Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

CONSIGLIO LND. Matelica ecco la C. Jesina e Sangiustese in Eccellenza!

Si va in Consiglio Federale con proposte chiare: la prima di ogni girone (Matelica in festa) in Serie C, in Eccellenza scendono in quattro tra cui Sangiustese e Jesina

Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, tenutosi oggi in videoconferenza, ha messo a punto le proposte (votate all’unanimità), che saranno portate al vaglio del prossimo Consiglio Federale, in ordine ai meccanismi di conclusione dei campionati nazionali e regionali, per la necessaria ratifica.
"Verrà proposta dalla Lnd al prossimo Consiglio Federale, la cristallizzazione delle classifiche al momento dell’interruzione del campionato, prevedendo in questo modo la promozione delle prime classificate di ciascun girone e la retrocessione delle ultime quattro squadre classificate di ogni raggruppamento. Quest’ultimo aspetto, peraltro, aderisce a quanto già indicato dal Consiglio Federale in relazione ai campionati professionistici. Tra le richieste, anche quella relativa ad una graduatoria di merito per gli eventuali ripescaggi laddove si verificasse una carenza di organico, sempre tenendo conto di privilegiare il valore primario del merito sportivo".

Ecco dunque il via libera al Matelica in Serie C mentre in Eccellenza scendono Avezzano, Sangiustese, Chieti e Jesina. 
In Eccellenza promosso il Castelfidardo, retrocesse in Promozione Sassoferrato, Servigliano e Grottammare.
 
Per quanto concerne l’attività regionale, il Consiglio Direttivo ha affidato al Presidente Sibilia e agli altri consiglieri federali in quota LND il mandato di richiedere una delega in favore della stessa Lega Nazionale Dilettanti affinché sulla base delle realtà territoriali si possano adottare i criteri relativi alla conclusione dei campionati. 
Tra i vari Comitati regionali non ci sarebbe accordo su come agire. E comunque il Comitato Marche, come tutti gli altri, emetterà il comunicato ufficiale dopo il Consiglio Federale previsto per il 3 giugno.

LE PAROLE DI SIBILIA
“Abbiamo agito con la massima accortezza e nel rispetto delle linee indicate dal Consiglio Federale in ordine a promozioni e retrocessioni in Serie D - ha commentato il numero uno della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia - consapevoli che non fosse affatto semplice affrontare la situazione tenendo conto delle peculiarità verificatesi. Ritengo sia stato fatto un lavoro scrupoloso, confortato dall’unanimità del voto in Consiglio Direttivo e guidato dal principio del merito sportivo, al quale la LND si è sempre attenuta. Credo ci siano le condizioni, anche nell’ottica della sempre più auspicata riforma del sistema calcistico italiano, di poter successivamente andare a soddisfare le ambizioni di chi avrà i requisiti oggettivi per nutrirle. Ora attendiamo il pronunciamento del massimo organismo della FIGC sulle nostre proposte. Poi finalmente potremo cominciare a pensare alla nuova stagione, con l’augurio di ripartire più forti e decisi di prima”.


ARTICOLO PRECEDENTE

Le ufficialità arriveranno nel corso del pomeriggio con un comunicato ufficiale da parte della Lega Nazionale Dilettanti. Per ora ci sono i primi rumors con importanti conferme ma anche sorprese non da poco. 
Andiamo con ordine. Partiamo dalle promozioni dove è confermata la linea di far salire in C le prime di ognuno dei gironi: bottiglia in ghiaccio per il Matelica che approda per la prima volta nei professionisti. Manca solo il nero su bianco. 
Le sorprese vere arrivano in zona retrocessione. Difficilissimo prevedere un blocco delle retrocessioni come caldeggiato da molti fino a qualche giorno fa e così infatti non sarà. La proposta che dovrebbe essere portata in Consiglio Federale è quella di far retrocedere in Eccellenza le ultime 4 di ogni girone: come previsto tra l'altro nel regolamento di inizio stagione (due sarebbero scese direttamente e due con i playout). Una scelta questa che farebbe scendere in Eccellenza Jesina, Chieti, Avezzano e Sangiustese se confermata per un totale di 36 retrocessioni. 
La formula con ben 36 squadre retrocesse lascerebbe ampio spazio e speranza anche alle seconde in classifica dell'Eccellenza dove salgono le 28 vincenti dei gironi ma ci sarebbero anche altri 8 posti utili, quelli originariamente previsti per spareggi nazionali (7) e la vincente della Coppa Italia. Qui si procederebbe con una graduatoria su scala nazionale con l'Anconitana dunque che potrebbe assolutamente dire la sua. Ma è ancora presto per definire il tutto. Il pomeriggio è ancora lungo. 

 

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 22/05/2020
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,09450 secondi