Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI     DIRETTA

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


Dilettanti in crisi? Lucarelli ammette che i pro vivono sulla Luna

Le dichiarazioni dell'ex bomber ed attuale allenatore della Ternana la dicono lunga sullo scollamento tra un super professionismo milionario ed una realtà molto diversa per tutte le altre componenti del pianeta calcio

E’ certamente un’ovvietà ma siamo tutti ben consapevoli che il calcio dilettantistico è in crisi profonda. Il Covid-19 ha finito per dare il colpo di grazia ad un movimento già in grossa difficoltà, sia a livello economico che organizzativo. Da quasi un anno ormai la stragrande maggioranza delle squadre non affrontano gare ufficiali (Prima, Seconda, Terza categoria, giovanili, ecc...) e chissà quanto si dovrà aspettare ancora per tornare alla normalità.

Anche in una contingenza difficile come questa, non cessa purtroppo nel nostro paese la strana voglia di generalizzare. In Italia quando si parla di calcio lo si fa sempre in maniera superficiale, con banalità e luoghi comuni che creano solo danni a tutto il sistema. E’ triste da ammettere, ma per la maggioranza dei nostri connazionali il calcio è solo quello professionistico, milioni di euro, trasferimenti a cifre assurde, ville da sogno, veline affamate di pubblicità e via di questo passo. Quattro arbitri, Var, e gol-line tecnology, discussioni sui centimetri del fuorigioco e presunti errori arbitrali. Che ne sanno queste persone (purtroppo la maggioranza), che dopo la Promozione l’arbitro è da solo e non ci sono nemmeno gli assistenti. Tecnologia neanche a parlarne, impianti spesso obsoleti e con norme igieniche da terzo mondo. Campi di gioco che nella maggior parte dei casi, specie in inverno, rischiano continuamente l’impraticabilità. Soldi pochi, a volte nemmeno quelli promessi, tanta passione e voglia comunque di andare avanti, superando difficoltà, intoppi, tamponi, regole e soprattutto correndo dei grossi rischi a livello personale. Non parliamo solo di calciatori, ma anche di dirigenti e di giovani arbitri desiderosi di portare avanti la loro passione.

In tutto questo discorso si inserisce una dichiarazione rilasciata al Corriere dello Sport, che forse molti di voi hanno già visto su Facebook, di Cristiano Lucarelli (foto). L’ex bomber di Livorno, Napoli, Atalanta, Valencia, Torino ed anche con diverse presenze nella Nazionale azzurra, negli ultimi giorni ha scoperto qualcosa che noi sappiamo da sempre. Pur essendo per tradizione, provenienza e cultura, piuttosto attento alle situazioni difficili, solo da poco tempo sembra essere sceso sul pianeta Terra. L’amara constatazione che possiamo fare è solo una, se lui che viene dalla Livorno operaia si accorge solo ora della situazione del calcio minore, figuriamoci come stanno messi gli arci-pluri-miliardari delle squadre metropolitane o addirittura gli assi stranieri della Serie A. A loro un caloroso saluto di benvenuto sul pianeta Calcio Dilettanti, augurando a tutti che l’epoca delle vacche grasse possa non finire mai, altrimenti se dovessero davvero fare i conti con la realtà non sappiamo proprio dove andrebbero a sbattere la testa.

Di seguito le parole di Cristiano Lucarelli.
"Da poco ho scoperto che i ragazzi che vengono ad arbitrarci in Serie C prendono 120 euro a partita. Se va bene e ne fanno quattro in un mese, racimolano meno di 500 euro. Sono ragazzi che lavorano, a volte costretti per questo a fare sacrifici e a saltare gli allenamenti. Ecco, da quel momento il mio atteggiamento verso gli arbitri è cambiato radicalmente. Adesso ho un ben altro rispetto. Quando ero giocatore ci mettevo la faccia, ero il riferimento dei compagni, era compito mio dire due cose pure all'arbitro se occorreva. Ma quelli erano arbitri al top, professionisti diciamo. Ora vedo questi ragazzi e capisco che il loro mondo è diverso".

 

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 04/12/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Fioravanti: "Atletico Azzurra Colli sempre orgoglioso e costante"

Il pareggio con l’Atletico Ascoli (0-0), nella prima giornata di campionato, ha donato morale e vigore all’Atletico Azzurra Colli. Manuel Fioravanti (foto Fabrizio Ottavi), storico baluardo della società rossoblu insieme al padre - il presidente Giovanni Fioravanti - ha analizzato per noi di Marcheingol.it l’incontro pone...leggi
13/04/2021


Il 5 Marzo decisione definitiva sul campionato di Eccellenza

Nella giornata di oggi durante la trasmissione "Campioni del Mondo" in onda su Radio2, il presidente della FIGC Gabriele Gravina (foto) ha rilasciato delle importanti dichiarazioni in merito alla ripresa dei campionati di Eccellenza. Queste le sue parole: "La situazione dei dilettanti mi preoccupa tantissimo e non a caso nel prossimo Consiglio Federale ...leggi
27/02/2021

L'INTERVISTA. Candellori a tutto Campobasso: "Mi mancano i tifosi..."

Un sambenedettese primo in classifica. E' Kevin Candellori (vedi scheda), centrocampista classe 1996, che sta vivendo il primato con la maglia del Campobasso. Candellori è alla sua seconda stagione in Molise: 4 gol l'anno scorso, 5 finora. E domani la sua squadra sarà impegnata ad Agnone nel turno infrasettimanale. Candell...leggi
23/02/2021


Promozione e Prima categoria: non sembra esserci la volontà di partire

Si è svolta questo pomeriggio, mediante collegamento sulla piattaforma Cisco Webex, la riunione programmata tra i rappresentanti del Comitato Regionale e le società di Promozione e Prima categoria. Da quanto è emerso dalla discussione sembrerebbero ridotte al lumicino le possibilità di riprendere l’attività agonistica in...leggi
11/02/2021

Attesi i pareri di CONI e FIGC prima di dare il via all'Eccellenza

Dalla riunione svolta ieri (mercoledì 10 febbraio) in videoconferenza tra la Figc Marche, rappresentata dal numero uno Ivo Panichi (foto), e i club dell’Eccellenza regionale è emersa sostanzialmente la voglia da parte di tutti di farsi trovare pronti. Nell’ottica della ripartenza su cui la Lega Naziona...leggi
11/02/2021

Riunione Comitato - Società di Eccellenza: ripartenza più vicina

Filtra ottimismo su una eventuale ripartenza del campionato di Eccellenza. Dalla riunione in corso tra il presidente del Comitato Marche Ivo Panichi e le società del massimo torneo regionale, trapela la volontà di proseguire la stagione. Secondo quanto esposto da Panichi, il campionato di Eccellenza acquisterebbe valenza nazion...leggi
11/02/2021


Carlo Mazzone sbarca su Twitter a 83 anni!

Carlo Mazzone è uno degli allenatori amati del calcio italiano e ora è anche su Twitter. Il nipote ha creato il profilo dell’ex tecnico di Roma, Ascoli, Brescia e Bologna. Le foto pubblicate velocemente hanno fatto incetta di like e commenti. Sono state pubblicate delle splendide foto di Mazzone in veste di allenatore, ma anche di nonno e bi...leggi
03/02/2021

Che succederà in Eccellenza? Sono 3 gli scenari possibili

Il Consiglio direttivo della Lega Nazionale Dilettanti in programma venerdì potrebbe decidere le sorti stagionali dell’Eccellenza (e di riflesso anche del resto delle categorie regionali). Dal summit che il presidente Cosimo Sibilia terrà con i rappresentanti dei Comitati Regionali, potrebbero emergere sostanzialmente tre sc...leggi
02/02/2021

Panichi: "Obiettivo voltare pagina. Dialogo aperto con tutti"

Primo giorno di lavoro per la nuova dirigenza del Comitato Regionale Marche della LND. Fissata infatti per oggi la riunione che darà il via ufficiale al mandato del Presidente Ivo Panichi (foto), vincitore al primo turno della contesa elettorale svoltasi sabato scorso. Con il neo eletto Presidente abbiamo voluto fare un punto della situazione in...leggi
13/01/2021


Ivo Panichi sbanca al primo turno: eletto presidente della FIGC Marche

Ivo Panichi (foto) vince al primo turno ed è il nuovo Presidente del Comitato FIGC delle Marche. Il dirigente ascolano ha raccolto 204 voti. Molto distanziati gli sfidanti: Angelo Camilletti si ferma a 113, il presidente uscente Paolo Cellini a 76. Una riflessione: la 'novità' rappresentata da Camilletti non...leggi
09/01/2021

Panichi: "Al fianco delle società condividendo le loro esigenze"

Mancano due settimane alla data fissata dalla Federazione per lo svolgimento delle Elezioni per il rinnovo delle cariche nel Comitato Regionale Marchigiano. Sarà una corsa a tre, che in questi giorni sta vivendo i suoi momenti cruciali, e vede al centro dell’interesse le varie società disseminate sul territorio regionale. Abbiamo voluto sentire il punto di v...leggi
24/12/2020


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,07579 secondi