Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


"Non siamo scappati dalla Jrvs!". La lettera degli ex giocatori

Gli ex tesserati della squadra ascolana rispondono a presunte accuse per aver scelto altre destinazioni dopo l'approdo in Promozione

  Scritto da La Redazione il 09/08/2017

ASCOLI PICENO. A pochi giorni dall'inizio della nuova stagione agonistica che vedrà la Jrvs Ascoli impegnata in Promozione, riceviamo e pubblichiamo una lettera che ci è stata recapitata dagli ex calciatori della squadra picena che hanno deciso, dopo la fine del campionato, di passare ad altre società della zona.

“Ci dispiace moltissimo dover scrivere questa lettera, ma negli ultimi tempi abbiamo sentito voci assurde su questa storia e abbiamo letto dichiarazioni che parlano di abbandono e di fuga da parte di noi giocatori, e che ora la società sta cercando solo giocatori veramente attaccati alla maglia, come se fino ad ora avesse avuto a che fare con dei mercenari. Purtroppo ci sentiamo in dovere di rispondere in quanto abbiamo accettato per anni di passare da fessi, ma passare da vigliacchi ci sembra eccessivo.

Crediamo che l'attuale dirigenza della Jrvs si stia appropriando di meriti non suoi, scaricando invece tutte le colpe sul mister che ha abbandonato la nave e sui giocatori che sono andati via in blocco, creando grossi problemi organizzativi. Negli ultimi 4 anni anni se non fosse stato per Morganti e per un gruppo magnifico di giocatori, la Jrvs sarebbe già fallita da tempo o retrocessa in Terza categoria, invece si appresta addirittura a giocare un campionato di Promozione. In questi anni mister e giocatori hanno giocato quasi sempre gratis, anche se i rimborsi erano stati sempre promessi e un anno solamente si è concordato di partire a zero dall'inizio. Nel 2013/14 tre rimborsi. Nel 2014/15 si riparte con la promessa di recuperare ciò che mancava dell'anno precedente, ma ci sarà solo un rimborso a settembre. Nel 2015/16 per andare incontro alla società si parte subito concordando zero rimborsi dall'inizio. Dell'anno appena concluso, nonostante il successo finale, probabilmente non vedremo gli ultimi due. In tutto questo invece che perdere giocatori di stagione in stagione o subire scossoni nel mercato di dicembre, la Jrvs negli anni è cresciuta, grazie al mister ed a quei pochi giocatori che hanno sempre tenuto duro e grazie a quei ragazzi che man mano si sono aggregati, conoscendo benissimo la situazione a cui andavano incontro. Non dimentichiamo che ogni giocatore il 30 giugno di ogni anno sarebbe stato libero di andare dove vuole, anche perché i nostri dirigenti non ci hanno mai chiamato dando per scontato che tutti rimanessero, e se fosse andato via un giocatore o due, nemmeno se ne sarebbero accorti. Ma alla Jrvs si stava da Dio, perché la disorganizzazione e le difficoltà materiali, avevano creato un legame indistruttibile e una forza incredibile tra noi compagni di squadra.

Il legame c'è ancora, la forza no. Ci si voleva e ci si vuole ancora troppo bene e insieme si sopperiva a tutte le altre mancanze. In trasferta, quasi sempre, alcuni giocatori erano costretti ad utilizzare la propria auto, naturalmente a proprie spese e la fisioterapia è stata a carico dei giocatori per diversi anni. Un anno addirittura non venne organizzata neanche la cena di Natale e in quell'occasione un pranzo natalizio ce lo siamo fatti lo stesso tra giocatori e mister. Fin qui potrebbe sembrare che ne stiamo facendo una questione di soldi invece non è così. La società è stata completamente assente, non solo sotto il profilo economico ma anche sotto quello umano. In settimana agli allenamenti non passava mai un dirigente ad eccezione di qualche raro caso. Non è mai stato “comprato” o portato un giocatore nuovo. A racimolare le persone e convincerle a venire con noi ci hanno pensato sempre mister e giocatori. Mai chiamato un proprio giocatore al telefono per qualsiasi questione. Mai messa la faccia quando i rimborsi erano in ritardo di mesi o si sapeva già che non sarebbero stati dati, mai venuti nello spogliatoio. Questi compiti sono sempre stati scaricati al capitano e al mister. Mai contattato un proprio giocatore, anche solo per discutere su cifre simboliche: solo un messaggio al capitano con scritte le condizioni e il capitano che deve andare al bar a riferire agli altri, nonostante solleciti e solleciti, a fare qualche telefonata e parlare ad uno per uno. Telefonate che non avrebbero fatto sembrare gli euro più di quello che erano, ma che almeno sarebbero servite per stabilire un rapporto migliore, avrebbero significato serietà e lealtà. Tutto dato per scontato, come se salvarsi in Prima categoria in queste condizioni ed evitando sempre i playout fosse normale. Dopo il successo di qualche mese fa, sia il mister che i giocatori erano intenzionati a proseguire insieme, volendo fare la Promozione con lo stesso gruppo.

Cercavamo solo maggiore chiarezza rispetto agli anni passati, visto che in Promozione serve un livello di organizzazione più alto e non si può più improvvisare. Visti i precedenti, certi dubbi erano più che leciti. Quei giocatori che in privato, in maniera molto tranquilla ed educata hanno sollevato il problema a qualche dirigente, si sono sentiti rispondere di trovarsi un'altra squadra. Ne consegue che abbiamo iniziato a perdere pedine fondamentali che alle stesse cifre non avremmo potuto rimpiazzare. Durante la cena di fine stagione naturalmente nessun discorso e nessuna panoramica sulla prossima stagione, nessun futuro, nessun rimborso e nessuna spiegazione. Niente di niente. Finito di mangiare tutti a casa. Dopo un mese di assoluto silenzio da parte della società, siamo quasi a Luglio, con la totale incertezza che si diffondeva nell'ambiente e con qualche giocatore che aveva già cambiato casacca, la società invece di chiamare i propri ragazzi, come al solito contatta solo il capitano al quale viene comunicato che i due rimborsi mancanti verrano spalmati nell'anno successivo e chiuso il discorso. I rimborsi sarebbero rimasti simbolici. L'invito a contattare i giocatori uno per uno naturalmente viene accantonato di nuovo.

Quelli rimasti non hanno più fiducia nella società. Così l'impegno della Promozione diventa veramente insormontabile, e se questa situazione ha portato la squadra ad allenarsi, durante i playoff, con una media di 7/8 persone, non osiamo immaginare cosa sarebbe potuto capitare l'anno prossimo. Il problema non viene gestito e affrontato come farebbe una società normale, ma viene girato con un sms subito a Morganti che si ritrova a convivere tra la poca convinzione dei giocatori rimasti e l'assenza della società. Dopo una settimana darà le dimissioni. Bastava pochissimo. Avevamo bisogno solo di essere trattati un pizzico meglio e di qualcuno che ci avesse detto che, con le mani e con i piedi avremmo fatto la Promozione con questo stesso gruppo e con gli stessi amici. Invece alcuni sono stati invitati ad andarsene e il giocattolo inevitabilmente non era più lo stesso. Abbiamo dato tanto tempo alla dirigenza sperando che facesse un passo avanti, sperando che le tasche o almeno i modi migliorassero, ma così non è stato. Per fortuna le emozioni che ci siamo regalati in questi anni dentro e fuori dal campo non moriranno mai e le porteremo sempre con noi. In conclusione quindi, non sentiamo di aver abbandonato nessuno, anzi forse ci sembra quasi di essere stati cacciati... ma usciamo comunque a testa alta, noi”.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/08/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



Salta la seconda panchina nel girone B di Promozione

ASCOLI PICENO. Lo stentato avvio di stagione della matricola Jrvs Ascoli, costa la panchina al tecnico Roberto Massi che in estate era stato scelto per guidare la compagine ascolana nel campionato di Promozione. Gli scarsi risultati conseguiti sul campo, con la compagne picena ancora a zero punti dopo 4 gare, hanno indotto la dirigenza a dare una sterzata decis...leggi
16/10/2017

PRIMA D: una coppia in testa. Castignano ancora un ko

Continuano a volare Palmense e Piane MG in vetta alla classifica del girone D della Prima categoria. Ma se per i rivieraschi del presidente Paradisi si tratta di una conferma dei pronostici, per la matricola montegiorgese possiamo davvero parlare di miracolo, visto il cammino straordinario del team di mister Ciglic. Giornata caratterizzata dalle vittorie estern...leggi
14/10/2017

Curiosità: in Coppa Italia di Promozione 3 cugini contro

Si verificano a volte sui campi di calcio degli episodi curiosi che ci fanno capire quanto il calcio possa essere vissuto all'interno delle famiglie. Nella gara valevole per la Coppa Marche di Promozione, disputata mercoledi scorso a Servigliano tra la San Marco Lorese e l'Atletico Azzura Colli, si sono trovati ad affrontarsi con maglie diverse tre cugini, ch...leggi
13/10/2017

Gettate le basi per risalire: promette bene il Pagliare di Aloisi

PAGLIARE. Dopo alcune stagioni di difficoltà prova riprende quota il Pagliare, una delle squadre più blasonate della Seconda categoria. Con mister Gianni Alosi (foto), per il secondo anno alla guida dei biancorossi, abbiamo fatto una valutazione su questa primissima parte di stagione. Partiamo da questa operazione che ha pres...leggi
12/10/2017

Cardelli: "Il Montefiore non si fa illusioni, vuole ancora crescere"

MONTEFIORE DELL'ASO. Inizio di stagione in gran spolvero per il Montefiore, anche in questa stagione allenato da Massimo Cardelli (foto) che, sia pur in coabitazione con Acquaviva e AFC Fermo, guida a punteggio pieno la classifica del girone G. “L'avvio è buono ma non ci facciamo illusioni – ci dice mister sangiorgese – siamo...leggi
12/10/2017

Abbandona la gara e corre in clinica...la moglie sta partorendo

SERVIGLIANO. Gustoso intermezzo durante la gara San Marco Lorese – Atletico Azzurra Colli, valevole per i quarti di finale della Coppa Italia di Promozione. Il capitano degli ospiti, Guido Crocetti (foto), per questa partita inizialmente in panchina, ha dovuto lasciare in tutta fretta il campo di Servigliano in quanto la sua gentile consorte colt...leggi
11/10/2017

Grottammare: 100 volte Beni

GROTTAMMARE. Nella partita contro il Camerano ha mantenuto la porta inviolata ed ha toccato la presenza n° 100. Parliamo del portiere Alessandro Beni (foto), classe 1992, alla quinta stagione col Grottammare. ...leggi
09/10/2017

On line i calendari Amatori Ascoli Piceno

La Delegazione Provinciale di Ascoli Piceno ha reso noti i nuovi calendari per il campionato Amatori Ascoli Piceno 2017-2018. Tutte le partite saranno consultabili ed aggiornabili in tempo reale anche sul sito marcheingol.it e sulla APP Italiagol....leggi
09/10/2017

Monticelli: Sosi taglia il traguardo delle 100 presenze

ASCOLI PICENO. Giornata speciale per Mauro Sosi (nella foto con il dg Castelli), il Monticelli si deve accontentare di un punto col San Marino (0-0) ma lui taglia il traguardo delle 100 presenze. "Neanche sapevo di essere arrivato alle cento presenze con questa maglia e ringrazio tutti coloro che hanno contribuito a scrivere queste pagine di storia nel...leggi
09/10/2017

Prima D. Tante reti e 4 vittorie esterne. Una coppia al comando

Terza giornata di andata in PRIMA CATEGORIA D caratterizzata dal gran numero di reti messe a segno, ben 31 marcature per un pomeriggio scoppiettante con 4 vittorie esterne. Sugli scudi il capocannoniere della scorsa stagione Dylan Mascitti (foto) della Real Virtus Pagliare, autore di una splendida tripletta nel successo esterno della sua squadra a Mont...leggi
07/10/2017

Cappotti: nell'Olimpia Spinetoli un figlio d'arte pronto ad emergere

SPINETOLI. Una vittoria ed una sconfitta in questo inizio stagione per la rinnovata Olimpia Spinetoli che in attacco si è affidata al giovane Stefano Cappotti (foto), messosi in evidenza lo scorso campionato, in Prima categoria, nelle file del Villa Sant'Antonio. “In estate ho condiviso con piacere il progetto dell'Olimpia Spinetoli, dop...leggi
06/10/2017

Capretti: "Acquaviva inizia a raccogliere i frutti del suo lavoro"

ACQUAVIVA PICENA. Partita di gran carriera la stagione dell'Acquaviva che ha inanellato due vittorie consecutive, come non capitava da tempo. Naturalmente soddisfatto il presidente Luigi Capretti (foto) per le prestazioni dei suoi ragazzi: “Quest'anno era importante partire con il piede giusto, dopo che nella passata stagione abbiamo sofferto f...leggi
06/10/2017

Grottammare sul podio! Manoni: "E possiamo migliorare"

GROTTAMMARE. Grottammare sul podio dopo 4 giornate di campionato di Eccellenza (vedi la classifica). Qualcuno ci avrebbe scommesso? Eppure è la realtà. Sette punti in quattro partite sono il bottino dei ragazzi di mister Manolo Manoni (foto), centroc...leggi
05/10/2017

Coppa Marche 2: Piceno United escluso dal torneo e multato

C'è il responso del giudice sportivo sulla partita di Coppa Marche 2 del 27/9/2017 COMUNANZA - PICENO UNITED MMX non disputata perchè gli ospiti non si sono presentati. "Rilevato dal referto arbitrale che la gara in oggetto non ha avuto svolgimento per la mancata presenza in campo della Soc. Piceno United MMX si decide: di infliggere a...leggi
05/10/2017

Amatori Ascoli Piceno: svelati i gironi

La Delegazione Provinciale di Ascoli Piceno ha reso noti gli organici del Torneo Amatori per la stagione 2017-2018. all'interno del comunicato (n. 16 04/10/17) sarà possibile consultare le modalità di svolgimento del campionato. Di seguito i gironi:   GIRONE A (...leggi
04/10/2017

Gomitata alla partita. Chiede un maxi risarcimento!

UN NORMALE fallo di gioco, oppure un colpo sferrato a gioco fermo? E’ la domanda alla quale deve dare risposta una causa in corso fra due calciatori ascolani, uno di 28 anni e l’altro di 29. Il fatto è accaduto il 17 ottobre 2010 quando i due erano certamente più giovani di oggi, ma quella lite è ancora in corso, non più su un terreno di ...leggi
04/10/2017

PRIMA D. Prevale il fattore campo. Tre squadre in vetta. I TABELLINI

Un sabato con poche sorprese nel girone D della Prima categoria, 5 vittorie interne e 3 pareggi con un totale di 16 reti realizzate, sono i numeri della seconda di andata. Spiccano la rotonda vittoria di due delle tre capolista: la Palmense si impone largamente sul Montegranaro, il Petritoli non fa sconti al Monsampietro, mentre la matricola Piane MG vince il d...leggi
30/09/2017

Settembri: "Il Villa S. Antonio vola basso anche dopo un bell'esordio"

CASTEL DI LAMA. Il Villa Sant'Antonio apre il suo campionato con una netta e forse inatessa vittoria sul campo del Castignano, meritando gli onori della cronaca e facendo guadagnare i titoli di copertina al suo allenatore Cristian Settembri (foto). Mister, un impatto eccellente con la Prima categoria?“Sì &eg...leggi
28/09/2017

Coccia: "Lama United ambiente ideale per il mio lavoro"

CASTEL DI LAMA. Iniziata al meglio la stagione del Lama United, sia in campionato che in Coppa la compagine del presidente Luigino Alesi ha fatto il pieno. Al timone dei lamensi da questa stagione troviamo mister Mimmo Coccia (foto), per anni fidato collaboratore di Peppino Amadio insieme al quale ha avuto modo di misurarsi nei campionati di Eccellenza...leggi
28/09/2017


"Orario infelice e ospiti antisportivi". Piceno United: addio Coppa

"La SSD PICENO UNITED MMX con dispiacere è costretta a rinunciare alla partecipazione della gara di Coppa Marche dì Mercoledì 27 Settembre. L'orario di gara "infelice" per una squadra come la nostra, composta da una rosa di giocatori lavoratori dipendenti e la totale indisponibilità da parte della società avversaria a discutere un possib...leggi
27/09/2017

Nuova Real Colli: nuovo presidente, obiettivi ambiziosi

COLLI DEL TRONTO. La stagione 2017'18 della Nuova Real Colli si è aperta in quel di Castorano con il primo turno di Coppa Marche. Un pareggio per 0-0 in una partita dai ritmi non forsennati e condizionata dall'ultimo caldo estivo. Ora c'è da affrontare il secondo turno di Coppa Marche al "Comunale Colle Vaccaro" contro la Polisportiva Appignano. "...leggi
26/09/2017

Non capita spesso: 3 rigori per la squadra in...trasferta

CASTIGNANO. Non capita spesso di assistere ad una gara dove vengono assegnati ben tre calci di rigore, ed ancora più raramente accade che vengano fischiati per la squadra che gioca in trasferta. Stavolta è capitato al Villa Sant'Antonio che ha espugnato il Comunale di Castignano, segnando tre reti due delle quali dagli undici metri, ed una su azi...leggi
25/09/2017

Partenza piena di sorprese in Prima categoria D. I TABELLINI

Partenza all'insegna delle sorprese nel girone meridionale della Prima categoria. Le formazioni pronosticate alla vigilia, si trovano subito a fare i conti con un torneo che si preannuncia estremamente combattuto ed equilibrato. Spiccano il pesante scivolone casalingo del Castignano contro il Villa Sant'Antonio, e le battute d'arresto in campo avverso sia dell'Offida che del Real Virtus Pag...leggi
23/09/2017

Un jolly per la difesa della Centoprandonese

CENTOBUCHI. Alla vigilia dell'inizio del campionato la Centoprandonese, una sicura protagonista del girone D della Prima categoria, mette a segno un colpo importante di mercato. La società del presidente Pelliccioni acquisisce le prestazioni sportive di Luca Picchini (foto), eclettico difensore classe '93 che può essere utilizzato sia c...leggi
22/09/2017

"Il rigore contro fischiato da un arbitro distante 50 metri"

Non va proprio giù al Porto d'Ascoli il ko interno contro l'Urbania (0-2), soprattutto per come è maturato: "C'è tanto rammarico per una sconfitta immeritata e che è stata causata in larga parte da decisioni arbitrali - tuona il tecnico Rosario Pergolizzi (foto) -. Il rigore è stato abbastanza incr...leggi
18/09/2017

Buona la prima per il Comunanza in Coppa

ASCOLI PICENO. Parte bene la stagione ufficiale del Comunanza guidato da Rossano Tarli che proprio stamattina ha avuto la conferma che resterà nel girone H della Seconda categoria, dopo che in un primo momento era stata inserita nel girone G. Nella gara di Coppa odierna i sibillini si impongono autorevolmente al “Monterocco” contro i padroni di casa del Borgo...leggi
16/09/2017

Che derby per i fratelli Guerra, Walter a Nicola: "Ti batterò"

ASCOLI PICENO. Ad Avezzano è chiamato a fare punti il Monticelli di mister Stallone che nelle prime due uscite ha raccolto solo delusioni. Sarà un derby in famiglia per i fratelli Guerra: Walter (foto), classe 1992 del Monticelli (3 presenze e 2 gol) e Nicola, classe '97 dell'Avezzano. "Che emozion...leggi
15/09/2017

"Il gol di Coppa dedicato a mia moglie"

COLLI DEL TRONTO. Daniele Di Simplicio (foto) ha trovato sabato il primo gol stagionale in Coppa, sfruttando un suggerimento perfetto di Galiè. Il bomber, neo arrivo estivo all'Atletico Azzurra Colli, ha così commentato il momento che sta vivendo: "A Colli mi sono subito sentito a mio agio. Ho trovato una società sana e compet...leggi
14/09/2017

L'Acquasanta verso il ripescaggio in Seconda categoria

ACQUASANTA TERME. Oggi la società ha inoltrato al Comitato regionale la domanda di ripescaggio per la Seconda categoria (i termini scadono martedì alle ore 12), sempre martedì pomeriggio il Comitato ufficializzerà la graduatoria ma per la società picena il salto alla categoria superiore, dopo i playoff di Terza categoria dell'anno scorso sfumati di un soffio,...leggi
11/09/2017


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,33364 secondi