Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

ECCELLENZA pronta a partite nel segno delle grandi firme!

Si presenta più che mai avvincente la nuova edizione del massimo torneo regionale a 18 squadre, ricco di giocatori dal passato illustre destinati a elevare il livello qualitativo e ad assicurare spettacolo

Dalle 224 presenze in A di Andrea Lazzari ai 53 gol di Salvatore Mastronunzio in B, dove Simone Rizzato ha giocato 419 partite, senza dimenticare il segno lasciato tra i professionisti da Marco Mallus e i gol a raffica tra C e D di Vito Falconieri, Enrico Bartolini, Giordano Napolano e Henri Shiba. Si presenta più che mai avvincente la nuova edizione dell'Eccellenza a 18 squadre, ricca di giocatori dal passato illustre destinati a elevare il livello qualitativo e ad assicurare spettacolo. 

Le magie di Lazzari
Il vero top player è il 35enne fantasista bergamasco, arrivato alla Vigor Senigallia a dicembre, che ha potuto fornire solo un saggio delle proprie potenzialità nella scorsa stagione, interrotta a marzo dal Coronavirus. Cresciuto nell'Atalanta, il suo curriculum è impreziosito da altre otto stagioni in Serie A, di cui tre col Cagliari, due a testa con Udinese e Fiorentina e una al Carpi, e da sei in B con Cesena, Piacenza, Grosseto, Bari e Pisa. L'apice lo raggiunse nel 2010 grazie alla convocazione in Nazionale nel match contro la Costa d'Avorio, ma il suo percorso in azzurro vanta anche 9 presenze e 2 reti nell'Under 21.

Il fiuto di Mastro
Il bomber più temibile è il 41enne trascinatore del Montefano che fece faville in Serie B con l'Ancona realizzando 38 reti in due stagioni prima di essere acquistato dal Siena, allora guidato da Antonio Conte. La Vipera ha morso in C, dove segnò 60 gol vestendo le maglie di Fermana, Frosinone, Foggia, Spezia e Gubbio. Per lui sarà il quarto campionato tra i dilettanti: dopo aver contribuito da capitano all'ascesa dell'Anconitana dalla Prima Categoria all'Eccellenza, ha reso possibile con prodezze in serie l'ultimo brillante campionato del Montefano che spera di ripetersi.

Da Rizzato a Mallus
Il valore aggiunto dell'Atletico Gallo sarà di nuovo Rizzato che ha collezionato 13 stagioni in C, di cui 4 con la Reggina, 4 col Trapani, 2 col Torino e una ciascuna con Catanzaro, Ancona e Avellino. Oltre al 37 enne centrocampista, il tecnico Gastone Mariotti può disporre dell'ariete Enrico Bartolini, che ha inanellato 171 gol in una carriera spesa tra C e D, e del fantasista Giacomo Ridolfi, ex Carpi e Santarcangelo. Da settembre il compito di trascinare l'Anconitana spetterà a Vito Falconieri, altro volto noto dei palcoscenici professionistici. In Serie A debuttò col Catania regalandosi la soddisfazione di segnare uno straordinario gol contro il Napoli, prima di timbrare 4 volte il cartellino in B con Ascoli e Crotone e di alzare la voce in C1 con Reggiana, Gubbio, Pavia e Santarcangelo. Si candida a un ruolo da protagonista assoluto il Porto d'Ascoli che ha aggiunto la forza fisica di Shiba alla classe di Napolano (entrambi classe '88) componendo un tandem offensivo straordinario per l'Eccellenza. L'ex capitano del Castelfidardo ha segnato 67 volte in D, dove l'estroso fantasista ha colpito in 85 occasioni: insieme giocarono nel 2012/13 risultando tra i protagonisti della Samb promossa in C2. Il Grottammare ha invece blindato il reparto arretrato con Marco Mallus, dal 2013 al 2016 capitano dell'Ancona guidata da Cornacchini che centrò il primo posto in D prima di piazzarsi sul sesto e quarto gradino in C sfiorando i playoff. Il 38enne difensore ha toccato la Serie A col Treviso e giocato oltre 300 partite tra i professionisti evidenziando innate doti da leader. Non passa inosservato nemmeno il colpo del Valdichienti, assicuratosi il 35enne centrocampista Alessandro Borgese, a lungo in C con Ancona, Sassuolo, Monza, Foligno e Perugia. Un colpo prestigioso in mediana è stato sparato pure dall'Atletico Ascoli che ha ingaggiato Davide Raffaello, fino allo scorso anno in C col FeralpiSalò e con trascorsi in B nel Trapani. La matricola guidata da Filippini possiede altre pedine di spicco in attacco, dove Gragnoli (ex Ascoli), Filiaggi (ex Piacenza) e Giovannini (ex Taranto) promettono scintille.

Nella foto (in senso orario): Lazzaro, Mastronunzio, Shiba, Rizzato
(FONTE: CORRIERE ADRIATICO) 

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 11/08/2020
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,10321 secondi