Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

IL PROTAGONISTA


<< precedente   successiva >>   

"Con il gol 194 ho fatto piangere i compagni e la mia famiglia"

Cecchini scambia la palla con Santoni, sulla rasoiata dal fondo si avventa condor Taddei, il piattone è vincente. La Vigor Castelfidardo espugna in extremis il campo del Borghetto grazie alla rete del suo giocatore simbolo. “Avevo paura si spararla sopra la traversa – racconta Giovanni Taddei (foto), attaccante della Vigor Castelfidardo (Prima Categoria girone B, vedi la giornata di campionato) classe 1974, al gol numero 194 in carriera – Santoni calcia bene la palla, l’ha rimessa al centro molto forte. Ho fatto un saltino, grazie ad un po’ di mestiere sono riuscito a schiacciare la palla, è partita bene, forte nell’angolino dove il portiere non poteva fare nulla”. Un gol davvero importante, per Taddei e per la Vigor. “La cosa ...leggi
28/04/2019, Andrea Cesca, IL PROTAGONISTA

Dopo 534 gare, 5 campionati vinti e 72 gol Leo Mancini dice stop!

SAN MARCELLO. Grande festa a San Marcello (Seconda categoria girone D) per l’addio al calcio di Leonardo Mancini. Tanti i tifosi accorsi sugli spalti per salutare Leo in occasione della partita con il Maiolati, terminata sul 2 a 2 grazie ad un gol su calcio di punizione proprio del numero 7 locale, il più atteso. Jesino, classe 1983, Leonardo Mancini ha disputato 534 partite in carriera, segnato 72 gol, oltre 40 dei quali in maglia granata. Ha conquistato 5 promozioni di cui 3 con il Borgo Minonna e 2 con il San Marcello. Al giocatore è stata consegnata una targa celebrativa da parte della società, i tifosi e gli amici hanno indossato una maglia con il numero 7, la sua maglia. “Volevo concludere con il San Marcello perché ho una storia part...leggi
15/04/2019, Andrea Cesca, IL PROTAGONISTA

Sorichetti, e 7! "San Severino ha dimostrato di avere fame di calcio"

SAN SEVERINO MARCHE. Nella vittoria della Settempeda (promossa in Prima categoria) c'è tanto di Roberto Sorichetti (nella foto con il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei), 50 anni a luglio, circa 800 presenze in tutte le categorie e... sette campionati vinti. Ricapitoliamo: due a Pollenza, uno a Tolentino, uno a Matelica, uno a San Severino col Serralta, uno con l'Elfa Tolentino e questo fresco fresco con la Settempeda. Ha esordito nel 1986 col Tolentino in Interregionale (con la casacca cremisi vanta 80 presenze) e da lì non si è più fermato. "E' stata una vittoria strameritata - racconta Sorichetti - per me una soddisfazione immensa vincere a 49 anni, ormai non ci speravo più. Ma San Severino Marche ha dimostrato di avere grande voglia ...leggi
09/04/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

"Dedico ogni successo ai miei genitori che non ci sono più"

FERMO. L'anno scorso ha tagliato il traguardo dei 200 gol in carriera (vedi articolo), nella partita vinta dal suo Santa Caterina contro la JRVS Ascoli (5-2) ha segnato una tripletta. L'attaccante Andrea Achilli (foto, vedi scheda), classe 1983, si porta a 11 gol in campionato. "Se è la mia prima tripletta? Ricordo sicuramente un poker quando ero a Servigliano - ci racconta - per il resto ho fatto qualche doppietta qua e là ma sullo score di fine anno pesano maggiormente i gol realizzati in più partite. Più che fare tanti gol in una partita credo che generalmente la continuità in più partite porti maggiori punti". Quella del Santa Caterina è stata una vittoria in rimonta, nel primo tempo i ragazzi di mister Concetti erano sul doppio svantag...leggi
01/04/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

"Orgoglioso di aver rappresentato le Marche al Torneo di Viareggio"

Il difensore della Sangiustese Cristian Shiba (foto), uno dei giovani più promettenti della nostra regione, ha partecipato al Torneo di Viareggio indossando la maglia della Rappresentativa di Serie D. L’avventura per gli azzurrini si è conclusa agli Ottavi di finale contro l’Inter. “E’ stata un’esperienza fantastica – afferma Shiba - con la Rappresentativa, il mister ed i compagni mi sono trovato benissimo. Abbiamo fatto buone partite e un ottimo percorso generale”. Siete usciti agli Ottavi contro l’Inter: come è stata quella partita?“Siamo usciti a testa alta prima di tutto perché abbiamo disputato una bellissima gara. Loro ovviamente sono l’Inter, hanno buoni giocatori, dotati di grande fisico e...leggi
27/03/2019, Andrea Cesca, IL PROTAGONISTA

"Ronaldo immarcabile. Mancio? Maglia con fascia da capitano stampata"

OSIMO. Ci sono giocatori che sono stati protagonisti in Serie A, giocato contro i più grandi, ma che a carriera finita sentono il bisogno di tornare a casa e mettersi a disposizione della comunità. Questo è Francesco Bellucci (foto), che dopo 100 presenze (tra A, Coppa Italia e Uefa) e più di 200 in B e una semifinale di Coppa Uefa, è tornato nella sua Osimo per insegnare calcio ai ragazzini del settore giovanile. Bellucci, classe 1973, tesserino UEFA B, mastino delle aree del massimo professionismo negli anni ’90, di calcio vero ne ha visto e masticato tanto. Infatti uno che intorno ai vent’anni ha marcato Batistuta, Van Basten, Skuravi, Ronaldo, Mancini, Ravanelli, Vialli, Boksic; uno che ha incrociato i tacchetti con Casiraghi, Zidane, Del ...leggi
07/03/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Segna con un avversario a terra, Strappini ordina di subire il...gol!

Jesina - Vigor Senigallia del campionato Allievi Cadetti (vedi il campionato) non sarà ricordata tanto per il risultato (4-1 per i giovani leoncelli), ma per qualcos'altro di particolare.Si era al 65’ con la Jesina in vantaggio per 1-0 quando un giocatore della Vigor si accascia a terra (poi si è appurato che si è trattato di un attacco d’asma). Né l’arbitro né i ragazzi jesini che sono in possesso della palla si accorgono di nulla. Solo mister Simone Strappini (foto) invita i suoi ragazzi a gettare fuori la sfera, ma inutilmente. Il gioco prosegue e la Jesina va in gol.A questo punto il mister jesino entra in campo ed ordina ai suoi ragazzi di far segnare subito gli avversari. E puntualmente, con la rimessa di centro campo, i giova...leggi
06/03/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Matteo Spinaci ha rimesso i guanti! Prestazioni super e...500 presenze

LUNANO. Nove punti in tre partite, nel prossimo weekend c'è il turno di riposo. La squadra è il Lunano, balzata in zona playoff nel campionato di Prima categoria A (vedi classifica), il protagonista è Matteo Spinaci (foto), 42 anni, da tre stagioni preparatore dei portieri e in panchina come dodicesimo ma nelle ultime tre settimane costretto a rimettere i guanti dopo l'infortunio del titolare Filippo Corbolotti. Spinaci lavora in una ditta che fa mobili a Lunano, abita ad Urbania e convive con Sonia. Sabato scorso nel match con il Pesaro Calcio ha giocato la sua 499esima partita, la 500esima sarà (dopo la giornata di riposo) contro il Real Metauro. Spinaci ha una carriera di spicco: il debutto nel ’93-’94 in Eccellenza con l’Urbania (la squadra...leggi
08/02/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Para due rigori in 50 secondi: la domenica super di Davide Stafoggia

URBANIA. “In 45 anni vissuti sul campo come portiere e allenatore mai mi era successo di vedere qualcosa di simile. Sono ancora senza fiato”. Bastano queste parole del tecnico dell’Urbania Gianluca Fenucci per descrivere le emozioni vissute ieri pomeriggio in casa durantina da Davide Stafoggia, 18 anni (saranno 19 il prossimo 28 febbraio) tra il quinto e il sesto minuto di gioco del primo tempo. Due rigori assegnati consecutivamente al Camerano, battuti da Alessandroni, e stoppati dal giovanissimo estremo difensore. Roba da record. Ecco il VIDEO dei due rigori parati!   // Davide, in 50 secondi hai vissuto un sogno: due rigori parati e decisivi alla fine dei conti. Cosa ti è passato per la testa in  quel piccolo spazio di tempo? “E&rsquo...leggi
04/02/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

Jack Bonaventura "cuore d'oro" non dimentica San Severino Marche

SAN SEVERINO MARCHE - Giacomo Bonaventura (foto) e San Severino Marche, la sua città: un legame forte che si è sempre mantenuto vivo, così come l’affetto verso i settempedani, anche negli ultimi anni – piuttosto intensi – in cui Jack è diventato un calciatore di primo piano con il Milan e la Nazionale italiana.   Nel tempo, sono state molte le attenzioni che Bonaventura ha avuto per il suo paese, come quando ha ospitato a San Siro i ragazzi delle giovanili della Settempeda. Un altro di questi gesti è avvenuto di recente ed è legato sempre al calcio. Si tratta di un bel regalo di Natale alla Settempeda: dopo aver contattato i dirigenti del club, Giacomo ha inviato a San Severino del materiale tecnico-sportivo per i rag...leggi
02/02/2019, La Redazione , IL PROTAGONISTA

<< precedente   successiva >>