Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

CALCIO...SHOW!


<< precedente   successiva >>   

In Scozia varato il divieto: gli Under 12 non possono colpire di testa

Curioso caso in Scozia dove nel giro di un mese entrerà in vigore il divieto di colpire il pallone di testa a chi ha un'eta inferiore ai 12 anni. La decisione della Scottish Football Association è arrivata su proposta dell'Università di Glagow. Il motivo del provvedimento è prevenire il rischio demenza in età adulta. Secondo dati statistici dell'Ateneo gli ex calciatori hanno una probabilità 3,5 maggiore di essere colpiti da malattia neurodegenerative. Stesso argomento era stato fatto qualche anno fa negli Stati Uniti in riferimento agli ex giocatori di Football Americano.  Al fine di ridurre rischi quindi in Scozia si portà colpire di testa dai 13 anni in su, ma la Headway (associazione contro le malattie degenerative) ...leggi
17/01/2020, La Redazione , CALCIO...SHOW!

Spunta un coltello durante una gara di Pulcini: Daspo per due genitori

Ennesimo brutto episodio tra genitori durante una gara di calcio giovanile in Italia. Stavolta è successo a Verona lo scorso fine novembre durante una partita dei Pulcini. Mentre i bambini stavano giocando due adulti, un marocchino e un albanese sono venuti alle mani. Ad un certo punto quando la rissa era ormai degenerata uno dei due ha tirato fuori un coltello lanciando minacce di morte. Oltre alla denuncia per minaccia aggravata, entrambe le persone coinvolte sono state punite con il Daspo per la durata di due anni, punizione che non consenterà loro di vedere per parecchio tempo i loro figli in campo ma che garantirà maggiore sicurezza per le persone sugli spalti e per i bambini....leggi
12/12/2019, La Redazione , CALCIO...SHOW!

Danno dello "juventino" all'arbitro, per il Giudice è un'offesa!

E' stata considerata un'offesa la frase "sei uno juventino" rivolta da alcuni tifosi all'arbitro. Lo ha deciso il Giudice Sportivo della Federcalcio dell'Umbria che ha inflitto così alla Sf Castiglione del Lago Asd un'ammenda di 120 euro.Frasi riportare dall'arbitro nel suo referto.L'episodio è avvenuto durante una partita del campionato under 15 regionale A1 dell'Umbria. Nel provvedimento del giudice sportivo Marco Brusco è scritto che "per buona parte della partita" i tifosi della società "offendevano reiteratamente il direttore di gara con frasi come 'sei un fallito, sei uno juventino, non sai fare niente, ecc...'". L'arbitro le ha riportate nel suo referto a fine partita e quindi è scattata la sanzione, come riportato nel comunicato ufficiale del Comi...leggi
04/12/2019, La Redazione , CALCIO...SHOW!

Il campionato di Serie A per la stagione 2019-20 durante l'andata

A differenza dei campionati scorsi, dove a contendersi il primo posto in classifica ci sono state quasi sempre Juventus, Napoli e Roma, quest’anno la serie A, propone delle gerarchie lievemente diverse con l’Inter che torna a duellare con i campioni d’Italia, mentre il Napoli di Carlo Ancelotti, che a inizio campionato era dato come grande favorito, è stato prontamente smentito e ridimensionato da una crisi senza precedenti durante l’era De Laurentiis. Ne hanno prontamente approfittato la Lazio di Simone Inzaghi, ma cosa più insolita per le dinamiche rigide del campionato di serie A, il Cagliari di Rolando Maran. L’anno scorso si era imposta l’Atalanta di Gasperini, formazione che quest’anno, complice forse l’impegno in Champion...leggi
26/11/2019, La Redazione , CALCIO...SHOW!

Il punto della situazione per il campionato di serie A 2019-2020

Il campionato di serie A 2019-2020 presenta dopo 12 giornate, alcune sostanziali differenze per quanto riguarda la classifica attuale e le gerarchie che sono cambiate, rispetto alla stagione precedente. Quello che balza subito agli occhi è dato dalla mancanza del Napoli di Carlo Ancelotti (foto) tra le prime posizioni; non solo visto che a parte lo scontro a due condotto da Juventus e Inter, le dirette inseguitrici sono cambiate, trovando attualmente squadre come la Lazio di Simone Inzaghi, che torna a essere, seppur temporaneamente, la terza forza del campionato. La rivelazione del campionato: il Cagliari di Maran Sorprende ancora di più la posizione in classifica del Cagliari di Rolando Maran, vera e propria rivelazione della stagione 2019-2020, che con sette successi e a...leggi
14/11/2019, La Redazione , CALCIO...SHOW!

Espone sua figlia ai tifosi ospiti, tifoso bannato dal Leeds!

Il Leeds United, storica società d'oltremanica che attualmente milita in Championship, la seconda divisione inglese, ha deciso di bandire per un mese un suo tifoso dallo stadio per aver "messo in pericolo sua figlia mostrandola in segno di scherno ai tifosi ospiti" durante la partita casalinga contro il Cardiff City. Come si vede in foto, il padre si è effettivamente alzato in piedi dal suo posto in curva per sollevare la figlia di pochi mesi in aria, con tanto di copertine, cappellini e paraorecchie, per mostrarla verso il settore dove si trovavano i tifosi ospiti.  La società inglese ha comunicato all'uomo la decisione attraverso una lettera di sospensione che recita:"Come conseguenza dell'esser...leggi
11/11/2019, La Redazione , CALCIO...SHOW!

In passato non c'era, oggi è...Top Player: il VAR colpisce la Roma

Quello successo negli ultimi minuti di Roma - Cagliari non è altro che uno dei tanti passi indietro fatti dagli arbitri da tre anni a questa parte, cioè da quando è stato introdotto il VAR (Video Assistant Referee) nelle competizioni di Serie A. La rete al 90’ di  Kalinic avrebbe sicuramente dato alla Roma una settimana di sosta da vivere diversamente, con due punti che le avrebbero consentito di stare davanti al Napoli e che nei mesi successivi avrebbero fatto ancora più comodo, ma la tecnologia è scesa sul rettangolo di gioco annullando il gol esplodere la rabbia nel dopo partita di mister giallorosso Paulo Fonseca (foto) e del Direttore Sportivo Petrachi. Rabbia che è stata neutralizzata dalle indiscutibili immagini, che hanno ev...leggi
11/10/2019, La Redazione , CALCIO...SHOW!

Calcio: un bilancio provvisorio per queste prime giornate di Serie A

Il campionato di serie A 2019-2020 è iniziato da poco, ma sta già regalando grandi sorprese ed equilibrio, in termini di classifica. Fatta eccezione per la capolista Inter e per la Juventus di Sarri che segue a due punti di distanza, ci sono ben sei squadre raccolte in un fazzoletto di soli tre punti. Tra queste ritroviamo anche il Napoli di Carlo Ancelotti, partito come una delle favorite per il titolo, assieme a Inter e Juventus, gli azzurri hanno già subito due sconfitte, di cui una clamorosa avvenuta in casa contro il Cagliari di Maran. Indicative anche le 9 reti subite in cinque gare, di cui ben 7 arrivate durante le prime due trasferte di Firenze e di Torino. Top e flop: sorprese e rivelazioni di questo inizio stagione di campionato Se il Napoli potrebbe risul...leggi
26/09/2019, La Redazione , CALCIO...SHOW!

SERIE A: è già Sarri vs Conte. Ancelotti se la ride

Con le prime giornate di campionato sono iniziate anche le prime schermaglie tra gli allenatori delle big. Il primo “match” è stato tra Antonio Conte e Sarri, col primo che ha rassicurato l’ex tecnico del Napoli invitandolo a “stare tranquillo perché dalla parte dei più forti”. Riferimento chiarissimo alle lamentele che Sarri avanzava frequentemente quando era al Napoli. Conte ha provato a creare qualche tensione a un avversario che, essendo più forte, va indebolito fuori dal rettangolo di gioco. Certo, le schermaglie tra allenatori non potranno condizionare i pronostici delle partite di calcio, ma aggiungono un pizzico di pepe alla competizione che male non fa. ...leggi
20/09/2019, La Redazione , CALCIO...SHOW!

Le Marche e il calcio: tanti modi di tifare

L’universo del pallone è un mondo che ha in sé una molteplicità di significati. Spesso il credo calcistico è infatti una vera e propria fede, e questo riguarda sia le squadre blasonate che quelle legate nello specifico a un territorio, in quanto le persone nella propria squadra del cuore riconoscono un’appartenenza al luogo di provenienza, manifestando così una passione che va oltre il mero risultato. Lo dimostra il fatto che spesso e volentieri i tifosi della serie B sono i più sfegatati, e quelli maggiormente disposti a seguire la propria squadra anche in trasferte nazionali.Si tratta del resto anche di una forma di socialità, perché quando i fan si ritrovano allo stadio, specie in quello della città avversaria, s...leggi
01/08/2019, La Redazione , CALCIO...SHOW!

<< precedente   successiva >>