Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pesaro Urbino


Sabattini: "Bello il Gabicce in testa, ma teniamo i piedi a terra"

Il capitano della nuova capolista del girone A di Promozione chiede di non abbassare la guardia: "Ci sono ancora aspetti da migliorare"

GABICCE MARE. Il Gabicce Gradara ritorna davanti al proprio pubblico in vetta alla classifica in solitudine (32 punti). Ospita domenica (ore 14,30) la Passatempese invischiata nella lotta salvezza (18 punti, 9 in casa e altrettanti in trasferta). Un match da sfruttare appieno per consolidare il primato e tenere a distanza il Biagio Nazzaro che affronta il Camerano (intanto nel recupero l’Urbino è caduto e Cantaino 3-1 e resta a 26 punti). Un duello con il Biagio che si ripeterà nella semifinale di Coppa Italia: mercoledì 12 febbraio a Gabicce il match di andata.

Capitan Alberto Sabattini (foto), 32 anni, alla settima stagione al Gabicce Gradara, ha segnato domenica il gol vincente. È il terzo della stagione e tutti e tre sono stati decisivi perché due hanno firmato il successo di misura e un altro ha spianato la strada per il 2-0 finale contro l'Olimpia Marzocca. Una rete di pregevole fattura. “Sulla respinta corta del portiere - racconta il capitano – ho stoppato la palla, sono stato freddo e ho cercato il pallonetto. E' andata bene”.

Sabattini, il Gabicce Gradara è al comando. Un pensierino all'Eccellenza lo fate?
“E' vero che le vittorie danno entusiasmo, accrescono l'autostima e la nostra in trasferta sul campo della capolista, una vera big, è stata bella e meritata, ma è ancora presto per parlare di promozione in quanto i distacchi sono minimi tra le squadre di vertice e tutto è ancora aperto. Tra l'altro Filottranese e Osimana, che sono quinta e sesta, hanno valori tecnici per cui possono ambire alle prime piazze. Pensiamo una partita alla volta, adesso tocca al Passatempo”.

Però il vantaggio sulla sesta è di otto punti. Almeno i playoff li sentite più vicini?
“Diciamo che quello è il nostro primo obiettivo fin dall'estate quando abbiamo cominciato la stagione, ma vale lo stesso discorso di prima: troppo presto per cantare vittoria”.

C'è il rischio che l'aria rarefatta della vetta, l'euforia del primato, vi faccia alzare i piedi da terra?
“Non deve esistere e non accadrà perché il gruppo ha la maturità per non cadere in errori e comunque abbiamo un tecnico, mister Scardovi, che ci martella e ci fa stare sul pezzo”.

Ora vi aspetta la Passatempese...
“E' una squadra affamata di punti per la salvezza: non possiamo mollare di un centimetro. Vogliamo vincere”.

Come trova il campionato rispetto allo scorso anno quando Anconitana e Senigallia la fecero da padrone?
“C'è più equilibrio, non esistono squadre materasso e i risultati sono caratterizzati da una certa imprevedibilità. I distacchi, almeno tra le prime, è di pochi punti. C'è di che divertirsi e per stare sempre all'erta”.

Il gruppo del Gabicce Gradara è in gran parte quello della scorsa stagione. A cosa si deve il vostro salto di qualità?
“Lo scorso anno la squadra è stata parecchio rinnovata e ci è mancata subito quella continuità di rendimento che con l'affiatamento di una stagione intera alle spalle ora abbiamo trovato trovando anche più convinzione nelle nostre qualità”.

Al massimo lei segna due reti a stagione. Ora è tre. Obiettivo?
“Non me ne pongo, se c'è l'occasione non mi tiro indietro. Sfrutto la mia altezza sui calci piazzati, a Chiaravalle mi sono cimentato coi piedi. Spero di farne altri”.

In cosa deve migliorare il Gabicce Gradara?
“Sotto porta sbagliamo ancora molto, dobbiamo essere più cinici e determinati e anche in fase difensiva, pur essendo migliorati, possiamo fare meglio: 17 gol subiti non sono pochi”.
(Ufficio stampa Gabicce Gradara)

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/01/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



IL RECUPERO. Parità tra Urbino e V.S.Martino

LMV URBINO - VILLA SAN MARTINO: 1-1 LMV Urbino: Fiorelli, Bragagnolo, Mattioli, Fares, Filippini, Sanchini A., Cazzola, Saine, Niang, Casalnuovo, Damiani (A disp. Ottavi, Guidi, Nwakire, Kargbo, Sanchini G., Giudici, Scopa, Pagnoni, Pedini) All. Lucarini (Crespi squalificato)Villa San Martino: Melchiorri, Berti, Riceputi, Vagnini,...leggi
20/02/2020


Franco Barone e Giuseppe Ottaviani: 108 anni in due!

Nella foto realizzata prima della gara di Terza categoria B tra Cesane e Babbucce (terminata 2-1 per i rossoverdi), sono ritratti Franco Barone e Giuseppe Ottaviani, che insieme fanno ben 108 anni ed ancora calcano con passi...leggi
17/02/2020

Villa Ceccolini: ai saluti De Simoni, arriva Giuseppe Pascucci

Il Villa Ceccolini comunica di aver esonerato mister Luca De Simoni. Il presidente e tutta la dirigenza ringraziano il tecnico per il lavoro svolto in questi tre anni.Al suo posto subentra fino al termine della stagione Giuseppe Pascucci (foto), classe 1953, ex Usav, Vismara e Marchionni....leggi
17/02/2020

Baldarelli: "Marotta in salute, prima la salvezza, poi vedremo..."

MAROTTA. Stagione ad altissimo livello per il Marotta nel girone B di Prima categoria, partita senza grandi obiettivi, la squadra rosso-blu si trova ora a competere in piena zona play off. Del cammino della sua squadra e del campionato in generale, abbiamo avuto il piacere di parlare con il mister Francesco Baldarelli (foto). ...leggi
17/02/2020

Sulla panchina del Santa Veneranda arriva "Bebo" Angelini

Il patron del Santa Veneranda Mario Morazzini ringrazia Fulvio Giovanetti "che per motivi personali ha dovuto interrompere il rapporto di collaborazione con la società. La sua professionalità e serietà hanno permesso di ottenere apprezzabili risultati: una sconfitta all’esordio poi due vittorie e quattro pareggi. Il gioco espresso dal...leggi
14/02/2020

Vadese, hurrà! Squalifica ridotta a Marco Maciaroni

SANT'ANGELO IN VADO. Ricordate la mazzata del Giudice Sportivo inflitta alla Vadese due settimane fa (leggi articolo)? Ciò che fece scalpore nella decisione non furono i 400 euro di multa alla società giallorossa, ma le 8 giornate di squalifica inflitte al difensor...leggi
13/02/2020

Minaccia all'arbitro: sconfitta a tavolino per il Real Altofoglia

BELFORTE ALL'ISAURO. Finisce male per il Real Altofoglia la vicenda della gara di sabato scorso contro il Carpegna, sospesa al 70' sul risultato di 3-2. La squadra locale è stata infatti punita dal Giudice Sportivo con la sconfitta d'ufficio per 3-0. Le motivazioni sono riportate nel referto arbitrale, secondo il quale il direttore di ga...leggi
12/02/2020

Il Cantiano tenta la scossa: nuovo allenatore Mario Vivani

Il Cantiano, dopo la sconfitta interna con l'Olimpia Marzocca, decide di cambiare la guida tecnica ringraziando per il contributo e l'impegno profusi in questi due anni da mister Luca Luchetti sulla panchina rossoblù.La scelta è caduta su un tecnico esperto come Mario Vivani (foto), cagliese classe 1949, che avrà il compito di provare...leggi
11/02/2020

La Frontonese cambia: in panchina arriva Emanuele Rosetti

La Frontonese (Seconda categoria A, vedi la classifica) comunica di aver sollevato dall'incarico l'allenatore Daniele Polselli. Al suo posto, la guida della squadra è stata affidata ad Emanuele Rosetti (foto), 50 anni, ex Torre San Marco, Falco Acqualagn...leggi
11/02/2020

CLAMOROSO. Il Carpegna perde a tavolino: Fermignano allunga!

CARPEGNA. Il Carpegna vede svanire il punto conquistato nella gara di recupero di mercoledì contro la capolista Fermignano Calcio, terminata per 1-1. Durante l'incontro la squadra ha schierato in campo un giocatore svincolato, secondo il comunicato n. 129: Rilevato dal referto arbitrale che al 9º minuto del 2º tempo è stato ammonito il calciatore JALLOW SALIO...leggi
31/01/2020

MERCATO. Il Valfoglia Tavoleto pesca il portiere Cristian Paiardini

TAVOLETO. Il Valfoglia Tavoleto (Seconda Categoria A) pesca tra gli svincolati e si assicura un portiere di sicura esperienza come Cristian Paiardini (foto). L'estremo difensore classe 1987 vanta trascorsi in Prima Categoria e Promozione con l'Audax Piobbico ed in Eccellenza con l'Urbania. Negli ultimi tre anni ha difeso i pali di Cantiano, Falco ...leggi
30/01/2020

Novità sulla panchina del Muraglia!

Cambio sulla panchina del Muraglia (Seconda categoria B). Dopo la sconfitta casalinga di sabato (3-4) con la Torre San Marco c'è la separazione con Giacomo Morganti (foto): al suo posto promosso Meneghini dalla formazione Allievi. ...leggi
30/01/2020

In Seconda categoria A giocate due gare: un recupero e un anticipo

In Seconda categoria A ieri sera si sono disputate due partite, un recupero e un anticipo: la gara di recupero era tra Carpegna e Fermignano, 1-1 il risultato finale. Fermignano avanti al 38’ con Ibrahim, il pareggio del Carpegna all’80’ con Raffaelli. Il Carpegna recrimina per un gol annullat...leggi
30/01/2020

Mazzata del Giudice Sportivo sulla Vadese!

SANT'ANGELO IN VADO. Mano pesante del Giudice Sportivo sulla Vadese (1^ categoria A) dopo la gara pareggiata 1-1 contro la Nuova Real Metauro. Multa alla società di ben 400 euro motivata dal seguente referto arbitrale riportato nel C.U. n. 128: "Per aver durante la gara la propria tifoseria tenuto un c...leggi
29/01/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,16705 secondi