Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

ESCLUSIVO! I conti della LND. Via qualche voce ed ecco 3,5 mln di euro

Sforbiciare diarie, trasferte e spese di gestione del Palazzo consente di risparmiare oltre 10 milioni in un triennio. E questi soldi vanno destinati alle società di calcio

Siamo tutti sulla stessa barca: società di calcio, giocatori, allenatori e mezzi di informazione. Prendiamo in prestito l'editoriale-inchiesta dell'amico e collega Claudio Verretto di Sprint e Sport per fare le pulci al sistema-Lega Nazionale Dilettanti. Risparmiare si deve, le società, che sono il patrimonio del nostro calcio, vanno aiutate. La LND può dare vita ad una 'cura dimagrante' eliminando qualche spesa superflua ed ecco che in un anno si possono risparmiare oltre 3,5 milioni di euro da destinare - in attesa del sostegno del Governo - alle società di calcio e al movimento dilettantistico e giovanile. 
"La Lega Nazionale Dilettanti è sempre stata ben amministrata, utilizza le risorse in maniera appropriata. Stiamo dicendo che questa emergenza sta buttando all'aria tutto. Quello che valeva fino a due mesi fa ora non vale più. Dobbiamo ridisegnare un nuovo modo di fare calcio. Ci sono solo due modi per sistemare i bilanci: aumentando le entrate oppure diminuendo i costi, e non necessariamente una esclude l'altra", scrive Verretto.
E l'analisi si fa dettagliata: "In queste settimane la teleconferenza ha funzionato benissimo, continuiamo ad usarla, i risparmi possono essere enormi e anche se la stima è stata fatta in maniera prudenziale, forse anche troppo, ma non vogliamo prestare il fianco. Prendete un consiglio di Lega, partono 20 presidenti regionali, chi in aereo chi in treno, tra andata e ritorno non meno di 150,00 euro, un pernottamento (almeno 100,00) 10 volte all'anno. A questo aggiungete 100,00 euro cadauno tra scontrini, taxi, cena e varie. Solo qui sono 70.000,00 euro. Adesso fate un conto sui 20 comitati regionali dove ovviamente non ci sarà il pernottamento e il costo di trasferimento è di gran lunga inferiore, ma comunque la media si aggira sui 60,00 euro e scoprirete che solo di rimborso chilometrico (0,42 centesimi) alla fine dell'anno sono altri 100 mila euro. La differenza se ne va in cene, colazioni eccetera. Totale che potremmo risparmiare? 300.000,00 euro. Lo stesso metodo lo possiamo applicare agli uffici di presidenza. Il risparmio è modesto, ma almeno 30.000,00 li recuperiamo.
Eliminare la diaria ai presidenti regionali che attualmente è di 100,00 euro al giorno per 270 giorni all'anno. Non solo, i presidenti mettono fuori il rimborso spese a piè di lista per chilometri percorsi, pranzi, cene eccetera. Con questa voce potremmo arrivare a risparmiare circa 800 mila euro all'anno. Identico discorso per il presidente della Lega Nazionale Dilettanti che ha una diaria di 200,00 euro al giorno: altri 54 mila euro. Eliminare le diarie dei Consiglieri regionali. Il calcolo è approssimativo ma non troppo: sono circa 130 (uno ogni delegazione), a questi aggiungiamo i Delegati del calcio a 5 e del calcio femminile (2 per regione). Percepiscono 31 euro per 8 giorni al mese (i comitati più virtuosi), vale circa 500 mila euro.
Accorpamento dei comitati Trento e Bolzano, unico caso in Italia dove due province sono anche un comitato regionale, risparmio: 200 mila euro.
C'è anche chi propone l'accorpamento dei comitati Abruzzo e Molise oppure Molise e Campania. Si risparmierebbero altri 200 mila euro e in più si potrebbe cedere l'immobile del Comitato regionale Molise (valore 1 milione e 500 mila euro) ma in questa nostra tabella non ne teniamo conto.

Calcio a 5. Stop alle diarie del presidente e ai rimborsi spese: risparmio previsto 50 mila euro.
Coordinatore della Serie D: altri 50 mila euro. Consiglieri federali in quota Lnd che percepiscono 15 diarie: risparmio 50 mila euro.
Valutare i collaboratori inseriti nelle varie delegazioni. Qui i conti differiscono e allora noi prendiamo le stime più prudenziali possibili. Stando alle nostri fonti sono circa 40 (ovviamente distribuiti nei 20 comitati regionali) e percepiscono in media 1.000,00 euro al mese per 10 mesi. Si risparmierebbero 400.000,00 euro. Ce ne sono poi un altro bel numero che percepiscono mediamente 500,00 euro al mese sempre per 10 mesi. Si pensa che si potrebbe risparmiare circa 480 mila euro. In questa cerchia, sia chiaro, ci sono persone di alto profilo, collaboratori che macinano chilometri (pensiamo ad esempio ai responsabili dell'impiantistica) e quindi è presumibile che il taglio non potrebbe essere netto ma certamente è una voce che va rivista.
Rinunciare a Calcio Illustrato: 500.000,00 euro. In alternativa darlo a un service esterno che si preoccupi di raccogliere gli inserzionisti e girare alla Lnd un feed.
Infine, malgrado la sforbiciata degli ultimi anni, eliminare del tutto i contributi alle testate giornalistiche: 150 mila euro".
ECCO DOVE SI PUO' TAGLIARE...Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 04/05/2020
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,09934 secondi