Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


LA STORIA. Ciro Hosseini Varde'I: "Io, dal Tolentino all'Armenia"

Ha iniziato nel 2013 nella società cremisi con Pagliari e Gesuelli, dal gennaio 2018 è il preparatore atletico del Pyunik, squadra che giovedì affronterà ai preliminari di Europa League il Wolverhampton dell'ex Milan Cutrone

"Lavorare con Raffaele Gesuelli è stato molto formativo, è un periodo che ricordo volentieri". Un lustro dopo eccolo preparatore atletico del Pyunik, squadra professionistica armena che giovedì sfiderà il Wolverhampton dell'ex Milan Patrick Cutrone ai preliminari di Europa League. Ne ha fatta di strada Ciro Hosseini Varde'I, 29 enne di Tolentino che nel 2013 iniziò da tirocinante al Tolentino Calcio con Ivo Pagliari. Tre anni in cremisi tra settore giovanile e scuola calcio e poi l'incarico di preparatore atletico nella Juniores provinciale di Gesuelli.
Mamma italiana e papà iraniano, la sua famiglia gestisce il Bar Jolly di Tolentino.
"Tutto è iniziato grazie al Tolentino Calcio - ci racconta via telefono dall'Armenia - poi ho deciso di prendere un dottorato all'Università di Urbino". Da lì l'ingresso alla K-Sport, azienda fondata dal montelabbatese Mirko Marcolini che monitora partite ed allenamenti dal punto di vista tecnologico con l'utilizzo di telecamere, Gps e magliette sensorizzate. "Qui sono stato due anni - prosegue - ho fatto dal consulente fino al testing dei nuovi prodotti e dell'hardware".
Ed eccoci al contatto con il Pyunik, la squadra più titolata dell'Armenia con 14 campionati nazionali vinti e 8 coppe in bacheca. "Hanno acquistato del materiale ma volevano che uno dell'azienda svolgesse sul posto due mesi di formazione, sono andato io, alla fine mi hanno proposto di restare e ricoprire il ruolo di preparatore atletico... dal gennaio del 2018 sono qui a Yerevan, capitale dell'Armenia".

Meno di tre milioni di abitanti, un terzo dei quali residente nella capitale Yerevan, l'Armenia è un'ex repubblica sovietica situata nella regione montuosa del Caucaso, a cavallo tra Asia ed Europa. Confina con la Turchia a ovest, la Georgia a nord, l'Azerbaigian e la repubblica de facto dell'Artsakh (già Nagorno Karabakh) a est, l'Iran e l'exclave azera del Nakhchivan a sud. "Mi trovo bene, la società mi ha messo a disposizione un abitazione, con l'Italia siamo due ore avanti come fuso orario, il clima è continentale e accettabile - racconta - a livello calcistico si stanno facendo progressi importanti, sia dal punto di vista tecnico che di impianti sportivi. La società ha di recente una nuova proprietà e l'impulso verso una ulteriore professionalizzazione è notevole, l'accesso al terzo turno dei preliminari di Europa League ne è una dimostrazione. Un altro esempio sono i luoghi dei ritiri: noi li abbiamo fatti in Turchia, a Cipro... La lingua? Inizialmente avevo un traduttore a disposizione, con l'allenatore attuale Alexander Tarkhanov che non parla inglese comunico in russo".

La rosa è formata prevalentemente da calciatori armeni, presenti 4-5 russi, 2 macedoni, un ucraino... ci sono elementi di qualità, su tutti spicca Erik Vardanyan con un passato al settore giovanile del Barcellona poi rientrato in patria per problemi fisici. La Serie A armena è formata da 10 squadre, sette sono della capitale, in Armenia ci sono alcuni stadi di livello, quello di Yerevan contiene circa 15 mila spettatori e giovedì contro il Wolverhampton si annuncia il tutto esaurito. "Il campionato, come quello russo, si ferma nel periodo invernale e a dicembre ne approfitto per tornare a Tolentino - conclude Ciro - poi ritorno ancora verso maggio/giugno, il volo non è diretto, si fa scalo a Mosca o in Turchia". Hajoghut’yun Ciro! (In bocca a lupo!).  

 
Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/08/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Ecco le cooperative del gol in Prima e Seconda categoria

Superata la metà della stagione, nei campionati di Prima e di Seconda categoria, è già tempo per stilare i primi bilanci e dare un'occhiata alle statistiche. Prendiamo oggi in esame le reti segnate nei vari gironi, mettendo in evidenza anche le squadre che stanno dimostrando di aver maggior dimestichezza con le reti avversarie. ...leggi
16/01/2020

In campo con un dito rotto: "La mano sinistra? Per fortuna mai usata"

“Vincere così è stato ancora più bello”. Alessio Osso (foto), numero uno del Corridonia, si gode i tre punti. Nonostante un dito lussato e la vistosa fasciatura che tiene bloccato il medio della mano sinistra.Nella trasferta di Porto Recanati, durante il riscaldamento, Osso si fa male alla mano. ...leggi
14/01/2020

Gol di tacco del difensore-sindaco! Intervista ad Alessio Vita

Marco Osio era soprannominato il sindaco a Parma, Marco Sansovini a Pescara. La Belfortese in squadra ha proprio un sindaco vero. E nella partita contro il San Ginesio (Seconda categoria girone F) ha fatto gol di tacco.“Fare gol non è il mio mestiere, succede per caso, anche se ogni anno qualche volta capita” racconta Alessio Vita...leggi
13/01/2020

Calcio sotto choc: muore il giovane attaccante Mattia Perini

Aveva solo 16 anni Mattia Perini, studente civitanovese dell'Istituto alberghiero Einstein-Nebbia morto travolto da un treno nel primo pomeriggio alla stazione di Loreto. Non solo la città di Civitanova, ma anche il mondo del calcio è sotto choc in quanto Mattia giocava con la squadra Allievi del Montecosaro ed era cresciuto ...leggi
09/01/2020

Piangerelli portiere para rigori: 3 su 5 i penalty neutralizzati

PORTO RECANATI. Chiamatelo portiere para rigori. Simone Piangerelli (nella foto: fonte YOUTVRS), numero uno del Portorecanati (Promozione girone B) nel corso di questa stagione ha neutralizzato tre penalty: Gobbi (Aurora Treia), Croceri (Marina Palmense), Ribichini (Civitanovese). Due le reti subite dagl...leggi
08/01/2020

Minnozzi: "Avanti Tolentino: tutti uniti verso lo stesso obiettivo"

TOLENTINO. Cinque risutati utili consecutivi, 9 punti nelle ultime tre partite e 3 gol per Matteo Minnozzi (foto), arrivato a quota 8. Il Tolentino ha il peggio alle spalle e si è rimesso in carreggiata. "Il nuovo anno è sicuramente iniziato per noi nel migliore dei modi - ha detto Minnozzi al Corriere Adriatico - abbia...leggi
07/01/2020


K-Sport Azzurra e Castelraimondo regine del 2019!

Con 85 punti e una media di 2,29 in 37 partite disputate da gennaio a oggi, è la K-Sport Azzurra (foto) di Montecchio la stella dell'anno dei Dilettanti. Tra tutte le 247 squadre che vanno dalla Serie D alla Seconda Categoria, l'attuale capolista del girone A di Prima Categoria ha fatto più punti di tutti nel 2019: ai 43 da gennaio a maggio ne ha aggiunti...leggi
31/12/2019


Verdolini fa tripletta: "Reti ed esperienza per l'Appignanese"

APPIGNANO. Le sue qualità tecniche non sono mai state in discussione, anzi sono sempre state il suo punto di forza, ma se ora si mette anche a far gol diventa davvero un giocatore straordinario. Parliamo di Jacopo Verdolini (foto) che approdato da pochi giorni all’Appignanese, nel girone E di Seconda categoria, ha risolto ...leggi
23/12/2019

Spagna: "Una tripletta per la mia famiglia e per un Loreto da playoff"

LORETO. Il giorno dopo la grande vittoria, successo del Loreto sulla Maceratese e tripletta decisiva, abbiamo il pacere di intercettare Stefano Spagna (foto), mentre con la famiglia sta raggiungendo la sua Lecce, per trascorrere qualche giorno con i suoi parenti e ricaricare le batterie in vista di un girone di ritorno che si annuncia ...leggi
23/12/2019

"A Montelupone mi sento a casa". Gentin Agushi è tornato: doppietta!

Dopo un anno e mezzo Gentin Agushi (foto) scende nuovamente in campo e lascia subito il segno. Il talentuoso giocatore kosovaro, tornato qualche settimana fa alla Monteluponese (Seconda categoria girone E) mette a segno la doppietta (calcio di punizione e semirovesciata) che decide la partita con lo United Civitanova.“L’anno scors...leggi
18/12/2019

Aveva smesso, torna e segna: Ranieri Pirro stoico!

E' tornato al gol lui che di gol si è sempre cibato, anche in categorie importanti come la C1 ai tempi della Fermana nel triennio 2003-2006. Originario della Campania, vive nel Fermano (a Rapagnano) e si è rimesso in gioco in Seconda categoria (girone F) con la Pennese, segnando sabato scorso il primo gol dopo un periodo non certo fortunato. Ranieri ...leggi
17/12/2019

COPPA ITALIA D. Tolentino in semifinale. "Vittoria dedicata a Paolo!"

Pineto - Tolentino 1-1 (5-6 dopo calci di rigore)Il Tolentino è tra le prime quattro squadre della Coppa Italia di Serie D. I cremisi trionfano ai calci di rigore contro il Pineto ed accedono in semifinale. La gara ai tempi regolamentari era terminata sull'1-1. Il vantaggio degli abruzzesi è firmato ad inizi...leggi
11/12/2019



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,12738 secondi