Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Edizione provinciale di Fermo


Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Fermana, l'addio di Hernan Molinari: "Questa rimarrà casa mia"

L'attaccante argentino torna in Argentina domani e dà l'addio al calcio. "Fermo rimarrà nel cuore, sarà sempre casa mia. Non è una società la Fermana ma una famiglia"

FERMO. Il giorno più triste da quando è in Italia, lo ha confermato anche lui. Oggi è l’ultimo giorno italiano per Hernan Molinari che nella mattinata di domani, da Fiumicino, prenderà il volo per tornare definitivamente in Argentina. Sarebbe dovuto ripartire tra qualche settimana ma l’evolversi della situazione a livello mondiale ha accelerato la ripartenza. Lascia un grandissimo ricordo nei numeri (57 gare e 32 reti, ben 16 nell’anno della vittoria in D) ma soprattutto come persona, da leader di un gruppo nel quale era sempre il primo a scherzare ma anche a metterci la faccia nei momenti non semplici.

Hernan, è il tuo ultimo giorno a Fermo e in Italia: quali sensazioni provi?
"Lacrime, lacrime vere. Proprio prima che mi chiamassi ero nella chat di squadra e non posso dirti le emozioni e quanti pianti. Non avrei voluto lasciare il calcio in questa maniera: avrei voluto tanto salutare il Recchioni e i miei tifosi in tutt’altra maniera. Insomma avrei voluto dire addio al calcio in maniera diversa ma questo maledetto virus non lo ha permesso. Aver scelto Fermo per la fine della mia carriera e aver potuto dare il mio contributo con i gol, che sono l’unica cosa che so fare, è stata senza dubbio la scelta giusta. Dire addio al calcio è la cosa migliore in questo momento".

Hai chiuso la carriera come volevi: tra i professionisti con la Fermana, segnando anche gol decisivi. Cosa è stata la Fermana per te?
"E’ stata casa mia. Fin dal primo giorno e fin dal primo allenamento a Capodarco è iniziata una storia incredibile. Tanto che quando sono andato via due anni fa, ho subito capito che non sarebbe stato un addio ma un arrivederci. A 35 anni la Fermana mi ha fatto crescere come persona. Ancora oggi ho compagni che avevo anche tre anni fa, la società è grande e ha grande forza. E’ una famiglia e sarà la mia famiglia anche stando lontano. Sarò il primo tifoso della Fermana in Argentina".

In questi anni in gialloblù quali sono state le gare che non puoi dimenticare?
"Sicuramente la gara con l’Amitermina. Era la prima ma non la ricordo solo per i gol ma perché eravamo in una situazione difficile e nessuno pensava dove saremmo arrivati un paio di anni dopo. Poi diciamo che esordire tra i pro a 37 anni e segnare con questa maglia: non mi aspettavo di fare 4 gol in cosi poche gare. Se ho fatto bene è grazie allo staff di De Luce e Costi che mi hanno rimesso in piedi questa estate. Poi il momento brutto è proprio questo, l’addio senza poter salutare amici, compagni di squadra e tifosi".

Fermo è stata una tappa importante per te: dovessi dire un ricordo dello spogliatoio gialloblù?
"La stupidaggine (sorride, ndr). Eravamo un gran gruppo di stupidi all’inizio e siamo rimasti tali, dando sempre la vita ognuno per l’altro. Potevamo non giocar bene in campo ma l’anima la davamo tutti. Anche quest’anno ho ritrovato la stessa stupidaggine coinvolgendo anche i più seri di questo gruppo: questa sarà sempre la grande forza di questo spogliatoio. Quando vieni a Fermo non è una società ma una famiglia e questo nel mondo del calcio è merce rara".

Ora si guarda avanti: quale sarà il futuro prossimo di Hernan Molinari?
"Fatigà (lo dice alla fermana, ndr). Torno a casa da mia moglie e da mia figlia che sono due mesi che non le vedo. Poi a Giugno nascerà la mia seconda figlia e la società, comprendendo la situazione, mi ha fatto rientrare in anticipo. Appena passerà questo casino, cercherò lavoro e inizierà la vita nuova. Sono stato in pensione fino a 37 anni...e ora si si inizia a lavorare".

Mai pensato di restare nel calcio, magari come allenatore?
"E’ un mondo e un ruolo particolare. I miei compagni sanno che non poterei mai insegnare nulla tatticamente a nessuno e mi dispiace. Resta un grande amore, una grande passione per quella palla che rotola. Mi vengono in mente le parole di mamma quando partii a 20 anni per l’Italia: “Non mi importa se farai bene come calciatore o farai gol, mi importa che dimostrerai di essere una grande persona”. Spero di essere riuscito in questo, è la cosa che mi importa di più".

Un saluto particolare che vorresti fare?
"Beh, a tutta Fermo e ai tifosi che mi hanno voluto bene. Alla società, penso al presidente Umberto Simoni e al patron Maurizio Vecchiola che sono grandissime persone come a tutti coloro che fanno parte di questa famiglia. Un grazie speciale lo voglia fare a Fabio Massimo Conti che mi volle fortemente la prima volta che sono arrivato a Fermo e mi ha riportato qui a 37 anni volendomi ancora. Mi ha dato questa possibilità ma anche quando ero lontano siamo stati sempre in contatto. Con lui c’è un rapporto speciale e lo ringrazio di tutto".

(Fonte: Ufficio Stampa Fermana)

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 28/04/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



"La Fermana non è in vendita". Comunicato del club

La Fermana F.C. S.r.l. comunica ufficialmente che la società non è in vendita. Nei prossimi giorni saranno comunicate le linee programmatiche e organizzative relative alla stagione 2020-2021.Attraverso un comunicato il club canarino mette a tacere le recenti voci di trattative in corso per la cessione della società....leggi
18/06/2020

Cessione Fermana? Arriva la smentita del club

Negli ultimi giorni si sono fatte sempre più insistenti le voci della cessione della Fermana di patron Vecchiola. Arrivata tramite comunicato, che riportiamo di seguito, la smentita del club canarino. La Fermana Fc è una realtà del calcio italiano e marchigiano e quest’anno l’avvincente campionato ci vedeva artefici di un b...leggi
04/06/2020

Fermana, Comotto: "Pronti a ridurci lo stipendio del 15/20%"

Anche Marco Comotto, esperto difensore della Fermana, ha parlato della spinosa questione del taglio degli stipendi in Serie C: “Ho 36 anni, un mutuo da pagare oltre alle bollette e come chiunque se non guadagno per tre mesi mi ritrovo in grande difficoltà. Molta gente pensa che noi calciatori siamo dei privilegiati, ma non è così sopr...leggi
02/04/2020

Asse Carpi - Fermana: ufficiale la conclusione di un maxi scambio

FERMO. La Fermana ha definito un maxi scambio con il Carpi ed ha ufficializzato la conclusione della trattativa. Rientrano in gialloblù tre giocatori, percorso inverso per altre tre pedine, come da comunicato del club canarino. La Fermana comunica ufficialmente la definizione dell’operazione che ha interessato la squadra giallobl&ugr...leggi
16/01/2020

Fermana: il dopo Destro si chiama Mauro Antonioli

FERMO. La Fermana comunica di aver affidato la guida tecnica della prima squadra a Mauro Antonioli (foto). Milanese di nascita, classe 1968, ha guidato il Ravenna al successo in Serie D e conquistando l’anno successivo, nel girone B di Serie C, la salvezza...leggi
16/10/2019

UFFICIALE. Si separano le strade tra la Fermana e Flavio Destro

FERMO. Fatale l'ultima sconfitta in casa contro l'Imolese, che ha complicato la classifica nel campionato di Serie C girone B. All'indomani della debacle casalinga, la Fermana annuncia tramite un comunicato l'esonero di Flavio Destro (foto) dalla panchina gialloblù. "La Fermana comunica ufficialmente di aver...leggi
14/10/2019

Molinari: a 37 anni segna il primo gol nei professionisti

FERMO. "La vita è fatta di sfide ed io, a 37 anni, ho sempre voglia di mettermi in gioco. Nei miei 17 anni in Italia il tecnico che più mi ha capito è stato Destro". Parole di Hernan Rodolfo Molinari (foto) alla vigilia del ritorno alla Fermana. E a 37 anni ha realizzato il suo primo gol tra i professionisti (...leggi
30/09/2019

Fermana: ufficiale il rinnovo biennale del Ds Massimo Andreatini

FERMO. Con grande soddisfazione la Fermana comunica il rinnovo del contratto col direttore sportivo Massimo Andreatini (foto) che ha firmato un biennale che lo legherà ai colori gialloblu fino al 2021. Una collaborazione nata nella stagione 2017-2018 quella col ds romagnolo, diventata sempre più preziosa e che si prolunga proprio nell'ott...leggi
11/06/2019

Fermana, e sono tre! Addestramento tecnico anche per Tommaso Ceriani

FERMO. Tre su tre in casa canarina. La Fermana continua il suo sguardo attento rivolto ai classe 2000 già in rosa e piazza il terzo precontratto (o meglio addestramento tecnico) a partire dall'1 luglio col difensore Tommaso Ceriani, classe 2000 (nella foto con Fabio Massimo Conti), arrivato in gialloblu nel corso della passata estate. Proveniente dal&nbs...leggi
29/05/2019

Fermana, il bis di Marcantognini: rinnovo firmato e Universiadi!

FERMO. Doppia gioia per l'estremo difensore Gianluca Marcantognini, classe 1996, in bella evidenza nella stagione appena conclusa con la Fermana. In un solo colpo è arrivata la firma per la prossima stagione 2019-2020. Le sue prestazioni, 18 da titolare, in questa stagione hanno dunque convinto i dirigenti gialloblù. Non ...leggi
21/05/2019

UFFICIALE. Fermana, avanti con Flavio Destro: contratto biennale

FERMO. La Fermana ufficializza la conferma di Flavio Destro (foto), per lui contratto di due anni. Prosegue quindi la collaborazione con il tecnico piemontese ma marchigiano di adozione dopo la salvezza dello scorso anno e i playoff disputati contro il Monza pochi giorni fa.  ...leggi
20/05/2019

Play-off Serie C. Marchigiane fuori al primo turno

Termina dopo una sola partita l'avventura ai play-off di Sambenedettese e Fermana. Le due squadre, che partivano rispettivamente come 9^ e 10^ classificata, non riescono nelle due imprese in trasferta. I rossoblù di mister Giuseppe Magi vengono battuti per 1-0 dal Sudtirol con un rigore trasformato nel secondo tempo da Morosini. Per i canarini di mister ...leggi
13/05/2019

Fermana, Marcantognini e Grieco convocati in Nazionale Universitaria

FERMO. In occasione del primo stage era arrivata una convocazione di prestigio, al secondo turno invece arriva addirittura un bis. La Fermana infatti ha comunicato che in occasione del secondo raduno di selezione della Nazionale Universitaria in vista delle Universiadi (in programma quest’anno a Napoli) sono stati convocati il portiere Gianluca Marcantognini,...leggi
15/04/2019

Fermana, Gianluca Marcantognini convocato per le Universiadi

FERMO. Si prepara per le Universiadi il portiere gialloblu Gianluca Marcantognini (foto). Il numero uno della Fermana, classe 1996, è stato convocato dalla Nazionale Universitaria che sarà guidata da Daniele Arrigoni in vista delle Universiadi la cui trentesima edizione si terrà a Napoli da...leggi
19/03/2019

La Fermana festeggia le 100 panchine gialloblù di Flavio Destro!

FERMO. Dall’esordio sulla panchina canarina al Del Duca di Ascoli quattro anni fa (stadio che conosce benissimo) contro il Monticelli passando per una promozione in C, fino alla battaglia con l’uomo in meno sabato scorso contro il Renate. Sono 100 panchine con la Fermana per Flavio Destro, piemontese di nascita, ma ormai marchigiano d’adozione...leggi
29/01/2019


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10095 secondi