Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


image host

Mannucci, dalla Toscana per amore: "Ricambierò la fiducia del Pioraco"

L'attaccante pisano, stabilitosi a Matelica da quasi due anni, spera di dare un contributo importante alla società giallorossa

PIORACO. Arriva dalla Toscana, esattamente da Bientina provincia di Pisa, il nuovo bomber della Mancini Ruggero Pioraco, si chiama Marco Mannucci (foto) ed è stato autore di una doppietta nella gara di sabato scorso. E’ arrivato solo un pareggio contro l’ottimo San Biagio, ma i giallorossi hanno dimostrato di poter dire la loro anche quest'anno nel girone C Prima categoria.

La domanda è d’obbligo: cosa ci fa un pisano nell’entroterra maceratese?
“Sono arrivato da un anno e mezzo, ho la mia compagna che è di Matelica, e ho deciso di stabilirmi qui con lei. Purtroppo a causa del Covid negli ultimi due anni non ho avuto modo di giocare, mi sono allenato per conto mio ed alcuni amici hanno parlato di me ai dirigenti del Pioraco. Ad agosto ho iniziato la preparazione e dopo due settimane ho avuto la certezza della permanenza. Mi ha fatto piacere e spero di ricambiare al meglio la fiducia della società”.
Nonostante tu abbia solo 25 anni hai già alle spalle una carriera molto importante.
“Ho sempre giocato in Toscana tra Eccellenza e Serie D con squadre come Cenaia, Figline Vald’Arno e Massese, sono stato fermato anche da un problema fisico e poi è arrivata la pandemia, era un sacco di tempo che non giocavo una gara ufficiale. Aver ripreso con due reti mi fa ben sperare per un recupero piuttosto veloce dopo la lunga sosta”.

Una gara, quella si sabato, che forse lascia un pochino di amaro in bocca in casa del Pioraco?
“Essere andati sul doppio vantaggio nel corso del primo tempo, forse ci ha illuso, probabilmente ci siamo tirati troppo indietro, ma comunque la squadra avversaria ha dimostrato di avere qualità. Alla fine il pari ci può stare, ma è chiaro che siamo usciti un pochino delusi dal campo”.
Che tipo di attaccante ti consideri e ricordi altre doppiette in carriera?
“Sono nato come seconda punta, ma ho sempre ricoperto senza grandi difficoltà tutti i ruoli d’attacco, sia da esterno che da centrale, mi adatto abbastanza facilmente. Doppiette ne ho realizzate diverse specie nelle giovanili, ma ne ricordo una molto importante con la maglia del Cenaia nel campionato di Eccellenza Toscana”.
Come ti sei ambientato a Pioraco, ambiente notevolmente più piccolo rispetto a quelli a cui eri abituato?
“Cittadina tranquilla che ha una grande passione per il calcio, ci fanno sentire importanti. La società è composta da brave persone con le quali condivido gli stessi valori, ci siamo trovati subito in sintonia. I compagni di squadra sono dei ragazzi con i quali è facile dialogare ed andare d’accordo, insomma l’ambientamento procede a meraviglia. Spero che qualche altro mio gol possa regalare delle gioie a tante persone che lo meritano veramente”.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 27/09/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



Maccioni: "Obiettivo del Montemilone Pollenza? Lottare con i migliori"

POLLENZA. Largo successo del Montemilone Pollenza nel girone C di Prima categoria, contro il Villa Musone la squadra di mister Fondati cala un poker molto eloquente. Mattatore della giornata, senza alcun dubbio, Lorenzo Maccioni (foto), autore di una fantastica tripletta. Tre gol sono sempre un avvenimento, ti era gi&ag...leggi
18/10/2021

Curzi, cuore di nonno: "I miei gol dedicati a lui, che non c'è più"

URBISAGLIA. Ha un legame speciale con l'Urbis Salvia, squadra di Urbisaglia. Ci ha giocato anche negli anni passati ed è tornato in questa stagione post Covid grazie anche all'ex presidente Maurizio Piccinini, "ho un legame speciale con lui, per me quasi un secondo padre...". Perchè il suo padre 'vero' è Fausto Curzi...leggi
08/10/2021


Il baby Emanuele Russo tra i super bomber della Promozione!

Nella classifica dei marcatori di Promozione B è in alto insieme a gente come Tittarelli, Gianfelice, Pantone, Cerbone, ma lui ha soltanto 20 anni e tra campionato e Coppa di gol ne ha fatti 5. Parliamo di Emanuele Russo (foto) che con la maglia della Civitanov...leggi
30/09/2021

Lo spogliatoio, il preparatore...i segreti della capolista Chiesanuova

Tre su tre in Promozione B, 9 punti per il Chiesanuova di Luca Travaglini (foto) che stacca di due le avversarie e prosegue la marcia al comando della classifica. "Siamo partiti tutti uniti per raggiungere un obiettivo, grazie anche a uno spogliatoio forte che è una famiglia che fa la differenza - racconta il mister al C...leggi
29/09/2021

"Ciao Nicola, vogliamo ricordarti così". Il dolore del Tolentino

"Ciao Nicola💜...Vogliamo ricordarti così, in un momento felice e spensierato insieme ai tuoi amici e compagni di squadra. L’U. S. Tolentino si stringe intorno alla famiglia Scisciani per la dolorosa perdita". Questo il saluto del club cremisi sui social a Nicola Scisciani, 12 anni, vittima di un incidente stradale sul tratto Abbadia di Fiastra-Mogliano....leggi
21/09/2021

L'onestà di Castellano: "La sconfitta del Trodica? Colpa mia"

Non è facile che un giocatore faccia "mea culpa", ma questo non riguarda Emanuele Castellano (foto), attaccante del Trodica. La sua squadra ha perso 2-0 contro il Monturano Campiglione e lui ci mette la faccia assumendosi le colpe per la sconfitta: "Mi prendo la responsabilità per le occasioni non sfruttate - ha detto a Il Resto ...leggi
15/09/2021


LA PROMOZIONE B VISTA DA... Martinelli: "Due big, ma vedo equilibrio"

La Promozione B vista da Martino Martellini (foto), ex tecnico del Corridonia. "Non c'è un'ammazza-campionato - sottolinea al Corriere Adriatico - anche se Civitanovese e Maceratese con acquisti azzeccati e allenamenti pomeridiani possono dire la loro rispetto ad altre formazioni. Oltre a queste due big inserisco Chiesanuova a Trodica, poi Atletico Centobuchi e ...leggi
31/08/2021

Il portopotentino Diego Allegretti terzo bomber di tutta la Serie D!

"Mai ho segnato come quest’anno a Gozzano (Novara) dove ho firmato 25 gol". L’attaccante portopotentino Diego Allegretti, un passato nella Maceratese, è il terzo bomber di tutta la serie D: in questa classifica è preceduto da Mario Chessa (Castellanzanese) che ha siglato 34 gol e da Nicolò Bruschi (Fiorenzuola) con 30 reti. Allegretti ha vinto d...leggi
26/06/2021

SERIE D. Guzzini: "La programmazione dei recuperi è stata discutibile"

E' la grande delusa della Serie D. Partita come una delle favorite ad inizio stagione ha chiuso il campionato a -6 dai playoff. Il presidente della Recanatese Adolfo Guzzini (foto), nome forte dell'imprenditoria nazionale ed internazionale, a Il Resto del Carlino analizza così l’annata. "Il Covid ci ha colpito proprio nel nostro momento migliore. Dop...leggi
22/06/2021

E Matelica si ritrova in Prima categoria... Le reazioni in città

MATELICA. Lo spostamento nel capoluogo dorico e il cambio di denominazione graduale della società biancorossa da Matelica ad Ancona-Matelica fino a diventare nel 2022-23 solo Ancona, ha causato non poche reazioni nella città dell'entroterra che nel giro di 48 ore ha cambiato completamente stato d'animo. La conferenza stampa alla Mole e l'annuncio successivo ...leggi
19/06/2021

Ecco l'Ancona Matelica, Mauro Canil presidente: alla base i giovani!

Progetto basato sui giovani, si chiamerà Ancona Macerata (diventerà Ancona il secondo anno) e avrà Mauro Canil alla guida. Ora è ufficiale (anche se pratiche burocratiche prima di fine mese non vedranno l'ok definitivo) con il Matelica che diventa Ancona Matelica e avrà come base il Del Conero e gli impianti c...leggi
15/06/2021

Colavitto: "Ho vinto la mia partita più importante contro il Covid"

"Dopo 23 giorni, di cui 15 nel modulo 1 (sala intensiva e semi-intensiva) del Covid Center di Civitanova Marche – ha scritto in un lungo post sui suoi social il mister del Matelica Gianluca Colavitto – ho vinto forse la partita più importante della mia vita. Quella contro un avversario invisibile, il Covid. Ma, come avviene nel calcio in cui le vitt...leggi
14/06/2021

CLAMOROSO! In Serie C nasce l'Ancona-Matelica

Matelica - Maceratese? Macchè. Mauro Canil (foto) punta sul capoluogo di regione ed ecco che potrebbe nascere Ancona - Matelica in Serie C. I contatti tra le due dirigenze sono ben avviati, l'operazione sarebbe possibile solo attraverso la doppia denominazione. Non è fattibile invece la fusione. Stefano Marconi ave...leggi
15/06/2021


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,14138 secondi