Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


"Non siamo scappati dalla Jrvs!". La lettera degli ex giocatori

Gli ex tesserati della squadra ascolana rispondono a presunte accuse per aver scelto altre destinazioni dopo l'approdo in Promozione

  Scritto da La Redazione il 09/08/2017

ASCOLI PICENO. A pochi giorni dall'inizio della nuova stagione agonistica che vedrà la Jrvs Ascoli impegnata in Promozione, riceviamo e pubblichiamo una lettera che ci è stata recapitata dagli ex calciatori della squadra picena che hanno deciso, dopo la fine del campionato, di passare ad altre società della zona.

“Ci dispiace moltissimo dover scrivere questa lettera, ma negli ultimi tempi abbiamo sentito voci assurde su questa storia e abbiamo letto dichiarazioni che parlano di abbandono e di fuga da parte di noi giocatori, e che ora la società sta cercando solo giocatori veramente attaccati alla maglia, come se fino ad ora avesse avuto a che fare con dei mercenari. Purtroppo ci sentiamo in dovere di rispondere in quanto abbiamo accettato per anni di passare da fessi, ma passare da vigliacchi ci sembra eccessivo.

Crediamo che l'attuale dirigenza della Jrvs si stia appropriando di meriti non suoi, scaricando invece tutte le colpe sul mister che ha abbandonato la nave e sui giocatori che sono andati via in blocco, creando grossi problemi organizzativi. Negli ultimi 4 anni anni se non fosse stato per Morganti e per un gruppo magnifico di giocatori, la Jrvs sarebbe già fallita da tempo o retrocessa in Terza categoria, invece si appresta addirittura a giocare un campionato di Promozione. In questi anni mister e giocatori hanno giocato quasi sempre gratis, anche se i rimborsi erano stati sempre promessi e un anno solamente si è concordato di partire a zero dall'inizio. Nel 2013/14 tre rimborsi. Nel 2014/15 si riparte con la promessa di recuperare ciò che mancava dell'anno precedente, ma ci sarà solo un rimborso a settembre. Nel 2015/16 per andare incontro alla società si parte subito concordando zero rimborsi dall'inizio. Dell'anno appena concluso, nonostante il successo finale, probabilmente non vedremo gli ultimi due. In tutto questo invece che perdere giocatori di stagione in stagione o subire scossoni nel mercato di dicembre, la Jrvs negli anni è cresciuta, grazie al mister ed a quei pochi giocatori che hanno sempre tenuto duro e grazie a quei ragazzi che man mano si sono aggregati, conoscendo benissimo la situazione a cui andavano incontro. Non dimentichiamo che ogni giocatore il 30 giugno di ogni anno sarebbe stato libero di andare dove vuole, anche perché i nostri dirigenti non ci hanno mai chiamato dando per scontato che tutti rimanessero, e se fosse andato via un giocatore o due, nemmeno se ne sarebbero accorti. Ma alla Jrvs si stava da Dio, perché la disorganizzazione e le difficoltà materiali, avevano creato un legame indistruttibile e una forza incredibile tra noi compagni di squadra.

Il legame c'è ancora, la forza no. Ci si voleva e ci si vuole ancora troppo bene e insieme si sopperiva a tutte le altre mancanze. In trasferta, quasi sempre, alcuni giocatori erano costretti ad utilizzare la propria auto, naturalmente a proprie spese e la fisioterapia è stata a carico dei giocatori per diversi anni. Un anno addirittura non venne organizzata neanche la cena di Natale e in quell'occasione un pranzo natalizio ce lo siamo fatti lo stesso tra giocatori e mister. Fin qui potrebbe sembrare che ne stiamo facendo una questione di soldi invece non è così. La società è stata completamente assente, non solo sotto il profilo economico ma anche sotto quello umano. In settimana agli allenamenti non passava mai un dirigente ad eccezione di qualche raro caso. Non è mai stato “comprato” o portato un giocatore nuovo. A racimolare le persone e convincerle a venire con noi ci hanno pensato sempre mister e giocatori. Mai chiamato un proprio giocatore al telefono per qualsiasi questione. Mai messa la faccia quando i rimborsi erano in ritardo di mesi o si sapeva già che non sarebbero stati dati, mai venuti nello spogliatoio. Questi compiti sono sempre stati scaricati al capitano e al mister. Mai contattato un proprio giocatore, anche solo per discutere su cifre simboliche: solo un messaggio al capitano con scritte le condizioni e il capitano che deve andare al bar a riferire agli altri, nonostante solleciti e solleciti, a fare qualche telefonata e parlare ad uno per uno. Telefonate che non avrebbero fatto sembrare gli euro più di quello che erano, ma che almeno sarebbero servite per stabilire un rapporto migliore, avrebbero significato serietà e lealtà. Tutto dato per scontato, come se salvarsi in Prima categoria in queste condizioni ed evitando sempre i playout fosse normale. Dopo il successo di qualche mese fa, sia il mister che i giocatori erano intenzionati a proseguire insieme, volendo fare la Promozione con lo stesso gruppo.

Cercavamo solo maggiore chiarezza rispetto agli anni passati, visto che in Promozione serve un livello di organizzazione più alto e non si può più improvvisare. Visti i precedenti, certi dubbi erano più che leciti. Quei giocatori che in privato, in maniera molto tranquilla ed educata hanno sollevato il problema a qualche dirigente, si sono sentiti rispondere di trovarsi un'altra squadra. Ne consegue che abbiamo iniziato a perdere pedine fondamentali che alle stesse cifre non avremmo potuto rimpiazzare. Durante la cena di fine stagione naturalmente nessun discorso e nessuna panoramica sulla prossima stagione, nessun futuro, nessun rimborso e nessuna spiegazione. Niente di niente. Finito di mangiare tutti a casa. Dopo un mese di assoluto silenzio da parte della società, siamo quasi a Luglio, con la totale incertezza che si diffondeva nell'ambiente e con qualche giocatore che aveva già cambiato casacca, la società invece di chiamare i propri ragazzi, come al solito contatta solo il capitano al quale viene comunicato che i due rimborsi mancanti verrano spalmati nell'anno successivo e chiuso il discorso. I rimborsi sarebbero rimasti simbolici. L'invito a contattare i giocatori uno per uno naturalmente viene accantonato di nuovo.

Quelli rimasti non hanno più fiducia nella società. Così l'impegno della Promozione diventa veramente insormontabile, e se questa situazione ha portato la squadra ad allenarsi, durante i playoff, con una media di 7/8 persone, non osiamo immaginare cosa sarebbe potuto capitare l'anno prossimo. Il problema non viene gestito e affrontato come farebbe una società normale, ma viene girato con un sms subito a Morganti che si ritrova a convivere tra la poca convinzione dei giocatori rimasti e l'assenza della società. Dopo una settimana darà le dimissioni. Bastava pochissimo. Avevamo bisogno solo di essere trattati un pizzico meglio e di qualcuno che ci avesse detto che, con le mani e con i piedi avremmo fatto la Promozione con questo stesso gruppo e con gli stessi amici. Invece alcuni sono stati invitati ad andarsene e il giocattolo inevitabilmente non era più lo stesso. Abbiamo dato tanto tempo alla dirigenza sperando che facesse un passo avanti, sperando che le tasche o almeno i modi migliorassero, ma così non è stato. Per fortuna le emozioni che ci siamo regalati in questi anni dentro e fuori dal campo non moriranno mai e le porteremo sempre con noi. In conclusione quindi, non sentiamo di aver abbandonato nessuno, anzi forse ci sembra quasi di essere stati cacciati... ma usciamo comunque a testa alta, noi”.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/08/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



Ciabò: "Orgogliosi di Paoletti, del suo staff e di ragazzi fantastici"

MONTALTO MARCHE. Sta vivendo un momento significativo la stagione dell'Atletico Porchia, dopo un avvio stentato anche a causa degli infortuni, la compagine guidata da mister Francesco Paoletti sembra aver trovato il passo giusto agganciando, dopo la vittoria di sabato, la zona play off. Con il presidente Claudio Ciabò, abbiamo fatto un punto della situa...leggi
12/12/2017

Bucci: "Sarà Enrico Pezzoli il miglior acquisto della Centoprandonese"

CENTOBUCHI. Un ritorno non banale di Marco Bucci (foto) sulla panchina della Centoprandonese, 7 punti in 4 gare culminati con la vittoria al Comunale di Amandola sabato scorso.Soddisfatto mister dopo questo ritorno in panchina?“Tutto sommato direi di si, la vittoria di sabato ci ha dato grande consapevolezza, peccato ...leggi
12/12/2017

Prima D: Sconfitte per Palmense e Amandola, torna sotto il Piane MG

Alla 12^ giornata arriva la prima sconfitta per la capolista Palmense che lascia i tre punti al Castignano, bravo a capitalizzare al massimo una rete di Mattia Castorani (foto). Il passo falso non ha comunque grosse conseguenze sulla classifica, poichè l'Amandola viene sconfitta in casa dalla Centoprandonese ed è ora appaiata al secondo posto dal Piane M...leggi
10/12/2017

Silvestri: "Fiducia e leggerezza le armi del Real Virtus Pagliare"

PAGLIARE DEL TRONTO. Seconda vittoria casalinga per il Real Virtus Pagliare che dopo un avvio di stagione altalenante, sembra aver trovato la formula giusta per valorizzare al meglio l'organico a disposizione. Di questa prima parte di stagione abbiamo parlato con il mister Elio Silvestri (foto), alla sua seconda stagione a Pagliare. “Finalmente ...leggi
07/12/2017

70 anni ma non li dimostra. Cresce bene la Pro Calcio Ascoli

ASCOLI PICENO. Sta onorando degnamente il suo 70° anno di storia la Pro Calcio Ascoli, con 12 punti nelle prime 11 gare, i giallorossi stanno procedendo con grande tranquillità, guidati dalla panchina da mister Alfonso Paoletti (foto), profondo conoscitore del movimento calcistico piceno. “Stiamo portando avanti con discreto successo g...leggi
07/12/2017

Si dividono le strade tra mister Marco Marchei ed il Valtesino

VALTESINO DI RIPATRANSONE. Fatale per Marco Marchei (foto) la sconfitta di sabato scorso contro l'Acquaviva, ieri sera la società ha infatti deciso di sollevarlo dall'incarico. La precaria situazione di classifica, un penultimo posto con 7 punti in 12 gare, ha probabilmente indotto la società a prendere la decisone. Si attende di conosc...leggi
12/12/2017

Capitan Petracci: "Villa Sant'Antonio in alto con pieno merito"

CASTEL DI LAMA. Dopo un terzo di stagione, tra le più belle realtà della Prima categoria girone D, va annoverata senz'altro la compagine del Villa Sant'Antonio che dopo un buon esordio in categoria lo scorso anno, si sta confermando ad alto livello. Con Romolo Petracci (foto) capitano dei lamensi abbiamo fatto il punto sul campionato....leggi
05/12/2017

"Forza Mattia, siamo con te!". Il Grottammare vicino a Di Antonio

GROTTAMMARE. I ragazzi del Grottammare, prima di scendere in campo contro il Ciabbino (1-0 il finale), hanno voluto indossare questa maglia per essere vicini a Mattia Di Antonio, infortunatosi gravemente giovedì in allenamento. Si prospetta un lungo periodo di stop per il centrale difensivo.Tutta la società e i tifosi si augurano una pronta ...leggi
03/12/2017

Il Porta Romana si scusa con la classe arbitrale

Riceviamo e pubblichiamo da Giuseppe Cimica dirigente dell’Asd Porta Romana quanto segue:“A mente fredda e rileggendo più volte l'articolo pubblicato su Marcheingol col mio sfogo, mi sento di chiedere SCUSA a nome mio personale e di tutta l'Asd Porta Romana, per le parole un po' pesanti usate nei confronti della classe arbitrale. Par...leggi
04/12/2017

Prima D: Bene le prime. Vincono Palmense, Amandola e Villa S. Antonio

Si consolidano le posizioni in vetta alla classifica della Prima categoria girone D. La Palmense supera largamente una Cuprense in emergenza e riprende a correre, tiene il passo l'Amandola che vince sul terreno di un Santa Caterina decimato dagli infortuni. Non si commuove nemmeno il Villa S. Antonio che non concede nulla al Montegranaro, che presentava in panchina il nuovo allenatore Del Bell...leggi
02/12/2017

Vannicola: "Torrione farà bene, bravi ragazzi pieni di entusiasmo"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Dopo un terzo di campionato la classifica assegna al Torrione un ottimo quinto posto. La larga vittoria ottenuta sabato sul Carassai consente ai sambenedettesi di occupare un posto in zona play off, tutto sommato un ottimo avvio di stagione per la compagine di mister Mirco Vannicola (foto): “Si, abbiamo avuto un approcci...leggi
30/11/2017

Talamonti: "Azzurra Mariner con le ascolane interessante novità"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Ritorna a correre l'Azzurra Mariner, compagine indicata da tutti come una delle protagoniste sicure del girone H della Seconda categoria. Sabato scorso i rivieraschi sono passati largamente ad Ascoli Piceno, in casa del Porta Romana e restano in scia alla capolista Pagliare. Sulla stagione e sulle prospettive abbiamo voluto sentire il parere del presi...leggi
30/11/2017

Rossetti: "Castignano frenato da tanti problemi ma ora andiamo bene"

CASTIGNANO. Un primo terzo di stagione che ha alternato luci ed ombre in casa del Castignano, ora reduce dalla vittoria contro la Centoprandonese che ne ha rilanciato le velleità in zona play off. Insieme a Roberto Rossetti (foto), da questa stagione al timone della società dopo esserne stato un giocatore ed un appassionato dirigente...leggi
30/11/2017


Prima D: Frena ancora la Palmense, si avvicina l'Amandola. Ok Piane MG

Ancora una frenata per la Palmense che non va oltre il pari sul campo dello Sporting Folignano, imbattuto dall'arrivo di mister Padalino. Ne approfitta prontamente l'Amandola che nel secondo tempo ha la meglio su un Montegranaro in difficoltà. Torna alla vittoria il Piane MG che impone il primo stop stagionale al Villa S. Antonio. Vincono le temibili Castignano ed Offida, mentre festeg...leggi
25/11/2017

Buona la prima (parte) per la Cossinea. Le parole di mister Volponi

COSSIGNANO. Ottimo inizio di campionato per la Polisportiva Cossinea (foto), che dopo nove giornate di campionato si ritrova in quinta posizione con 16 punti, all’interno di una classifica molto “corta” e con tante squadre davvero insidiose. Statisticamente, rispetto alla stessa giornata del campionato precedente, la squadra ha ottenuto 7 punti in pi&...leggi
24/11/2017

De Amicis: "Spinetoli piazza seria ed appassionata, merita rispetto"

SPINETOLI. Torna alla vittoria l’Olimpia Spinetoli, una delle squadre storiche del girone meridionale della Seconda categoria. Dopo tanti anni nei quali la squadra ha lottato per i primi posti, collezionando una serie infinita di partecipazioni ai play off, tutte terminate con cocenti delusioni, da questa stagione la società ha dato un indirizzo diverso. Ne parliam...leggi
24/11/2017

Padalino: "Con lo Sporting ci stiamo conoscendo ed apprezzando"

FOLIGNANO. Il cambio di allenatore nel corso della stagione, non sempre porta i frutti sperati, anzi a volte può essere addirittura deleterio. Nel caso dello Sporting Folignano possiamo dire invece che la sostituzione del tecnico, ha fatto cambiare marcia alla compagine del presidente Ferretti. Con il neo mister Matteo Padalino (foto), abbiamo c...leggi
24/11/2017

Montalto, Carboni: "La vittoria è già alle spalle.Ora testa al Colli"

MONTALTO DELLE MARCHE. La vittoria di sabato contro la capolista Potenza Picena è senza alcun dubbio, per i tifosi del Montalto, uno di quegli eventi che verrano ricordati con piacere per diversi anni. Per parlare della gara e del campionato del Montalto di mister Ricciotti, abbiamo sentito il centrocampiasta Gianmarco Carboni (foto): “E'...leggi
21/11/2017

Roberto Piunti: "Ora più che mai tutti per l'Atletico Piceno!"

CENTOBUCHI. Sia pur reduce da una battuta d'arresto sul campo della San Marco Lorese, che l'ha fatta scivolare un pochino indietro in classifica, non perde l'ottimismo la compagine dell'Atletico Piceno, pronta a guardare con rinnovato entusiamo verso il futuro. Con il difensore Roberto Piunti (foto), abbiamo analizzato il momento della squadra biac...leggi
21/11/2017

Realizza un poker ma perde la gara. Cittadini: "Credo nella salvezza"

ASCOLI PICENO. Capita raramente nella vita di un calciatore, alla maggior parte sicuramente mai, di segnare 4 reti in una sola gara. Il classico poker che è consideratoun pochino il fiore all'occhiello di tanti attaccanti blasonati e quando capita naturalmente è festa grande. Così non è stato per Simone Cittadini (foto) calciatore del ...leggi
21/11/2017

Pagnoni: "Pagliare ok! Ma saranno tante le rivali di valore"

PAGLIARE DEL TRONTO. Torna a respirare l'aria salubre dell'alta classifica il Pagliare che dopo alcune stagioni di sofferenza, si candida a recitare un ruolo da protagonista nel girone meridionale della Seconda categoria. Sul campionato e sulle prospettive della società, abbiamo sentito l'opinione del presidente Roberto Pagnoni (foto), alla s...leggi
21/11/2017

Il gol, questo sconosciuto: Monticelli a secco da 364'

ASCOLI PICENO. Il Monticelli non riesce ancora a conquistare la prima vittoria in campionato (perde in casa col Fabriano Cerreto) ma il dato allarmante è che non riesce più ad andare in gol: l’astinenza dura ormai da quattro giornate (per l'esattezza 364 minuti). Ultimo marcatore Ciabuschi all'86' nella sfida (persa) a Pesaro 2-1. "Purtropp...leggi
20/11/2017

Cuprense: si dimette Pomili. Arriva Tiziano Giudici

CUPRA MARITTIMA. Novità sulla panchina della Cuprense. Dopo la sconfitta con la Centoprandonese il tecnico Giancarlo Pomili ha presentato alla società le sue dimissioni irrevocabili. Già dopo la sconfitta interna contro l'Amandola il tecnico aveva manifestato la sua intenzione di lasciare, ma il presidente Claudio Stipa lo...leggi
20/11/2017

Prima D: Palmense pari in casa, perde il Piane MG, avanza l'Amandola

Nella giornata delle 5 vittorie esterne, si registra una frenata in testa al girone D della Prima categoria. La capolista Palmense viene raggiunta allo scadere dall'Offida, mentre il Piane MG subisce la sconfitta tra le mura amiche ad opera del Real V. Pagliare. L'Amandola con il bomber Niccolini espugna il "Valentino Mazzola" di Montottone e la Grottese fa la stessa cosa sul campo del Monteg...leggi
18/11/2017

Sit in della Curva Nord della Samb per Luca Fanesi

San Benedetto del Tronto. Gli esponenti della Curva Nord della Sambenedettese hanno diramato un comunicato in merito alle iniziative che stanno portando avanti per Luca Fanesi, tifoso rossoblù ricoverato in ospedale a Vicenza.VERITA' E GIUSTIZIA PER LUCA!Domenica alle ore 13,15 prima della gara contro il Bassano...leggi
17/11/2017

Ciabbino, il crocevia è ancora l'Atletico Alma...5 mesi dopo!

CASTEL DI LAMA. Cinque mesi fa a Loreto hanno spareggiato per l’unico posto (in quel momento) disponibile in Eccellenza, dopo aver vinto i playoff dei rispettivi gironi di Promozione. A trionfare fu l’Atletico Alma di Antonio Ceccarini con un secco 4-1 nei confronti del Ciabbino, allora guidato da Antonio Aloisi. In...leggi
17/11/2017

Orsini vola in testa. Salvagno: "Ora dobbiamo lavorare ancora di più!"

ASCOLI PICENO. Un avvio di stagione con i fiocchi nel girone H della Seconda categoria, per la matricola Orsini calcio, una delle società più gloriose del panorama dilettantistico ascolano, che festeggia il suo ritorno in Seconda categoria con un significativo primo posto in classifica. Con mister Mauro Salvagno (foto), ex giocatore profe...leggi
16/11/2017

Pupi: "Amandola una sorpresa? Tutto merito di ragazzi meravigliosi"

AMANDOLA. Lo scorso Giugno, dopo lo sfortunato spareggio di Servigliano, perso ai calci di rigore con il Petritoli, e con un ripescaggio ancora tutto da valutare, l'Amandola sportiva non respirava certo l'atmosfera di questi ultimi tempi. Grazie ad un avvio sprint di stagione che ha proiettato gli amaranto al terzo posto della classifica, ora l'ambiente è molto carico...leggi
16/11/2017

"A. A. Colli con fiducia verso la Sangiorgese". Le parole di Traini

COLLI DEL TRONTO. Il direttore sportivo dell’Atletico Azzurra Colli, Vittorio Traini (foto), ha fatto il punto sull’attuale momento della squadra, sulla vittoria di sabato e su tanti altri argomenti: ”Stiamo attraversando sicuramente un buon periodo di forma. Dopo l’ottimo pareggio col Potenza Picena, abbiamo vinto sabato su di un campo difficil...leggi
15/11/2017


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,59991 secondi