Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


Biagio Nazzaro boom! Batte la Folgore e conquista la Coppa Italia

Ora il team di Fenucci dovrà vedersela con le vincenti delle altre regioni, in palio il salto in Serie D

FOLGORE FALERONE MONTEGRANARO - BIAGIO NAZZARO     0 - 2

FOLGORE FALERONE M. (4-3-1-2): Chiodini 6; Palmarini 5.5 (16' st Cento), Arcolai 5,5, Bolzan 6, Bordi 5,5 (36' st Pazzi); Trillini 6, Ciko 6,5, Boateng 6,5; Gasparini 5.5 (10' st Muca); Mandorlini 6,5, Donzelli 6. A disposizione Ferretti, Guing, Campana, Pelliccetti, Pazzi. Allenatore Bolzan

BIAGIO NAZZARO (4-3-3): Falcetelli 6; Medici 6, Fenucci 6,5, Giovagnoli 7, Magi 6; Cecchetti 6, Rossini 6,5, Giampieri 6,5; Borgognoni 6 (25' st Sampaolesi), Gabrielloni 6, Domenichetti 6,5. A disposizione Cecchini, Silvestrini, Ruggeri, Bartolucci, Landriscina, D'Urzo. Allenatore Fenucci

ARBITRO: Ridolfi di Pesaro

RETI: 32' Giovagnoli, 48' st Sampaolesi

NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti Cecchetti, Giampieri, Ciko, Mandorlini

FERMO. Sarà la Biagio Nazzaro a difendere i colori marchigiani nelle prossime sfide della Coppa Italia di Eccellenza che garantiranno alla vincente il salto in Serie D. Con una condotta di gara accorta e senza fronzoli, la formazione di mister Fenucci ha avuto la meglio sulla Folgore, grazie ad una prima frazione di gioco nella quale i folgorini hanno forse approcciato in maniera errata la gara. Folgore con Mandorlini a fianco di capitan Donzelli, Gasparini alle loro spalle e il giovane Ciko davanti ad un reparto arretrato molto esperto, formato da: Chiodini-Arcolai-Bolzan. Biagio con Gabrielloni riferimento offensivo, Domenichetti e Borgognoni sui lati, con capitan Fenucci e Giovagnoli a fare buona guardia dietro. Inizio con il freno a mano tirato su entrambi i fronti, i ritmi non decollano e nei primi minuti le occasioni vengono ssolutamente centellinate. La Biagio prende il mano il pallino del gioco, spostandolo quasi esclusivamente sull'asse di sinistra dove Domenichetti e Magi si fanno sentire con insistenza. La Folgore è piuttosto guardinga e stenta in fase di costruzione, mentre la Biagio è maggiormente incisiva. I ragazzi di Fenucci si fanno  vedere con diversi spioventi ma il primo tuffo di Chiodini è per un esterno destro di Medici, piuttosto debole. Biagio manovriera ma ottima occasione per la Folgore che con Bordi, su azione d'angolo manca probabilmente il più semplice dei gol alzando troppo la mira da due passi. Non manca molto al momento in cui la gara si sblocca: palla che arriva in area dagli sviluppi di un calcio di punizione, la corta respinta della difesa gialloblu arriva sul sinistro di Giovagnoli che scaraventa di sinistro in rete. Primo tempo che di fatto si chiude in questo modo, resta solo il tempo per un tentativo alto di Donzelli. Ripresa che vede il motore della gara andare su di giri. Folgore che alza il baricentro e va in avanti alla ricerca del gol del pari: si abbassa notevolmente la squadra biagiotta a difesa del vantaggio. La Folgore cerca profondità ma la Biagio ha la prima occasione della ripresa. Borgognoni si libera sulla linea di fondo di Arcolai con una magia, ma scarica addosso a Chiodini che copre bene lo spazio. Da qui in poi la Folgore cerca la profondità con insistenza e per Fenucci c'è parecchio lavoro. Poco dopo Donzelli si alza più in alto di tutti e anticipa anche l'estremo ospite ma la sfera lambisce il palo. La gara si surriscalda per un fallo ai danni di Rossini ma diventa incandescente a pochi minuti dal termine: cross dalla destra e incornata di Pazzi che in torsione manda in rete, l'urlo dei supporters folgorini è strozzato in gola dalla bandierina alzata dell'assistente di linea. Proteste della squadra di casa che non accetta la decisione, ma non spegne il furore agonistico gialloblù che continua con la girata di Cento che si perde sul palo esterno, senza che Pazzi, ben appostato, riesca a ribadire in rete da comoda posizione. Tanta la pressione, ma alla fine però la Biagio raddoppia: volata di Sampaolesii che supera Bolzan e piazza uno splendido pallonetto dai venti metri che di fatto chiude la sfida. 

SALA STAMPA

Ovviamente raggiante mister Fenucci per la vittoria: “Abbiamo lottato con il cuore e tutti i ragazzi hanno dato il massimo. Credo che alla fine il risultato sia giusto, forse due reti di scarto non ci stanno, specie per il buon secondo tempo della Folgore. Devo però sottolineare che nel primo tempo c'è stata una sola squadra in campo ed alla fine la nostra vittoria non fa una piega. Sull'episodio del gol annullato, devo dire che dalla panchina ho visto poco, il collaboratore era perfettamente allineato, se ha alzato la bandierina, probabilmente avrà avuto ragione lui”.

Deluso ma anche molto obiettivo mister Bolzan: “Loro sono parsi più motivati e sicuramente molto ben preparati, nel primo tempo abbiamo incontrato delle difficoltà, meglio nella ripresa, ma quando devi inseguire è sempre difficile.  Non parlo dell'arbitro, quindi nemmeno dell'episodio del gol annullato. Pazzi è arrivato da pochi giorni e deve smaltire alcuni problemini a livello fisico, non è entrato prima per questo motivo, avendolo a disposizione: solo un pazzo non farebbe giocare Pazzi”. 

Nella foto: i giocatori della Biagio festeggiano con i tifosi a fine gara

 

ARTICOLO PRECEDENTE

Sale l'attesa per la finale di Coppa Italia Eccellenza Marche che si disputerà domenica, alle ore 15, allo stadio "Bruno Recchioni" di Fermo, tra la Folgore Falerone Montegranaro e la Biagio Nazzaro Chiaravalle. Il percorso che hanno dovuto affrontare le due compagini è stato difficile ma entrambe sono riuscite brillantemente a superare i precedenti turni. La Folgore Falerone Montegranaro ha eliminato agli ottavi di finale il Corridonia, vincendo l'andata in trasferta per 0 - 2 ed il ritorno per 1 - 0. Successivamente, ai quarti di finale, i folgorini hanno impattato nel match d'andata in casa con il Tolentino per 2 - 2 mentre al ritorno, il team guidato da Bolzan è riuscito ad espugnare il campo dei cremisi vincendo per 0 - 1. In semifinale, la squadra capolista del campionato di Eccellenza ha affrontato il Monticelli, pareggiando allo stadio "La Croce" di Montegranaro per 1 - 1 e vincendo il ritorno al "Monterocco" di Ascoli Piceno per 0 - 1. La Biagio Nazzaro Chiaravalle, invece, ha incontrato negli ottavi di finale il Portorecanati vincendo entrambe le sfide per 2 - 0. Al turno successivo, i biagiotti, hanno dapprima perso fuori casa per 3 - 2 contro la Forsempronese ma poi la squadra di mister Fenucci è riuscita a ribaltare il risultato nella gara di ritorno, vincendo tra le mura amiche per 1 - 0. In semifinale, la società chiaravallese ha affrontato il Vismara, trionfando per 0 - 3 fuori casa e pareggiando per 1 - 1 in casa, qualificandosi appunto per l'atto decisivo di domenica. La squadra che alzerà il trofeo, continuerà poi la manifestazione affrontando le società vincitrici delle altre regioni in scontri diretti di andata e ritorno. La squadra che si aggiudicherà la Finale Nazionale della Coppa Italia Eccellenza, avrà poi il diritto di disputare il Campionato di Serie D nella prossima stagione.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Fabio Mazzoni il 21/12/2014
 

Altri articoli dalla provincia...



RECUPERI. Arriva l'ufficialità: il 29 e 30 dicembre si scende in campo

Dopo la riunione svoltasi nella sede ufficiale in Ancona, è stata confermata l'ipotesi data dalla nostra redazione in mattinata. Le squadre dilettantistiche marchigiane scenderanno in campo nel weekend tra Natale e Capodanno. Il Comitato Regionale Marche ha scelto i giorni 29 e 30 dicembre come date di recupero delle gare dall'Eccellen...leggi
10/12/2018

Vagnoni, l'allenatore-regista premiato per il Docufilm "Oltre il gol"

Importante riconoscimento del Coni provinciale di Ascoli Piceno per Ernesto Vagnoni (foto), premiato ieri sera presso l’Auditorium comunale di San Benedetto del Tronto per il Docufilm “Oltre il Gol”, di cui è regista e sceneggiatore con la sua casa di produzione Lux Video. L’altra grande passione di Vagnoni, oltre al...leggi
06/12/2018

Palombina Vecchia tra metodo "DICTA" e il poker di Taormina...

FALCONARA. Con quattro gol Riccardo Taormina (foto in basso a sinistra), attaccante e bandiera del Palombina Vecchia, ha determinato con una prestazione super la partita tra Palombina Vecchia e Monsano terminata con il risultato finale di 6-2 per i gialloverdi.La squadra, guidata dai tecnici Sampaolesi e Petrella, sta applicando in allenamento il...leggi
05/12/2018

LA STORIA. Protagonista con una costola fratturata: stoico Francesco!

Il calcio sa dare sempre una rivincita anche quando sembra che tutto sia perduto. Prendete il caso di Francesco Bontempo (foto), 15 anni, ruolo portiere. Fa parte del Marina Calcio. Il ragazzo - come riporta la brillante penna di Aldo Nicolini - in procinto di passare al primo anno di Allievi si è trovato improvvisamente senza squadra perch&egra...leggi
03/12/2018

La vittoria della Jesina sul Matelica? Merito del magazziniere!

JESI. Vittoria pesante quella della Jesina sulla capolista Matelica (1-0, gol di Trudo), vittoria che nasconde anche un piccolo segreto. A svelarlo, al termine della partita, è stato direttamente il tecnico leoncello Davide Ciampelli (foto): "Io dico grazie alla squadra, allo staff tecnico per quello che hanno fatto e a tutti quelli ch...leggi
03/12/2018

Gianni Taddei, 44 anni e non sentirli: "A 200 gol smetto. Forse..."

CASTELFIDARDO. Sei in campo da un minuto e ti arriva quella palla che aspettavi da tempo. La calci, vedi la porta gonfiarsi ed i tuoi compagni correre ad abbracciarti. E' già bellissimo così, ma se sei Gianni Taddei (foto), 44 anni, allora il tutto è ancora più bello. Taddei, cosa hai provato a segnare nella partit...leggi
30/11/2018

Guido Galli: dall'intesa con Gaggiotti al derby col fratello Giorgio!

FABRIANO-CERRETO D’ESI. Domenica ha colpito da ex, senza esultare, il Monticelli con la sua ottava rete stagionale che vale al momento la vetta della classifica marcatori. Momento di grande forma quello del bomber Guido Galli, classe 1987, che guarda tutti dall’alto della classifica marcatori, 8 centri con il Fabriano Cerreto, anche se il ...leggi
20/11/2018

FC Vigor Senigallia nella storia! "Complimenti ai ragazzi e al mister"

SENIGALLIA. Ha fermato la corazzata Anconitana al "Del Conero" costringendola al pari (1-1 davanti a oltre 2.000 spettatori) dopo 8 vittorie di fila impedendole di superare il primato dell'allora Anconitana-Bianchi del campionato 1934-'35 di Prima Divisione. E, smaltita l'euforia, la squadra di mister Guiducci mostra la caratura giusta per dare ai biancorossi del filo da torcere fino alla fi...leggi
20/11/2018


Maxi rissa in campo: doppia sconfitta e 29 squalificati!

ANCONA. Nel girone D di Terza Categoria girone D, per la gara Atletico Ponterosso - L'Aquila è stata assegnata la sconfitta 0-3 a tavolino ad entrambe le squadre. Motivo della decisione, come indicato nel C.U. n 39 di Ancona, è stato l'impossibilità per l'arbitro di proseg...leggi
08/11/2018

A Senigallia non si passa. Per l'Fc solo un gol subito in 7 partite!

SENIGALLIA. A Senigallia non si passa. Appena un gol subito in 7 partite, e per di più su rigore nell'1-1 contro il Valfoglia alla prima giornata di campionato. La squadra non subisce non subisce gol su azione dal 6 maggio scorso. Il segreto? "Nessun segreto in particolare - racconta il tecnico Massimiliano Guiducci, 48 anni, primo anno all'Fc...leggi
06/11/2018

Anconitana & Mastronunzio in viaggio verso un doppio record

ANCONA. Con la vittoria n° 7 sulla Laurentina (7-0) l'Anconitana ha superato la striscia di 6 vittorie consecutive conseguita dall'Ancona di Vincenzo Guerini nella stagione 1991-1992 in Serie B. Ora la squadra dorica di mister Nocera va a caccia del record di 8 successi di fila che dura da 84 anni datato 1934/35. Nell'allora Prima Divisione (la vecchia Serie C) l'Anconi...leggi
05/11/2018

Nasce terzino ma a 44 anni non smette di segnare. Fenomeno Giansanti!

ANCONA. Al Pietralacroce 73 è un istituzione. E' alla sua ottava stagione e non ha voglia di fermarsi nonostante le 44 primavere (45 il prossimo 24 gennaio). Michele Giansanti (foto) è così, gioca per il gusto di giocare, segna perchè vede ancora la porta come pochi. Sabato ha realizzato la rete decisiva contro la Real Came...leggi
31/10/2018

Due volti nuovi, Renè Agosto sempreverde e Labor da record!

SANTA MARIA NUOVA. E' la squadra che le ha vinte tutte insieme all'Anconitana, 6 su 6, en plein, ma se per la Dorica questo score non fa notizia, per la Labor potrebbe essere una bella novità anche se non più di tanto perchè l'anno scorso chiuse al terzo posto. E pensare che questa stagione era cominciata male, con la defezione di tre giocatori important...leggi
29/10/2018

ECCELLENZA. Decisivi e Millenians: Zira, Salvatori e Paglialunga super

Tre colpi risolutivi, tutti nella seconda parte di gara che hanno portato successi importantissimi alle proprie squadre. Classe 2000, ovvero "Millenians" come va di moda chiamarli oggi, alla ribalta nel campionato di Eccellenza con gol che di sicuro resteranno nella loro memoria. Per tutti e tre infatti si tratta delle prima rete in Eccellenza. ...leggi
29/10/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,76745 secondi