Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Edizione provinciale di Pesaro Urbino


Dal Gabicce Gradara al Bologna: la storia di Joseph Gambini

Joseph Gambini è uno dei giovani cresciuti nel Gabicce Gradara che più si sta mettendo in luce negli ultimi anni: milita con profitto nella Under 15 del Bologna che è al terzo posto in classifica. Classe 2007, alto 1,80, ha mosso i primi passi nel Montelabbate, il paese dove allora risiedeva la sua famiglia. Lì lo ha individuato il noto talent scout del Gabicce Gradara Lazzaro Gaudenzi, che in passato ha lavorato tra gli altri club al Rimini (era responsabile del settore giovanile, ispirò l’avvento di Arrigo Sacchi ad inizio anni Ottanta) e al Fano e ora alla guida dei Giovanissimi 2008, uno che se ne intende.
“Mi colpirono le sue grandi doti fisiche ed atletiche, la sua esplosività, la sua forza – racconta Gaudenzi – Joseph era imprendibile tanto che, lui 2007, giocava con i ragazzi del 2006. Certo, deve migliorare nelle tecnica e sicuramente in una società come il Bologna riuscirà a farlo al meglio”.

Gaudenzi lo ha portato nella sua società dove c'erano già amici conosciuti al centro estivo di Cattolica, città in cui nel 2008 la famiglia si è trasferita. Una stagione Esordienti con lo stesso Gaudenzi, una nella squadra Giovanissimi con mister Campanelli, poi il passaggio al Fano (Under 14) e da questa stagione al club felsineo. Sotto le Due Torri dove è in convitto, oltre a giocare a calcio, frequenta il primo anno delle Superiori, Servizi Commerciali: al mattino a lezione, al pomeriggio a Casteldebole ad allenarsi. Ma il suo pallino è il pallone. “Voglio sfondare, fare il calciatore professionista: so che devo migliorare e sto lavorando duramente per questo. A Lino Gaudenzi devo tutto, è stato un vero maestro e i suoi insegnamenti mi sono stati di grande aiuto. Il calcio? Per me è gioia. Quando gioco non penso ai miei problemi” racconta Joseph.

Un ruolo importante lo ha svolto la società del Gabicce Gradara, il presidente Gianluca Marsili e il gruppo di dirigenti: “Noi tutti abbiamo messo Joseph nelle condizioni migliori di restare sereno, lo abbiamo accolto come un figlio, per certi versi siamo stati una seconda famiglia e lui ha trovato compagni ideali  e l’ambiente giusto per esprimersi al meglio e iniziare la sua carriera. Per il nostro club, che ha 250 tesserati, è motivo di soddisfazione vedere che uno dei suoi ragazzi si sta mettendo in luce in un club professionistico, segno che il lavoro che stiamo facendo sta dando buoni frutti. Seguiamo con affetto il percorso di Joseph al quale auguriamo di cuore le migliori fortune non solo come calciatore. Se le merita”.

“Quando dal Congo, suo paese d'origine, arrivò in Italia e grazie all'adozione entrò a far parte della mia famiglia assieme alla sorellina Irene di un anno più piccola – racconta il padre Gabriele, titolare delle gelaterie Il Gelso e Il Mandorlo a Cattolica mentre mia moglie Rita è venuta a mancare nel maggio dell'anno scorso - una delle poche parole che Joseph conosceva era Buffon”.

Joseph sorride: “E' proprio così” esclama. “Quando ho iniziato a giocare sono stato schierato come attaccante e poi terzino, nel Fano la scorsa stagione ho fatto la punta centrale segnando molti gol ed ora al Bologna il mister mi utilizza come esterno d'attacco sulla fascia sinistra – racconta Joseph – ancora non ho fatto gol, in compenso servo assist per i compagni. Dopo un infortunio che mi ha tenuto fermo a lungo nella stagione scorsa sto acquistando fiducia”.

“Joseph è un ragazzo molto determinato, più maturo dell'età che ha – dice papà Gabriele - Ha accettato di cambiare vita inseguendo un sogno. Settimanalmente assieme ad Irene a cui è molto legato vado a fargli visita a Bologna e lo vediamo molto contento e questo è per me la cosa più importante”.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 15/03/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



SPAREGGIO. Superato il Torrione: a salire in 1^ è la Falco Acqualagna

Falco Acqualagna – Torrione 1-0 FALCO ACQUALAGNA: Gori, Foresto (87’ Grilli), Marini G. (67’ Rebiscini), Marini F. (84’ Lupini), Angradi Fab., Angradi Fil., Cazzola, Bartoli, Carloni (71’ Marini M.), Marcucci, Ferraraccio (93’ Arradi). All. Bettelli TORRIONE: Pierantozzi Davis, Capriotti, Ottaviani, Merlini, Gabrielli, Carboni (84...leggi
25/06/2022


Una squadra non si iscriverà al prossimo campionato

Nella prossima stagione sportiva dilettantistica non si vedrà ai nastri di partenza l'Africa Promo Foot. La società ha infatti comunicato che non si iscriverà al campionato di Terza Categoria, dopo che nell'annata appena conclusa aveva preso parte al girone A. Ringraziamo tutti i Giocatori, Dirigenti, Allenatore e i Tifosi ch...leggi
24/06/2022

Pergolese in Prima Categoria?

Potrebbe venire subito occupato il posto lasciato libero dal Cantiano in Prima Categoria. Mentre nel paese ha preso vita in Seconda Categoria l'ASD Atletico Luceoli Cantiano (tramite il cambio di denominazione della neo promossa Atletico Luceoli) a salire in Prima Categoria potrebbe ess...leggi
23/06/2022


Fantastico Real Altofoglia: i segreti del successo

BELFORTE ALL'ISAURO. Sale in Prima Categoria il Real Altofoglia, la squadra di Belforte all’Isauro, una cavalcata formidabile fatta di 21 vittorie, 7 pareggi e solamente 2 sconfitte. Una società giovane, seria e dinamica, con un Presidente visionario come Filippo Pini e un DS lungimirante come Cesare Bertini, che costruiscono un te...leggi
31/05/2022

San Costanzo nella storia: vola in Promozione!

Storica impresa del San Costanzo che con un rotondo 3-0 contro la Castelleonese si aggiudica la testa della classifica del girone B di Prima categoria (vedi la classifica finale) e vola nel campionato di Promozione, una categoria dove in 56 anni di storia non ha mai militato. La partita &e...leggi
29/05/2022


Maior in Prima categoria! I numeri della promozione

La Maior è tornata in Prima categoria a distanza di tre anni e a Montemaggiore al Metauro (sabato) si è festeggiato un traguardo cercato da società e tifosi. La squadra di mister Latini, superando il Piandirose, ha colto il 22° successo di una stagione monstre, condita anche da 5 pareggi e con appena 2 sconfitte. La Maior, oltre ai 71 p...leggi
24/05/2022

Il Brescia, la serie C, la salvezza col Piandirose: Fiori smette

La sua è una storia particolare. Tra il 2007-2009 ha accumulato 23 presenze in serie C, ha avuto l'onore di essere il capitano del Brescia Primavera, sogna di allenare una prima squadra, ma intanto annuncia di smettere col calcio giocato. Alessio Fiori (vedi scheda), classe 1...leggi
13/05/2022

E' promozione alla prima stagione: Ca' Gallo in Seconda categoria!

Dopo una cavalcata mostruosa il Ca' Gallo vola in Seconda categoria a due giornate dal termine del campionato.La formazione di Montecalvo in Foglia, ricostituita in piena pandemia e iscritta al campionato di Terza categoria 2020-2021 (campionato mai partito per via del Covid), batte il Gallo Football 8-0 e vince il girone A di Terza categoria con 59 punti...leggi
30/04/2022

Dilettanti Marche: c'è già il primo verdetto della stagione

PESARO. E' arrivato il primo verdetto del calcio dilettantistico marchigiano. L'Hellas Pesaro con il successo per 2-0 contro il Tre Ponti ha vinto il campionato di Terza Categoria girone B con quattro giornate di anticipo. La società pesarese ha centrato la promozione in Seconda Categoria al primo tentativo, essendo stato questo il debut...leggi
15/04/2022


FAIR-PLAY. Frattini chapeau: fa annullare il gol della sua squadra!

Un gesto di fair-play che fa bene al calcio dilettanti. Si è verificato sabato scorso durante la partita di Prima categoria (girone A) tra Vismara e Tavullia. I fatti: su un cross di Salvatori il pallone è uscito di qualche centimetro in fallo laterale senza che l’arbitro se ne sia accorto nonostante la bandierina alzata del segnalinee: nell...leggi
06/04/2022

AVVISO AGLI UTENTI. Aggiornata la app ITALIAGOL

- DOWNLOAD PER IOS - DOWNLOAD ANDROID Rilasciato un importante aggiornamento di Italiagol, la app che da qualche anno sta accompagnando la redazione e gli utenti di Marcheingol.it nell'aggiornamento ...leggi
31/03/2022


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10009 secondi