Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


image host

Perugini: "Orgogliosi del legame tra l'Ascoli Calcio e il Comunanza"

4 ragazzi tra i 10 e 12 anni svolgeranno l'attività di base con la società bianconera. I tecnici scolani terrano dei corsi di formzione ai loro colleghi giallorossi. I primi passi di una grande collaborazione. Per l'immediato il presidente auspica un rinvio delle competizioni ufficiali

COMUNANZA. Anche se il riconoscimento arriva in un momento delicato e per certi versi molto difficile, quando ci sono delle belle notizie da diffondere in questo martoriato mondo del calcio, lo facciamo sempre con estremo piacere. Vogliamo segnalare ai nostri lettori, l’accordo di collaborazione stipulato tra la US Comunanza e l’Ascoli Calcio, del quale l’artefice principale è stato senza alcun dubbio il presidente giallorosso Remo Perugini (foto), con il quale nella giornata di oggi abbiamo avuto il piacere di colloquiare.

Senza voler usare particolare enfasi presidente, credo sia giusto parlare di un accordo storico fra le due società.
“Assolutamente si, è una convenzione che ci lega alla più importante realtà del nostro territorio e che ci rende giustamente orgogliosi. Come primo approccio avremo 4 nostri ragazzi, tra i 10 e i 12 anni, che andranno a fare l’attività di base con l’Ascoli e contemporaneamente diversi allenatori del settore giovanile bianconero verranno a Comunanza per svolgere un’attività di formazione rivolta ai nostri tecnici”.
Possiamo interpretarlo come un riconoscimento al lavoro che state portando avanti?
“Sono certo che gli sforzi che stiamo facendo e l’organizzazione che stiamo creando, non stiano passando inosservati. Questo accordo con l’Ascoli è solo un primo riconoscimento dello straordinario lavoro che da anni sta portando avanti il Settore Giovanile dell’US Comunanza. E’ la dimostrazione che se si opera con criterio e programmazione prima o poi i riconoscimenti arrivano. Abbiamo alle spalle oltre 60 anni di storia, una tradizione che ci inorgoglisce e ci permette di poter dialogare proficuamente con gloriose società professionistiche, tutto ciò non fa altro che accrescere la nostra fiducia e darci una spinta ulteriore verso un futuro. Il nostro obiettivo è quello di continuare a crescere e allo stesso tempo rafforzare il legame con l’Ascoli, che da questo punto di vista può rivelarsi decisivo”.

Un futuro però presidente che in questo momento, a livello generale, non sembra avere quel fascino che potremmo attenderci.
“Purtroppo è così. Le vicende legate al Covid-19 ed al protocollo da applicare, stanno creando non poche difficoltà gestionali. Noi stiamo cercando di attenerci in maniera scrupolosa alle norme, ma facciamo una gran fatica e non nego che spesso le difficoltà sono tante e le responsabilità, specie di noi dirigenti, addirittura enormi”.
Molte società stanno decidendo in questi giorni la sospensione delle attività, voi come vi state muovendo?
“Per la prima squadra e la Juniores abbiamo ridotto al massimo ogni tipo di contatto, annullando tutte le amichevoli programmate e riducendo la preparazione ad un solo appuntamento settimanale, tanto per per non perdere completamente il tono muscolare. Le attività del Settore Giovanile sono appena iniziate e stanno andando avanti, ci riserviamo di prendere una decisione definitiva nei prossimi giorni”.
Se fosse lei a decidere sulle sorti del nostro calcio, quale strada sceglierebbe in questo momento così delicato?
“In questo caso le incombenze spettano alla FIGC, io posso solo sperare che saggiamente decidano di sospendere ogni tipo di competizione, non mi sembra ci siano i presupposti per iniziare un campionato. Anche all’interno della nostra società l’umore prevalente è quello di fermarsi completamente. Il 18 ottobre avremo una riunione e in quella data prenderemo una decisione definitiva, ed eventualmente lasceremo ai ragazzi la libertà di scegliere sul loro futuro. Per quanto mi riguarda, reputo che la salute dei tesserati vada tutelata in ogni modo, senza dimenticare l’importanza del lavoro e della scuola, in virtù di ciò se eventualmente si decidesse di posticipare di qualche mese l’inizio dei campionati, riterrei la decisione assolutamente condivisibile”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Giuliano Santucci il 07/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Bucci: "Derby Centobuchi giornata spettacolare. Complimenti a tutti"

Una partita che dovrebbe essere presa come esempio in qualsiasi manifestazione sportiva a livello dilettantistico. Tanti i complimenti alle compagini di Atletico Centobuchi e Centobuchi 1972 MP, che sabato scorso, allo stadio "Nicolai" che contava più di 500 spettatori, si sono affrontate nel primo storico derby dando vita a un piacevole pomeriggio di sp...leggi
30/11/2021

Il Covid torna a far paura. Se il calcio chiude poi ripartirà?

In questo periodo tutti stanno dicendo la loro in merito ad una nuova impennata della pandemia. Non voglio sottrarmi a questa incombenza, visto che anche il mondo del calcio è al centro di discussioni, questa volta non prive di fondamento. I bollettini giornalieri sull’andamento del Covid da alcuni giorni non ci lasciano tranquilli, c’è una rec...leggi
12/11/2021

Premio Gran Pavese. Massi: "Ecco perchè il PDA non potrà partecipare"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Sembra proprio che la polemica debba insinuarsi per forza, quando si parla delle vicende di Sambenedettese e Porto d’Ascoli. Stavolta tutto nasce dal Premio cittadino “Gran Pavese” che in estate, vista la concomitanza con le Elezioni Amministrative, non era stato assegnato. Ora, dopo che le sfide politiche sono finite, si torna a parl...leggi
12/11/2021

P.d'Ascoli nella storia, Ciampelli: "Vittoria dedicata a mio figlio"

Quarta giornata del girone F di Serie D con il derby Samb-Porto d’Ascoli in copertina: al Riviera delle Palme andava in scena una sfida inedita tra i rossoblù, ancora a quota zero in classifica, e il Porto d’Ascoli, con 6 punti in graduatoria. Davanti a 1.820 spettatori ha vinto il Porto d’Ascoli per 2-0 grazie alle reti di Napolano, ex di turno, e Batt...leggi
11/10/2021

Samb: il blasone c'è, i punti no. "Finora più gare che allenamenti"

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Tre sconfitte e in tre partite, la Samb - dopo il tonfo di ieri in casa contro la Recanatese (2-4) - è sempre più fanalino di coda in classifica. Le attenuanti del caso ci sono tutte, ma è difficile farlo capire a una piazza calda come quella rossoblu abituata a ben altri palcoscenici. Ma questa è la Serie D, e bisogna raddr...leggi
07/10/2021

Simone Alesi protagonista. Tre gol e torna a casa con il pallone

CASTEL DI LAMA. Pronto riscatto per il Santa Maria Truentina nel girone D del Campionato di Prima categoria. La squadra allenata da mister Stefano Morganti, dopo essere stata sconfitta di misura all’esordio, ha subito invertito la marcia superando nettamente l’Offida. Protagonista del successo Simone Alesi (foto), autore di...leggi
06/10/2021

Reduce da uno stiramento, a 40 anni entra e segna 3 gol in mezz'ora!

Il calcio va così: quando meno te l'aspetti entri e scrivi una pagina di cronaca sportiva indimenticabile dal punto di vista personale ma che non ha, purtroppo, prodotto punti.E' la vicenda di Michelangelo Goglia, 40 anni, ex Sangiustese, Trodica e Palmense (solo per citare alcune squadre), tesserato dal Montefiore, società di Seconda categoria (girone G)....leggi
27/09/2021

UFFICIALE. Sambenedettese inserita nel girone F di Serie D

La Lega Nazionale Dilettanti ha ufficializzato l'ammissione in sovrannumero della Sambenedettese in Serie D. Questa la notà apparsa sul portale della LND:  “Il Dipartimento Interregionale a seguito dell’ammissione in soprannumero ai sensi dell’articolo 52 comma 10 N.O.I.F., giusta delibera del Presidente Federale del 14/9/2021, della Socie...leggi
17/09/2021

CLAMOROSO! Porto d'Ascoli senza campo per la prima gara ufficiale

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Sta vivendo momenti difficili il calcio nella città di San Benedetto del Tronto. La situazione della Sambenedettese sembra sempre più ingarbugliata, e comunque lontana da una soluzione che possa mettere d’accordo li direttive della FIGC, le istanze della politica, gli interessi degli imprenditori e soprattutto la passione dei tifosi...leggi
07/09/2021

LA PROMOZIONE B VISTA DA... Martinelli: "Due big, ma vedo equilibrio"

La Promozione B vista da Martino Martellini (foto), ex tecnico del Corridonia. "Non c'è un'ammazza-campionato - sottolinea al Corriere Adriatico - anche se Civitanovese e Maceratese con acquisti azzeccati e allenamenti pomeridiani possono dire la loro rispetto ad altre formazioni. Oltre a queste due big inserisco Chiesanuova a Trodica, poi Atletico Centobuchi e ...leggi
31/08/2021

Samb, e ora? Gli scenari possibili dopo l'esclusione dalla C

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Ieri, dopo la batosta di due giorni fa, Roberto Renzi è tornato a esprimersi con un comunicato. Un comunicato dolente e che suona un po’ come una resa. O almeno, non emerge la fiducia e la decisione che si leggeva nei comunicati diramati per i ricorsi. Il Tar è l’ultima spiaggia, ma Renzi ne parla en passant, tra una scusa e una dichia...leggi
28/07/2021

Alessandro Alesiani è il nuovo presidente della Polisportiva Offida

Si e' svolta questa mattina l'Assemblea della Società Polisportiva Offida, durate la quale si è concretizzato il passaggio del testimone da Giovanni Stracci ad Alessandro Alesiani (foto), eletto presidente della realtà calcistica offidana. Il titolare della azienda Krea Legno di Offida, ex giocatore ed ex...leggi
24/07/2021

Al via l'Atletico Ascoli. Giandomenico: "Abbiamo tutto per far bene"

VENAROTTA. Presentazione in grande stile presso il Ristorante “Il Casolare” di Venarotta dell’Atletico Ascoli che si appresta a disputare il prossimo campionato di Eccellenza. Alla presenza delle Autorità locali e del Presidente del Comitato Regionale Ivo Panichi , ha ufficialmente preso il via una stagione che si annun...leggi
21/07/2021

ESCLUSIVA. Il Presidente Massi: "Un trofeo per il nostro sogno!"

PORTO D’ASCOLI. E’ entrata la storia in casa del Porto d’Ascoli. La storia con la esse maiuscola. Domenica pomeriggio quando a Jesi l’arbitro ha fischiato la fine della gara con il Fossombrone, si è infatti materializzata la Serie D per il sodalizio rivierasco. Un traguardo mai raggiunto prima e che forse molti avevano paura anche...leggi
22/06/2021

Ciampelli: "Emozionato per la vittoria. Torneo intenso, ora la festa!"

DA JESI GIACOMO GIAMPIERI“Provo grande emozione per questa vittoria: abbiamo iniziato il percorso con un rigore contro e oggi l’abbiamo chiuso con un rigore a favore trasformato. Più ciclica di così, questa cavalcata, non poteva essere”. È raggiante di gioia al triplice fischio Davide Ciampelli (nella foto con la Coppa e lo...leggi
20/06/2021


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,12513 secondi