Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


PROMOZIONE B. Cluentina-Atl.Centobuchi da applausi: vincono gli ospiti

Cluentina - Atletico Centobuchi 3-4
CLUENTINA: Ponzelli, Pagliarini (78’ Montecchiari), Giaconi, Marcantoni, Menghini (81’ Cammertoni), Brandi (54’ Foglia), Marini (58’ Scoccia), R. Mancini, Ribichini, A. Mancini, Salvati (66’ Stacchiotti).
Allenatore: Pietro Canesin
ATLETICO CENTOBUCHI: Camaioni, Filipponi, fabi Cannella, Veccia, De Cesaris, Stacchiotti, Sharif (58’ Zadro), Pietropaolo (85’ Liberati, 93’ Lanzano), Picciola, Napolano, Cialini.
Allenatore: Salvatore Fusco
MARCATORI: 4’ Ribichini (CL), 8’ De Cesaris (AC), 11’ Napolano (AC), 48’ Ribichini (CL), 75’ Picciola (AC), 86’ A. Mancini – Rig – (CL), 93’ Cialini (AC).
ARBITRO: Stefano Cocci (Ascoli Piceno)
ASSISTENTE 1: Davide Giannoni (Pesaro)
ASSISTENTE 2: Francesco Giorgio Bianchi (Macerata)
SPETTATORI: circa 150
NOTE: espulso al 65’ Giaconi (CL) per condotta violenta

MACERATA - Finisce come la “partita del secolo” la sfida tra Cluentina e Centobuchi che, esattamente come la semifinale dei mondiali messicani del 1970, è stata una gara intensa, molto bella e con il risultato in bilico fino all’ultimo istante di gioco.
I biancorossi recriminano – oltre che per alcune contestate decisioni arbitrali – anche per i tanti punti persi (almeno sei) nelle battute finali delle ultime quattro partite e, dopo l’ennesima sconfitta casalinga della stagione, vedono più da vicino la zona play-out che dista oramai soltanto tre miseri punti: da questa prospettiva la sfida di sabato prossimo a Rapagnano si colora inevitabilmente di tinte forti. Per contro, la formazione di Salvatore Fusco approfitta dello scivolone interno della Vigor Castelfidardo contro il redivivo Rapagnano e avvicina gli stessi fidardensi il cui secondo posto in classifica, a due punti di distanza, è per la prima volta messo in discussione nel corso di questo girone di ritorno.

Numerosi i cenni di cronaca. È la Cluentina a partire con il piede giusto tanto che, dopo appena quattro minuti, un lancio di Roberto Mancini sulla fascia sinistra trova libero Ribichini il quale supera in dribbling De Cesaris e trafigge l’incolpevole Camaioni da posizione angolata sul secondo palo. La reazione del Centobuchi è rabbiosa e immediata: dapprima un corner di Napolano sul primo palo trova De Cesaris pronto alla deviazione vincente (8’) poi, tre minuti più tardi, lo stesso Napolano, con un gran tiro da fuori area, mette il pallone sotto la traversa dove Ponzelli non può arrivare. L’uno-due degli ospiti è di quelli micidiali ma la Cluentina ha il merito di non scomporsi e di non accusare minimamente il colpo: gli avversari giocano bene e attaccano in tanti ma inevitabilmente lasciano anche giocare e i ragazzi di Canesin ne approfittano. Due occasioni consecutive per Salvati: al 23’ l’attaccante civitanovese raccoglie un cross di Andrea Mancini e conclude di testa di poco a lato mentre due minuti più tardi, di un soffio, non riesce a raccogliere il cross dell’altro Mancini – Roberto – che lo aveva liberato proprio davanti a Camaioni.
Al 37’ buona opportunità per Ribichini la cui girata al volo finisce sul fondo poi, allo scadere del primo tempo, una punizione di Andrea Mancini attraversa tutta l’area ospite senza trovare nessuno pronto al tap-in vincente e fa la barba al palo.

All’inizio della ripresa arriva il meritato gol del pareggio da calcio piazzato: sul pallone si appropinquano sia Mancini che Ribichini e, mentre tutti si aspettano l’esecuzione del numero dieci, il centravanti biancorosso lascia partire un’autentica fucilata che si insacca alle spalle di Camaioni. La Cluentina adesso ci crede e prova a fare il colpaccio ma deve fare i conti con il direttore di gara che non vede un evidente tocco di mano in area di un difensore (60’) scatenando così le vibranti proteste dei giocatori biancorossi. Poi, al 65’, il momento topico della gara: azione concitata all’interno dell’area di rigore ascolana con due legni colpiti dalla Cluentina quindi Pietropaolo si impossessa del pallone e, nell’avvio della ripartenza, viene atterrato da Giaconi con un tackle a gamba alta: cartellino rosso sacrosanto e biancorossi in inferiorità numerica. Il Centobuchi adesso ha spazi in abbondanza e si rende pericoloso soprattutto con la sua catena di sinistra dove, in posizione avanzata, Napolano giganteggia smistando una quantità impressionante di palloni. Al 75’ Roberto Mancini si fa rubar palla ingenuamente da Pietropaolo che serve Veccia il quale, dal limite dell’area, lascia partire una conclusione potente ma centrale che Ponzelli riesce solo a respingere; sul pallone si avventano Foglia e Picciola con quest’ultimo che, nel concludere, colpisce la caviglia del difensore: palla in rete e nuove vivacissime proteste dei giocatori biancorossi. Canesin si gioca la carta della disperazione: fuori un difensore (Menghini), dentro l’attaccante Cammertoni (81’) e Cluentina che si riversa in attacco guadagnando due corner consecutivi al minuto 86’ entrambi battuti dal solito Andrea Mancini; il secondo è un cross teso in area che viene respinto – a giudizio dell’arbitro – da un difensore ascolano reo di essersi aiutato con un braccio. Stavolta sono i ragazzi di Fusco a protestare (probabilmente non a torto) ma Cocci è irremovibile e concede il penalty: esecuzione affidata allo stesso Mancini che Camaioni intuisce ma non riesce a trattenere ed è nuovamente parità. Non è ancora finita perché - proprio come accaduto due settimane fa contro il Casette Verdini – la beffa arriva nei minuti di recupero, esattamente al 93’ quando Napolano inventa un cross perfetto per Liberati la cui sponda per l’accorrente Cialini è altrettanto impeccabile: colpo di testa vincente del centravanti biancoazzurro e rete del definitivo 3-4.
(Alessandro Savi)

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 02/03/2024
 

Altri articoli dalla provincia...




1X2 ECCELLENZA: i pronostici di mister Gianluca Fenucci

Gianluca Fenucci (foto) ex allenatore tra le altre di: Jesina, Biagio Nazzaro, Montegiorgio, Urbania, Fabriano Cerreto, Marina e Castelfrettese, curerà nelle prossime settimane la rubrica dei pronostici relativa al Campionato di Eccellenza.   La schedina di Gianluca Fenucci per la 28esima gi...leggi
12/04/2024

1X2 PROMOZIONE B: i pronostici di mister Luca Fermanelli

Luca Fermanelli (foto) allenatore che in carriera ha guidato tra le altre: Trodica, Vigor Senigallia, Chiesanuova, Casette Verdini e Vigor Castelfidardo, curerà per alcune settimane la rubrica dei pronostici relativi al Campionato di promozione (girone B).   La schedina di Luca Fermanelli per la 28esima giorn...leggi
12/04/2024

PRIMA CATEGORIA C. La schedina della 27^ giornata

PASSATEMPESE- VIGOR MONTECOSARO: 1X2 Big match di giornata tra la squadra più in forma dell'ultimo periodo e quella, a nostro avviso, con il miglior gioco specialmente in trasferta del girone. La finale di Coppa peraltro vinta,  potrà incidere sulle gambe degli ospiti. PORTORECANATI  - CALDAROLA GNC: 1X I rivieraschi in questo girone di ritorn...leggi
12/04/2024

CIVITANOVESE. Cicchi: "Contro il Montefano la partita della vita"

Il direttore generale della Civitanovese Claudio Cicchi ha parlato a Il Resto del Carlino in vista del big-match di Eccellenza di domenica prossima contro il Montefano. Per i rossoblù un appuntamento da non fallire se vogliono riprendersi la vetta della classifica."È un’occasione irripetibile, mi aspetto uno stadio gremito di bandiere ross...leggi
11/04/2024

VIGOR MACERATA. Montenovo: "Protagonisti in un campionato avvincente"

MACERATA. E’ una Vigor Macerata in buona condizione, sia fisica che mentale, quella che si appresta a disputare le ultime 4 decisive partite della stagione regolare, nel giorne E di Seconda categoria. Il pareggio nella stracittadina con l’Atletico di sabato scorso, ha ulteriormente rafforzato le convinzioni di tutto l’ambiente che...leggi
11/04/2024

"Montecassiano - Esanatoglia? "110 km per soli due minuti di gara"

Il recupero di Montecassiano - Esanatoglia ha finalmente una data. La gara valida per la 21^ giornata di Prima Categoria girone C era stata sospesa al 94' sul risultato di 4-2 per il Montecassiano. Dopo che la Corte Sportiva d'Appello ha respinto il reclamo dell'Esanatoglia avverso alla decisione di far proseguire l'incontro, orario e data sono stati programmat...leggi
12/04/2024

ECCELLENZA. Cambia la sede di Chiesanuova - Osimana

Cambia l'impianto che ospitera Chiesanuova - Osimana, gara valida per la 28^ giornata di Eccellenza che per motivi di ordine pubblico non sarà disputata al campo "Sandro Ultimi". L'incontro si giocherà al comunale di Villa San Filippo di Monte San Giusto domenica 14 aprile alle ore 16,00....leggi
10/04/2024

SETTEMPEDA, aria di festa. Promozione ad un passo

SAN SEVERINO MARCHE. Uscita indenne, sabato scorso dal campo della rivale Vigor Montecosaro (2-2, pareggio di Mulinari su rigore al 96’), la Settempeda ha ormai un piede in Promozione. Sabato, in casa contro la Cingolana, si gioca il primo match point per il salto di categoria. Infatti, mancano quattro gare al termine del campionato di Prima categoria e i punti di vantaggio dei biancoross...leggi
10/04/2024

MACERATESE. Ruani e i playoff: "Non è facile, ma daremo tutto"

MACERATA. Solo la matematica tiene aperte alla Maceratese le porte dei playoff quando mancano tre giornate alla fine. «Non è facile arrivarci, però – osserva Pieralvise Ruani al Resto del Carlino – noi daremo tutto fino alla fine perché così deve essere e perché sia io che i giocatori ci teniamo tantissimo a questa maglia&raq...leggi
09/04/2024

CINGOLANA. Ruggeri: "I miei ragazzi crescono e ho fiducia in loro"

CINGOLI. Compie un passo molto importante in funzione della salvezza la Cingolana San Francesco che, battendo il Portorecanati, guadagna una posizione fuori dalla zona play-out. Un successo che potrebbe rivelarsi molto pesante, quando mancano 4 giornate alla fine del campionato di Prima categoria (girone C), nel quale ancora tutto può accade...leggi
08/04/2024

CSI RECANATI. E' tornato mister Marco Ortolani. Obiettivo salvezza

RECANATI. Possiamo parlare di un ritorno a casa per mister Marco Ortolani (foto), recanatese doc, che la settimana scorsa si è seduto nuovamente sulla panchina del CSI Recanati, squadra in lotta per la salvezza nel girone E di Seconda categoria. Nella compagine del presidente Romano Frenquelli, l'allenatore aveva già dato prova de...leggi
08/04/2024

PRIMA CATEGORIA C. Il punto dopo la 26^ giornata

Allenatore della settimana: Gianluca Mezzanotte (foto) della Passatempese La Vigor Montecosaro fallisce l'appuntamento  per riaprire il campionato e si fa rimontare all'ultimo giro di lancette dalla Settempeda (2-2). I locali nella ripresa si sono portati sul doppio vantaggio, gol in mischia di Bernabei e su rigore di Tulli, uno dei migl...leggi
08/04/2024


ECCELLENZA. La Sangiustese VP cade ancora in casa. Gioisce l'Urbania

Sangiustese VP – Urbania: 2-3 SANGIUSTESE VP (3-5-1-1): Monti; Morresi (1’ st Del Brutto), Sabatini, Vieira (24’ st Monachesi); Calcabrini (1’ st Lattanzi), Gaspari (29’ st Palmieri), Trillini, Tombolini, Sfasciabasti (43’ st Del Gobbo); Tulli, Handzic. A disposizione: Cingolani, Forte, Sauchelli, Formentini. All. Luigi Gia...leggi
07/04/2024


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10305 secondi