Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


APPIGNANESE. Cantatore: "Ora ci siamo e tutto può ancora succedere"

Il tecnico cercherà di ottimizzare la lunga sosta prima di affrontare le ultime decisive 4 giornate

APPIGNANO. Sta viaggiando ad una media pazzesca in questo ultimo periodo l’Appignanese nel girone B di Promozione. Imbattuta da 6 gare nelle quali ha conquistato la bellezza di 14 punti, la formazione maceratese vede ora la salvezza realmente a portata di mano. Ne abbiamo parlato con mister Francesco Cantatore (foto), subentrato in panchina alla fine dello scorso ottobre, ed artefice di questa grande rimonta.

Avete battuto il Matelica e siete sulla bocca di tutti, si aspettava un recupero del genere?
“Finalmente raccogliamo il frutto del tanto lavoro svolto nel corso di questi mesi. E’ chiaro che il successo contro la capolista ci da forza e grande autostima, ma io ho sempre pensato che saremmo riusciti ad invertire la rotta. Anche nelle sconfitte, spesso immeritate, abbiamo sempre offerto delle prestazioni di livello e questo mi faceva essere fiducioso sul fatto che avremmo potuto migliorare anche la nostra classifica”.

Testa bassa e pedalare, possiamo dire che questi ultimi mesi sono stati vissuti così dall’Appignanese?
“Sono del parere che il lavoro alla fine paga, i miei ragazzi lo hanno capito e anche quando abbiamo subito qualche rovescio siamo rimasti sempre fiduciosi, la strada intrapresa era quella giusta. Non ci siamo disuniti nemmeno dopo 4 sconfitte consecutive, abbiamo sempre creduto in ciò che stavamo facendo, continuando ad allenarci con grande serietà. I miglioramenti erano evidenti già da qualche tempo, ora finalmente abbiamo messo insieme una striscia di risultati positivi che ci lasciano ben sperare per il futuro”.

Non era facile effettuare una tale rimonta in classifica, a chi vanno attribuiti i meriti principali?
“Prima di tutto alla società che ci è sempre stata vicina, concedendoci una totale fiducia che non ha fatto altro che rafforzare le nostre convinzioni. Bravissimi i ragazzi che, anche quando i risultati non arrivavano non si sono mai abbattuti, dimostrando un attaccamento ed una serietà encomiabili. Eccezionali anche i nostri tifosi che non hanno mai smesso di incitarci e di credere in noi”.

Arriva ora una lunga sosta,come pensa di affrontarla?
“Questo lungo stop a poche settimane dalla fine obiettivamente scombussola un pochino i piani, ma in generale credo per tutti i miei colleghi non sarà facile gestire i prossimi 20 giorni. Si rischia di perdere il ritmo e la concentrazione e sarà anche difficile organizzare delle amichevoli, che poi sono sempre un rischio a livello infortuni. Diciamo che cercheremo di massimizzare gli effetti del successo sul Matelica. Affrontare la sosta dopo una bella vittoria ci permetterà di lavorare con maggiore leggerezza e ne approfitteremo per riempire il serbatoio in vista dello sprint finale per la salvezza”.

Cosa dobbiamo aspettarci nel finale di stagione dall’Appignanese ed in generale da questo campionato?
“Noi continueremo a lottare fino all’ultimo secondo, abbiamo sempre creduto nelle nostre possibilità, non abbiamo mai mollato e non lo faremo certo adesso. La nostra strada è tracciata e speriamo ci porti alla salvezza. Questo è un campionato duro, difficile e spesso anche con risultati sorprendenti. Le 4 partite che mancano alla fine saranno decisive per tutti, non c’è nulla di definito né in testa né in coda, e fino al termine credo che potremo assistere a delle sorprese. Sarà un finale imprevedibile, nel quale conterà avere concentrazione, grandi motivazioni e un’ottima tenuta atletica, i 12 punti a disposizione possono ancora cambiare in modo radicale la faccia di questo campionato”.
image host

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 18/03/2024
 

Altri articoli dalla provincia...




ECCELLENZA. Un campionato in 90'. Tutto può accadere nell'ultimo turno

Potrebbero non bastare gli ultimi 90’ minuti per i verdetti definitivi nel Campionato di Eccellenza. A una giornata dal termine, nel massimo torneo regionale, regna ancora un grande equilibrio, sia in testa che in coda. In pratica quasi tutte le squadre sono chiamate ad un ultimo sforzo, prima del rompete le righe. In vetta la Civ...leggi
23/04/2024

STESE. E' double! Dopo la Coppa ecco la promozione in 2^ Categoria

Stese regina della Terza Categoria. La squadra di mister Paolo Paoloni, dopo aver sollevato al cielo la Coppa Marche vinta in finale contro il Camerano, trionfa anche nel campionato di Terza Categoria girone E con 4 giornate d'anticipo. A dare la matematica la vittoria di ieri per 2-0 contro la Polisportiva Kairos 3 Monti che conferma il distacco dal secondo posto in classifica...leggi
21/04/2024

BORGO MOGLIANO: si vola in Prima categoria!

Con la vittoria per 3-0 in casa della Palombese il Borgo Mogliano (vedi la rosa) conquista matematicamente la Prima categoria! Dopo le ultime stagioni concluse sempre in zona playoff, quest'anno la formazione di Mogliano chiude il girone F di Seconda categoria dominandolo fin dalla prima giornata e avendo la meglio su squad...leggi
20/04/2024


PRIMI VERDETTI. Il riepilogo della situazione nei Campionati Regionali

Si avvicina a grande velocità la fine della stagione regolare nei Campionati Regionali delle Marche. Mancano poche giornate ed avremo i verdetti definitivi. Di seguito vi proponiamo un riepilogo di quanto è già accaduto e di ciò che potrà accadere nei campionati che vanno dall’Eccellenza alla Se...leggi
17/04/2024


SETTEMPEDA, qui la festa: è Promozione!

SAN SEVERINO MARCHE – Quando termina la partita del Soverchia con il successo dei locali, giocatori, dirigenti e il numerosissimo pubblico restano in trepida attesa di notizie da Passatempo dove la Vigor Montecosaro alla fine pareggia e con dieci punti fra le due squadre il distacco diventa incolmabile con tre giornate dall’epilogo e a quel punto il boato dello stad...leggi
15/04/2024

COPPA MARCHE. Trionfa la Vigor Montecosaro, Real Cameranese ko

Finale Coppa Marche di Prima CategoriaReal Cameranese – Vigor Montecosaro: 2-3 REAL CAMERANESE:Felicetti, Stocchi, Baldarelli (67’ Avarucci), Casaccia, Baldini (67’ Biagioli), Baro (80’ Giorgio), Razgui, Marchionne, Bocci (46’ Angeletti), Anconetani, Cola (46’ Defendi). All. Giorgio Pantalone VI...leggi
10/04/2024

MONTEFANO. "Ora viene il bello". Il ds Gigli e l'assalto finale

MONTEFANO. «Ora viene il bello». È quanto dice Lorenzo Gigli, direttore sportivo della capolista Montefano, dopo la vittoria sull’Urbino e in vista della sfida a Civitanova, seconda forza dell’Eccellenza a un punto dalla vetta. «Tanti sacrifici – aggiunge – sono stati fatti proprio per queste ultime tre gare&raqu...leggi
09/04/2024


COPPA ITALIA. Trionfo del Moie Vallesina: 3-0 contro Potenza Picena

JESI. Il Moie Vallesina conquista la Coppa di Promozione battendo per 3-0 il Potenza Picena al “Carotti” di Jesi. Al termine di una cavalcata trionfale, gli uomini di mister Matteo Rossi si portano a casa l’ambito trofeo, a coronamento di una stagione fin qui positiva, con il Moie Vallesina in piena corsa per i play-off. Rimane l’amaro in bocca per il Po...leggi
27/03/2024

ESTASI MONTEFANO. Bonacci: "Impensabile fino a qualche anno fa"

MONTEFANO. Non sembra, ma è tutto vero. L'Eccellenza si ferma (il campionato riprenderà il 7 aprile) e in testa c'è il Montefano. La formazione di Mariani è davanti a tutti con 48 punti, dietro la Civitanovese a 47 e il Chiesanuova a 45. Un momento magico per la società montefanese e che patron Stefano Bonacci (foto) si gode a occhi aperti: ...leggi
21/03/2024

Far-West Civitanovese-Castelfidardo: bomba carta e rissa tra tifosi

Ennesimo scontro tra tifoserie marchigiane. Stavolta è accaduto al termine di Civitanovese-Castelfidardo. Gli animi si erano già scaldati al termine del primo tempo quando, stando alle ricostruzioni raccolte dal Corriere Adriatico, una bomba carta è stata lanciata dal settore ospiti, l'esplosione ha ferito lievemente un volontario d...leggi
18/03/2024

"Sabri portaci in D", il Matelica ad un passo dal sogno

Il Matelica è a un passo dal salto di categoria... anticipato! Oggi, alle 15, la formazione di mister Paolo Passarini gioca ad Appignano, mentre la sua più immediata inseguitrice, la Vigor Castelfidardo, è impegnata sul campo del Porto Sant’Elpidio. A cinque giornate dal termine della Promozione, sono 11 i punti che dividono le due formazioni. Se il M...leggi
16/03/2024


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10382 secondi