Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Ascoli Piceno


MONTICELLI. In rete la coppia Iachini-Carillo. Due nomi, tanti ricordi

Per qualcuno è stato un tuffo in quegli anni '80 quando i loro genitori giocavano con l'Ascoli in Serie A

Per molti sportivi marchigiani che seguono da tanti anni il calcio, dalla Serie A fino ai dilettanti, quella si sabato scorso non è stata una giornata come le altre e vi spieghiamo perché. I più attenti avranno certamente notato il risultato della gara tra Monticelli e Casette Verdini, nel girone B del Campionato di Promozione. A far notizia non è stato tanto il punteggio, vittoria dei piceni 2-1 che ci può stare tranquillamente, ma gli autori dei gol. Sono andati in rete due ragazzi con dei nomi che non possono passare inosservati: Jari Iachini e Manuel Carillo. Per molti, leggere sulla nostra App i marcatori della partita sarà stato un tuffo al cuore, un ritorno alla giovinezza di quei favolosi anni ‘80, quando la Serie A era senza alcun dubbio il campionato più bello e difficile del mondo e Ascoli era uno dei campi più temuti della massima serie. I tifosi e gli appassionati, non proprio di primo pelo, ricorderanno senz’altro i due terribili centrocampisti bianconeri che davano il cuore per la squadra della loro città, corsa, grinta, determinazione e una grande umiltà li hanno sempre contraddistinti.

Giuseppe Iachini ha avuto una carriera più importante, arrivando anche alla Nazionale maggiore, ma il curriculum di Giuseppe Carillo è stato comunque di altissimo livello e di lui si ricorderà per sempre una gara passata alla storia. Carillo resterà nella mente dei tifosi come l’uomo che fermò Maradona, in un’epica Ascoli – Napoli, il mediano ascolano limitò al massimo le giocate del più grande fuoriclasse della storia del calcio, guadagnandosi la stima e l’affetto di migliaia di tifosi. Una volta appese le scarpe al chiodo, Iachini ha intrapreso con successo la carriera di allenatore e Carillo è sempre stato il suo fedele “secondo”. Insieme hanno scritto altre pagine di storia, tra le altre, con squadre importanti come Fiorentina, Empoli, Sassuolo, Udinese, Sampdoria, Palermo e Brescia.

Ora la storia sembra ripetersi, i loro figlioli si sono trovati insieme in questa stagione al Monticelli, non avranno forse le potenzialità dei loro padri, ma sono comunque due attaccanti di lusso per la categoria, e non hanno perso tempo per timbrare il cartellino. Iachini-Carillo una coppia che si tramanda per generazioni, due nomi che hanno fatto sognare e sospirare tanti appassionati e che continueranno a farlo ancora. Dalla panchina o direttamente dal campo il binomio va avanti, un legame inscindibile con quel calcio romantico che oramai, purtroppo, stiamo dimenticando.

Print Friendly and PDF


Free Image Hosting at FunkyIMG.com
  Scritto da La Redazione il 03/10/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



GIORNATA DELLA MEMORIA: le iniziative del Comitato Regionale Marche

ANCONA  – Domani, venerdì 27 gennaio, è la Giornata della Memoria per commemorare le vittime dell’Olocausto, per non dimenticare mai quanto accaduto. Una disumanità che è rimasta nella storia e che ha causato la morte di milioni di innocenti. La Lega Nazionale Dilettanti scende in campo attraverso numerose iniziative, sia in ambito n...leggi
26/01/2023

SAMBENEDETTESE. Caos nel settore giovanile, se ne va anche Zazzetta

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Un vero e proprio terremoto quello che si è abbattuto in casa Sambenedettese nel primo pomeriggio di oggi e che ha come epicentro il settore giovanile rossoblù. Alle famiglie dei giovani tesserati è arrivata infatti la comunicazione da parte dello staff tecnico delle varie formazioni, riguardo alla sospensione dell...leggi
24/01/2023


Il Piceno festeggia l'esordio in Serie A di Flavio Paoletti

Un giovane marchigiano ha fatto il suo esordio in Serie A con la maglia della Sampdoria: Flavio Paoletti. Centrocampista classe 2003 (compirà 20 anni il prossimo 16 gennaio) è entrato dalla panchina al minuto 83' nella gara di campionato al Marassi contro il Napoli, terminata sul risultato di 2-0 per i partenopei. Nato a San Benedetto del Tronto e residente a...leggi
08/01/2023


CALCIO PARALIMPICO. Grande festa per la 2^ giornata di campionato

ASCOLI PICENO - Sabato 3 dicembre, in occasione della Giornata Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità, DCPS e Settore Giovanile e Scolastico hanno aderito all’iniziativa organizzata allo stadio Monterocco di Ascoli Piceno in occasione della seconda giornata del campionato Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale. Le...leggi
04/12/2022

ECCELLENZA. Quando due Andrea Petrucci segnano nello stesso giorno

Nelle foto: a sx Andrea Petrucci (classe '91 dell'Atletico Azzurra Colli), a dx Andrea Petrucci (classe '03 dell'Atletico Gallo) ECCELLENZA. Una situazione più unica che rara quella andata in scena nella domenica di Eccellenza appena trascorsa. Una giornata nel segno di Andrea Petrucci, nome omen verrebbe da dire, protagonista assoluto...leggi
22/11/2022


Comitato Regionale e Unicef Marche siglano un patto di collaborazione

ANCONA – Tutto è iniziato un po’ per caso e poi è decollato in maniera spontanea sino a far sbocciare una meravigliosa amicizia. Questa mattina nella sede del Comitato Regionale Marche di via Schiavoni si è tenuta la conferenza stampa di presentazione di una prima, nuova, iniziativa che ha dato il là a una presente e futura c...leggi
17/11/2022

Comitato Marche. Il Presidente Panichi incontra i media regionali

ANCONA. Un incontro interessante e ricco di spunti, quello tenutosi oggi presso la sede del Comitato Regionale Marche. Un faccia a faccia del Presidente Ivo Panichi con le principali testate giornalistiche: video, carta stampata e on-line, per fare un punto sul movimento dilettantistico nella nostra regione. Nella sua introduzione il presidente, affianc...leggi
10/11/2022

Un Ds che gira scortato per le minacce. Alla Samb succede anche questo

Un direttore sportivo di un club di Serie D costretto a girare scortato per le minacce dei tifosi? E' quanto sta capitando al Ds della Sambenedettese Vittorio Cozzella che in conferenza stampa denuncia una situazione assurda: "Sono venuto qui scortato dalla polizia, mi sembra una cosa surreale. Devo evidenziare purtroppo che domenica è success...leggi
04/11/2022

GROTTAMMARE. Palanca? No, Para-nca: due rigori parati in una partita

Un pareggio, ma tante emozioni nella gara di sabato scorso in Promozione B tra Grottammare ed Atletico Centobuchi. Oltre ad uno strepitoso gol di Andrea Liberati per gli ospiti, spicca un protagonista assoluto: Mattia Palanca, portiere di casa, ha messo la sua impronta sulla gara con una prestazione da...leggi
31/10/2022

Due incidenti fortuiti hanno funestato l'ultimo weekend calcistico

Quello appena trascorso non è stato un fine settimana fortunato per alcuni calciatori che disputano i campionati dilettantistici della nostra regione. Un paio di incidenti piuttosto seri hanno funestato lo sviluppo delle gare e costretto gli atleti a ricorrere alle cure delle strutture sanitarie. Nella gara del girone G di Seconda categoria tra la Polispo...leggi
31/10/2022

Infortunio all'arbitro: a Castignano e Matelica gare sospese

Giornata sfortunata per i direttori di gara dal punto di vista fisico. Sono state infatti 2 le gare sospese per problemi fisici dei direttori di gara.A Castignano (Prima categoria D) nel corso del primo tempo una probabile distorsione alla caviglia ha fermato l'arbitro, che pur provando a resistere, è stato dopo qualche minuto costretto al triplice fischio che pone...leggi
22/10/2022

Seproni, tripletta con dedica: "A Stefano, ti aspettiamo!"

“E' stata davvero una grande emozione ed una bella soddisfazione aver realizzato tre reti – ci racconta Seproni alla fine della gara vinta contro l'Offida United -. Non mi era mai capitato fino ad ora. Ci ero andato vicino tre anni fa ed in quel caso mi fermai alla doppietta. Sono felice soprattutto per aver contribuito alla conquista dei...leggi
10/10/2022


Vai all'edizione provinciale
Change privacy settings
Tempo esecuzione pagina: 0,06235 secondi