Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ancona


image host

Il Covid torna a far paura. Se il calcio chiude poi ripartirà?

In questo periodo tutti stanno dicendo la loro in merito ad una nuova impennata della pandemia. Non voglio sottrarmi a questa incombenza, visto che anche il mondo del calcio è al centro di discussioni, questa volta non prive di fondamento.

I bollettini giornalieri sull’andamento del Covid da alcuni giorni non ci lasciano tranquilli, c’è una recrudescenza del virus e le terapie intensive iniziano ad avere problemi, come era accaduto diversi mesi fa. Ovviamente tutto il mondo del calcio, specie quello dilettantistico, sta con le antenne dritte, in attesa di conoscere le decisioni che verranno prese a livello di Giunta Regionale, che poi si ripercuoteranno inevitabilmente su tutto il nostro vivere quotidiano. Vedremo se sarà necessario varare la zona gialla o se potremo ancora restarne ai margini. Quello che conta è che si possa continuare a vivere e lavorare in condizioni di sicurezza. Per farlo è necessario, ora più che mai, rispettare le regole. Chi ha fatto la vaccinazione, in parte ha assolto il suo compito, ma ciò non toglie che debba osservare i distanziamenti, uscire con la mascherina ed evitare, per quanto possibile, locali troppo affollati ed in generale assembramenti difficili da controllare.

Chi non si è vaccinato ha obblighi ancora maggiori, perché oltre a rispettare le regole appena descritte, deve anche continuamente far ricorso ai tamponi per dimostrare l’assenza della malattia. Ormai è risaputo, quando si salta qualche passaggio, oppure non si osservano le regole alla lettera, il virus ha campo libero e torna a colpire senza pietà. A livello regionale il caso più eclatante è quello del Comunanza, in testa al girone H di Seconda categoria, che ha già dovuto chiedere lo spostamento di due gare, per il focolaio che si è sviluppato dentro alla squadra e nel paese, che rischia di compromettere seriamente la stagione dei giallorossi. Un episodio emblematico, ma ce ne sono tanti altri al limite che potrebbero esplodere nel giro di poco tempo. Nessuno chiede di rinunciare a tutto, ma in questo momento storico è necessario convivere con delle precauzioni. A mio modo di vedere è giusto che: cerimonie, feste, sagre, manifestazioni culturali e gastronomiche si facciano e vadano avanti, ma allo stesso tempo è indispensabile che chiunque partecipi lo faccia con responsabilità ed attenendosi scrupolosamente ai protocolli emanati per combattere il Covid.

Tutti abbiamo vissuto sulla nostra pelle due anni di sofferenza, dai quali stiamo provando a tirarci fuori con grande fatica, per favore ora cerchiamo di non rovinare tutto per superficialità ed eccesso di sicurezza! Se il mondo del calcio dilettantistico dovesse chiudere i battenti ancora una volta, siamo così sicuri che troverebbe la forza di ripartire? Riusciremo tutti insieme a riprendere la marcia? Dico la verità, sono molto dubbioso. Stiamo ballando sull’orlo del precipizio e sembra che molti non se ne accorgano. Un vecchio proverbio dice che il giudizio è buono quello di prima, e che dopo le lacrime di coccodrillo servono a poco. Stiamo attenti, rispettiamo le regole, facciamo insomma il nostro dovere, se il giocattolo si rompe questa volta sarà dura aggiustarlo”.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Giuliano Santucci il 12/11/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



CALCIO & VIOLENZA. Per 2 giocatori arrivano anche i Daspo!

Dopo le aggressioni e le maxi squalifiche, arrivano anche i Daspo. Due calciatori banditi per un anno non solo dai terreni di gioco, ma anche dagli stadi. Non potranno più mettere piede a qualunque manifestazione sportiva i giocatori che il 6 novembre,...leggi
01/12/2021

Balestrieri: "Sputi per una partita di calcio...mi vergogno per loro"

FILOTTRANO. Ne 2021 in piena pandemia da Covid e con tanti altri problemi che ci attanagliano nella vita quotidiana, è ancora concepibile perdere la testa per una gara di calcio? La stragrande maggioranza degli appassionati probabilmente risponderebbe di no, ma purtroppo c’è una sparuta minoranza che non riesce proprio a mantenere la calma. Campionato di Seco...leggi
29/11/2021

Giornalista palpeggiata: il tifoso molestatore è anconetano

Identificato il tifoso autore delle molestie nei confronti della giornalista di Toscana TV Greta Beccaglia, palpeggiata in diretta tv all'uscita dello stadio Castellani al termine dell'incontro Empoli-Fiorentina. La polizia avrebbe individuato come responsabile un 45enne residente a Chiaravalle (provincia di Ancona), A. S. (le inizial...leggi
29/11/2021

A 50 anni fa il suo esordio in Prima Categoria

Siamo nel girone B di Prima Categoria, 9^ giornata, la gara è Sampaolese-Montemarciano (finita 0-4). Al minuto 80 entra per la squadra locale un giocatore classe 1971. E' Rossano Gagliardini, che a 50 anni, compiuti lo scorso 13 luglio, non ha smesso con la sua passione da calciatore. Già tesserato in passato con la Sampaolese e c...leggi
23/11/2021

Giuliani: "Vi racconto l'aggressione subita a Vallemiano"

SENIGALLIA. Gianluca Giuliani (foto), allenatore del Senigallia Calcio, a Il Resto del Carlino racconta l'aggressione sul campo di Vallemiano da parte di un giocatore del Piano San Lazzaro."In tanti anni di calcio non mi era mai capitato un episodio del genere". E racconta il momento dell'aggressione: "C’è stato un f...leggi
10/11/2021

2^ CAT. Allenatore riceve un calcio all'addome e finisce in ospedale

Si sono scaldati gli animi al termine di Piano San Lazzaro-Senigallia Calcio (Seconda Categoria C) vinta per 2-0 dalla squadra ospite. Al termine del primo tempo in mezzo al parapiglia l'allenatore del Senigallia Gianluca Giuliani è stato colpito con un calcio all'addome da un giocatore del Piano San Lazzaro. Per il tecnico senigalliese è stato ne...leggi
06/11/2021

Campanelli: "Condanniamo gli insulti ma le multe sono troppo pesanti"

OSIMO. "Sono episodi che condanniamo, ma le multe sono troppo sproporzionate". A parlare a Il Resto del Carlino è il presidente dell’Osimana Antonio Campanelli (foto) dopo l’ammenda di 800 euro comminata dal giudice sportivo proprio all’Osimana dopo la partita persa una settimana fa dai giallorossi in casa contro l’Atletico MondolfoMarott...leggi
06/11/2021

E' l'Eccellenza, sembra la C. Che forza i 1.000 del 'Bianchelli'!

Lo stop per Covid ha riacceso la passione dei marchigiani per il calcio dilettantistico. Basta vedere lo scenario di domencia scorsa dello stadio "Bianchelli" di Senigallia: oltre 1.000 tifosi hanno assistito alla sfida di Eccellenza tra Vigor e Marina. Una cornice da partita di due categorie superiori.Il presidente vigorino Franco Federiconi...leggi
03/11/2021

Carrassi, poker! "Per Tommaso e Isabel. Obiettivo? Superare quota 18"

Ha giocato con Collemarino, Marina, Filottranese, Osimana, Osimo Stazione, è alla quarta stagione con l'FC Osimo e dopo 5 giornate lo score dei gol sta letteralmente volando: 8 reti e capocannoniere del girone C di Seconda categoria. Nell'ultima partita contro il Ponterio (4-1) ha calato il poker!Cristian Carrassi (foto, ...leggi
25/10/2021

Torna l'incubo Covid? 20 baby giocatori in quarantena

Nelle ultime ore si registra un aumento di casi Covid nelle Marche. Un focolaio scoppiato nella Vallesina (provincia di Ancona) ha interessato anche il mondo del calcio giovanile. "Martedì un giocatore di 10 anni ha scoperto, da uno screening a scuola, di essere positivo - riporta il Corriere Adriatico -. La domenica prima aveva giocato con i compagni della Junior Jesina in un d...leggi
25/10/2021

Tre gol e due assist: Cordella si presenta all'Atl. MondolfoMarotta

MONDOLFO. Vola l’Atletico MondolfoMarotta nel girone A del campionato di Promozione. Alle spalle della lanciatissima Osimana, spiccano le prestazioni della società nata l’estate scorsa dall’unione di due realtà dello stesso Comune. L’uomo immagine del nuovo corso societario è senza alcun dubbio Giovanni Corde...leggi
12/10/2021

Chi spende poco e bene, vola! Chiedere al Marina come si fa

MARINA DI MONTEMARCIANO. Quattro vittorie di fila, il Marina vola a punteggio pieno nel campionato di Eccellenza. "Ci fa piacere essere in cima alla graduatoria, un risultato tanto bello quanto inaspettato – ammette il mister Nico Mariani a Il Resto del Carlino -. E’ un momento molto positivo, nonostante ciò dobbiamo rimanere con i piedi ben sa...leggi
05/10/2021

Buonaventura: "Osimana squadra solida ma le avversarie non scherzano"

OSIMO. Fa sentire la sua voce forte e chiara l’Osimana, che guida la classifica del girone A di Promozione dopo le prime 4 giornate di campionato. Reduce dal rotondo successo esterno in casa del Cantiano, abbiamo ascoltato il parere di Alex Buonaventura (foto), l’attaccante giallorosso autore sabato scorso di una bella dopp...leggi
04/10/2021

Thomas Galli: "La tripletta all’esordio mi dà stimoli incredibili"

SENIGALLIA. Arrivi in una squadra dopo un lungo periodo di inattività, all’esordio in campionato segni tutte e 3 le reti che consentono alla tua squadra di vincere in trasferta. Non è la trama di un film sul mondo del pallone, né tanto meno un sogno di una notte di fine state, ma la splendida realtà vissuta da Thomas Galli (foto) lo scorso saba...leggi
01/10/2021

Grande festa della Junior Jesina per Roberto Mancini

JESI. Al Campo Boario di Jesi la sorpresa del ct Roberto Mancini per gli atleti della scuola calcio che porta il suo nome. “L’importante è divertirsi!”, il monito del Mister a tutti gli atleti della Junior Jesina L. Scuola Calcio Roberto Mancini. “Tra la scuola e Roberto Mancini c’è un legame profondo. Vi...leggi
16/09/2021


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,12047 secondi