Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


image host

image host

Micari: "Per l'Elfa il momento verità. Crediamo in questi ragazzi"

Il diesse della compagine tolentinate invita a mantenere i piedi per terra in vista di alcune gare che potrebbero indirizzare definitivamente la stagione

TOLENTINO. Una vittoria che può lasciare un segno decisivo sulla stagione, quella ottenuta sabato scorso nel girone F di Seconda categoria, dall'Elfa Tolentino sul campo della Folgore Castelraimondo. Il successo della squadra di mister Eleuteri, che ha portato ad 8 punti il vantaggio sulla rivale, potrebbe aver indirizzato in maniera decisa un torneo che per due terzi ha vissuto sull'appassionante testa a testa tra le due compagini. Le valutazioni sul campionato in compagnia di Biagio Micari (foto) direttore sportivo dell'Elfa Tolentino.

Un risultato positivo che potrebbe aver spezzato definitivamente l'equilibrio fra le due squadre. Condivide direttore?
“Speriamo sia così. Indubbiamente una vittoria pesante ottenuta in casa della diretta rivale, a livello morale e di classifica è quanto di meglio ci si potesse attendere. E' un segnale importante anche per le altre compagini del girone, anche se restano ancora tante partite nelle quali tutti avranno qualcosa per cui lottare e sarà fondamentale non abbassare la guardia”.
Lei giustamente predica calma e concentrazione e, visti i risultati, sembra che i calciatori abbiano recepito in pieno il messaggio della società.
“Disponiamo di un organico formato da ottimi ragazzi, prima che bravi calciatori. Al di là delle qualità personali, voglio sottolineare la grande serietà e l'impegno che tutti stanno mettendo in questo campionato. Siamo ancora imbattuti e questo nostro percorso è figlio di un atteggiamento positivo, trasmesso al gruppo dal grande lavoro di un tecnico giovane ma molto preparato come Claudio Eleuteri, sempre ispirato a voler fare di più e migliorare. Ora non dobbiamo far altro che guardare avanti con la mentalità di sempre, altrimenti le nostre avversarie saranno li pronte a ricordarci, alla prima occasione, che non abbiamo fatto ancora nulla”.

Il vantaggio comunque è notevole e probabilmente le prossime gare saranno molto indicative sul futuro. E' d'accordo?
“Il calendario ci propone nelle ultime giornate degli scontri in trasferta con squadre in lotta per la zona play off. Resta inteso che il vantaggio è notevole e se prima del tour de force finale riuscissimo a fare dei punti pesanti, potremmo davvero guardare al futuro con maggiore fiducia. Ma dobbiamo vivere alla giornata ed affrontare ogni impegno al massimo delle nostre possibilità, continuando ad avere il massimo rispetto per tutti gli avversari, ora ancora di più, perchè sappiamo le motivazioni che scattano quando ci si confronta con la capolista. ”.
Nei prossimi tre turni avrete Abbadiense e Juve Club in casa e Caldarola in trasferta, pensa che potreste dare davvero un colpo decisivo alla stagione?
“E' chiaro che se manteniamo alto il livello di attenzione e affrontiamo i prossimi impegni con grande determinazione, si potrebbero aprire delle prospettive molto interesanti. Dovremo però essere molto attenti: l'Abbadiense è una squadra in gran forma reduce da diversi risultati utili, il Caldarola non ha ancora perso le speranza di agguantare le squadre che la precedono, e dispone di un giocatore molto pericoloso come Duca (che conosco benissimo), e con la Juve Club parliamo sempre di una stracittadina che, come sappiamo, sfugge sempre a tutti i pronostici. Quindi massima attenzione”.
Cosa si sente di dire ai suoi ragazzi ora che avete superato uno scoglio tanto importante e potrebbero spalancarsi le porte di un sogno?
“Dico di non mollare e di lottare come hanno fatto dal primo giorno e di non credere nemmeno per un momento che ora sia tutto facile. Bisogna continuare a sacrificarsi anche perchè sarebbe davvero un peccato se, per superficialità o mancanza di umiltà, dovessimo buttare via tutto ciò che di buono abbiamo fatto fino ad oggi. Ma credo di conoscere bene questi meravigliosi ragazzi e so quanto ci tengano a regalare, alla dirigenza ed ai nostri tifosi, una grande soddisfazione e sono perciò convinto che non arretreranno di un millimetro!”.

 

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 03/02/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Carducci (CSKA Amatori): "Il campionato non va annullato"

CORRIDONIA. "Sono in questa società da quando io e i miei dirigenti l’abbiamo fondata nel 2010, sono passati quasi 10 anni e insieme ne abbiamo passate tante dalla Terza categoria alla Seconda all’unione con gli Amatori al salto in Prima categoria; dalle difficoltà societarie a quelle economiche ho sempre avuto i miei dirigenti al mio fianco e insieme negli anni abbiam...leggi
01/04/2020

Calcio e solidarietà. Sacchi: "Chiesanuova ha un cuore grande!"

CHIESANUOVA. Nonostante le innegabili difficoltà che tutti stiamo vivendo in questo periodo storico, non si ferma il grande cuore e la voglia di lottare, anche per chi ha più bisogno, da parte del Chiesanuova Calcio. La società biancorossa si è infatti fatta promotrice di un’iniziativa solidale molto interessante, della quale abbiamo parlato co...leggi
01/04/2020

Eleuteri: "Ingiusto annullare 3/4 di campionato già disputato"

TOLENTINO. Con il +14 in classifica sulle avversarie ancora un paio di giornate e l'Elfa Tolentino di Claudio Eleuteri (foto) avrebbe messo in tasca il campionato di Seconda categoria F volando in Prima categoria. E invece il Coronavirus ha bloccato i sogni di gloria. "E' evidente che, non solo per quanto dimostrato in campo ma anche e soprattutto perc...leggi
31/03/2020

Poggi (Montecosaro): "Disponibili a giocare anche d'estate alla sera"

"E' un mese che siamo senza calcio anche se in questo momento è difficile pensarci e con l'occasione faccio le mie più sentite condoglianze a chi ha perso le persone care e ringraziare chi si sta adoperando per farci venire fuori da questa situazione".Emanuele Poggi (foto), allenatore del Montecosaro, dice la sua su questo momento di stop fo...leggi
31/03/2020

Pasquali (Casette Verdini): "Giocare fino all'estate? Si può fare"

Scrivi Casette Verdini e leggi Paolo Pasquali (foto) presidente e anima del futbol maceratese che come tutti sta vivendo un'astinenza forzata di calcio da più di un mese. "All'inizio senza calcio, specie la serie A, è stato un riposo mentale, vedere ogni domenica le polemiche sui rigori, Var, fuorigioco ... ma adesso inizia una crisi di astinenza....leggi
30/03/2020

Tolentino, Romagnoli: "Auspico la ripresa del campionato a maggio"

TOLENTINO. Anche il Tolentino, come tutte le altre società marchigiane, aspetta l'evolversi dell'emergenza del Coronavirus. "Siamo in una situazione a dir poco drammatica, quasi un incubo – sottolinea il presidente Marco Romagnoli (foto) a Il Resto del Carlino – in cui la salute delle persone e l’emergenza sanitaria vengono ovviamente p...leggi
25/03/2020

Tolentino, dal coma al campo: il ritorno di Paolo Tortelli

TOLENTINO. «Non mi sono mai arreso, anche se ci sono stati momenti difficili. Ma piano piano ho capito che avrei ripreso in mano la mia vita». Paolo Tortelli, calciatore del Tolentino, ricorda le conseguenze di quel periodo dopo l’incidente di gioco avvenuto a dicembre, la sua battaglia e tenacia ricordano quella che l’Italia sta combatt...leggi
18/03/2020

Civitanovese, lo sfogo di De Filippis: "Vi racconto la verità"

CIVITANOVA MARCHE. All'indomani della separazione, l'ormai ex tecnico della Civitanovese Davide De Filippis (foto) si affida ai canali social per pubblicare un lungo comunicato nel quale colpisce duramente il presidente Mauro Profili e parte della dirigenza raccontando quella che sarebbe la verità su un rapporto che era comprome...leggi
15/03/2020

La Civitanovese saluta De Filippis: il nuovo tecnico è Massimo Ciocci

CIVITANOVA MARCHE. Lo stop di Davide De Filippis e il suo rientro nel Lazio per l'emergenza coronavirus ha spinto la società della Civitanovese a cercare un nuovo allenatore. La scelta in vista della ripresa dell'attività agonistica è ricaduta su un nome di prestigio come il corridoniense Massimo Ciocci (foto). Ind...leggi
14/03/2020

"Diffidate il virus". Anche la Curva Just Macerata fa la sua parte

MACERATA. Anche il tifo della Maceratese si fa sentire in questo periodo di vera emergenza. La Curva Just Macerata, dopo aver mandato un chiaro messaggio di incoraggiamento agli impegnatissimi operatori sanitari, ha iniziato una raccolta fondi per i presidi ospedalieri marchigiani.In questo momento critico, la Curva Just Macerata vuole fare la sua parte! ...leggi
13/03/2020

Cluentina da esempio: soldi delle multe donati all'ospedale di Ancona

MACERATA. Tra i tanti esempi positivi durante questo difficile periodo spunta il piccolo ma meraviglioso gesto dei ragazzi della Cluentina, che hanno donato i soldi delle multe di tutto l'anno all'Ospedale di Ancona. 170 euro, una somma piccola, ma che dimostra la volontà di questi ragazzi di dare una mano a chi è ...leggi
11/03/2020

Profili: "Lo stop di De Filippis? Le riteniamo dimissioni"

CIVITANOVA MARCHE. La decisione del tecnico Davide De Filippis di sospendere gli allenamenti per l'emergenza coronavirus (leggi articolo) sembra aver lasciato stupore all'interno della società della Civitanovese. Il presidente rossoblù Mau...leggi
09/03/2020

Pancotto: "Cristallizzare le classifiche sarebbe ingiusto"

Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera inviata da Frediano Pancotto (foto), direttore sportivo del Montecosaro, che esprime la propria opinione sull'ipotesi di cristallizzare le classifiche. "Ho letto con stupore delle ipotesi per come portare al termine la stagione calcistica, il più piccolo dei problemi in una situazione nazionale drammatica ...leggi
08/03/2020

Gli Ultras Montefano 1972: "Sospensione piuttosto che porte chiuse"

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato del Gruppo Ultras Montefano 1972 in merito all'ipotesi lanciata nei giorni scorsi dalla stampa su un possibile proseguimento dei campionati dilettantisci a porte chiuse. IL NOSTRO "NO"Crediamo che in un momento emergenziale come quello che il nostro paese sta vivendo, la priorit&...leggi
08/03/2020

Civitanovese, De Filippis: "Emergenza Coronavirus, io mi fermo"

CIVITANOVA MARCHE. L’allenatore della Civitanovese Davide De Filippis (foto) non intende portare avanti la preparazione della squadra in quanto “non esistono condizioni di sicurezza”. La decisione sorprende un po’ tutti in quanto la squadra in questi ultimi giorni si è regolarmente allenata a cominciare da lunedì con una seduta atletica cur...leggi
07/03/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,19009 secondi