune esplosioni all’interno dei capannoni, che probabilmente contenevano materiale infiammabile utilizzato per le lavorazioni sui natanti. Uno fumo denso e scuro ha interessato per diverse ore l’area del porto, una scena terribile degna di un film di guerra. Fortunatamente nella mattinata il fuoco è stato arginato e non sono stati registrati feriti. Il Comune di Ancona in vi...leggi
16/09/2020, La Redazione , SPECIALE CRONACA

Acciuffato dalla polizia il ladro degli chalet

Acciuffato il ladro degli chalet di Porto San Giorgio, si tratta di un giovane tunisino con precedenti. Gli investigatori della Questura di Fermo, al termine di indagini minuziose compiute lungo la costa, sono riusciti a dare un volto all’autore di numerosi reati: danneggiamento di auto parcheggiate, furti all’interno delle stesse, borseggi e furti ai danni di numerosi esercizi commerciali avvenuti lungo la costa fermana in tutto il periodo estivo.    I fatti sono iniziati nel mese di agosto, quando durante una notte è scattato l’allarme di uno chalet, il ladro era riuscito a rubare circa 850 euro, e subito sono iniziate le indagini della polizia, sul posto anche la scientifica che è riuscita a trovare alcune tracce lasciate dal malvivente. Le tes...leggi
16/09/2020, La Redazione , SPECIALE CRONACA

Uno stadio per Casette d'Ete, è il regalo di Diego Della Valle

SANT'ELPIDIO A MARE. Un nuovo campo da calcio con spogliatoi, tribune, parcheggi e servizi, su un'area complessiva di 53mila metri quadrati. È il nuovo progetto presentato ieri pomeriggio da Diego Della Valle, insieme al sindaco Alessio Terrenzi e al prefetto Vincenza Filippi. Sarà pronto tra un anno, tutti i costi saranno a carico della famiglia alla guida del gruppo Tod's. Un altro grande investimento per la collettività di Casette d'Ete, dopo la scuola primaria e il centro giovanile. L'impegnoUn'opera che l'imprenditore definisce come «un servizio al paese, non un omaggio. Facciamo quello che serve, noi viviamo qui da sempre; lo consideriamo un dovere prima che un piacere. L'impianto sarà quanto di più moderno si possa fare e il progetto è...leggi
15/09/2020, La Redazione , SPECIALE CRONACA

Aperta a Falerone la prima scuola ricostruita dopo il sisma

E’ stata aperta ieri, in occasione del primo giorno di scuola la nuova scuola media Don Bosco di Piane di Falerone, si tratta della prima parte del progetto che porterà alla realizzazione di un nuovo polo scolastico, che andrà a sostituire la vecchia scuola danneggiata dal sisma del 2016. La prima scuola ricostruita all’interno dell’area del cratere nella provincia di Fermo. Ieri mattina il sindaco Armando Altini e la Dirigente Patrizia Tirabasso, hanno accolto gli studenti augurando a tutti buon anno scolastico e massima attenzione al rispetto delle norme di sicurezza. La nuova scuola ha richiesto 20 mesi di progettazione e 19 mesi di lavori, per un costo complessivo di 3 milioni di euro. L’edificio è stato realizzato su un solo piano in legno...leggi
15/09/2020, La Redazione , SPECIALE CRONACA

Finisce nei guai per aver rivolto frasi sessiste alla Azzolina

Un giovane maceratese, finisce nei guai per aver rivolto frasi offensive e sessiste nei confronti del Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina. I fatti risalgono allo scorso marzo, in pieno lockdown, i continui annunci del Ministro dell’Istruzione sulle iniziative svolte e la didattica a distanza, sono finite nel mirino di un giovane maceratese che attraverso Facebook, avrebbe rivolto un pesante commento, con tanto di parole volgari che qui non sono ripetibili, nei confronti della Azzolina evidenziando lo scarso gradimento. L’episodio sembra non sia stato apprezzato dalla Ministra, che ha segnalato l’accaduto alla Magistratura, precisando che mai nessun altra donna, avrebbe dovuto subire un attacco cosi volgare e sessista attraverso i canali social. Sulla questione ...leggi
15/09/2020, La Redazione , SPECIALE CRONACA

<< precedente   successiva >>   
Change privacy settings