Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Manni & Matricardi: sono loro i gemelli del gol delle Marche!

I due attaccanti della Cossinea hanno realizzato 44 reti, superando Mastronunzio e Zaldua dell'Anconitana e Rocci e Fiecconi della Settempeda

COSSIGNANO. Si è conclusa in gloria la stagione regolare della Cossinea, che per la prima volta nella sua storia è approdata nel campionato di Prima categoria. Un successo forse inatteso per una società piccola, ma seria ed organizzata, magistralmente diretta da due grandi appassionati di calcio come Quintilio Silvestri e Pacifico Barbizzi che, tra gli altri, hanno avuto anche il merito di affidare la squadra ad un mister giovane e brillante, con un passato anche di ottimo calciatore, come Eraldo Volponi.

In campo tutti i calciatori hanno dato sempre il massimo delle loro possibilità, ma è chiaro che agli onori delle cronache sono saliti i due attaccanti, che con le loro reti hanno trascinato la squadra verso un traguardo tanto prestigioso. I gemelli del gol della Cossinea rispondono ai nomi di Walter Manni (foto a sx) e Alberto Matricardi (foto a dx), 44 reti per la coppia più prolifica dei campionati dilettantistici marchigiani, dall'Eccellenza alla Seconda categoria. Alle loro spalle nomi di assoluto prestigio come Mastronunzio e Zaldua dell'Anconitana a quota 40 reti, Rocci e Fiecconi della Settempeda che hanno chiuso con 39 centri, mentre Guido Galli e Gaggiotti del Fabriano Cerreto sono fermi a quota 38, ma con una gara ancora da disputare. Ci siamo fatti raccontare dai due bomber della Cossinea le loro impressioni, la loro stagione e le emozioni vissute soprattutto nella fase finale.

Walter Manni (20 reti): “Vincere non è mai semplice e riuscire a farlo è stata una soddisfazione straordinaria. Merito certamente della società, della squadra, ma anche di un intero piccolo paese come Cossignano che si è stretto attorno a noi e per tutta la stagione non ci ha mai fatto mancare il suo calore, nemmeno nei momenti difficili che pure abbiamo attraversato. E' stato bello poter festeggiare con un'intera comunità un successo tanto importante, non capita spesso di vincere e quando accade è giusto condividere la gioia con chi ti è stato vicino e ti ha sostenuto. Venivamo già da una buona stagione – ricorda Manni - ed in estate quando siamo partiti, ci siamo resi subito conto che potevamo competere con le migliori, ma non pensavamo certamente di riuscire ad emergere in maniera così evidente. Il merito principale è di un gruppo molto solido che anno dopo anno si è compattato sempre di più, tutti hanno dato il massimo ed anche nei momenti di difficoltà con tante assenze, chiunque è sceso in campo ha contribuito in maniera determinante ai successi della squadra".

"Decisiva la mentalità vincente che mister Volponi ha saputo trasmetterci, il suo lavoro è stato straordinario. Nel corso del campionato – sottolinea il calciatore – con Alberto si è instaurato un rapporto che è andato anche oltre al campo, tra di noi c'è stima reciproca e probabilmente abbiamo delle caratteristiche che non solo ci permettono di coesistere, ma ci consentono di esprimere al massimo il nostro potenziale. Resta inteso che le nostre reti, pur importanti, vanno condivise con tutta la squadra che ci ha sempre messo nella condizione di rendere al meglio e con il mister che ha saputo valorizzare un gruppo che meritava di vivere una stagione come questa. Dopo le finale regionali – conclude Manni - staccheremo un pochino la spina e poi vedremo per l'anno prossimo. Ascolteremo il progetto della società e penso che possano esserci i presupposti per andare avanti e disputare un dignitoso torneo di Prima categoria, ma ora pensiamo a finire bene, per il futuro c'è tempo”.

Alberto Matricardi (24 reti): “Sono tornato a Cossignano, dopo la parentesi comunque positiva al Montalto, perchè qui avevo lasciato un gruppo di amici, mi sono voluto rimettere in gioco convinto che avessimo la possibilità di disputare una stagione da protagonisti. Non mi ero sbagliato – sottolinea il calciatore – siamo andati anche oltre le previsioni, per merito di ragazzi eccezionali che hanno saputo dare il massimo per raggiungere un traguardo prestigioso. Siamo partiti molto bene e strada facendo abbiamo capito che c'erano le possibilità di emergere. Dopo Natale, guardando la classifica, abbiamo iniziato a credere ancora di più nelle nostre possibilità e non abbiamo più mollato. Anche nei momenti difficili siamo stati bravi a non perdere la testa, magari non vincevamo, ma un punticino lo portavamo sempre a casa ed alla fine siamo stati premiati per il nostro impegno. Determinante il supporto della società, dei nostri tifosi e di un allenatore preparato come Volponi che oltre a lavorare sul fisico, con 3 allenamenti settimanali, è stato uno psicologo eccellente, trasmettendo quella mentalità vincente e positiva che forse in parte mancava".

"Per me che sono un attaccante – continua Matricardi – è chiaro che il gol è fondamentale, ma è altrettanto evidente che il successo va condiviso con tutta squadra che ha sempre lavorato per metterci nelle migliori condizioni possibili. Con Walter abbiamo collaborato, ci siamo sempre aiutati, in campo funzioniamo abbastanza bene e ci integriamo al meglio. Durante la stagione abbiamo anche rafforzato la nostra amicizia frequantandoci spesso anche fuori dal campo, e questo credo ci abbia anche aiutato a dare il meglio di noi stessi per la squadra. E' stata una grande stagione, ho raggiunto quota 100 reti e sono orgoglioso di averlo fatto con la Cossinea, l'intero paese ci ha festeggiato come degli eroi, una serie infinita di cene ed anche la festa in piazza con i fuochi d'artificio, ci ha fatto piacere regalare a questo paese un momento di gioia. Per il futuro vedremo – conclude Matricardi – parlerò con la società, valuteremo le prospettive e spero possano esserci i presupposti di andare avanti insieme e magari disputare anche un bel campionato di Prima categoria”.

 

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 30/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Riguarda NOI DILETTANTI con Eleuteri, Poloni e Celani

E' andata in archivio la 6^ puntata di Noi Dilettanti. Appuntamento dedicato a tre squadre promosse in Prima Categoria. Ospiti: Claudio Eleuteri (allenatore dell'Elfa Tolentino, vincente girone F), Gianluca Poloni (presidente Montottone Grottese, vincente girone G), Tonino Celani&n...leggi
03/07/2020

RIFORMA. E se l’Eccellenza diventasse a 24? Ecco come sarebbe!

La riunione del Comitato Regionale di oggi di certo ufficializzerà promozioni e retrocessioni, lo sappiamo. Una ratifica di quanto il Consiglio Federale e la Lnd hanno stabilito. L’attenzione si deve poi spostare alla nuova stagione che indicativamente inizierà non prima della metà di ottobre. E qui nasce il problema principale. Se dalla Prom...leggi
29/06/2020

Riguarda "NOI DILETTANTI" con Lauro, Tittarelli e Marzetti

Guarda in replica la 4^ puntata di Noi Dilettanti. . Parleremo principalmente delle squadre vincitrici del campionato di Eccellenza e dei due gironi di Promozione che nella prossima stagione affronteranno la categoria superiore. Ospiti: l'allenatore del Castelfidardo Maurizio Lauro, il direttore tecnico della Biagio Nazzaro Daniele Tittar...leggi
26/06/2020

Riguarda "NOI DILETTANTI" con le regine della Prima Categoria

E' andata in archivio la terza puntata di "Noi Dilettanti" con le squadre vincitrici dei gironi di Prima Categoria. Ospiti il direttore generale della Fermignanese (girone A) Gabriele Di Lorenzi, il direttore sportivo dei Portuali Calcio Ancona (girone B) Giacomo Caimmi, il presidente del Castignano (girone D) Roberto Rossetti...leggi
24/06/2020

UFFICIALE. Si uniscono due società: nasce l'Asd Castel di Lama

CASTEL DI LAMA - "Se son rose fioriranno..." così recita un famoso proverbio e alla fine le rose sono fiorite!!! Lama United e Villa Sant'Antonio, dopo qualche approccio senza esito positivo, in questo inizio estate post Covid, hanno deciso di unire le forze per restituire a Castel di Lama una squadra in grado di rappresentarlo....leggi
20/06/2020

Cellini: "Eccellenza a 18 con girone unico. Via ai primi di ottobre"

“Non ci sono ancora date precise, ma la nostra volontà è quella di iniziare i campionati con un paio di settimane di ritardo rispetto agli anni passati e comunque non oltre i primi di ottobre”. Il presidente del Comitato Marche della Figc Paolo Cellini (foto) inizia a gettare le basi in vista della prossima stagione agonistica.Non c...leggi
04/07/2020

CONSIGLIO FEDERALE. Primo hurrà: il Matelica vola in Serie C!

Oggi è il giorno del Consiglio Federale nella sede della Figc a Roma: alle ore 12 dunque il via ad una tappa fondamentale per il futuro del calcio italiano ad ogni livello. Si attendono decisioni importanti in merito alla ripartenza dei professionisti (A, B e Lega Pro) mentre nei dilettanti l'attenzione è concentrata sui ver...leggi
08/06/2020

Cicchi e Di Fabio fanno volare il Castelnuovo Vomano in Serie D

Sarà il Consiglio Federale del 3 giugno a decretare il salto di categoria alla Serie D del Castelnuovo Vomano che stava dominando con 9 punti di vantaggio sul Lanciano il Campionato di Eccellenza in Abruzzo. Il Castelnuovo Vomano, pur essendo una matricola, grazie all'ottimo lavoro del Responsabile Tecnico Claudio Cicchi (foto a destra) d...leggi
27/05/2020

Compagnoni e le porte chiuse: "Per noi sarà come cantare senza musica"

Ripartenza sì o ripartenza no, ma soprattutto: che Serie A sarà senza pubblico sugli spalti? Maurizio Compagnoni (foto), 57 anni, sambenedettese doc, amico di Marcheingol.it e «voce» di Sky Sport, ne ha parlato alla Gazzetta dello Sport. Compagnoni, le partite a porte chiuse impoveriscono le telecronache?«A...leggi
21/05/2020

CESSIONE SAMB. Spunta il nome di Domenico Serafino!

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. La Sambenedettese è a un passo dalla vendita. Anzi, secondo alcuni beninformati, un acconto avrebbe già avviato il passaggio di consegne. A chi? Il nome che ha avuto più riscontri in queste ore è quello di Domenico Serafino, sul quale sono piovuto conferme da chi è molto vicino alla proprietà. ...leggi
14/05/2020

Vagnoni duro: "Promossa la prima in classifica? Non è giusto"

"Non approvo l'orientamento di promuovere la prima in classifica e lo avrei detto anche se non avessimo subito il sorpasso in vetta all'ultima giornata prima della sospensione. Con otto gare da disputare e distacchi minimi sarebbe ingiusto emettere verdetti". L'idea che il Consiglio Federale conceda il via libera alla promozione in C delle capolista dei nove gironi non piace a...leggi
14/05/2020

Ascoli Calcio, scatta la demolizione della mitica Curva Sud!

ASCOLI PICENO. A 46 anni dalla costruzione viene demolita la curva Sud dello stadio Del Duca. Le operazioni sono iniziate questa mattina. Sulla carta un ‘intervento urbanistico’ come un altro, tra l’altro di un luogo chiuso al pubblico ormai da anni, quindi teoricamente di scarso impatto sociale. Ma la realtà è diversa. Molto diversa. E’ fuori di du...leggi
11/05/2020

Campi neutri per la ripartenza in A, c'è anche il Riviera Delle Palme!

Tra le ipotesi sulla ripartenza della Serie A, resta ancora in piedi quella che riguarda la disputa delle restanti partite in campo neutro, nelle zone meno colpite dal Covid 19. Le gare, comunque vada, saranno a porte chiuse. Secondo quanto riportato da La Repubblica, sarebbe già stato stipulato un accordo con impianti di Serie B idonei ad ospitare una partita di Seri...leggi
08/05/2020

Silva: "In 50 anni mai visto uno stop così. Riprendere? Credo di no"

Ascolano, da gennaio sulla panchina della Vastese (Serie D, gir.F), l'ex bandiera dell'Ascoli Calcio Massimo Silva (foto) sta a casa come tutti per l'emergenza Coronavirus."Sportivamente parlando è un vero peccato – racconta in un'intervista a Il Resto del Carlino - avevo trovato l’intesa con i ragazzi e l...leggi
05/04/2020

Spadoni: "Ecco come 'salvare' la stagione in caso di stop definitivo"

Non ha bisogno di presentazione Giulio Spadoni (foto), ex Dg e Ds di Maceratese, Fermana, Ancona, Sambenedettese e di altre società sia di Serie C che nel mondo dei Dilettanti, nella stagione corrente è uomo mercato della Sangiorgese. Nel suo settore, Spadoni, sambenedettese doc, è uno dei più bravi e preparati. Direttore, co...leggi
03/04/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,11126 secondi