Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Macerata


"Un privilegio poter giocare il derby Maceratese-Civitanovese"

Il parere del doppio ex Matias Miramontes: "Sono tornato in Argentina, ma seguo sempre con attenzione il calcio marchigiano"

ROSARIO. Il derbissimo tra Maceratese e Civitanovese è ormai alle porte, domenica l’Helvia Recina dovrebbe ribollire di passione, per una gara che le due tifoserie non considerano come le altre. Un match che sarà seguito anche dall’altra parte del mondo, in Argentina infatti c’è un doppio ex che non ha mai dimenticato il calcio marchigiano e due delle piazze più importanti in cui ha giocato. Stiamo parlando di Matias Miramontes, che ad inizio pandemia ha scelto di tornare in patria per mettere radici.

“Anche in Argentina la passione per il calcio rimane intatta. Attualmente lavoro con mio padre, ma nel weekend scendo ancora in campo qui a Rosario, con una formazione che milita in un campionato simile alla vostra Serie D - ci racconta Miramontes - il calcio marchigiano lo seguo sempre, seguo le sorti dell’Ancona, della Civitanovese, della Maceratese e spesso mi capita di parlare con alcuni amici che ancora giocano lì, soprattutto tra Eccellenza e Promozione”. Domenica è in programma il derbissimo, una sfida che Miramontes conosce bene per averla giocata con la maglia rossoblù. La persona ideale al quale chiedere un parere.

Quello tra Maceratese e Civitanovese è un derby molto bello, che meriterebbe di essere giocato in qualche categoria superiore. Io ho avuto il privilegio di giocarlo con la maglia della Civitanovese ed è stata una bellissima esperienza al di là dei risultati. Ho avuto modo di vivere entrambe le piazze e le società, anche se in maniera diversa. A Civitanova mi trovavo molto bene con la città ed i tifosi, peccato dover andar via per delle incomprensioni con il Presidente, che mi spinsero a trasferirmi all’Osimana, pur restando a vivere a Civitanova, città alla quale mi sentivo molto legato. A Macerata invece è stata un’avventura troppo breve, abbiamo giocato una sola partita, poi il covid fermò tutto. Sicuramente avremmo potuto fare qualcosa di importante in quella stagione, c’era un bel gruppo, con giocatori dalle ottime qualità. C’era una bellissima società, con un Presidente che stimavo molto - dichiara il centrocampista sudamericano - ho visto che quest’anno le due squadre hanno avuto un percorso un po’ diverso. La Civitanovese era partita male, poi nell’ultimo periodo sta facendo bene e ha recuperato molti punti. Al contrario la Maceratese era partita alla grande e adesso invece ha avuto qualche problema di troppo. Da un punto di vista gestionale invece non mi è piaciuto molto come si sono comportate. Mi è dispiaciuto vedere trattato così Mastronunzio, al di là di quello che può essere accaduto internamente con la Maceratese. Lo stesso vale per la Civitanovese, vedere arrivare parecchi giocatori e poi mandarli via dopo un paio di settimane è qualcosa che non sopporto. La gestione della squadra è molto importante e in società blasonate come queste non dovrebbero succedere, perchè poi incidono anche sull’andamento del campionato”.
Infine Miramontes ci dice il suo pronostico sul campionato: “Penso che il Chiesanuova sia messo molto bene per la vittoria finale. Le altre dovranno accontentarsi dei playoff, un traguardo che sicuramente riusciranno a raggiungere sia Maceratese che Civitanovese, poi lì sarà una storia a sé”.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 24/03/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



BONVECCHI: "Dopo il sogno la dura realtà. Serve grande organizzazione"

CHIESANUOVA. Passano i giorni dopo l’approdo nel Campionato di Eccellenza e pian piano, in paese e all’interno della dirigenza del Chiesanuova, si inizia a prendere coscienza di ciò che è avvenuto. Un evento sportivo di portata enorme, per una piccola frazione di circa 800 abitanti, che si troverà a competere nel massimo torneo ...leggi
01/07/2022



Armellini: una famiglia...Eccellente!

Abbracciati, sorriso stampato sul volto, maglietta celebrativa.Non capita tutti i giorni di festeggiare una promozione in Eccellenza, ma a casa Armellini quest’anno hanno voluto proprio esagerare, festeggiandone addirittura due.Eh si, perché papà Andrea, un passato da giocatore professionista, quest’anno si è laureato campione del gi...leggi
24/06/2022


Recanatese campione d'Italia: "Una stagione storica"

La Recanatese si conferma la migliore squadra d'Italia tra le vincitrici dei campionati di Serie D. I giallorossi, dopo aver superato il Novara il semifinale, hanno avuto la meglio contro un altro pezzo grosso come il Giugliano. Nella finalissima la squadra di mister Pagliari ha vinto ai calci di rigore, dopo che i tempi regolamentari erano terminati sull'1-1, ...leggi
16/06/2022

PROMOZIONE B. Monturano Campiglione in finale: poker alla Civitanovese

Monturano Campiglione - Civitanovese 4-1MONTURANO CAMPIGLIONE: Isidori, Muzi, Viti, Islami (37’st Bracciotti), Finucci, Cerquozzi, Domi (21’st Babucci), Petruzzelli (41’st Mastrillo), Moretti, Bracalente (27’st Fabiani), Santarelli. Allenatore: BugiardiniCIVITANOVESE: Monti, Smerilli, Ruggeri, Mariani, Rossini (1’st Carissimi), Balloni,...leggi
15/06/2022


Gnonto-mania! A 10 anni vinse la Friends Cup di Potenza Picena

Il giorno dopo Italia-Germania di Nations League, terminata 1-1, tutti a parlare del 18enne Wilfried Gnonto, tra i protagonisti della partita e uomo assist in occasione del gol di Pellegrini. Il giocatore, che oggi gioca in Svizzera ma con un passato nelle g...leggi
05/06/2022

SECONDA F. Borgo Mogliano: blitz a Sarnano e vittoria del play-off

Finale play-off Seconda Categoria girone FSarnano - Borgo Mogliano 0-2SARNANO: Pennesi Roberto, Genitlucci (87' Carducci), Sebastiani (72' Dembelé), Torresi, Pennesi Alessandro (66' Tiberi), Ferrero (66' Millozzi), Sinigallia, Sebastianelli (59' Verdicchio), Eclizietta, Conforti, Atragene.BORGO MOGLIANO: Curzi, De Angelis, Mochi, Appign...leggi
05/06/2022

Pollenza promossa in Prima! "Doppio salto che ci rende orgogliosi"

POLLENZA. Un successo quello del Pollenza, nel girone F di Seconda categoria, che pochi avevano pronosticato, ma che nel corso della stagione ha preso corpo, fino ad arrivare ad una fase finale addirittura travolgente. Le parole del presidente Miche Paoloni: “Inizialmente abbiamo trovato delle normali difficoltà di...leggi
31/05/2022

La promessa di Pierantoni è realtà: Vigor Montecosaro in Prima!

La Vigor Montecosaro vola in Prima categoria. E il prossimo anno sarà derby con il Montecosaro, retrocesso dalla Promozione. Il direttore generale Leonardo Fontana e il tecnico Gregory Pierantoni raccontano questa splendida cavalcata nel girone E di Seconda categoria (...leggi
29/05/2022


La Coppa Italia Promozione è della Vigor Castelfidardo!

Potenza Picena- Vigor Castelfidardo 1-2POTENZA PICENA: Natali; Fini (dal 92' L. Baldoncini), Telloni, Pepi, Greco, Dutto, Foglia, Vecchione (dal 55' Nardacchione), Abbrunzo, Mancini, Perrella. All.: G. Santoni.VIGOR CASTELFIDARDO: Lombardi; Bandanera, Perna (dall'80' Stacchiotti), Lu. Polzonetti, Marconi, Santoni (dal 46' Terré), Gambacorta, Carini, Rombini (...leggi
25/05/2022

PLAY-OFF SERIE D. Sambenedettese in finale: espugnato Tolentino

Tolentino - Sambenedettese 0-1TOLENTINO: Bucosse, Salvatelli (48'st Moscati), Stefoni, Bonacchi, Miccoli (45'st Cicconetti), Nonni, Mengani (27'st Fofana), Tortelli (40'st Conti), Padovani, Zammarchi, Capezzani (21'st Bartoli). A disp. Marrichi, Di Biagio, Tartarelli, Lattanzi. All. MosconiSAMBENEDETTESE: Knoflach, Conson, Pica, Cardella (42'st Ferri Marini), Fall, ...leggi
25/05/2022


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,18143 secondi