Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


"Non siamo scappati dalla Jrvs!". La lettera degli ex giocatori

Gli ex tesserati della squadra ascolana rispondono a presunte accuse per aver scelto altre destinazioni dopo l'approdo in Promozione

  Scritto da La Redazione il 09/08/2017

ASCOLI PICENO. A pochi giorni dall'inizio della nuova stagione agonistica che vedrà la Jrvs Ascoli impegnata in Promozione, riceviamo e pubblichiamo una lettera che ci è stata recapitata dagli ex calciatori della squadra picena che hanno deciso, dopo la fine del campionato, di passare ad altre società della zona.

“Ci dispiace moltissimo dover scrivere questa lettera, ma negli ultimi tempi abbiamo sentito voci assurde su questa storia e abbiamo letto dichiarazioni che parlano di abbandono e di fuga da parte di noi giocatori, e che ora la società sta cercando solo giocatori veramente attaccati alla maglia, come se fino ad ora avesse avuto a che fare con dei mercenari. Purtroppo ci sentiamo in dovere di rispondere in quanto abbiamo accettato per anni di passare da fessi, ma passare da vigliacchi ci sembra eccessivo.

Crediamo che l'attuale dirigenza della Jrvs si stia appropriando di meriti non suoi, scaricando invece tutte le colpe sul mister che ha abbandonato la nave e sui giocatori che sono andati via in blocco, creando grossi problemi organizzativi. Negli ultimi 4 anni anni se non fosse stato per Morganti e per un gruppo magnifico di giocatori, la Jrvs sarebbe già fallita da tempo o retrocessa in Terza categoria, invece si appresta addirittura a giocare un campionato di Promozione. In questi anni mister e giocatori hanno giocato quasi sempre gratis, anche se i rimborsi erano stati sempre promessi e un anno solamente si è concordato di partire a zero dall'inizio. Nel 2013/14 tre rimborsi. Nel 2014/15 si riparte con la promessa di recuperare ciò che mancava dell'anno precedente, ma ci sarà solo un rimborso a settembre. Nel 2015/16 per andare incontro alla società si parte subito concordando zero rimborsi dall'inizio. Dell'anno appena concluso, nonostante il successo finale, probabilmente non vedremo gli ultimi due. In tutto questo invece che perdere giocatori di stagione in stagione o subire scossoni nel mercato di dicembre, la Jrvs negli anni è cresciuta, grazie al mister ed a quei pochi giocatori che hanno sempre tenuto duro e grazie a quei ragazzi che man mano si sono aggregati, conoscendo benissimo la situazione a cui andavano incontro. Non dimentichiamo che ogni giocatore il 30 giugno di ogni anno sarebbe stato libero di andare dove vuole, anche perché i nostri dirigenti non ci hanno mai chiamato dando per scontato che tutti rimanessero, e se fosse andato via un giocatore o due, nemmeno se ne sarebbero accorti. Ma alla Jrvs si stava da Dio, perché la disorganizzazione e le difficoltà materiali, avevano creato un legame indistruttibile e una forza incredibile tra noi compagni di squadra.

Il legame c'è ancora, la forza no. Ci si voleva e ci si vuole ancora troppo bene e insieme si sopperiva a tutte le altre mancanze. In trasferta, quasi sempre, alcuni giocatori erano costretti ad utilizzare la propria auto, naturalmente a proprie spese e la fisioterapia è stata a carico dei giocatori per diversi anni. Un anno addirittura non venne organizzata neanche la cena di Natale e in quell'occasione un pranzo natalizio ce lo siamo fatti lo stesso tra giocatori e mister. Fin qui potrebbe sembrare che ne stiamo facendo una questione di soldi invece non è così. La società è stata completamente assente, non solo sotto il profilo economico ma anche sotto quello umano. In settimana agli allenamenti non passava mai un dirigente ad eccezione di qualche raro caso. Non è mai stato “comprato” o portato un giocatore nuovo. A racimolare le persone e convincerle a venire con noi ci hanno pensato sempre mister e giocatori. Mai chiamato un proprio giocatore al telefono per qualsiasi questione. Mai messa la faccia quando i rimborsi erano in ritardo di mesi o si sapeva già che non sarebbero stati dati, mai venuti nello spogliatoio. Questi compiti sono sempre stati scaricati al capitano e al mister. Mai contattato un proprio giocatore, anche solo per discutere su cifre simboliche: solo un messaggio al capitano con scritte le condizioni e il capitano che deve andare al bar a riferire agli altri, nonostante solleciti e solleciti, a fare qualche telefonata e parlare ad uno per uno. Telefonate che non avrebbero fatto sembrare gli euro più di quello che erano, ma che almeno sarebbero servite per stabilire un rapporto migliore, avrebbero significato serietà e lealtà. Tutto dato per scontato, come se salvarsi in Prima categoria in queste condizioni ed evitando sempre i playout fosse normale. Dopo il successo di qualche mese fa, sia il mister che i giocatori erano intenzionati a proseguire insieme, volendo fare la Promozione con lo stesso gruppo.

Cercavamo solo maggiore chiarezza rispetto agli anni passati, visto che in Promozione serve un livello di organizzazione più alto e non si può più improvvisare. Visti i precedenti, certi dubbi erano più che leciti. Quei giocatori che in privato, in maniera molto tranquilla ed educata hanno sollevato il problema a qualche dirigente, si sono sentiti rispondere di trovarsi un'altra squadra. Ne consegue che abbiamo iniziato a perdere pedine fondamentali che alle stesse cifre non avremmo potuto rimpiazzare. Durante la cena di fine stagione naturalmente nessun discorso e nessuna panoramica sulla prossima stagione, nessun futuro, nessun rimborso e nessuna spiegazione. Niente di niente. Finito di mangiare tutti a casa. Dopo un mese di assoluto silenzio da parte della società, siamo quasi a Luglio, con la totale incertezza che si diffondeva nell'ambiente e con qualche giocatore che aveva già cambiato casacca, la società invece di chiamare i propri ragazzi, come al solito contatta solo il capitano al quale viene comunicato che i due rimborsi mancanti verrano spalmati nell'anno successivo e chiuso il discorso. I rimborsi sarebbero rimasti simbolici. L'invito a contattare i giocatori uno per uno naturalmente viene accantonato di nuovo.

Quelli rimasti non hanno più fiducia nella società. Così l'impegno della Promozione diventa veramente insormontabile, e se questa situazione ha portato la squadra ad allenarsi, durante i playoff, con una media di 7/8 persone, non osiamo immaginare cosa sarebbe potuto capitare l'anno prossimo. Il problema non viene gestito e affrontato come farebbe una società normale, ma viene girato con un sms subito a Morganti che si ritrova a convivere tra la poca convinzione dei giocatori rimasti e l'assenza della società. Dopo una settimana darà le dimissioni. Bastava pochissimo. Avevamo bisogno solo di essere trattati un pizzico meglio e di qualcuno che ci avesse detto che, con le mani e con i piedi avremmo fatto la Promozione con questo stesso gruppo e con gli stessi amici. Invece alcuni sono stati invitati ad andarsene e il giocattolo inevitabilmente non era più lo stesso. Abbiamo dato tanto tempo alla dirigenza sperando che facesse un passo avanti, sperando che le tasche o almeno i modi migliorassero, ma così non è stato. Per fortuna le emozioni che ci siamo regalati in questi anni dentro e fuori dal campo non moriranno mai e le porteremo sempre con noi. In conclusione quindi, non sentiamo di aver abbandonato nessuno, anzi forse ci sembra quasi di essere stati cacciati... ma usciamo comunque a testa alta, noi”.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/08/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



"Ci portano via i ragazzi in modo scorretto", l'Offida non ci sta!

COMUNICATO OFFIDA CALCIO "L'Offida esprime il proprio sdegno e sconcerto di fronte a ripetuti episodi da parte di società di categorie superiori della provincia di Ascoli Piceno e non che continuano insistentemente a contattare i nostri atleti classe 1999 e 2000 per il tramite dei loro genitori al fine di proporre di cambiare squadra ed andare a fare i fuori quo...leggi
10/07/2018

Massi: "Pronto a mettermi in gioco per un progetto giovane"

Grandi movimenti sul mercato da parte di quasi tutte le squadre, giocatori ed allenatori che si spostano rendendosi disponibili per nuovi progetti e nuove e stimolanti avventure. Dopo l'esperienza dell'inizio della scorsa stagione con la Jrvs Ascoli, resta al momento in attesa Roberto Massi (foto): “E' un momento di decisioni e grandi scelte – ci dice il...leggi
05/07/2018

Ad Acquasanta Terme pronto il Memorial "Ennio Capriotti"

ACQUASANTA TERME. Ad Acquasanta Terme (AP) tutto pronto per il torneo di calcetto Memorial "Ennio Capriotti" in programma dal 16 al 31 luglio presso la nuova struttura PlayGround Bosh Italia organizzato dalla locale società sportiva ASD Acquasanta Calcio con il patrocinio del Comune di Acquasanta Terme.Il Torneo viene svolto in mem...leggi
04/07/2018

Parte con la Promozione e la Juniores Regionale l'Atletico Centobuchi

CENTOBUCHI. Cambia il nome ma non cambiano certo i progetti e le ambizioni l'Atletico Piceno che diventa Atletico Centobuchi, mantenedo lo stesso numero di matricola che ha avuto nelle ultime stagioni. Dopo l'autorizzazione del Comitato Regionale, la società è in attesa della ratifica da parte della FIGC, non dovrebbero esserci problemi, e quindi l'Atletico Cen...leggi
04/07/2018

Orgoglio A.S.D. Porta Romana: c'è la qualifica Scuola di Calcio Elite

ASCOLI PICENO. Con il Comunicato n.127 del 30/06/2018 della FIGC - Settore Giovanile e Scolastico la società A.S.D.PORTA ROMANA diventa "SCUOLA DI CALCIO ÈLITE".Sono 3 le società della Provincia di Ascoli Piceno a fregiarsi di questa qualifica, insieme al Porta Romana anche Porto d'Ascoli e Borgo Solestà.Orgoglio...leggi
03/07/2018

Calcio marchigiano in lutto per la scomparsa di Giovanni Pompei

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Mondo del calcio marchigiano in lutto per la scomparsa di Giovanni Pompei, appena 37 anni, grandissima promessa del calcio rivierasco che non è riuscito a vincere la sua battaglia personale contro una terribile malattia. Un talento cresciuto nella società sambenedettese del Flamengo ma poi approdato all’Ascoli giova...leggi
02/07/2018

Villa Sant'Antonio e Calcio Lama: insieme per grandi progetti!

CASTEL DI LAMA. Nella serata di Mercoledi 27 giungo, presso la pista di pattinaggio di Castel di Lama, si è svolta la festa di fine anno calcistico della Società “Calcio Lama”. Con oltre 250 presenti, la partecipazione  del neo Sindaco Mauro Bochicchio e dell'Assessore allo Sport Gabriele Gagliardi, la serata è stata piacevole riservando anche nuovi a...leggi
30/06/2018

Ripe San Ginesio dilaga sulla Rotellese e vola in Seconda categoria

Gara di ritorno per l’accesso alla Seconda Categoria: Ripe San Ginesio– Rotellese 6-0 RIPESANGINESIO: Fermanelli, Staffolani, Giosuè, Ciccioli (85’ Servili), Gasparrini (75’ Buonfranceschi), Staffolani Federico, Contigiani Luca, Passarini (75’ Contigiani Riccardo), Bompadre (80’ Giacomini), Annessi, Moglianesi,...leggi
16/06/2018

Alla Samb il 1° Trofeo A&C Training organizzato dall'Azzurra Mariner

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Grande successo per il 1° Trofeo A&C Training srl organizzato dall'ASD Azzurra Mariner in collaborazione con gli sponsor Tresse srl e Tabaccheria Nonno Lele, al campo “Merlini” di San Benedetto del Tronto. Di fronte le compagini della categoria Juniores di: Azzurra Mariner, Grottammare...leggi
15/06/2018

Alla Rotellese il primo round per la promozione in Seconda categoria

Gara di andata play off Terza categoria: Rotellese – Ripe San Ginesio 1 – 0 ROTELLESE: Rossi A, Subrini, Rossi V. (25’ Rosati), Pasqualini L., De Angelis, Ciotti, Vallorani, Alesi (80’ Petrocchi), Pasqualini R., Fioravanti, Emidi (50’ Tirabassi). All. De Angelis PieroRIPE SAN GINESIO: Fermanelli, Staf...leggi
10/06/2018

Tutti Pazzi per la Monterubbianese in Prima categoria

Spareggio per l'ammissione in Prima categoria: Monterubbianese - Pagliare 3 - 2 MONTERUBBIANESE: Monaldi, Donzelli, Silipo, Erba, Tassotti F., Di Salvatore, Tassotti D. (39’ Rossi), Caminonni (89’ Cipolletti), Mattioli, Ungaro (78’ Troyli), Pazzi. All. Romanelli PAGLIARE: Bagalini, Olivieri (78’ De Berardi...leggi
09/06/2018

Alex Simoni: "Pronto a mettermi in gioco in veste di allenatore"

ROCCAFLUVIONE. E’ stato per diverse stagioni uno dei centrocampisti più apprezzati nei campionati di Eccellenza e Serie D, un autentico trascinatore in campo e un punto di riferimento nello spogliatoio per i suoi compagni, parliamo di Alex Simoni (foto) che avendo superato l’esame è ora diventato allenatore. Nell’ultimo ...leggi
05/06/2018

Impresa del Pagliare: vince in trasferta e vola allo spareggio

Finale play off Seconda categoria girone H: Piceno United – Pagliare 1 – 2 PICENO UNITED: Giovannozzi, Bonfini, Di Bartolomeo (84’ Guerrieri), Nepi, Spaccasassi, Brandimarti, Fratini (69’ Gigli), Calvaresi, Fulvi, Viviani (59’ Lappani), Fioravanti (70’ Chianese). All. AzzanesiPAGLIARE: Bagal...leggi
02/06/2018

La Monterubbianese supera il Ripatransone e approda in finale

Finale play off Seconda categoria girone G: Monterubbianese – Ripatransone 1 – 0 d.t.s. MONTERUBBIANESE: Monaldi, Donzelli, Silipo, Pagliaccio, Tassotti Fulvio, Di Salvatore, Tassotti Daniele (95’ Troyli), Caminonni (108’ Cipolletti), Mattioli, Ungaro (72’ Rossi), Erba (117’ Mecozzi). All. Romanelli RIPA...leggi
02/06/2018

Romanucci tuona contro gli sciacalli: "La Pro Calcio è viva e forte"

ASCOLI PICENO. Il presidente della Pro Calcio (vedi scheda) Giancarlo Romanucci interviene su alcune voci messe in giro, a detta sua, "dai soliti sciacalli": "La Pro Calcio è viva, vegeta e forte - scrive sulla pagina Facebook della società - se qualcuno pensava di gioire, dovrà ingoia...leggi
02/06/2018

Intitolato a Renato Curi il campo di calcio a 5 nella sua Montefiore

MONTEFIORE DELL'ASO. Grande emozione a Montefiore dell'Aso per l'evento nel quale si è ricordata la figura di Renato Curi, calciatore professionista originario del luogo e tragicamente scomparso nel 1977. Nella splendida cornice del Parco De Vecchis, sono intervenuti i familiari di Renato (la sorella Nunzia, la moglie Clelia e uno dei figli, Renatino)...leggi
13/06/2018

La Real Virtus Pagliare pronta per un'estate ricca di progetti!

PAGLIARE DEL TRONTO. Sfumata la possibilità di disputare i play-off di Prima Categoria, ma con grande soddisfazione per il terzo posto raggiunto, tutti i dirigenti della Real Virtus Pagliare, dopo aver ringraziato i propri giocatori e mister Elio Silvestri, si apprestano ad organizzare degli eventi estivi che animeranno il paese di Pagliare del Tronto per gran parte...leggi
31/05/2018


Valtesino: "Grande gioia. Per il futuro obiettivo non soffrire!" VIDEO

VALTESINO. Una gioia incontenibile, si può riassumere così per il Valtesino il play out di sabato scorso in casa del Borgo Rosselli. “Fuori casa e con un solo risultato a disposizione – ammette il vice presidente Giuseppe Giorgetti – non era semplice approcciare la gara nel migliore dei modi. I ragazzi sono stati encomiabil...leggi
29/05/2018

2^ cat: harakiri Sarnano. Pagliare e Piceno United in finale

Monte e Torre – Fabiani Matelica 5-4 d.c.r. MONTE E TORRE: Grifi, Cocci, Lopedote (89' Paniccià), Medori (83' Marziali), Altieri, Silenzi, Ercolani, Paparini, Peroni, Morganti, Croceri (83' Benedetti ). All. Marsili FABIANI MATELICA: Sabbatucci, Truppo (68' Santucci), Mattioli, Di Paolo (50' Ilari), Boria, Ciniello, Vrioni (83' Grasselli), ...leggi
26/05/2018

Valdichienti in Promozione. Castignano battuto dopo i calci di rigore

Valdichienti Ponte - Castignano 6 - 4 d.c.r. VALDICHIENTI PONTE: Piergiacomi, Romagnoli, Polinesi, Foresi, Patacchini, Marcaccio (115’ Giachè), Castellano (89’ Bellesi), Mercuri (106’ Pietrella), Cardelli (86’ Pandolfi), Ciucci (75’ Trobbiani) , Taglioni All. Minuti CASTIGNANO: Piergiacomo Carf...leggi
26/05/2018

Nardinocchi, 3 gol nella seconda partita da titolare col Santa Maria

CASTEL DI LAMA. Ha siglato 3 gol nell'ultima partita di campionato, la sua prima tripletta nel calcio dei grandi. Domenico Nardinocchi (foto), 21 anni, ha giocato da titolare con il Santa Maria (vedi rosa squadra) la prima e l'ultima partita di campionato e nel 6-1 al Borgo Solestà ha messo de...leggi
25/05/2018

SPORTURISMO CUP, il primo torneo ripreso dal vivo: iscrizioni aperte

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Si avvicina la terza edizione della Sporturismo Cup, torneo di calcio a 5 , il primo ad essere ripreso dal vivo, organizzato dalla Sporturismo ASD presso ed in collaborazione con il Centro Sportivo Eleonora. La manifestazione inizierà il 18 giugno e terminerà con la serata delle finali e ...leggi
25/05/2018

Antognozzi: "Comunanza giovane ma pronta per i playoff"

COMUNANZA. Per il secondo anno consecutivo approda ai play off di Seconda categoria il Comunanza, che chiude la regular season con una goleada contro la cenerentola Borgo Solestà. Autore di una doppietta Angelo Antognozzi (foto), centrocampista venticinquenne che ha sempre avuto un buon rapporto con il gol. “Sabato scorso forse siamo scesi ...leggi
21/05/2018

A Montefiore il portiere Ripa chiude la stagione come goleador

MONTEFIORE DELL'ASO. Anche se si conclude con una sconfitta la stagione del Montefiore è stata ancora una volta molto positiva. La giovane compagine di mister Cardelli ha disputato un campionato tranquillo, senza mai avere il timore di scivolare nella zona bassa, anzi in alcune circostanze ha avuto invece l'opportunità di guardare da vicino i pr...leggi
21/05/2018

Atletico Azzurra Colli nella storia: ai playoff per la prima volta!

COLLI DEL TRONTO. Mai nella storia dell'Atletico Azzurra Colli, società nata nel 2010, si era raggiunto il traguardo dei playoff di Promozione. E invece è realtà. La squadra di mister Fusco, battendo la gia promossa San Marco Servigliano Lorese per 2-0, si aggiudica la terza piazza e gli spareggi promozione contro il Montefano. "Siamo...leggi
20/05/2018

Azzurra Mariner in Prima categoria. Le foto della festa

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Vince in casa della Vigor Folignano e approda in Prima categoria, è festa in casa Azzurra Mariner. Partita nel novero delle grandi favorite, la compagine rivierasca nella prima fase della stagione ha faticato a trovare il giusto passo, ma una volta che mister Morelli ha potuto inquadrare al meglio la situazione non c'è stato nulla da far...leggi
21/05/2018

Eccellenza 2017'18, stagione "tranquilla": appena 5 panchine saltate

In Eccellenza la stagione 2017-2018 è stata piuttosto tranquilla per gli allenatori con soltanto 5 cambi, ci sono state annate in cui sono saltate anche oltre il 50% delle panchine. Questi i cambi di panchina avvenuti quest'anno (fonte: Statistical Giesse) Ciabbino: Cappellacci per Filippini (12...leggi
10/05/2018

Tempera: "Saluto la Juniores del Montalto che ora è una realtà"

MONTALTO delle MARCHE. Si è conclusa con notevole successo, nonostante le difficoltà, la prima esperienza del Montalto nel campionato Juniores Regionale. La compagine giallorossa, promossa la scorsa estate in Promozione, aveva deciso di allestire ex novo una formazione Allievi ed una Juniores, partendo in pratica da zero. Un lavoro sulla carta mol...leggi
07/05/2018

La Pergolese resta in Eccellenza. Bondi condanna il Ciabbino

CIABBINO (4-3-3): Cilumbriello 4.5; Tempestilli 6 (40’st. Esposito sv), Gibbs 6, Oresti 5.5, Fabi Cannella 6.5 (17’st. Cappelli 6); Funari 6.5, Tedeschi 6.5, Iachini 6 (67’ Mallus); Filiaggi 6.5, Aquino 4, Giovannini 6.5. All. Filippini 6.5 PERGOLESE (4-3-2-1): Falcetelli 7; Righi 7, Lattanzi 7 (22’st. Gomez 6), Guerra 7 (4’ ...leggi
06/05/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,95787 secondi