Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

IL PROTAGONISTA


<< precedente   successiva >>   

"Ronaldo immarcabile. Mancio? Maglia con fascia da capitano stampata"

OSIMO. Ci sono giocatori che sono stati protagonisti in Serie A, giocato contro i più grandi, ma che a carriera finita sentono il bisogno di tornare a casa e mettersi a disposizione della comunità. Questo è Francesco Bellucci (foto), che dopo 100 presenze (tra A, Coppa Italia e Uefa) e più di 200 in B e una semifinale di Coppa Uefa, è tornato nella sua Osimo per insegnare calcio ai ragazzini del settore giovanile. Bellucci, classe 1973, tesserino UEFA B, mastino delle aree del massimo professionismo negli anni ’90, di calcio vero ne ha visto e masticato tanto. Infatti uno che intorno ai vent’anni ha marcato Batistuta, Van Basten, Skuravi, Ronaldo, Mancini, Ravanelli, Vialli, Boksic; uno che ha incrociato i tacchetti con Casiraghi, Zidane, Del ...leggi
07/03/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Segna con un avversario a terra, Strappini ordina di subire il...gol!

Jesina - Vigor Senigallia del campionato Allievi Cadetti (vedi il campionato) non sarà ricordata tanto per il risultato (4-1 per i giovani leoncelli), ma per qualcos'altro di particolare.Si era al 65’ con la Jesina in vantaggio per 1-0 quando un giocatore della Vigor si accascia a terra (poi si è appurato che si è trattato di un attacco d’asma). Né l’arbitro né i ragazzi jesini che sono in possesso della palla si accorgono di nulla. Solo mister Simone Strappini (foto) invita i suoi ragazzi a gettare fuori la sfera, ma inutilmente. Il gioco prosegue e la Jesina va in gol.A questo punto il mister jesino entra in campo ed ordina ai suoi ragazzi di far segnare subito gli avversari. E puntualmente, con la rimessa di centro campo, i giova...leggi
06/03/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Matteo Spinaci ha rimesso i guanti! Prestazioni super e...500 presenze

LUNANO. Nove punti in tre partite, nel prossimo weekend c'è il turno di riposo. La squadra è il Lunano, balzata in zona playoff nel campionato di Prima categoria A (vedi classifica), il protagonista è Matteo Spinaci (foto), 42 anni, da tre stagioni preparatore dei portieri e in panchina come dodicesimo ma nelle ultime tre settimane costretto a rimettere i guanti dopo l'infortunio del titolare Filippo Corbolotti. Spinaci lavora in una ditta che fa mobili a Lunano, abita ad Urbania e convive con Sonia. Sabato scorso nel match con il Pesaro Calcio ha giocato la sua 499esima partita, la 500esima sarà (dopo la giornata di riposo) contro il Real Metauro. Spinaci ha una carriera di spicco: il debutto nel ’93-’94 in Eccellenza con l’Urbania (la squadra...leggi
08/02/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Para due rigori in 50 secondi: la domenica super di Davide Stafoggia

URBANIA. “In 45 anni vissuti sul campo come portiere e allenatore mai mi era successo di vedere qualcosa di simile. Sono ancora senza fiato”. Bastano queste parole del tecnico dell’Urbania Gianluca Fenucci per descrivere le emozioni vissute ieri pomeriggio in casa durantina da Davide Stafoggia, 18 anni (saranno 19 il prossimo 28 febbraio) tra il quinto e il sesto minuto di gioco del primo tempo. Due rigori assegnati consecutivamente al Camerano, battuti da Alessandroni, e stoppati dal giovanissimo estremo difensore. Roba da record. Ecco il VIDEO dei due rigori parati!   // Davide, in 50 secondi hai vissuto un sogno: due rigori parati e decisivi alla fine dei conti. Cosa ti è passato per la testa in  quel piccolo spazio di tempo? “E&rsquo...leggi
04/02/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Jack Bonaventura "cuore d'oro" non dimentica San Severino Marche

SAN SEVERINO MARCHE - Giacomo Bonaventura (foto) e San Severino Marche, la sua città: un legame forte che si è sempre mantenuto vivo, così come l’affetto verso i settempedani, anche negli ultimi anni – piuttosto intensi – in cui Jack è diventato un calciatore di primo piano con il Milan e la Nazionale italiana.   Nel tempo, sono state molte le attenzioni che Bonaventura ha avuto per il suo paese, come quando ha ospitato a San Siro i ragazzi delle giovanili della Settempeda. Un altro di questi gesti è avvenuto di recente ed è legato sempre al calcio. Si tratta di un bel regalo di Natale alla Settempeda: dopo aver contattato i dirigenti del club, Giacomo ha inviato a San Severino del materiale tecnico-sportivo per i rag...leggi
02/02/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Stangoni come Parola: una rete da Figurine Panini...69 anni dopo

Se non è il gol più bello della stagione poco ci manca, almeno per il campionato di Promozione B. La rovesciata spettacolare di Silvio Stangoni (nella foto di cronache maceratesi) è valsa il gol dell’ 1-1 all’Helvia Recina di Macerata, dopo che lui stesso con un autogol aveva portato avanti la Maceratese. Alla fine è uscito un 2-2 che ci sta per quanto visto in campo, ma negli occhi degli spettatori resta il gesto balistico immortalato perfettamente dallo scatto del fotografo presente sul posto. Una sforbiciata che non è passata inosservata e alcuni attenti lettori hanno subito segnalato la straordinaria somiglianza, nel gesto e nella coordinazione, con una sforbiciata entrata nell’immaginario collettivo. Parliamo di quella di Carlo Par...leggi
15/01/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

LA STORIA. Orfano, in Italia con un barcone. "Matelica, casa mia"

MATELICA. Il Matelica festeggia l'arrivo del nuovo anno senza bilanci e senza parlare di risultati. La società, seconda in classifica a 4 punti di distanza dal Cesena, ha preferito diffondere sui suoi canali la storia dell'esterno destro classe 1995 Lamin Bittaye (foto). Arrivato in estate dalla Vastese, il giocatore originario del Gambia ha alle spalle una vicenda singolare e ricca di speranza. Bittaye ha infatti perso entrambi i genitori e purtroppo con la famiglia di origine in Gambia non c'erano i presupposti per una serena convivenza, da lì la decisione di venire in Italia. Sì è avventurato con un barcone insieme ad altre 143 persone alcune delle quali non sono riuscite a sopravvivere alla traversata. «Sono uno di quei tanti ragazzi ai quali il calci...leggi
03/01/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

PROFESSIONE ALLENATORE. Trent'anni di panchina per Gigi Zaini!

Ha concluso anticipatamente, di comune accordo, la sua esperienza al Monticelli ma resta una carriera da allenatore lunga 30 anni. Un lungo viaggio iniziato nel 1988 per Luigi Zaini, ascolano doc, che muove i primi passi da tecnico in Terza categoria: “Era la stagione 1987-1988 ed eravamo in Terza categoria, avevo appena 22 anni, con l’allora Bella Napoli – racconta - le gare casalinghe le giocavamo al mitico Squarcia. Giocavo per divertirmi in Terza categoria dopo il problema serio avuto al ginocchio. Ci furono dei problemi con l’allenatore e mi affidarono, insieme ad un compagno di squadra, il compito di allenare. Nacque li la mia passione per questa professione e anche l’anno successivo rimasi li in Terza categoria”. Due stagioni con gli &ld...leggi
20/12/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

"La mia vita tra allenamenti e studio". Chiamatelo dott. Morganti!

SENIGALLIA. L’FC Vigor Senigallia ha un nuovo dottore in casa propria: Luca Morganti (foto, vedi scheda), che ieri ha conseguito la Laurea Magistrale in Ingegneria Civile con la votazione di 110 e lode. Congratulazioni da tutta la famiglia biancorossoblu al centrocampista senigalliese per il grande traguardo raggiunto. Luca, una bella soddisfazione…“Enorme, se considero i tanti sacrifici fatti e la routine degli ultimi anni che è stata prevalentemente basata su studio e allenamenti di calcio. I segreti? Passione, dedizione, forza di volontà e l’avere chiari in testa i propri obiettivi. Con tali premesse si può far tutto”. Tutto, anche con la Vigor?(Luca se la ride, ndr) “Il segnale con gli ultimi due innesti è stato chiaro:...leggi
13/12/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Vagnoni, l'allenatore-regista premiato per il Docufilm "Oltre il gol"

Importante riconoscimento del Coni provinciale di Ascoli Piceno per Ernesto Vagnoni (foto), premiato ieri sera presso l’Auditorium comunale di San Benedetto del Tronto per il Docufilm “Oltre il Gol”, di cui è regista e sceneggiatore con la sua casa di produzione Lux Video. L’altra grande passione di Vagnoni, oltre al calcio, è infatti la macchina da presa. Queste due realtà sono state unite in un lavoro cinematografico che dà voce ai vissuti interiori dei ragazzi che praticano il calcio in società dilettantistiche. La volontà è quella di far luce sul ruolo e sulla relazione tra le varie figure che gravitano intorno a questa realtà calcistica, ma che ritroviamo in qualsiasi altra società sportiv...leggi
06/12/2018, La Redazione , IL PROTAGONISTA

<< precedente   successiva >>