Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Edizione provinciale di Ancona


Biagio Nazzaro boom! Batte la Folgore e conquista la Coppa Italia

Ora il team di Fenucci dovrà vedersela con le vincenti delle altre regioni, in palio il salto in Serie D

FOLGORE FALERONE MONTEGRANARO - BIAGIO NAZZARO     0 - 2

FOLGORE FALERONE M. (4-3-1-2): Chiodini 6; Palmarini 5.5 (16' st Cento), Arcolai 5,5, Bolzan 6, Bordi 5,5 (36' st Pazzi); Trillini 6, Ciko 6,5, Boateng 6,5; Gasparini 5.5 (10' st Muca); Mandorlini 6,5, Donzelli 6. A disposizione Ferretti, Guing, Campana, Pelliccetti, Pazzi. Allenatore Bolzan

BIAGIO NAZZARO (4-3-3): Falcetelli 6; Medici 6, Fenucci 6,5, Giovagnoli 7, Magi 6; Cecchetti 6, Rossini 6,5, Giampieri 6,5; Borgognoni 6 (25' st Sampaolesi), Gabrielloni 6, Domenichetti 6,5. A disposizione Cecchini, Silvestrini, Ruggeri, Bartolucci, Landriscina, D'Urzo. Allenatore Fenucci

ARBITRO: Ridolfi di Pesaro

RETI: 32' Giovagnoli, 48' st Sampaolesi

NOTE: spettatori 500 circa. Ammoniti Cecchetti, Giampieri, Ciko, Mandorlini

FERMO. Sarà la Biagio Nazzaro a difendere i colori marchigiani nelle prossime sfide della Coppa Italia di Eccellenza che garantiranno alla vincente il salto in Serie D. Con una condotta di gara accorta e senza fronzoli, la formazione di mister Fenucci ha avuto la meglio sulla Folgore, grazie ad una prima frazione di gioco nella quale i folgorini hanno forse approcciato in maniera errata la gara. Folgore con Mandorlini a fianco di capitan Donzelli, Gasparini alle loro spalle e il giovane Ciko davanti ad un reparto arretrato molto esperto, formato da: Chiodini-Arcolai-Bolzan. Biagio con Gabrielloni riferimento offensivo, Domenichetti e Borgognoni sui lati, con capitan Fenucci e Giovagnoli a fare buona guardia dietro. Inizio con il freno a mano tirato su entrambi i fronti, i ritmi non decollano e nei primi minuti le occasioni vengono ssolutamente centellinate. La Biagio prende il mano il pallino del gioco, spostandolo quasi esclusivamente sull'asse di sinistra dove Domenichetti e Magi si fanno sentire con insistenza. La Folgore è piuttosto guardinga e stenta in fase di costruzione, mentre la Biagio è maggiormente incisiva. I ragazzi di Fenucci si fanno  vedere con diversi spioventi ma il primo tuffo di Chiodini è per un esterno destro di Medici, piuttosto debole. Biagio manovriera ma ottima occasione per la Folgore che con Bordi, su azione d'angolo manca probabilmente il più semplice dei gol alzando troppo la mira da due passi. Non manca molto al momento in cui la gara si sblocca: palla che arriva in area dagli sviluppi di un calcio di punizione, la corta respinta della difesa gialloblu arriva sul sinistro di Giovagnoli che scaraventa di sinistro in rete. Primo tempo che di fatto si chiude in questo modo, resta solo il tempo per un tentativo alto di Donzelli. Ripresa che vede il motore della gara andare su di giri. Folgore che alza il baricentro e va in avanti alla ricerca del gol del pari: si abbassa notevolmente la squadra biagiotta a difesa del vantaggio. La Folgore cerca profondità ma la Biagio ha la prima occasione della ripresa. Borgognoni si libera sulla linea di fondo di Arcolai con una magia, ma scarica addosso a Chiodini che copre bene lo spazio. Da qui in poi la Folgore cerca la profondità con insistenza e per Fenucci c'è parecchio lavoro. Poco dopo Donzelli si alza più in alto di tutti e anticipa anche l'estremo ospite ma la sfera lambisce il palo. La gara si surriscalda per un fallo ai danni di Rossini ma diventa incandescente a pochi minuti dal termine: cross dalla destra e incornata di Pazzi che in torsione manda in rete, l'urlo dei supporters folgorini è strozzato in gola dalla bandierina alzata dell'assistente di linea. Proteste della squadra di casa che non accetta la decisione, ma non spegne il furore agonistico gialloblù che continua con la girata di Cento che si perde sul palo esterno, senza che Pazzi, ben appostato, riesca a ribadire in rete da comoda posizione. Tanta la pressione, ma alla fine però la Biagio raddoppia: volata di Sampaolesii che supera Bolzan e piazza uno splendido pallonetto dai venti metri che di fatto chiude la sfida. 

SALA STAMPA

Ovviamente raggiante mister Fenucci per la vittoria: “Abbiamo lottato con il cuore e tutti i ragazzi hanno dato il massimo. Credo che alla fine il risultato sia giusto, forse due reti di scarto non ci stanno, specie per il buon secondo tempo della Folgore. Devo però sottolineare che nel primo tempo c'è stata una sola squadra in campo ed alla fine la nostra vittoria non fa una piega. Sull'episodio del gol annullato, devo dire che dalla panchina ho visto poco, il collaboratore era perfettamente allineato, se ha alzato la bandierina, probabilmente avrà avuto ragione lui”.

Deluso ma anche molto obiettivo mister Bolzan: “Loro sono parsi più motivati e sicuramente molto ben preparati, nel primo tempo abbiamo incontrato delle difficoltà, meglio nella ripresa, ma quando devi inseguire è sempre difficile.  Non parlo dell'arbitro, quindi nemmeno dell'episodio del gol annullato. Pazzi è arrivato da pochi giorni e deve smaltire alcuni problemini a livello fisico, non è entrato prima per questo motivo, avendolo a disposizione: solo un pazzo non farebbe giocare Pazzi”. 

Nella foto: i giocatori della Biagio festeggiano con i tifosi a fine gara

 

ARTICOLO PRECEDENTE

Sale l'attesa per la finale di Coppa Italia Eccellenza Marche che si disputerà domenica, alle ore 15, allo stadio "Bruno Recchioni" di Fermo, tra la Folgore Falerone Montegranaro e la Biagio Nazzaro Chiaravalle. Il percorso che hanno dovuto affrontare le due compagini è stato difficile ma entrambe sono riuscite brillantemente a superare i precedenti turni. La Folgore Falerone Montegranaro ha eliminato agli ottavi di finale il Corridonia, vincendo l'andata in trasferta per 0 - 2 ed il ritorno per 1 - 0. Successivamente, ai quarti di finale, i folgorini hanno impattato nel match d'andata in casa con il Tolentino per 2 - 2 mentre al ritorno, il team guidato da Bolzan è riuscito ad espugnare il campo dei cremisi vincendo per 0 - 1. In semifinale, la squadra capolista del campionato di Eccellenza ha affrontato il Monticelli, pareggiando allo stadio "La Croce" di Montegranaro per 1 - 1 e vincendo il ritorno al "Monterocco" di Ascoli Piceno per 0 - 1. La Biagio Nazzaro Chiaravalle, invece, ha incontrato negli ottavi di finale il Portorecanati vincendo entrambe le sfide per 2 - 0. Al turno successivo, i biagiotti, hanno dapprima perso fuori casa per 3 - 2 contro la Forsempronese ma poi la squadra di mister Fenucci è riuscita a ribaltare il risultato nella gara di ritorno, vincendo tra le mura amiche per 1 - 0. In semifinale, la società chiaravallese ha affrontato il Vismara, trionfando per 0 - 3 fuori casa e pareggiando per 1 - 1 in casa, qualificandosi appunto per l'atto decisivo di domenica. La squadra che alzerà il trofeo, continuerà poi la manifestazione affrontando le società vincitrici delle altre regioni in scontri diretti di andata e ritorno. La squadra che si aggiudicherà la Finale Nazionale della Coppa Italia Eccellenza, avrà poi il diritto di disputare il Campionato di Serie D nella prossima stagione.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Fabio Mazzoni il 21/12/2014
 

Altri articoli dalla provincia...



La prima volta di Manuel Dell'Aquila: 4 squilli per i playoff!

OSIMO. Aveva chiesto il riscatto il presidente Antonio Campanelli e riscatto c'è stato: l'Osimana ha battuto 5-0 la Laurentina e si rimette in marcia per tentare di raggiungere la griglia playoff. Protagonista assoluto il bomber Manuel Dell'Aquila (foto) con quattro reti (si è riportato a casa il pallone, ...leggi
18/02/2019

Mano nella mano con CR7. Il sogno di Maria Sole diventa realtà!

Qual è il sogno di qualsiasi bambina tifosissima della Juve e innamorata di Cristiano Ronaldo? Entrare in campo mano nella mano con il suo idolo, assistere alla partita della squadra del cuore e vederla vincere. Detto, fatto. Il sogno è diventato realtà per Maria Sole, 10 anni, figlia di Andrea Profili, allenatore del Montemarciano...leggi
12/02/2019

Mobili fa mea culpa ma Campanelli ordina: Osimana, reset e si riparte!

OSIMO. Una sconfitta che non ci voleva proprio. Passi il ko con l'Anconitana, ma tornare con zero punti dalla trasferta senigalliese contro il Marzocca non è da... Osimana. E mister Roberto Mobili fa mea culpa: "Mi assumo tutte le responsabilità - attacca il tecnico dei giallorossi al sito ufficiale della società - la prestazione di Marzocca è stata ...leggi
12/02/2019

Mille spettatori per l'FC Vigor Senigallia e il nuovo "Bianchelli"!

SENIGALLIA. L’FC Vigor Senigallia riacciuffa il Barbara nella ventesima giornata di Promozione A che segna il ritorno dei rossoblù allo stadio "Bianchelli" dopo 5 mesi. Nel giorno del ritorno a casa – la prima al "Bianchelli" dopo i lavori di rinnovo del manto sintetico – di fronte ad oltre 1.000 tifosi la Vigor fa 2 a 2 contro i gialloblu di Mancini. P...leggi
11/02/2019

"Nocera non è in discussione ma i giocatori cambino atteggiamento!"

ANCONA. "Francesco Nocera non è in discussione". Il vicepresidente dell'Anconitana Robert Egidi (foto) è categorico. La squadra vola ma il bel gioco latita, il carattere del mister non è il massimo e qualche malumore comincia a farsi sentire. Ma da qui a sollevare il tecnico dall'incarico ce ne passa. "Rispetto alla prima parte del torneo ...leggi
07/02/2019

Sempre a segno nel 2019, alla quarta si ferma anche Francesco Cinotti!

Ha segnato contro Osimo Stazione, Valfoglia e Villa Musone ma si è fermato contro il Cantiano nonostante la vittoria larga per 4-0. Tra Eccellenza e Promozione era rimasto solo Francesco Cinotti (foto) dell'FC Vigor Senigallia ad andare sempre a segno nelle prime partite del 2019 e invece nel tabellino contro il Cantiano manca la sua marcatura. ...leggi
29/01/2019

Castelfidardo, ascolta Vadacca: "Salvezza a -10? Non è impossibile"

CASTELFIDARDO. Il neo tecnico Massimiliano Vadacca (foto), terzo stagionale dopo Simone Pazzaglia e Roberto Vagnoni, mostra grande fiducia nei mezzi del suo Castelfidardo dopo le prime sedute di allenamento. “Non avrei fatto 600 km (è di Copertino, provincia di Lecce ndr) – ha confermato – perché credo...leggi
24/01/2019

IL PROGETTO. Giacco disegna il futuro: sinergia Osimana - Anconitana!

OSIMO. L'idea l'ha lanciata a mezzo stampa e via radio il vulcanico Giovanni Giacco (foto): nel futuro il rapporto tra Osimana e Anconitana potrebbe essere sempre più stretto. Per ora domenica si affronteranno in campionato ma una volta che la Dorica ritroverà palcoscenici più importanti ecco che la sinergia t...leggi
24/01/2019


ANCONA. Real Casebruciate olè in Coppa Provinciale nel nome di Tommy

ANCONA. La Coppa Provinciale di Terza Categoria va al Real Casebruciate. Nella finale giocata sul campo neutro di Collemarino, la squadra di mister Radicioni si impone per 2-1 contro il Piano San Lazzaro, due autogol per parte e la rete di Daniele Gigli portano il trofeo in direzione Montemarciano. Festeggiamenti a fine gara da parte di giocatori e staff del Real Casebruciate, che non hann...leggi
19/01/2019

Rapp. U18 Nazionale: convocati 5 giocatori di squadre marchigiane

E' stata diramata la lista dei convocati per il Raduno Territoriale Area Centro della Rappresentiva Nazionale Under 18. Tra i 45 nomi ci sono cinque giocatori appartenenti a società marchigiane: due difensori della Recanatese che sono Alessandro Pizzuto e Niccolò Monti; il difensore Raffaele Santagata della Sangiu...leggi
07/01/2019

100 VOLTE MASTRO-GOL

ANCONA. Salvatore Mastronunzio (foto) entra nella storia del calcio dorico. Contro il Valfoglia, partita che si era complicata non poco e alla fine vinta per 2-1, sigla il gol n° 100. E via di corsa sotto gli ultras: striscione e cori tutti per la "Vipera" e lui che, commosso, mostra la t-shirt con un 100 in bella evidenza. "Dedico questo traguardo alla m...leggi
07/01/2019

Tolentino-Fabriano Cerreto, il botto di inizio anno! Parola ai mister

L'anno nuovo si apre col botto in Eccellenza: domenica al "della Vittoria" si gioca il big match Tolentino - Fabriano Cerreto (ultima giornata del girone di andata), seconda contro prima in classifica, 4 i punti di distacco. Sarà "giornata cremisi". L'allenatore di casa Andrea Mosconi (foto a sinistra) si gioca il futuro (i...leggi
02/01/2019

PRIMATO ITALIANO. Con 2 gol subiti è bunker FC Vigor Senigallia!

SENIGALLIA. Undici vittorie, 3 pareggi, nessuna sconfitta e solo 2 gol subiti. L'FC Vigor Senigallia è la squadra con la miglior difesa di tutta la Promozione d'Italia. Il tecnico Guiducci è soddisfatto ma pretende di più: "La mentalità che abbiamo costruito mi soddisfa - le sue parole al Corriere Adriatico - dobbiamo invece lavorare su ...leggi
02/01/2019

L'Anconitana saluta il 2018 da imbattuta. "Voto? 10 e lode"

ANCONA. Ha fretta l'Anconitana e corre veloce, ha fretta di lasciare la Promozione e approdare in categorie più consone alla piazza e ai tifosi. E lo fa, dopo la vittoria per 4-0 in casa dell'Osimo Stazione, lasciandosi alle spalle un 2018 da favola: prima e imbattuta. Nelle 33 partite di campionato disputate in questo anno solare (19 in Prima categoria e 14 in Prom...leggi
30/12/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,08533 secondi