Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

La mano di Claudio Cicchi: Castelnuovo Vomano primo in Abruzzo!

Lui (responsabile dell'area tecnica) e mister Guido Di Fabio stanno dominando l'Eccellenza abruzzese. "Seguo i campionati delle Marche: mi fanno impazzire gli attaccanti Nociaro dell'Atletico Azzurra Colli e Verdesi del Porto d'Ascoli"

(di Giulia Santarelli) - Il Castelnuovo Vomano sta dominando il campionato di Eccellenza in Abruzzo (vedi la classifica). Dopo la prima giornata del girone di ritorno la squadra neroverde, infatti, guida la classifica con ben 8 lunghezze di vantaggio nei confronti dell'Alba Adriatica e del Lanciano. Un ruolino di marcia inatteso per una matricola che sta sbalordendo un po' tutti per il gran gioco che riesce ad esprimere. Gli artefici di questo miracolo calcistico sono due grandi uomini di calcio come il tecnico Guido Di Fabio e il Responsabile dell'Area Tecnica Claudio Cicchi (foto) che gia' alcuni anni fa ottennero una memorabile promozione con la Maceratese. Della squadra dello scorso anno, che ai playoff aveva conquistato il salto di categoria, sono rimasti solo due giocatori, il portiere Cattenari e il centrocampista Porrini. Una squadra, quindi, completamente nuova che sin dalle prime giornate ha dimostrato di poter recitare un ruolo importante in questo campionato.
Oggi (30 Dicembre) e' in programma a Castelnuovo Vomano l'amichevole tra la squadra di Di Fabio e il San Nicolo' Notaresco che guidano con successo i rispettivi campionati di Eccellenza Abruzzo e Girone F di Serie D.

"Sia noi del Castelnuovo Vomano che il San Nicolo' Notaresco - dice Claudio Cicchi - stiamo vivendo un momento esaltante ma entrambe le squadre non si fanno illusioni perche' il cammino e' ancora lungo ed irto di difficolta'. Sono contento, comunque, per Roberto Vagnoni, mio compaesano ed amico, che si sta togliendo grandi soddisfazioni dopo le stagioni vissute a Jesi e Castelfidardo. Un tecnico che conosce il mestiere come pochi e che merita palcoscenici piuì importanti dato che nei dilettanti ha gia' vinto diversi campionati".

Con Di Fabio lei, invece, forma una coppia ormai piu' che affiatata e vincente.
"Guido e' un grande allenatore e un grande uomo, con lui e' un piacere lavorare. Penso che abbia tutti i requisiti per allenare tra i professionisti. A Castelnuovo Vomano abbiamo trovato una societa' eccezionale con un Presidente come Giancarlo Di Flaviano ed un patron come il dott. Umberto Marini che sono persone degne della massima stima. Il gruppo poi e' fantastico, un mix di giovani e meno giovani, che hanno sposato la nostra causa con la massima professionalita'".

Nell'ultimo turno avete superato il difficile ostacolo del Lanciano pareggiando a reti bianche in casa frentana per piu' di un'ora in inferiorita' numerica. 
"Venivamo da 9 vittorie consecutive, per loro era una partita decisiva per riaprire un po' il discorso promozione ma a noi ci stavano bene due risultati su tre. Se non ci fosse stata l'espulsione di Foro', uno dei nostri giocatori piu' bravi ed esperti, probabilmente sarebbe finita diversamente. Noi in 18 partite abbiamo subito solo 6 gol e quel giorno mancavano anche i nostri due difensori centrali, Terrenzio e Casimirri, nonostante tutto abbiamo retto alla grande contro un avversario che voleva a tutti i costi vincere".

A questo punto avete gia' la promozione in tasca...
"Sicuramente abbiamo fatto un bel passo in avanti ma dobbiamo rimanere sempre con i piedi ben piantati per terra, il girone di ritorno e' un altro campionato e non possiamo permetterci di mollare. Il Lanciano, l'Alba Adriatica, la Torrese sono squadre molto forti per cui dobbiamo mantenere alta la concentrazione sino alla fine".

Lei conosce molto bene la Serie D e i campionati dilettantistici marchigiani che ha vinto piu' volte. Ci puo'aiutare a dare un giudizio partendo dalla Serie D?
"Il San Nicolo' Notaresco, come ho gia' detto merita il primo posto in classifica, la squadra gioca un gran calcio. Sicuramente la perdita dell'esperto portiere Ginestra, approdato alla Fermana, si fara' sentire ma Roberto Vagnoni sapra' trovare il degno sostituto. E poi c'e' Sansovini che fa ancora la differenza. Il Matelica nelle ultime settimane sta facendo benissimo mentre nella prima parte del campionato ha deluso. La Recanatese ha un organico che fa paura. Pera, Borrelli, Raparo, Titone, Pezzotti e non ultimo il talentuoso centrocampista Lombardi sono giocatori di categoria superiore. Sino ad ora però ha un po' tradito le aspettative dei tifosi giallorossi. Il Montegiorgio dell'amico Baldassarri e' la sorpresa piu' piacevole. Ha una difesa di ferro e gioca ottimamente. Mirko Cudini sta svolgendo un gran lavoro a Campobasso ma non mi meraviglia perche' e' davvero bravo. Il P.S.Elpidio ultimamente non e' stato molto fortunato ma Eddy Mengo sa il fatto suo e sono convinto che riuscira' a raggiungere la sospirata salvezza. Sono contento che stiano facendo bene sia Maio che Ruzzier. Il primo io e Guido Di Fabio lo abbiamo scoperto nel Cupello tenendolo due anni a Martinsicuro. E' un attaccante destinato ad un radioso avvenire. Ruzzier lo abbiamo rilanciato a Martinsicuro. Un gran bravo ragazzo ed un ottimo giocatore. Il Tolentino ha una grande societa' alle spalle e un vivaio di primissimo piano. Merita sicuramente molto piu' dell'attuale classifica".

In Eccellenza l'Atletico Gallo e' inaspettatamente in cima alla graduatoria.
"Ho visto la capolista sabato scorso a Porto d'Ascoli. Ottima squadra con un Ridolfi che sembra tornato quello di un tempo quando incantava con la Vis Pesaro ma mi ha impressionato favorevolmente anche il Porto d'Ascoli che ha uno degli allenatori piu' preparati della categoria, Domenico Izzotti. Con lui in panchina la societa' rivierasca puo' lottare per le prime posizioni. Anche perche' ha un Verdesi ed un Napolano che poche squadre possono permettersi. Ma secondo me una delle favorite resta l'Anconitana perche' pur essendo in ritardo di 6 punti ha tutto per tentare il salto di categoria: societa', tifosi ed organico. E non dimenticherei il Castelfidardo che ha un ottimo allenatore come Maurizio Lauro che ho avuto nell'Ascoli. Davanti ha Galli e Shiba che formano una gran coppia".

Nel Girone B di Promozione?
"L'Atletico Ascoli ha messo una seria ipoteca sul successo finale di questo campionato. Filippini ha costruito un vero gioiello ma la Maceratese e la Civitanovese pur essendo distaccate meritano il massimo rispetto. Sono entrambe molto forti e sino all'ultimo renderanno la vita difficile alla compagine ascolana".

Nel Girone D di Prima categoria?
"Il Castignano sembra la piu' accreditata alla promozione, sono anni che sta facendo grandi campionati ma vedo molto bene anche il Centobuchi di Bucci, il Rapagnano, il Monsampietro e la Cuprense. Sara' una bella lotta".

Lei che ha sempre avuto un grande fiuto per i giovani talenti ci puo' fare qualche nome di quello che ha visto qui nelle Marche?
"In Serie D, l'ho gia' detto, Lombardi della Recanatese su tutti, Alighieri del Montegiorgio, Cancelli del San Nicolò mentre in Eccellenza mi fanno impazzire gli attaccanti Nociaro dell'Atletico Azzurra Colli e Verdesi del Porto d'Ascoli".

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da Giulia Santarelli il 30/12/2019
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10565 secondi