Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


"Non siamo scappati dalla Jrvs!". La lettera degli ex giocatori

Gli ex tesserati della squadra ascolana rispondono a presunte accuse per aver scelto altre destinazioni dopo l'approdo in Promozione

  Scritto da La Redazione il 09/08/2017

ASCOLI PICENO. A pochi giorni dall'inizio della nuova stagione agonistica che vedrà la Jrvs Ascoli impegnata in Promozione, riceviamo e pubblichiamo una lettera che ci è stata recapitata dagli ex calciatori della squadra picena che hanno deciso, dopo la fine del campionato, di passare ad altre società della zona.

“Ci dispiace moltissimo dover scrivere questa lettera, ma negli ultimi tempi abbiamo sentito voci assurde su questa storia e abbiamo letto dichiarazioni che parlano di abbandono e di fuga da parte di noi giocatori, e che ora la società sta cercando solo giocatori veramente attaccati alla maglia, come se fino ad ora avesse avuto a che fare con dei mercenari. Purtroppo ci sentiamo in dovere di rispondere in quanto abbiamo accettato per anni di passare da fessi, ma passare da vigliacchi ci sembra eccessivo.

Crediamo che l'attuale dirigenza della Jrvs si stia appropriando di meriti non suoi, scaricando invece tutte le colpe sul mister che ha abbandonato la nave e sui giocatori che sono andati via in blocco, creando grossi problemi organizzativi. Negli ultimi 4 anni anni se non fosse stato per Morganti e per un gruppo magnifico di giocatori, la Jrvs sarebbe già fallita da tempo o retrocessa in Terza categoria, invece si appresta addirittura a giocare un campionato di Promozione. In questi anni mister e giocatori hanno giocato quasi sempre gratis, anche se i rimborsi erano stati sempre promessi e un anno solamente si è concordato di partire a zero dall'inizio. Nel 2013/14 tre rimborsi. Nel 2014/15 si riparte con la promessa di recuperare ciò che mancava dell'anno precedente, ma ci sarà solo un rimborso a settembre. Nel 2015/16 per andare incontro alla società si parte subito concordando zero rimborsi dall'inizio. Dell'anno appena concluso, nonostante il successo finale, probabilmente non vedremo gli ultimi due. In tutto questo invece che perdere giocatori di stagione in stagione o subire scossoni nel mercato di dicembre, la Jrvs negli anni è cresciuta, grazie al mister ed a quei pochi giocatori che hanno sempre tenuto duro e grazie a quei ragazzi che man mano si sono aggregati, conoscendo benissimo la situazione a cui andavano incontro. Non dimentichiamo che ogni giocatore il 30 giugno di ogni anno sarebbe stato libero di andare dove vuole, anche perché i nostri dirigenti non ci hanno mai chiamato dando per scontato che tutti rimanessero, e se fosse andato via un giocatore o due, nemmeno se ne sarebbero accorti. Ma alla Jrvs si stava da Dio, perché la disorganizzazione e le difficoltà materiali, avevano creato un legame indistruttibile e una forza incredibile tra noi compagni di squadra.

Il legame c'è ancora, la forza no. Ci si voleva e ci si vuole ancora troppo bene e insieme si sopperiva a tutte le altre mancanze. In trasferta, quasi sempre, alcuni giocatori erano costretti ad utilizzare la propria auto, naturalmente a proprie spese e la fisioterapia è stata a carico dei giocatori per diversi anni. Un anno addirittura non venne organizzata neanche la cena di Natale e in quell'occasione un pranzo natalizio ce lo siamo fatti lo stesso tra giocatori e mister. Fin qui potrebbe sembrare che ne stiamo facendo una questione di soldi invece non è così. La società è stata completamente assente, non solo sotto il profilo economico ma anche sotto quello umano. In settimana agli allenamenti non passava mai un dirigente ad eccezione di qualche raro caso. Non è mai stato “comprato” o portato un giocatore nuovo. A racimolare le persone e convincerle a venire con noi ci hanno pensato sempre mister e giocatori. Mai chiamato un proprio giocatore al telefono per qualsiasi questione. Mai messa la faccia quando i rimborsi erano in ritardo di mesi o si sapeva già che non sarebbero stati dati, mai venuti nello spogliatoio. Questi compiti sono sempre stati scaricati al capitano e al mister. Mai contattato un proprio giocatore, anche solo per discutere su cifre simboliche: solo un messaggio al capitano con scritte le condizioni e il capitano che deve andare al bar a riferire agli altri, nonostante solleciti e solleciti, a fare qualche telefonata e parlare ad uno per uno. Telefonate che non avrebbero fatto sembrare gli euro più di quello che erano, ma che almeno sarebbero servite per stabilire un rapporto migliore, avrebbero significato serietà e lealtà. Tutto dato per scontato, come se salvarsi in Prima categoria in queste condizioni ed evitando sempre i playout fosse normale. Dopo il successo di qualche mese fa, sia il mister che i giocatori erano intenzionati a proseguire insieme, volendo fare la Promozione con lo stesso gruppo.

Cercavamo solo maggiore chiarezza rispetto agli anni passati, visto che in Promozione serve un livello di organizzazione più alto e non si può più improvvisare. Visti i precedenti, certi dubbi erano più che leciti. Quei giocatori che in privato, in maniera molto tranquilla ed educata hanno sollevato il problema a qualche dirigente, si sono sentiti rispondere di trovarsi un'altra squadra. Ne consegue che abbiamo iniziato a perdere pedine fondamentali che alle stesse cifre non avremmo potuto rimpiazzare. Durante la cena di fine stagione naturalmente nessun discorso e nessuna panoramica sulla prossima stagione, nessun futuro, nessun rimborso e nessuna spiegazione. Niente di niente. Finito di mangiare tutti a casa. Dopo un mese di assoluto silenzio da parte della società, siamo quasi a Luglio, con la totale incertezza che si diffondeva nell'ambiente e con qualche giocatore che aveva già cambiato casacca, la società invece di chiamare i propri ragazzi, come al solito contatta solo il capitano al quale viene comunicato che i due rimborsi mancanti verrano spalmati nell'anno successivo e chiuso il discorso. I rimborsi sarebbero rimasti simbolici. L'invito a contattare i giocatori uno per uno naturalmente viene accantonato di nuovo.

Quelli rimasti non hanno più fiducia nella società. Così l'impegno della Promozione diventa veramente insormontabile, e se questa situazione ha portato la squadra ad allenarsi, durante i playoff, con una media di 7/8 persone, non osiamo immaginare cosa sarebbe potuto capitare l'anno prossimo. Il problema non viene gestito e affrontato come farebbe una società normale, ma viene girato con un sms subito a Morganti che si ritrova a convivere tra la poca convinzione dei giocatori rimasti e l'assenza della società. Dopo una settimana darà le dimissioni. Bastava pochissimo. Avevamo bisogno solo di essere trattati un pizzico meglio e di qualcuno che ci avesse detto che, con le mani e con i piedi avremmo fatto la Promozione con questo stesso gruppo e con gli stessi amici. Invece alcuni sono stati invitati ad andarsene e il giocattolo inevitabilmente non era più lo stesso. Abbiamo dato tanto tempo alla dirigenza sperando che facesse un passo avanti, sperando che le tasche o almeno i modi migliorassero, ma così non è stato. Per fortuna le emozioni che ci siamo regalati in questi anni dentro e fuori dal campo non moriranno mai e le porteremo sempre con noi. In conclusione quindi, non sentiamo di aver abbandonato nessuno, anzi forse ci sembra quasi di essere stati cacciati... ma usciamo comunque a testa alta, noi”.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/08/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



Corradetti: "Le reti per il Pagliare? Tutto merito di mio figlio Ryan"

PAGLIARE. Indicata alla vigilia come una delle grandi protagoniste del girone H della Seconda categoria, l'Audax Pagliare sta rispettando in pieno i pronostici, continuando ad occupare stabilmente le prime posizioni della classifica. Uno dei calciatori di maggior spicco della compagine guidata da mister Gianni Aloisi, è senza alcun dubbio Alex Corradetti...leggi
21/02/2018

Bucci: "Gare in casa decisive par la salvezza della Centoprandonese"

CENTOBUCHI. Un punto che potrebbe rivelarsi preziosissimo, quello colto sabato scorso dalla Centoprandonese sul campo del Real V. Pagliare. Un pareggio in casa di una delle compagini più in forma del campionato di Prima categoria, che trasmette nuovo entusiasmo alla compagine guidata da mister Marco Bucci (foto): “Abbiamo disputato una gar...leggi
20/02/2018

Bertolotti: "Con mister Scarafoni alla guida Ripatransone da vertice"

RIPATRANSONE. Si conferma leader della classifica il l'Avis Ripatransone, che passa con autorità sul campo dell'Acquaviva, mantenedo invariato il vantaggio sulle inseguitrici. Monterubbianese e AFC Fermo seguono nello spazio di soli 3 punti e non è difficile prevedere un finale di stagione ricco di interesse. Con il presidente Rober...leggi
16/02/2018

Alesi: "Lama United da playoff, ma voglio lottare per il primato!"

CASTEL DI LAMA. Grandissimo equilibrio in vetta al girone H della Seconda categoria, dove sono ben 4 le squadre raggruppate in soli 2 punti. Il pareggio nel big-match della 19^ giornata tra Lama United ed Orsini, ha ricompattato ulterirormente la classifica, lasciando intuire la possibilità di poter vivere un finale di stagione ad alto tasso di adrenalina. Ne abbiamo parlato con ...leggi
16/02/2018

Azzanesi: "Un Piceno United protagonista fino al termine"

ASCOLI PICENO. Si sta delineando, almeno nella parte alta, la classifica nel girone H della Seconda categoria. Con la netta vittoria di sabato scorso, nella stracittadina con il Porta Romana, il Piceno United rafforza la sua posizione in zona play off, accorciando a soli 5 punti le distanze dalla vetta. “Credo che l'obiettivo play off possa essere alla nostra portata &nd...leggi
15/02/2018

Giorgetti: "Ho grande fiducia, il Valtesino ce la farà!"

VALTESINO di RIPATRANSONE. Due vittorie nell'ultimo periodo, di cui una contro l'AFC Fermo, una delle grandi del girone G della Seconda categoria, hanno permesso al Valtesino di recuperare terreno in classifica. Purtroppo il pessimo inizio di stagione non permette ancora di uscire dalla zona a rischio, ma consente di guardare avanti con nuovo entusiasmo. “Quest'anno ab...leggi
15/02/2018

Torrione: le scuse della società alla classe arbitrale

Riceviamo e pubblichiamo da Marino D'Angelo, dirigente del FC Torrione 1919, alcune precisazioni sull'articolo del 14 febbraio 2018 "Torrione - R.V. Pagliare, una giornata di ordinario fair-play". Di seguito il testo della nota: "Nelle dichiarazioni riportate nell'articolo in oggetto, era nostra intenzione sottolineare l'assolut...leggi
16/02/2018

Padalino: "Lo Sporting ci crede, per la salvezza ci siamo anche noi"

FOLIGNANO. Era cominciata sotto i migliori auspici l’avventura di Matteo Padalino (foto) sulla panchina dello Sporting Folignano. Chiamato dalla società nel corso di un girone di andata che non stava procedendo per il meglio, l’approdo del giovane tecnico ascolano aveva subito dato una scossa all’ambiente, portando una serie di...leggi
13/02/2018

L'Atletico Azzurra Colli festeggia le 50 reti di Guido Crocetti

COLLI DEL TRONTO. Con il rigore realizzato sabato contro il Montecosaro, Guido Crocetti (foto) raggiunge la quota di 50 reti con la maglia dell'Atletico Azzurra Colli. Vero e proprio trascinatore della squadra, in questi ultimi 5 anni Crocetti ha dato un contributo fondamentale alla crescita dell'ambiente, sia nel campionato di Prima categoria che in...leggi
12/02/2018

Morelli: "Azzurra Mariner ingenua, ma per il finale sono fiducioso"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Reduce da un turno molto significativo, nel girone H della Seconda categoria, l'Azzurra Mariner si prepara alla volata finale del campionato. Il pareggio ottenuto in casa della capolista Orsini, ha permesso di ricompattare la parte alta della classsifica e dare nuova linfa alle speranze della squadra sambenedettese. A tal proposito abbiamo voluto sent...leggi
08/02/2018

Induti: "Un Torrione attento e concentrato può aspirare ai playoff"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Reduce da una preziosa vittoria nel derby contro la GMD Grottammare, il Torrione calcio rilancia le proprie aspirazioni stagionali. Tre punti che consentono di mantenere una posizione in zona play off alla compagine capitanata da Andrea Induti (foto), da anni punto fermo della difesa gialloblu: “Un successo conseguito contro un a...leggi
08/02/2018

Pelliccioni: "Castel Trosino Monticelli c'è e non mollerà!"

ASCOLI PICENO. Netta vittoria del Castel Trosino Monticelli nel confronto con una diretta concorrente come il Porta Romana. Un successo che permette alla squadra di mister Amatucci di guardare con nuovo entusiasmo ai prossimi impegni. Ne abbiamo parlato con Franco Pelliccioni (foto), vice presidente della squadra nata dalla fusione del...leggi
05/02/2018

Fioravanti: "Vorremmo farci un regalo per il compleanno della società"

PAGLIARE DEL TRONTO. Nel girone D della Prima categoria, per diversi motivi, questa è la settimana del Real Virtus Pagliare. Prima di tutto perchè la squadra di mister Elio Silvestri ha espugnato il campo di una diretta concorrente come l'Amandola, e quindi perchè proprio in questi giorni la società ha compiuto i suoi primi 10 anni di vita. Di tutto...leggi
01/02/2018

Giostra: "Nuovo entusiasmo attorno al Pagliare. Stiamo rinascendo!"

PAGLIARE DEL TRONTO. Si infiamma la lotta in vetta al girone H della Seconda categoria, il Pagliare si aggiudica il big-match della seconda di ritorno contro la capolista Orsini, riaprendo di fatto il campionato. Ne abbiamo discusso con lo storico dirigente del Pagliare calcio Filippo Giostra (foto): “Una vittoria fondamentale figlia di una grand...leggi
01/02/2018

Lama United: un playoff costruito tra le mura amiche

CASTEL DI LAMA. Vittoria molto significativa per il Lama United che si aggiudica la gara contro l'Olimpia Spinetoli e resta ben posizionata in zona playoff. Anche sabato scorso la compagine guidata da Mimmo Coccia (foto), ha dato una ulteriore prova di solidità riuscendo a rimontare dopo il vantaggio iniziale degli ospiti. Partita ad inizio sta...leggi
30/01/2018

Grande ritorno in panchina per Carbone: "Tutto merito della Cuprense"

CUPRENSE. E' coinciso con due splendide vittorie il ritorno su una panchina di Francesco Carbone (foto). Il tecnico di origine romana, ex giocatore dell'Ascoli, è infatti subentrato sulla panchina della Cuprense a Tiziano Giudici, costretto a lasciare per motivi personali. “Miglior approccio non poteva esserci – conferma il mister ...leggi
29/01/2018

Fioravanti: "Piazza Immacolata a grandi passi verso la salvezza"

ASCOLI PICENO. Si avvicina sempre di più alla quota salvezza il Piazza Immacolata che, reduce dall'importante successo contro il Castel Trosino, tocca quota 20 punti, un rassicurante +8 dalla zona play out. Sul campionato e sui progetti della compagine ascolana abbiamo voluto sentire il parere di Ettore Fioravanti (foto), per tanti anni alla gu...leggi
25/01/2018

"Atletico Azzurra Colli, uomini veri!"

COLLI DEL TRONTO. A Chiesanuova ha riscattato subito la sconfitta di Servigliano e anche se il successo è arrivato per un autogol di Belelli, mister Fusco si tiene stretti questi tre punti e guarda al futuro. "Abbiamo ottenuto questa vittoria che ci ripaga di quanto immeritatamente ci fu tolto sabato scorso a Servigliano - è il commento del tecnico Salvatore Fusco...leggi
24/01/2018

Le reti del "predestinato" Emanuele Raschioni trascinano il Comunanza

COMUNANZA. Nel Comunanza che aggancia con pieno merito la zona playoff, si sta mettendo in evidenza a suon di reti e di ottime prestazioni, un ragazzo nato ad agosto del 2000 che non è eccessivo considerare un predestinato. Parliamo di Emanuele Raschioni (foto), il quale per puro caso non è nato su un campo di calcio, visto che il su...leggi
23/01/2018

Centobuchi: Alessandrini lascia, arriva Daniele Spinozzi

CENTOBUCHI. Non è una stagione facile per il Centobuchi 1972 che dopo alcuni campionati di vertice in Seconda categoria, nei quali ha anche sfiorato il passaggio nel livello superiore, si trova a vivere un momento delicato. Appena 13 punti in 16 gare sono il magro bottino della compagine biancazzurra che dopo le dimissioni di Simone Alessandrini dal doppio ruolo di allen...leggi
22/01/2018

Testa: "La Centoprandonese nel ritorno proverà a cambiare passo"

CENTOBUCHI. Chiude il girone di andata con una vittoria la Centoprandonese, i 18 punti in classifica rappresentano un bottino discreto, ma forse inferiore alle attese della vigilia. Ne abbiamo parlato con il direttore sportivo Dino Testa (foto): Un successo contro il Montegranaro che proprio ci voleva?"Si, la vittoria di sabato &egr...leggi
18/01/2018

Mariani: "Orgoglioso di questa Vigor Folignano"

FOLIGNANO. Vittoria prestigiosa per la Vigor Folignano che espugna il terreno dell'Azzurra Mariner, una delle grandi favorite del girone H della Seconda categoria, e si posiziona ai margini della zona nobile della graduatoria. Il presidente Fabio Mariani (foto): “Sapevamo di avere un organico all'altezza della situazione, in grado di recitare u...leggi
18/01/2018

Volponi: "Olimpia tutto cuore, il 'Belvedere' è diventato un fortino"

SPINETOLI. Va all'Olimpia Spinetoli il derby dell'ultima di andata, una vittoria che rilancia la stagione dei padroni di casa, mentre sul fronte opposto frena la corsa del Pagliare verso il primo posto. Sulla campionato in corso abbiamo sentito il parere del dirigente dell'Olimpia Rodolfo Volponi (foto): “Una stagione che non ci vede tra i gra...leggi
16/01/2018

Stracci: "Offida orgogliosa dei giovani. Sono in molti a seguirli"

OFFIDA. Chiude il girone di andata con un successo l'Offida che superando in trasferta lo Sporting Folignano si appresta a disputare la seconda parte di campionato con una dote di 20 punti in classifica. Al vertice della società rossoazzurra Giovanni Stracci (foto) che così si esprime sulla stagione della sua squadra: “E' chiaro c...leggi
15/01/2018

Cuprense: Tiziano Giudici lascia, ecco Francesco Carbone

CUPRA MARITTIMA. Fulmine a ciel sereno alla Cuprense, dopo la vittoria sul terreno del Piane MG, arrivano le dimissioni del mister Tiziano Giudici: “Motivi personali – ci dice il presidente Claudio Stipa – hanno indotto Giudici a rassegnare le dimissioni. Sinceramente speravamo di poter andare avanti, anche se dalla scorsa set...leggi
15/01/2018

Montefiore: Calcio, Genitori, Procuratori. Libri sul calcio giovanile

MONTEFIORE DELL'ASO. Interessante iniziativa organizzata dalla Polisportiva Montefiore che giovedi 18 Gennaio alle ore 21,30 avrà come gradito ospite, presso il Polo Museale San Francesco, il giornalista Fabio Benaglia. L'autore presenterà due suoi libri, entrambi dedicati al mondo del calcio giovanile, dal titolo assolutamente ...leggi
12/01/2018

Atl. Porchia in gran spolvero. Aleandri: "Pronti per la capolista"

MONTALTO MARCHE. Doppietta decisiva quella siglata sabato scorso da Carlo Aleandri (foto), che ha permesso all'Atletico Porchia di espugnanre il terreno dell'Acquaviva: “Due reti effettivamente molto importanti che hanno contribuito alla vittoria contro una diretta concorrente, la quale fino a sabato scorso era imbattuta fra le mra amiche. Sono...leggi
12/01/2018

Cimica: "Prima squadra e Giovanili un grande lavoro al Porta Romana"

ASCOLI PICENO. Reduce dal successo nel derby contro il Piazza Immacolata, la neo promossa Porta Romana vede ora la salvezza diretta a soli 3 punti. Sul lavoro che sta portando avanti la società ascolana, abbiamo voluto sentire il parere del Direttore Generale Giuseppe Cimica (foto): “Un avvio di stagione piuttosto tribolato, ci siamo ritro...leggi
11/01/2018

Barbizzi: "La Cossinea non ha mai avuto un gruppo così affiatato"

COSSIGNANO. Procede con un passo spedito la stagione della Cossinea che reduce dalla vittoria in casa della Spes Valdaso, si accinge ad affrontare l'ultima gara di andata, forte dei suoi 22 punti all'attivo. Insieme a Pacifico Barbizzi (foto), vice presidente e memoria storica della società, abbiamo approfondito il discorso sulla stagione dell...leggi
11/01/2018

Il Ciabbino chiude il calciomercato con altri due colpi

FOLIGNANO. Si conclude con due arrivi dall'Ascoli Picchio il calciomercato invernale che ha visto il Ciabbino tra i grandi protagonisti. Si tratta di due ragazzi che vanno a rinforzare il pacchetto "under" della compagine di mister Cappellacci, parliamo di Denny Tempestilli (foto), terzino destro classe 2000 (che ha già esordito nella vittoriosa trasferta di Pergola) e ...leggi
11/01/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,30805 secondi