Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


image host

image host

Jrvs Ascoli: retrocessione annunciata ma orgoglio da vendere!

Pur avendo perso da tempo le speranze di salvezza, la squadra picena ha sempre lottato con grande sportività, riuscendo anche ad ottenere dei risultati inaspettati

ASCOLI PICENO. Nell'ultimo fine settimana anche la matematica ha dato il suo verdetto insindacabile, certificando la retrocessione della Jrvs Ascoli. In appena due stagioni la compagine ascolana si trova quindi a passare dal campionato di Promozione alla Seconda categoria. Una stagione nata male, che ha visto subito in difficoltà la squadra inizialmente affidata a Pietro Zaini. 

E' migliorato qualcosa, se non altro a livello di atteggiamento, con l'avvento in panchina di Massimo Sirocchi che ha provato a dare la sterzata decisiva, ma ha dovuto fare i conti con una rosa piuttosto ridotta che nel corso del giorne di ritorno ha perso anche degli elementi importanti. Va dato atto alla società e alla squadra di non aver mai mollato, nemmeno quando i distacchi si facevano abissali e la retrocessione era molto più di un'ipotesi. L'ambiente ha sempre trovato delle motivazioni valide per andare avanti, ed ogni gara ha visto i ragazzi della Jrvs battersi con orgoglio, fino al limite delle proprie possibilità. Sportivamente la squadra ha fatto quello che sempre si vorrebbe vedere sui campi di calcio, dare il meglio delle proprie possibilità, finendo spesso per perdere, ma sempre di misura e mai con rassegnazione. Di questo atteggiamento comunque positivo ed orgoglioso, ne hanno fatto le spese anche squadre in lotta per traguardi importanti, come il Real Virtus Pagliare che ha subito una cocente sconfitta in una gara sulla carta senza storia, oppure lo stesso Castignano che sabato scorso è stato fermato sul pari dagli indomiti ragazzi di mister Sirocchi. Ora la squadra è chiamata ad affrontare con lo stesso spirito le gare che mancano al termine della stagione, poi ci sarà la necessità di avviare una profonda riflessione e ripartire con una ricostruzione che possa riportare in alto, nel giro di qualche stagione, una delle società che nel corso degli anni ha scritto pagine importanti nel libro del calcio dilettantistico.

 

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 15/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




UFFICIALE. La Cuprense ha scelto: panchina a Matteo Marcaccio

CUPRA MARITTIMA. L'attività del dopo Covid-19 alla Cuprense ripartirà con un nuovo allenatore. Dopo la seprazione consensuale nei giorni scorsi con Francesco Carbone, la società del presidente Claudio Stipa ha annunciato l'ingaggio di Matteo Marcaccio (foto). Il giovane tecnico vanta importanti trascorsi con Sangiustese, Fermana, C...leggi
30/05/2020

UFFICIALE. L'Atletico Azzurra Colli riparte da Peppino Amadio

Un breve post social per una conferma che andava semplicemente annunciata. L'Atletico Azzurra Colli ha comunicato di aver trovato l'accordo per la conferma in panchina dell'allenatore Peppino Amadio (foto). Classe 1971, già sulla panchina rossoazzurra nella stagione 2012-2013, Amadio è subentrato a stagione in corso il campionato passato ...leggi
28/05/2020

Ex calciatore e dirigente muore a soli 40 anni

MONSAMPOLO DEL TRONTO. La comunità di Monsampolo del Tronto piange la prematura scomparsa di Lorenzo De Laurentis (foto), per anni calciatore e dirigente della Vis Stella. L'uomo è venuto mancare nella serata di ieri all'ospedale di Ascoli Piceno, dove una terribile malattia lo ha portato via a soli 40 anni. Oltre ad essere un appassionat...leggi
20/05/2020

Le società di Prima D in coro: "Ecco le nostre proposte per ripartire"

C’è tantissima incertezza e confusione sulle sorti del calcio dilettantistico e in questo contesto interviene l’iniziativa congiunti di diversi presidenti del Fermano e dell’Ascolano con proprie iniziative e proposte, soprattutto si tratta di società partecipanti alla Prima categoria D. In questo momento di confusione ed incertezza in merito alle sorti de...leggi
11/05/2020

Castelli: "Il Monticelli fa parlare di sè a livello nazionale"

ASCOLI PICENO. “Il Monticelli è una grande famiglia e lo sta dimostrando in questo momento di difficoltà.” Con queste parole il presidente Francesco Castelli (foto) vuole ringraziare tutto il mondo Monticelli. “Sappiamo che il momento non è facile per nessuno, soprattutto per una società di provincia come noi. Per...leggi
11/05/2020

P.d'Ascoli, Massi: "Prima squadra e vivaio, aspettiamo le direttive"

«Penso che il campionato sia ormai chiuso». È l'opinione del presidente del Porto d'Ascoli Vittorio Massi (foto) che sull'eventuale esito aggiunge: «Spero che riparta da dove è finito, oppure che venga annullato». «I giocatori scalpitano che vogliono entrare al campo per allenarsi, ma ovviamente al momento non è possibile»...leggi
06/05/2020

Acciaroli (Forcese): "Ripartire senza la quota di iscrizione"

FORCE. Ferdinando Acciaroli (foto) è il presidente della Forcese, formazione del girone H di Terza categoria che lo stop per Coronavirus dopo 19 giornate ha "congelato" al 3° posto. Presidente, innanzitutto come stai vivendo questo momento di lockdown?"Lo sto trascorrendo come spero la maggior parte delle persone...leggi
30/04/2020

Pepe Gervais: "Castoranese pronta per la Seconda categoria"

CASTORANO. Pepe Gervais (foto) è il presidente della Castoranese, squadra capolista del girone H di Terza categoria. Come stai vivendo questo momento di lockdown?"Come la maggior parte delle persone sono a casa, cercando di rispettare tutte le direttive, sperando che tutto possa procedere per il meglio così da tornare alla normalit&...leggi
21/04/2020

"Atletico Ascoli in Eccellenza? Eravamo sulla strada giusta..."

ASCOLI PICENO. Mario Marzetti (foto) è il direttore sportivo dell'Atletico Ascoli, formazione capolista in Promozione B. Come stai vivendo questo stop forzato?"Lo sto vivendo a casa cercando di rispettare al massimo le direttive perchè ritengo importante essere in linea con quello che ci chiedono in modo da rendere più facile...leggi
20/04/2020

Perugini: "Altro che ripartire, qui si rischia un lungo stop"

COMUNANZA. “Stiamo vivendo una situazione surreale” ci dice Remo Perugini (foto), presidente del Comunanza, da noi raggiunto telefonicamente durante questa forzata pausa casalinga. In merito alla discussione che si accesa nei giorni, circa una eventuale ripresa dell’attività agonistica a livello dilettantistico, la posizione de...leggi
20/04/2020

Drago: "Stagione da annullare. Il calcio dopo il virus? Finito"

CUPRA MARITTIMA. Come vive Maurizio Drago (foto), presidente della società Real Cuprense (Seconda categoria G), questo momento di lockdown per il Coronavirus?"Lo vivo con molta tristezza, il campo indubbiamente manca, soprattutto per noi che abbiamo questa passione nel sangue". Presidente, la sua squadra viaggiava in zona p...leggi
08/04/2020

Coronavirus: morto Roberto Tomassetti, padre di Anthony

Il Coronavirus colpisce anche la famiglia di Anthony Tomassetti, difensore dell'Atletico Ascoli. Il Covid-19 ha portato via a soli 52 anni il padre Roberto Tomassetti (foto). L'uomo era ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di San Benedetto del Tronto. Roberto era vice presidente della Croce Azzurra di Monte Urano e Sant'Elpidio...leggi
05/04/2020

La ricetta di Manoni: "Budget minimi per giocatori e allenatori"

GROTTAMMARE. Scommettere sui giovani non rappresenterebbe una novità per Manolo Manoni (foto), da tre stagioni alla guida del Grottammare in Eccellenza. "Molte aziende faranno fatica a restare in piedi e non penseranno a sponsorizzare le società - dice al Corriere Adriatico - i presidenti dovranno costruire organici con budget m...leggi
02/04/2020

Fioravanti: "D'ora in poi si punterà di più sui giocatori del vivaio"

La pandemia e la conseguente crisi economica non incideranno più di tanto sul calcio marchigiano, questo il pensiero di Giovanni Fioravanti (foto), presidente dell'Atletico Azzurra Colli che ipotizza però un cambio d'inversione gestionale. "Le società stringeranno i denti e poche alzeranno bandiera bianca - dice al Corriere Adriati...leggi
31/03/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,12107 secondi