Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


Pagnanini: "Il pranzo pre-partita il segreto del Montecassiano"

Un ottimo avvio di stagione per una squadra composta da tutti ragazzi del paese

MORROVALLE. Salvatosi alla penultima giornata nello scorso campionato, il Montecassiano in questa stagione veleggia invece in piena zona play off, esprimendo tra l'altro anche un calcio di buona fattura. Merito principale ad una società seria ed organizzata, ma anche ad un allenatore come Gregorj Pagnanini (foto), approdato in estate alla guida dei rossoblu.
Partiamo dalla scelta di Montecassiano, come è avvenuta mister?
“Premetto che il mio lavoro, pur dandomi grande soddisfazione, mi impegna molto e dopo la vittoria del campionato con l'Urbis Salvia, pur avendo un ottimo rapporto con la società, ho comunicato che non ero in condizione di affrontare adeguatamente la Prima categoria. Ci siamo sentiti con i dirigenti del Montecassiano, reduci da una stagione difficile e ci siamo trovati subito in sintonia”.
Quali sono stati gli argomenti che l'hanno convinta?
“Abbiamo la stessa visione del calcio dilettantistico che, secondo noi, dovrebbe essere sempre di più per i ragazzi giovani del paese di residenza. Abbiamo costruito una rosa composta da tutti calciatori di Montecassiano, è tornato a darci una mano anche l'esperto portiere Giulietti e siamo partiti pieni di entusiasmo e voglia di fare”.
La società ha un budget molto limitato, come avete convinto tanti bravi giocatori?
“Merito della dirigenza che ha saputo illustrare un progetto molto interessante che coinvolge veramente i ragazzi del posto, inoltre abbiamo delle strutture invidiabili: un sintetico per gli allenamenti ed un bel campo per le partite, ed anche a livello organizzativo siamo ben messi, con quello che c'è in giro anche questo è un bel traguardo”.
E mister Pagnanini cosa ha chiesto alla società?
“Io faccio calcio per pura passione, ma voglio comunque arrivare a dei traguardi; ho chiesto di avere giocatori motivati che avessero voglia di disputare una stagione con degli obiettivi e non sprofondare nell'anonimato. Devo dire che dal primo giorno i ragazzi sono stati impeccabili, ho trovato un impegno ed un entusiasmo davvero straordinari. Dico solo un dato, agli allenamenti ho sempre una media di 25/27 persone che si impegnano al massimo tutte le settimane, è la prova della loro grande passione. Bravissimi!”.
C'è qualcosa che vi ha aiutato a cementare questa grande unità del gruppo?
“Innanzitutto bisogna avere il giusto spirito di sacrificio nell'indossare la maglia del proprio paese e questo certo non manca. Secondo me ci è di grande aiuto anche ritrovarci a mangiare tutti insieme, abbiamo preso questa buona abitudine e prima di ogni partita, interna o esterna, tutto il gruppo si siede a tavola, così facendo abbiamo cementato ulteriormente l'unione e la complicità tra tutti i ragazzi. Tra l'altro abbiamo la mamma di un dirigente che è una brava cuoca e si mangia anche bene, anche questo particolare non è secondario”.
Alla fine di tutto, che obiettivi vi siete dati con i ragazzi?
“Gli stessi della società, provare a fare i meglio possibile, dare il massimo e se poi questo dovesse corrispondere ad un posto nei play off, tanto di guadagnato ma non ne facciamo una malattia. Sappiamo di avere di fronte squadre attrezzate e con disponibilità che noi neanche sogniamo, per competere con loro dovremo usare le armi dell'organizzazione, della corsa e dell'umiltà. Per ora lo stiamo facendo, se continuiamo su questa starda, magari ci toglieremo anche delle belle soddisfazioni”.

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 17/11/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



LA STORIA. Compie 42 anni Samuele Rossini: Highlander dell'Eccellenza!

MONTEFANO. E’ l’autentico veterano del campionato di Eccellenza Samuele Rossini, recanatese doc, un highlander che proprio nella giornata di oggi festeggia i suoi primi 42 anni sempre con le scarpette ai piedi. Un primato quasi impareggiabile per un giocatore che vive il calcio in maniera intensa e con grande passione e che si trova ancora a vivere ...leggi
08/11/2018


"Portorecanati, così non va: rosa rinforzata e qualche cessione"

PORTO RECANATI. Allarme rosso al Portorecanati ma la posizione di Matteo Possanzini (foto) non è in bilico. Obiettivo societario: rinforzare la rosa per mantenere a tutti i costi la categoria. E' un momento complicato per il Portorecanati incappato nella seconda sconfitta consecutiva (0-1 contro la Biagio dopo il ko sempre di misura a Serviglia...leggi
05/11/2018

IL FENOMENO. Castellano sempre più bomber perpetuo!

MONTE SAN GIUSTO. Ha segnato pure a Montecosaro, una perla nel 2-0 finale. E il Valdichienti Ponte continua a volare nel campionato di Promozione B. Emanuele Castellano (foto, vedi scheda) è sempre più il bomber perpetuo scrollandosi di dosso via via t...leggi
12/11/2018

Civitanovese, ecco Emiliano Da Col: "Riportiamo la squadra in vetta"

CIVITANOVA MARCHE. Ora è arrivata anche l'ufficialità: è Emiliano Da Col (nella foto tra il vice presidente Lo Torto e il presidente Profili) il nuovo tecnico della Civitanovese dopo le dimissioni arrivate nella giornata di ieri da parte di mister De Filippis dopo il pari casalingo con l’Aurora Treia. Da Col, 45 anni, ex guida tecnic...leggi
05/11/2018

Il Tolentino punta alla doppietta campionato - Coppa Italia!

TOLENTINO. Primo in campionato, devastante nella prima partita della semifinale di Coppa Italia. Mister Mosconi in Coppa ha cambiato gli uomini ma il risultato è stato lo stesso: 3-0 al Montefano, e tutto nel primo tempo. In campionato il Tolentino è in testa con un +5 su Fabriano Cerreto e Sassoferrato Genga, domenica è atteso a Marina. L'uomo in più, in fatto...leggi
02/11/2018

Ora il Valdichienti fa paura! "A Macerata le risposte che cercavo"

MONTE SAN GIUSTO. La vittoria in casa dell'HR Maceratese nella settimana che precede Halloween ha confermato come il Valdichienti sia una squadra tosta e costruita per il salto in Eccellenza. Insomma, il Valdichienti fa paura! Ora (Promozione B) è prima in classifica a 12 punti, ma la dirigenza, che l'anno scorso ha duellato a testa alta con la Civitanovese fino a...leggi
30/10/2018

Il sogno di Tortelli: "Tolentino in D per dimenticare il terremoto"

TOLENTINO. Paolo Tortelli (foto) ha un sogno nel cassetto: "Vorrei che dopo le tante sofferenze subite con il sisma, Tolentino possa gioire per il ritorno in Serie D proprio nell’anno del centenario". Tortelli, centrocampista classe 1995 residente a Potenza Picena, è uno dei nuovi della squadra cremisi. In precedenza ha giocato i...leggi
26/10/2018

Il Cesena non spaventa il Matelica: "Quest'anno vogliamo vincere!"

In serata il Cesena ha superato il Forlì 1-0 (gol di Ricciardo) ma davanti a +2, dopo 8 giornate di campionato di Serie D, c'è sempre il Matelica (21 punti), uscito con tre punti dalla trasferta di Agnone. Non sarà stato il miglior Matelica ma il tecnico Luca Tiozzo (foto) ha motivi per essere sod...leggi
25/10/2018

Michettoni: "Con i risultati farò riavvicinare i tifosi al Trodica"

A Trodica ci ha giocato in due riprese, nel 1999-2000 e nel 2004-2005, e sa bene che la spinta del pubblico è determinante. Ora che Marco Michettoni (foto) guida la squadra dalla panchina punta a far tornare il tifo appassionato con il lavoro e i risultati, che stanno arrivando. Il Trodica in Prima categoria C è primo (13 punti, 4 vittori...leggi
23/10/2018


"A Macerata siamo stati derubati"

CIVITANOVA MARCHE. Incassata la fiducia dalla società, Davide De Filippis (foto) va all'attacco: "A Macerata siamo stati derubati e la sconfitta è stata immeritata!". Il tecnico della Civitanovese, tornato subito a dirigere gli allenamenti, torna sul derby perso all'Helvia Recina: "Posso capire l'errore sull'annullamento del raddoppio di ...leggi
17/10/2018

Cuore, grinta, carattere: la mano di Mosconi dietro al primato cremisi

TOLENTINO. Primo in classifica in solitario ma la notizia più bella è che è scoppiato l'amore tra il Tolentino e la tifoseria. Contro il Sassoferrato - gara vinta col cuore dopo un secondo tempo di rabbia e orgoglio culminato con il gol del 2-1 al 90' - si è rivisto un "Della Vittoria" gremito come ai bei tempi. La mano del tecnico umbro Andrea Mosconi...leggi
16/10/2018

Giacomo Vrioni: l'esordio con la Nazionale albanese e... 20 anni!

MATELICA. Per la Nazionale albanese, sconfitta ieri 2-0 da Israele in Nation League, non è affatto un momento da ricordare della sua recente storia, fatta anche di un Europeo disputato con De Biasi in panchina. Di certo è una due giorni da marchiare a fuoco per il talento matelicese, ma albanese di origine, Giacomo Vrioni (foto). Per lui oggi sono esattam...leggi
15/10/2018

LA STORIA. Ha perso ma a fine gara ha pulito il proprio spogliatoio!

RECANATI. A vincere è stata la Recanatese, ma il Pineto non ha perso. La gara è Recanatese - Pineto giocata sabato scorso e terminata 2-0 (nella foto una fase della partita) ma a far notizia è stato il gesto di fair play della formazione abruzzese allenata dal marchigiano Daniele Amaolo che nonostante la sconfitta ha chiesto l'att...leggi
12/10/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 2,44745 secondi