Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Nocera boccia Anconitana e Maceratese: "Mi aspettavo di più"

Il tecnico, attualmente in stand by, ha allenato entrambe le formazioni, parole al miele invece per l'altra sua ex squadra, la Civitanovese

Anconitana e Maceratese bocciate! Francesco Nocera (foto) si aspettava di più dalle sue due ex squadre. "L'Eccellenza? E' un campionato in cui chi avrebbe dovuto fare la differenza non la sta facendo - ha detto a Il Resto del Carlino - avrebbero dovuto fare di più realtà come Anconitana, Senigallia e Valdichienti Ponte. Comunque il campionato è lungo, c’è il mercato dove è possibile apportare i giusti correttivi".

L’Anconitana - 13 punti dopo 8 gare - per Nocera "è la squadra che ha deluso di più. Ancona non può stare in queste categorie e se dovesse esserci allora deve starci da padrona. Per me l’Anconitana avrebbe dovuto costruire una formazione capace di fare almeno 20 punti in otto gare. Mastronunzio? In allenamento e in partita l’ho visto fare giocate straordinarie e si sarebbe potuto scambiare per un ventenne. Per me sarebbe stato molto utile".

Nocera non risparmia critiche neppure alla Maceratese. "Vale lo stesso discorso fatto per l’Anconitana. Non dimentichiamo che pochi anni fa la Maceratese era in Lega Pro per cui ci si aspetta che i biancorossi siano di passaggio in questa categoria. L’anno scorso non è andata bene per cui ci aspettava che si sarebbe organizzata per essere subito in vetta. Ora ha un calendario favorevole e sfruttarlo potrebbe proiettarla in vetta, per restarvi servono organizzazione e l’abitudine a stare lassù".

Parole al miele per la Civitanovese, che Nocera ha allenato nella stagione (2017-2018) della vittoria del campionato di Prima categoria ma conclusasi con una separazione polemica (vedi articolo).
"I rossoblù hanno ingranato le marce giuste e centrato una vittoria importantissima facendo capire che ha le qualità per recitare un ruolo di primo piano".

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/11/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,08790 secondi