Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pesaro Urbino


Gianni D'Amore attende la Vis Pesaro e intanto studia con Pirlo!

Nessun contatto finora dal club pesarese che martedì ha indetto una conferenza stampa per spiegare i termini dell'accordo con una squadra di A. Il tecnico intanto è a Coverciano per il corso Uefa A al fianco di grandi campioni

PESARO. Fino a Marzo allenava i giovani della Vis Pesaro, da questa settimana si trova a Coverciano per il corso Uefa A al fianco di due Campioni del Mondo come Pirlo e Gilardino. E’ cambiata completamente la storia professionale di Gianni D’Amore, tecnico 39enne che la Vis Pesaro ha promosso in prima squadra dopo il divorzio da Riolfo, conquistato la promozione in C sul campo. Proprio questo traguardo ha concesso al giovane tecnico di accedere al corso per allenare appunto in C (oppure fare da vice in A e B o guidare le squadre Primavera). Un autentico cambio di prospettiva per lui: “Mi trovo al fianco di campionati come Pirlo e Gilardino – ha raccontato D’Amore al Corriere Adriatico - ma anche Bonera, Montero, Thiago Motta, Rocchi, Matuzalem, Soncin e Bonazzoli, solo per citare alcuni. Sui 50 iscritti al corso ce ne sono almeno 30 che hanno decine, se non centinaia, di presenze in A”.

La prima di sei settimane di corso per poter allenare dunque in C anche se, sul proprio futuro, ammette candidamente di non sapere proprio nulla. “Da Pesaro non ho ricevuto mezza telefonata. Non sono permaloso, e soprattutto sono un uomo di calcio, ma una chiamata sinceramente me l’aspettavo. Comunque mi godo il momento. E’ stato un onore aver guidato un gruppo così importante, capace di esaltarsi anche, se non soprattutto, nelle difficoltà. Coi giocatori si è creato un rapporto eccezionale, così come con la piazza e coi tifosi. Comunque andrà a finire, rimarrà un’esperienza splendida”.

FRONTE SOCIETARIO. Mentre il tecnico è impegnato nel corso a Coverciano, la società sembra ormai aver mosso i passi decisivi verso l’approdo in C. Le difficoltà degli ultimi sembrano essere superate grazie all’accordo che pare praticamente chiuso, con un importante club di Serie A, di cui potrebbe diventare una sorta di squadra satellite. Si tratta di un’operazione, parallela all’inserimento delle seconde squadre, che diverse società della massima serie stanno pianificando non riuscendo a metter su squadre B. Allacciare partnership con squadre di C, in molti casi neopromosse (vedi appunto la Vis Pesaro ma si parla anche dell’Albissola), per una collaborazione diretta tra le parti permettendo a molti ragazzi di trovare spazio in quella squadra. Sul nome della squadra nessun nome trapela e con ogni probabilità occorrerà attendere la giornata di martedì 12 per la conferenza stampa indetta in comune per spiegare i dettagli dell’operazione.

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/06/2018
 

Altri articoli dalla provincia...





AMARCORD. Quelli del Montefelcino stagione 1973-'74...

Ritrovarsi 44 anni dopo. Era la stagione 1973-'74 quando il Montefelcino primeggiò nel campionato di Terza categoria. «Un bel ricordo – spiega il capitano della squadra di allora Paolo Boiani - che nei giorni scorsi abbiamo voluto condividere nuovamente ritrovandoci al ristorante Il Torchio, un’opportunità per cementare ancora ...leggi
06/12/2018

Pergolese, Chiarucci gongola: "Un grande gruppo. Clementi è super"

PERGOLA. Ha battuto l’ex capolista Porto Sant’Elpidio, tornata a subire un gol dopo oltre 500 minuti di imbattibilità. Nota di merito per la Pergolese targata Aldo Clementi che ha fatto festa grazie alla rete di Tafani dagli undici metri, confermando di attraversare un ottimo momento con ben ...leggi
05/12/2018


Vola il San Costanzo. Calabrese: "Sarà dura ma siamo un bel gruppo"

SAN COSTANZO. Vola in classifica, nel girone C di Seconda categoria, l'imbattuto San Costanzo, che nelle prime 11 giornate di campionato ha totalizzato la bellezza di 29 punti. Un percorso di assoluto rilievo del quale abbiamo parlato con il presidente della società Antonio Calabrese. “Effettivamente stiamo facendo molto bene, al ...leggi
04/12/2018


MERCATO. Atletico Gallo, per l'attacco c'è Alessandro Radi

L’Atletico Gallo annuncia l’ingaggio di Alessandro Radi (foto) dal Fossombrone.Talentuoso attaccante, classe 1996, Radi accetta l’offerta dell’Atletico per un grande rilancio a cui credono sia la società che il giocatore stesso.Sarà già a disposizione del mister Mariotti nell’atteso impegno di doman...leggi
01/12/2018

Arbitro aggredito: puniti Real Altofoglia e il capitano!

Brutto episodio nell'ultima gara di Seconda Categoria A tra Peglio e Real Altofoglia. Secondo quanto riportato dal referto, la gara era stata sospesa a pochi minuti dal termine sul 3-2 per i padroni di casa per aggressione all'arbitro da parte di calciatori os...leggi
28/11/2018





Matteo Roguletti porta il settore giovanile del Fano all'Università!

“L’organizzazione di un settore giovanile attraverso la pianificazione di strategie e il controllo del risultato” . Questo il tema affrontato da Matteo Roguletti, responsabile organizzativo del settore giovanile dell’Alma Juventus Fano davanti agli studenti dell’Università degli studi di Urbino “Carlo Bo”. L’occasione &egra...leggi
21/11/2018

Cambio al Carpegna: Serafini saluta, torna Lazzarini

CARPEGNA. Novità sulla panchina del Carpegna. La società, dopo la sconfitta nel derby contro l'Olympia Macerata Feltria, ha accolto le dimissioni del tecnico Francesco Serafini. A cercare di risollevare la squadra, attualmente ultima nel girone A di Seconda categoria, è stato chiamato Stefano Lazzarini (foto)...leggi
21/11/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 3,08034 secondi