Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


image host

Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Bonaventura, sarà lui l'uomo su cui punterà il Milan per il riscatto?

Una delle pedine che è più mancata a Gennaro Gattuso nella scorsa stagione è un vero e proprio marchigiano doc. Stiamo facendo riferimento a Giacomo Bonaventura (foto), il cui infortunio nella prima parte dell’ultima annata ha diminuito notevolmente le chance dei rossoneri di raggiungere la qualificazione in Champions League.

Adesso, con Giampaolo, la situazione è praticamente identica: si sta aspettando Bonaventura, dal momento che lo si ritiene uno dei calciatori in grado di fare la differenza fin da subito e garantire quell’inversione di rotta di cui questo Milan ha tanto bisogno. E la condizione di Jack, nato a San Severino Marche (MC), sta migliorando giorno dopo giorno.

Giampaolo punta sull’estro di Bonaventura per risollevarsi in classifica

Al punto tale che anche i tifosi del Milan sperano davvero che il ritorno in condizione di Bonaventura possa rappresentare la svolta per i rossoneri che, fino a questo momento hanno assolutamente deluso. Tutti si chiedono se il Diavolo possa tornare ai livelli che gli competono, ovvero in Champions. Riuscirà Giampaolo a invertire la rotta? Sul web ci sono tante piattaforme su cui si può scommettere questa clamorosa impresa e alcuni siti di casino online offrono anche dei bonus molto vantaggiosi per iniziare a puntare.

Tutti coloro che hanno la possibilità di vedere ogni giorno i rossoneri in allenamento sostengono che la condizione di Bonaventura stia crescendo a vista d’occhio e lui sia smanioso di poter portare il proprio contributo. È chiaro che il centrocampista marchigiano necessiti di giocare il più possibile per poter ritrovare una forma quantomeno accettabile.

Giampaolo gli ha già fatto riassaporare il campo nel match perso a Torino, inserendolo nel secondo tempo, ma adesso chiaramente il buon Jack ha bisogno di trovare continuità e di giocare con buona frequenza. D’altra parte, se ritrovasse la condizione dei giorni migliori, potrebbe essere l’asso perfetto per dare una mano alla squadra a riconquistare punti e gioco, sfruttando il fatto che può interpretare diversi ruoli, tra cui quello di mezzala e pure quello di trequartista.

Giacomo Bonaventura ha rimesso piede in campo dopo un’assenza durata praticamente un anno: l’ultima volta che aveva visto il rettangolo di gioco è stato il 25 ottobre, nella sconfitta che il Milan ha patito tra le mura amiche contro il Betis in Europa League. Da lì l’intervento per sistemare la lesione che ha colpito il suo ginocchio sinistro e poi la rieducazione e un ritorno che sembrava più che altro una maledizione.

Il ritorno in campo a Torino dopo quasi un anno

Dopo tanti mesi, il centrocampista di San Severino Marche, ha finalmente provato una sensazione quasi liberatoria, ovvero la possibilità di mettersi una volta per tutte alle spalle l’infortunio e poter riprendere in mano la sua carriera. Il tutto in una stagione che si preannuncia estremamente delicata per il Milan, anche in virtù del fatto che non è partita di certo con il piede giusto.

Un altro aspetto molto interessante da valutare è quello legato al suo contratto. Infatti, Bonaventura al momento è in scadenza: il suo contratto terminerà il 30 giugno 2020. Mancano ancora nove mesi ed è chiaro che il destino del centrocampista marchigiano sarà strettamente legato al suo percorso di recupero dopo l’infortunio. Soprattutto, il suo futuro a tinte rossonere.

Da registrare come ci sia stato un incontro tra la dirigenza rossonera e l’agente di Bonaventura, pochi giorni fa. Mino Raiola da una parte, Maldini e Boban dall’altra. Una situazione ideale per poter discutere delle rispettive intenzioni e previsioni e anche per cominciare a trovare un potenziale punto di intesa su cui raggiungere un accordo per il contratto.

Al momento, la volontà della squadra rossonera e quella di Bonaventura convergono, ovvero continuare insieme. È facile intuire come il Milan non abbia affatto intenzione di vedere il centrocampista marchigiano accasarsi in un’altra squadra a parametro zero.

 

 

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 04/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



UFFICIALE. Monaldi sulla panchina della Union Picena anche in Seconda

POTENZA PICENA. Union Picena a lavoro in vista della prossima stagione. In attesa dei verdetti della Lega Nazionale Dilettanti, che la prossima settimana dovrebbero sancire la definitiva promozione in Seconda categoria del team giallorosso, la dirigenza non perde tempo e mette a segno la prima mossa. Riconferma a pieni voti per Luca Monaldi (foto), l&r...leggi
05/06/2020

UFFICIALE. Roberto Buratti nuovo allenatore del Casette Verdini

CASETTE VERDINI. Nell'imminenza delle decisoni definitive del Comitato Regionale in merito alla stagione devastata dal Covid-19, sono molte le società che si stanno rimettendo in moto in previsione futura. E' il caso del Casette Verdini che dopo aver concluso il rapporto di collaborazione con mister Matteo Ruffini, ha designato quale sostituto Roberto Buratti...leggi
05/06/2020

UFFICIALE. Si dividono le strade tra il Real Citanò e mister Monaldi

CIVITANOVA MARCHE. Nell'attesa di conoscere le decisioni del Comitato Regionale in merito all'ultimo campionato, inizia a pensare al futuro anche il Real Citanò che ha disputato la stagione, interrotta dal coronavirus, nel girone E di Seconda categoria. L'A.S.D. Real Citanò comunica ufficialmente di aver interrotto la collaborazione con il tecnico Francesc...leggi
04/06/2020


UFFICIALE. Vigor Macerata avanti tutta: confermato Carlo Tartuferi

MACERATA. L'ASD Vigor Macerata comunica che nella stagione 2020/2021 mister Carlo Tartuferi (foto) sarà ancora alla guida tecnica del sodalizio arancioblù. La Società sta lavorando per proseguire il progetto, iniziato la scorsa stagione, basato sui giovani ai quali affiancare 4/5 elementi di esperienza che possano aiutare il gruppo...leggi
01/06/2020

UFFICIALE. Montecosaro - Poggi, le strade si dividono

MONTECOSARO. Finisce l'avventura di Emanuele Poggi (foto) sulla panchina del Montecosaro. La compagine giallorossa aveva sorpreso tutti sia per il livello di gioco espresso sia per i punti raccolti che, allo stop dovuto alla pandemia, permetteva ancora di coltivare buone speranze per una salvezza ad inizio stagione ritenuta dai più, miracolosa. Il "proge...leggi
31/05/2020

Urbis Salvia: partita in ritardo, puntuale nei pagamenti!

URBISAGLIA. Partita in ritardo, puntuale nei pagamenti. È il caso dell'Urbis Salvia, che già ai primi di marzo ha saldato tutti i rimborsi ai calciatori e allo staff tecnico dell'attuale stagione sportiva. Una storia davvero particolare quella che riguarda il club ora presieduto da Roberto Iommi. Il numero uno arancioblu e i tanti dirigenti al suo fianco sono...leggi
28/05/2020

Replica la Sangiustese: "La somma pretesa è al vaglio dei giudici"

Arriva immediata la replica della Sangiustese in merito alla questione Villa San Filippo. "In risposta agli articoli pubblicati oggi da diverse testate online, che hanno riportato le parole del dirigente del Ponte San Giusto Marco Pazzarelli e del Sindaco di Monte San Giusto Andrea Gentili, la Sangiustese porta a conoscenz...leggi
27/05/2020

Guzzini fa sognare la Recanatese: "Per la C ci proviamo anche noi"

RECANATI. «Stagione finita in anticipo, dispiace da tifoso ma non c’erano alternative: adesso sono altri i problemi da risolvere». Adolfo Guzzini, presidente della Recanatese, manda in archivio il campionato non senza rimpianti. «Chiudiamo la stagione cercando di mantenere una gestione societaria attenta e senza debiti che ci contraddistingue. Sono fiducioso sul fatto ch...leggi
25/05/2020

La Sangiustese chiarisce sulla gestione de "La Croce" di Montegranaro

Una nota ufficiale da parte della Sangiustese per chiarire i dettagli dell'accordo per la gestione dell'impianto sportivo "La Croce" di Montegranaro. "La Sangiustese fa chiarezza in merito all’aggiudicazione del bando di assegnazione triennale per la gestione dell’impianto sportivo “La Croce” di...leggi
21/05/2020

Matelica, dopo due mesi di quarantena Urbietis torna in Lituania!

In attesa che in Consiglio Federale ratifichi la delibera di sospendere sino al 14 giugno 2020 tutte le competizioni sportive calcistiche organizzate sotto l’egida della FIGC, alcuni giocatori hanno deciso di fare ritorno a casa.  E’ il caso del portiere lituano del Matelica, Kajus Urbietis, che dopo due mesi di quarantena nella cittadina dell&rsq...leggi
19/05/2020

La Civitanovese guarda avanti: Giulio Spadoni sarà il nuovo Ds

CIVITANOVA MARCHE. La Civitanovese ha raggiunto l'accordo con Giulio Spadoni (foto) - ex Ds di Sambenedettese, Ancona, Fermana, Maceratese, ultima esperienza alla Sangiorgese - che diventerà il nuovo direttore sportivo per la prossima stagione. "Praticamente è fatta. Abbiamo avuto più di un colloquio sancito poi con una stretta di mano ...leggi
19/05/2020

Elfa Tolentino, promozione vicina. "Gara-chiave contro Castelraimondo"

TOLENTINO. E' la settimana dell'ufficialità: l'Elfa Tolentino è pronta a ricevere la promozione d'ufficio in Prima categoria. "La squadra in 23 gare – è la riflessione del Ds Biagio Micari (foto) – ne ha vinte 20 e pareggiate 3 per cui sul piano sportivo la sospensione è stata difficile da digerire perché ...leggi
18/05/2020

Papi: "Dopo il Coronavirus più spazio alle persone competenti"

"Il Coronavirus lascerà il segno anche nel calcio riportandolo a valori antichi in cui non solo le spese saranno ridotte, ma troveranno spazio persone competenti e indirizzi nuovi". Così Egidio Papi (foto), direttore sportivo della Sangiustese, intervistato da Il Resto del Carlino.«D'ora in avanti si dovrà lavorare di più e meglio n...leggi
16/05/2020

Ruggeri, fedeltà al Tolentino: Obiettivo: giocatore con più presenze

TOLENTINO. Federico Ruggeri (foto), capitano del Tolentino, giura fedeltà ai colori cremisi: "La mia speranza è quella di continuare a giocare in serie D e mi auguro di poterlo fare con questa maglia, sarebbe la nona stagione. Ho già avuto l'onore di entrare nella top ten dei calciatori col maggior numero di presenze nella storia del club e sono vicino al t...leggi
16/05/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10093 secondi